Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 31-05-2007, 13.23.18   #451
Frasesia
Ospite abituale
 
L'avatar di Frasesia
 
Data registrazione: 07-02-2006
Messaggi: 140
Riferimento: Beati gli ultimi

Citazione:
Originalmente inviato da visir
Al nostro amico (1980) che vuole essere il primo uomo per una donna immacolata (direi intonsa come le scatolette di tonno) risponderei che lo stesso Gesù disse: beati gli ultimi (con tutto il rispetto naturalmente per i credenti).

Quindi in senso lato meglio essere l'ultimo che il primo, ammesso che faccia qualche differenza.

Non finisco mai di stupirmi del modo che ogni uomo adotta per complicarsi la vita.
Lungi da me l'idea di farti cambiare opinione, io personalmente penso che deflorare una vergine sia una faticaccia (parlo per esperienza) che lascio volentieri ad un altro...ma è la mia pigrizia che parla.
Salvo poi spiegare alla pulzella tutte quelle cose che fanno da contorno e che insomma ci siam capiti fanno tanto felici noi bipedi, uff...che barba.

C'è a chi piace costruirsi le cose (bricolaure) e a chi piace averle già pronte (trombeur), per me è una questione di così lontana eco che fatico a scrivere.

In un mondo divorato da tante sofferenze e dalla follia mancava solo questa (peraltro affatto nuova) curiosità.
.............................. .............................. ....Concludo per il nostro amico, a cui va il mio benevolissimo sorriso, ed una carezza sul capino, direi quasi papale, che la verginità è di valore solo se riferita al prodotto della mente ovvero ad un ritorno ad uno stato sano e intatto dalle paturnie del mondo.

Scusate,....


Tra alti degni di nota e bassi dove ti sei adeguato al Topic evidenzio solo questo!....Speriamo che sia inteso come di dovere......
Frasesia is offline  
Vecchio 01-06-2007, 01.40.15   #452
luca468
Ospite abituale
 
Data registrazione: 04-09-2006
Messaggi: 46
Riferimento: Preferirei che mia moglie fosse VERGINE

Citazione:
Originalmente inviato da Franco
luca468,

scrivi:"Ma basta con sta storia"

Cosa intendi comunicare? "Semplicemente" il tuo disagio? Intendi dire che per te questa discussione é inqualche modo insensata? Dura da troppo tempo?
Hai forse letto tutti i posts?

Alla lettura del tuo messaggio, tra le varie cose, ho ricordato un passo di un intervento di Elia facente parte di questa disussione che vado a citare:"Certo che mi avete fatto sorridere un po' con quanto ho potuto leggere in generale su questo thread.

Scrivete come se tutti su questa terra non siano più vergini dopo l'età di 16 anni, o perché no, anche prima.

Ma stanno veramente così le cose, su questa terra?

No, per nulla. (oltre il fatto, che andando via dal mondo "avanzato", si finisce in un mondo totalmente differente dal nostro, quasi impensabile per alcuni - ho l'impressione)"


Riflessione acuta! In che mondo pensi di vivere luca468? In quale parte del pianeta terra credi di vivere? Credi di vivere in un mondo occidentale "opulento", "colto" e "sessualmente emancipato"? Credi che nella civiltà ocidentale, accanto alla ricchezza "materiale", accanto all'alto livello culturale ci sia anche qualcosa come un'effettiva maturità sessuale? Sai nulla del cittadino statunitense condannato a 10 anni di carcere per aver praticato l'infibulazione alla figlia di 2 anni? Tra il luca468 che si vergogna della propria condizione di verginità e il caso del cittadino facente parte degli United States of America, vedo continuità.
Chiesto en passant:"A qualcuno risulta che dai vertici della chiesa romana sia arrivata una condanna di qualche tipo?

Dici di vergognarti di essere vergine a 24 anni. Ritieni forse di essere una mosca bianca? A me non sorprende affatto che tu sia vergine a 24 anni!

