Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 29-06-2006, 13.23.15   #11
mandi
Ospite abituale
 
Data registrazione: 22-06-2006
Messaggi: 57
Turaz l' avrà detto a suo modo però il succo é quello... :-) Hai mai pensato viceversa, se comportandosi così lui te ne vuole e ti rispetta? A volte si é come Don Chisciotte contro i mulini..
mandi is offline  
Vecchio 29-06-2006, 13.25.20   #12
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
il concetto di colpa è sostanzialmente frutto di una visione errata.
diciamo duale.
nella vita ogni giorno siamo di fronte a "scelte".
il ragazzo con cui stavi ha "scelto" di non essere consapevole.
tu hai scelto di stare con una persona non consapevole.
queste sono colpe?
no, sono semplicemente scelte.
Ogni cosa che succede nella nostra vita è una meravigliosa occasione per apprendere qualcosa in più di noi stessi.
Ora passerà del tempo e quando ritroverai la tua serenità interiore potrai sfruttare l'occasione di comprendere qualcosa di più di te stessa (soprattutto cosa veramente desideri da un rapporto)
Lui pure se il suo ego mollerà un pò la presa (e per me succederà)

ciao

Ultima modifica di turaz : 29-06-2006 alle ore 13.27.19.
turaz is offline  
Vecchio 29-06-2006, 13.28.51   #13
dalmatina7
Ospite abituale
 
L'avatar di dalmatina7
 
Data registrazione: 09-06-2006
Messaggi: 134
c'ho pensato

c'ho pensato molte volte e con "terrore". Pensare che una persona in realtà non ti vuole bene e non ti rispetta, una persona che ti aveva dimostrato di volertene.
Mi fa sentire un vuoto improvviso questa cosa, come se allora avessi solo perso tempo, come se il mio bene riposto in quella persona non avesse avuto senso.

Eppure io so che si ama incondizionatamente.

Ma tante volte ho pensato: "ma se questo ragazo mi vuole veramente bene, perchè addossarmi tutte le colpe delle sue azioni?", mi rispondo che sono suoi vuoti, sue lacune, sue insicurezze, ma devo rimetterci io?

A 25 anni non sei in grado di assumerti le tue responsabilità senza scaricarle sugli altri?

E' il classico tipo che si da da fare a cercare lavoro per carità, si adatta a tutto, ma quando è scontento allora "è colpa della società", "è colpa dei genitori", "è colpa della politica se non trovo lavoro", però non hai