Scrivi:"la verginità non è un valore specialmente sopra i 18 anni, è solo autorepressione "

Dici che la verginità non é un valore. E con ciò? Milioni di persone ti direbbero che lo é? E allora?
Dici che é solo autorepressione. Faccio difficoltà a capire! Auto-repressione?
Tu ti saresti auto-represso? Sei proprio certo? Sei forse a conoscenza di un periodo della tua vita in cui hai cominciato a pensare e decidere di auto-reprimerti sessualmente? Può in generale un bambino sano arrivare ad un certo punto a decidere di non essere più sano? Puo' un bambino sano arrivare a decidere di auto-reprimersi sessualmente? Puo' cioè arrivare a volere, decidere di farsi del male? Io ritengo di no. Idee del genere sono funzionali - tra le varie cose - alla nacessità dello psico-terapeuta di turno di guadagnarsi il proprio pane quotidiano.

Scrivi:"mentre ammiro le donne esperte e che si sono sapute divertire, ben venga se lo hanno fatto solo per divertirisi usando contraccettivi, significa che non hanno paura di divertirsi e che sono forti."


Vorrei comprendere meglio. Cosa intendi con "donne che si sono sapute divertire?" Vorrei comprendere in che modo associ cose come " donne esperte", " divertimento delle donne esperte" e "forza delle donne che si sono divertite nell'esperienza sessuale".


Franco

Ho compiuto 25 anni e sono ancora vergine, vorrei provare il sesso adolescenziale ma ormai non posso più, se non ci fossero quelli che la pensano come te probabilmente non avrei questo problema.

Vergogna, sono pronto a scommettere che lo hai fatto molto prima di 25 anni tu!
luca468 is offline  
Vecchio 01-06-2007, 09.37.37   #453
gentlemen
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-12-2006
Messaggi: 76
Riferimento: Preferirei che mia moglie fosse VERGINE

Citazione:
Originalmente inviato da Rejoice
Per Gentlemen,
non capisco assolutamente le tue perplessità. Da quello che ho potuto capire tu pensi che da parte del mio fidanzato ci fosse stato come un secondo fine nel scegliersi una ragazza tanto più giovane di lui? E poi, scusa, esiste un'età giusta per iniziare ad amare?
Stiamo parlando di amore, non stiamo parlando di primi rapporti sessuali. L'amore ci può anche stare da giovanissimi; quello che è assurdo è fare sesso a 14 anni. Quello è che è sbagliato. Poi perché trovi assurdo che un ventenne si innamori di una tredicenne? Se alla base di tutto c'è l'amore, il rispetto, la dignità e tutto il resto... non vedo quali perplessità ci possano essere.
E comunque preciso che non si è trattato assolutamente di infanzia rubata come hai detto tu. Io sono stata sempre libera nelle mie scelte. Se il rapporto non fosse andato bene o se lui non si fosse comportato bene con me, l'avrei lasciato senza pensarci due volte. Nessuno, tantomeno lui, mi ha mai imposto nulla. E mi ha sempre rispettato. E poi dimentichi un piccolo particolare: noi due ci amavamo e con il passare del tempo abbiamo deciso anche di sposarci e di mettere su famiglia. Non vedo perché una cosa del genere tu per tua figlia non la vorresti... Allora sarebbe meglio per te, forse, sapere che tua figlia già a 15 anni ha cominciato la vita sessuale o lo fa con tutti i fidanzati?
Sarebbe meglio così?
Ciao Rejoice, scusami se ti rispondo solo ora....io esprimevo una mia idea, non giudico la tua storia, ci mancherebbe, anche perchè vedo che sei felice e ti senti realizzata, ed è questo quello che conta realmente.
Erano mie opinioni generiche.
Per una mia futura figlia ?....Le augurerei di essere felice, cercherò di trasmettere i valori che sento dentro, e cercherò di dialogare sempre con lei....poi la vita se la costruirà lei.
gentlemen is offline  
Vecchio 01-06-2007, 09.52.02   #454
gentlemen
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-12-2006
Messaggi: 76
Riferimento: Beati gli ultimi

Citazione:
Originalmente inviato da visir
Al nostro amico (1980) che vuole essere il primo uomo per una donna immacolata (direi intonsa come le scatolette di tonno) risponderei che lo stesso Gesù disse: beati gli ultimi (con tutto il rispetto naturalmente per i credenti).

Quindi in senso lato meglio essere l'ultimo che il primo, ammesso che faccia qualche differenza.

Non finisco mai di stupirmi del modo che ogni uomo adotta per complicarsi la vita.
Lungi da me l'idea di farti cambiare opinione, io personalmente penso che deflorare una vergine sia una faticaccia (parlo per esperienza) che lascio volentieri ad un altro...ma è la mia pigrizia che parla.
Salvo poi spiegare alla pulzella tutte quelle cose che fanno da contorno e che insomma ci siam capiti fanno tanto felici noi bipedi, uff...che barba.

C'è a chi piace costruirsi le cose (bricolaure) e a chi piace averle già pronte (trombeur), per me è una questione di così lontana eco che fatico a scrivere.

In un mondo divorato da tante sofferenze e dalla follia mancava solo questa (peraltro affatto nuova) curiosità.
Credo che il massimo dell'ambizione per un uomo dovrebbe essere di amare ed essere riamato da una ex prostituta, per due semplici ragioni, quasi tre.

La prima è che la signorina in questione avendone visti tanti (di uomini non pensate male porecellini!) scegliendo me dimostrerebbe la mia unicità e preziosità (si dice così?).

La seconda è che non dovrei temere che per curiosità o inesperienza si cerchi qualche altro maschio, pacificandomi da quella cosa buffa e deleteria che è la gelosia.

Da ultimo, considerando che ella, dopo qualche anno di onorata professione, avrà certamente accumulato una discreta sommetta risulta un fatto che in assoluto, la rende la migliore compagna degli ultimi anni di vita (50/80) di un uomo.
Non parlando poi che la conversazione con la peripatetica (scuola filosofica di antichissimo lignaggio), adusa ad ogni stranezza del genere umano, possa essere interessantissima et istruttiva nelle tranquille sere d'inverno quando fuori non c'è niente da fare.

Concludo per il nostro amico, a cui va il mio benevolissimo sorriso, ed una carezza sul capino, direi quasi papale, che la verginità è di valore solo se riferita al prodotto della mente ovvero ad un ritorno ad uno stato sano e intatto dalle paturnie del mondo.

Scusate, ma ora vado a casa a controllare se la mia verginale sposa si è liberata dalla catena....
Faticaccia...???????????????
L'eventuale difficoltà ad entrare è spesso causata da uno stato generale di tensione, che porta le pareti vaginali a non lubricarsi a dovere, a non dilatarsi bene, e quindi creano la sensazione che la penetrazione sia difficile, perchè bisogna "aprire" la vagina della vergine(che brutta espressione, ma serve a render bene l'idea che passa nella mente del maschio......).....quando invece se il rapporto è naturale, rilassato non si trova difficoltà alcuna.
Per gli uomini con poca esperienza:....L'imene(così tanto decantato da maschile ignoranza) è una sottilissima membrana, una pellicina, non sempre presente, che solo in parte avvolge l'ingresso della vagina(qualcuno pensa pure che questa sia chiusa....povera ignoranza....), ma solo in piccola parte....il primo, o i primi rapporti, comportando sfregamento fanno sì che questa pellicina si laceri e causi la perdita di qualche gocciettina di sangue.....e ciò non sempre avviene.....ed ecco allora che il maschio è avvolto dal panico e dai dubbi...."....non ti ha fatto male...???....non è uscito sangue...????.....allora non eri vergine...???????....."
Quanti rapporti rovinati da queste finte conoscenze......
gentlemen is offline  
Vecchio 01-06-2007, 09.56.02   #455
gentlemen
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-12-2006
Messaggi: 76
Riferimento: Preferirei che mia moglie fosse VERGINE

Perchè un uomo vorrebbe che la donna che ama non avesse avuto rapporti precedenti:
Dico quello che penso per me:
Innanzitutto il dispiacere è dettato dal fatto di non aver condiviso una emozione significativa.....a me è successo due volte, una con una ragazza che non me lo aveva detto, e che cmq voleva farlo....non eravamo entrambi molto innamorati, passione sì, e non me ne accorsi neanche, me lo disse lei dopo....ma era una avventura estiva....la seconda volta che l'ho fatto con una vergine è stato con la mia ultima ex, con cui sono stato 5 anni....è emozionante perchè sentivo molto il fatto che lei avesse scelto me, che stava provando un qualcosa di nuovo e lo provava con me...mi sentivo scelto...lo sò è un istinto, ma è così.....ma soprattutto dopo....con il tempo, è bello sapere che lo ha fatto solo con Te....ti dà il senso di un qualcosa che sei riuscito ad avere solo tu.....lei aveva 18 anni, quindi anche normale che fosse vergine....lei aveva ed ha una forte moralità, ma non dava valore alla verginità, dava valore all'Amore(cosa più importante)............in una donna più grande può essere un simbolo di serietà, un modo x farti capire che è profonda e non si oncede facilmente, e ciò ti renderebbe orgoglioso.
Inutile dire che fà piacere sapere che una donna lo ha fatto solo con te, non siamo ipocriti....però allo stesso tempo è da stupidi, se non peggio, decidere di stare con una ragazza solo perchè vergine....più che stupido è assurdo...le persone vanno viste dentro, nel cuore, apprezzate per le qualità che hanno...e qui si cade nella soggettività......e poi il fatto che sia vergine non vuol dire che non si sia concessa, e che sia non facile....ANZi...talvolta le più calcolatrici lo sono......eppoi esiste sempre la bocca...

Ultima modifica di gentlemen : 01-06-2007 alle ore 11.21.38.
gentlemen is offline  
Vecchio 01-06-2007, 11.38.06   #456
visir
autobannato per protesta
 
L'avatar di visir
 
Data registrazione: 02-05-2002
Messaggi: 436
Se proprio devo dirvela...

Scusate, ma a me della verginità non me ne frega un ciccio, e non dovrebbe interessare a nessun uomo che abbia un po' di semplicità nella testa.

Su come, un piccolo lembo di pelle, come ci ha ginecologicamente spiegato gentleman, possa operare un cambiamento sulla qualità di un rapporto fra due persone che si amano, resta per me un mistero.
Se un uomo è sicuro della sua virilità non teme il confronto con nessuno a patto che attaccato al suo pisello ci sia un vero uomo, non un bambino insicuro.

Poi l'idea bislacca che la verginità sia un dono che la donna fa ad uomo mi fa ridere come un matto.
E' come se andassi da un chirurgo e mi dicesse che non ha mai operato nessuno perchè voleva che io fossi il suo primo paziente, ma voi vi stendereste sul lettino della sua sala operatoria?

Secondo me si da troppa importanza a cose da nulla tralasciando volutamente le cose vere e utili che appunto perchè vere, sono difficili da raggiungere, ed allora ci si fa un problema di un niente fritto.

Difficile è essere intelligenti, sinceri, umani qualsiasi cogl...ne può rimanere vergine, che merito è mai questo?
Per i mussulmani addirittura il paradiso è pieno di sedicenni costantemente vergini...boh!
La madonna era pure lei vergine.
Le sante, tutte vergini...mah!
Formigoni è vergine, pure la Bindi, saranno santi pure loro e non me ne sono accorto?.
Non vi sembra che ci sia qualche cosa di morboso in questa cosa?
Questa pruriginosa ricerca di essere il primo, ma primo di che?

Amici su questo discorso non vi seguo e resto senza parole, che per me è una vera rarità.
Con rossore verginale taccio.
visir is offline  
Vecchio 04-06-2007, 08.09.24   #457
Frasesia
Ospite abituale
 
L'avatar di Frasesia
 
Data registrazione: 07-02-2006
Messaggi: 140
Riferimento: Se proprio devo dirvela...

Citazione:
Originalmente inviato da visir
Scusate, ma a me della verginità non me ne frega un ciccio, e non dovrebbe interessare a nessun uomo che abbia un po' di semplicità nella testa.

Su come, un piccolo lembo di pelle, come ci ha ginecologicamente spiegato gentleman, possa operare un cambiamento sulla qualità di un rapporto fra due persone che si amano, resta per me un mistero.
Se un uomo è sicuro della sua virilità non teme il confronto con nessuno a patto che attaccato al suo pisello ci sia un vero uomo, non un bambino insicuro.

Poi l'idea bislacca che la verginità sia un dono che la donna fa ad uomo mi fa ridere come un matto.
E' come se andassi da un chirurgo e mi dicesse che non ha mai operato nessuno perchè voleva che io fossi il suo primo paziente, ma voi vi stendereste sul lettino della sua sala operatoria?

Secondo me si da troppa importanza a cose da nulla tralasciando volutamente le cose vere e utili che appunto perchè vere, sono difficili da raggiungere, ed allora ci si fa un problema di un niente fritto.

Difficile è essere intelligenti, sinceri, umani qualsiasi cogl...ne può rimanere vergine, che merito è mai questo?
Per i mussulmani addirittura il paradiso è pieno di sedicenni costantemente vergini...boh!
La madonna era pure lei vergine.
Le sante, tutte vergini...mah!
Formigoni è vergine, pure la Bindi, saranno santi pure loro e non me ne sono accorto?.
Non vi sembra che ci sia qualche cosa di morboso in questa cosa?
Questa pruriginosa ricerca di essere il primo, ma primo di che?

Amici su questo discorso non vi seguo e resto senza parole, che per me è una vera rarità.
Con rossore verginale taccio.

sono concetti ragazzi che non potete comprendere perchè giudicate da atei.....invece la Madonna 'vergine' e molti altri esseri umani sulla faccia della terra seguono una loro fede, che li porta a fare delle scelte....c'è chi la fede gli fa avere dei valori c'è chi non glieli fa avere....STOP !
Frasesia is offline  
Vecchio 04-06-2007, 09.52.59   #458
gentlemen
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-12-2006
Messaggi: 76
Riferimento: Se proprio devo dirvela...

Citazione:
Originalmente inviato da Frasesia
sono concetti ragazzi che non potete comprendere perchè giudicate da atei.....invece la Madonna 'vergine' e molti altri esseri umani sulla faccia della terra seguono una loro fede, che li porta a fare delle scelte....c'è chi la fede gli fa avere dei valori c'è chi non glieli fa avere....STOP !
Ancora con la Fede.....Io sono cattolico, ho frequentato sempre ragazze cattoliche, di formazione, ma cmq non integraliste....ma dove le vedi tu tutte queste vergini????
Io credo in molti valori, anche io avrei preferito, per motivi laici, dato che il concetto religioso di castità vale sia per la donna sia per l'uomo, che la mia ragazza o mia moglie fosse vergine, è una cosa normalissima...qualunque persona innamorata ha un mal di pancia se pensa che l'altra metà ha fatto l'amore con un'altra persona prima di conoscersi.....è fuori dubbio, ma anche perchè certe emozioni sono e rimarranno uniche.
Poi ci sono altre motivazioni più personali ed emotivamente soggettive, ma oggi, nel 2007, dire che è un valore è assurdo ed illogico.
Un valore è segno di distinzione tra le persone....l'onestà è un valore, la sincerità, la lealtà, la generosità....e mi sembra normale che una persona non onesta, quindi disonesta e falsa, e quindi che non vive il valore dell'onestà e della sincerità possa essere discriminata nel momento di instaurare o continuare un rapporto di coppia....ma oggi lo stesso si può dire della verginità ????
No.
E' una scelta personale, questo sì, ma non è più un valore, perchè se lo fosse sarebbe giusto e normale che lo si pretenda, o che cmq sia oggettivamente, cioè dalla società, considerato un valore, così come la fedeltà....c'è gente che è infedele, ma la società dà una esplicita condanna morale all'infedeltà, e quindi se uno lascia la propria ragazza perchè non fedele nessuno dice nulla contro, è un valore la Fedeltà: può dirsi lo stesso con la verginità ???
Personalmente per me l'Amore è un valore, la moralità con cui lo si vive, a me turba se una mia fidanzata avesse fatto l'amore in un rapporto non d'amore, lì non lo accetterei, non ci starei bene, ma se innamorata, se in una storia d'amore, dovrei io rifiutarla perchè ha amato un altro, come ho fatto io in passato....???? Certo che avrei desiderato essere il primo, ma è un fattore questo legato soprattutto all'età.
Le persone belle si innamorano, ed è difficile che una persona solare, pulita, senza complessi ad una certa età non abbia avuto una storia d'amore.....poi ci si può lasciare, l'amore può finire....forse si può essere stati un pò meno razionali ed essersi concesse senza riflettere moltissimo, senza asspettare un anno o due.....ma si può farne una colpa ad una ragazza??
Oggi puntare alla verginità sarebbe assurdo perchè oggi la distinzione tra vergine e non-vergine non equivale a quella di buoni e cattivi....sarebbe fuorviante....perchè le donne stesse non lo vivono come un valore.
Conosco qualche ragazza vergine che ha dai 25 anni in sù....chissà come mai di solito non sono carine, spesso sono molto introverse, prive anche di una certa personalità, e per lo più molto chiuse, nel senso che esprimono poco i loro sentimenti....se poi una lo è per fede religiosa, di certo questa forte fede influenzerà anche i rapporti dopo il matrimonio....
Caro Marco, Ti auguro una ragazza Pulita, Onesta, Gioiosa, Generosa, Fedele, spero che per la tua soddisfazione sia pure vergine, ma se la conoscerai già adulta(dai 24-25 in sù) è probabile che non lo sia, ma non per questo non sarà una persona Unica e Splendida, quella giusta e definitiva per Te...
Augurarti che sia solo vergine sarebbe come essere superficiali.....conosco ragazzi che pur di rimanere con la ragazza che si son cresciuti, e quindi vergine all'epoca, vivono storie spente, noiose e con evidenti modi differenti di pensare....

Ultima modifica di gentlemen : 04-06-2007 alle ore 10.40.05.
gentlemen is offline  
Vecchio 04-06-2007, 12.24.15   #459
marcoriccardi1980
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-12-2004
Messaggi: 199
Riferimento: Se proprio devo dirvela...

Citazione:
Originalmente inviato da gentlemen
Ancora con la Fede.....Io sono cattolico, ho frequentato sempre ragazze cattoliche, di formazione, ma cmq non integraliste....ma dove le vedi tu tutte queste vergini????
Io credo in molti valori, anche io avrei preferito, per motivi laici, dato che il concetto religioso di castità vale sia per la donna sia per l'uomo, che la mia ragazza o mia moglie fosse vergine, è una cosa normalissima...qualunque persona innamorata ha un mal di pancia se pensa che l'altra metà ha fatto l'amore con un'altra persona prima di conoscersi.....è fuori dubbio, ma anche perchè certe emozioni sono e rimarranno uniche.
Poi ci sono altre motivazioni più personali ed emotivamente soggettive, ma oggi, nel 2007, dire che è un valore è assurdo ed illogico.
Un valore è segno di distinzione tra le persone....l'onestà è un valore, la sincerità, la lealtà, la generosità....e mi sembra normale che una persona non onesta, quindi disonesta e falsa, e quindi che non vive il valore dell'onestà e della sincerità possa essere discriminata nel momento di instaurare o continuare un rapporto di coppia....ma oggi lo stesso si può dire della verginità ????
No.
E' una scelta personale, questo sì, ma non è più un valore, perchè se lo fosse sarebbe giusto e normale che lo si pretenda, o che cmq sia oggettivamente, cioè dalla società, considerato un valore, così come la fedeltà....c'è gente che è infedele, ma la società dà una esplicita condanna morale all'infedeltà, e quindi se uno lascia la propria ragazza perchè non fedele nessuno dice nulla contro, è un valore la Fedeltà: può dirsi lo stesso con la verginità ???
Personalmente per me l'Amore è un valore, la moralità con cui lo si vive, a me turba se una mia fidanzata avesse fatto l'amore in un rapporto non d'amore, lì non lo accetterei, non ci starei bene, ma se innamorata, se in una storia d'amore, dovrei io rifiutarla perchè ha amato un altro, come ho fatto io in passato....???? Certo che avrei desiderato essere il primo, ma è un fattore questo legato soprattutto all'età.
Le persone belle si innamorano, ed è difficile che una persona solare, pulita, senza complessi ad una certa età non abbia avuto una storia d'amore.....poi ci si può lasciare, l'amore può finire....forse si può essere stati un pò meno razionali ed essersi concesse senza riflettere moltissimo, senza asspettare un anno o due.....ma si può farne una colpa ad una ragazza??
Oggi puntare alla verginità sarebbe assurdo perchè oggi la distinzione tra vergine e non-vergine non equivale a quella di buoni e cattivi....sarebbe fuorviante....perchè le donne stesse non lo vivono come un valore.
Conosco qualche ragazza vergine che ha dai 25 anni in sù....chissà come mai di solito non sono carine, spesso sono molto introverse, prive anche di una certa personalità, e per lo più molto chiuse, nel senso che esprimono poco i loro sentimenti....se poi una lo è per fede religiosa, di certo questa forte fede influenzerà anche i rapporti dopo il matrimonio....
Caro Marco, Ti auguro una ragazza Pulita, Onesta, Gioiosa, Generosa, Fedele, spero che per la tua soddisfazione sia pure vergine, ma se la conoscerai già adulta(dai 24-25 in sù) è probabile che non lo sia, ma non per questo non sarà una persona Unica e Splendida, quella giusta e definitiva per Te...
Augurarti che sia solo vergine sarebbe come essere superficiali.....conosco ragazzi che pur di rimanere con la ragazza che si son cresciuti, e quindi vergine all'epoca, vivono storie spente, noiose e con evidenti modi differenti di pensare....


Gentlemen grazie per l'augurio,

da parte mia ti posso dire quanto segue: quando buona parte dell'universo femminile finirà di considerare la propria verginità "un dono" da regalare ad un uomo speciale, io la smetterò di dire che "preferirei che mia moglie fosse vergine".



Ciao



marcoriccardi1980 is offline  
Vecchio 04-06-2007, 13.47.48   #460
gentlemen
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-12-2006
Messaggi: 76
Riferimento: Se proprio devo dirvela...

Citazione:
Originalmente inviato da marcoriccardi1980
Gentlemen grazie per l'augurio,

da parte mia ti posso dire quanto segue: quando buona parte dell'universo femminile finirà di considerare la propria verginità "un dono" da regalare ad un uomo speciale, io la smetterò di dire che "preferirei che mia moglie fosse vergine".



Ciao



In linea di principio hai pienamente ragione.
La coerenza non è un optional, e alcune donne devono schiarirsi le idee circa alcuni aspetti della loro sessualità, e del loro relazionarsi con gli uomini.
Purtroppo, e dico purtroppo, oggi la maggior parte delle donne non aspetta l'amore definitivo per perdere la propria verginità...è un dato di fatto, nessun tono polemico.
Quindi se c'è qualcuna che dice di voler donare la propria verginità ad uomo speciale lo fà solo perchè vuole "valorizzarsi" e pretendere di più....non per altro sono le più furbe o stupide a dire ciò....tranne poi cedere alla prima storia....nessun problema sia chiaro....bisogna vivere la nostra epoca, e oggi se tu ritenessi la verginità come fondamento nella scelta/innamoramento della tua Donna per la vita commetteresti un grave errore, perchè oggi non è più un valore !!!
Supera questo antagonismo con le Donne, e stai sereno quando ti relazioni a loro....inoltre ho notato che quando affermi che la verginità non ha valore e che oggi le donne non ci credono, e sono un pò come noi maschietti, spesso reagiscono infastidite.....ma io sono così....se è un valore è giusto distinguere, altrimenti non lo è.
gentlemen is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it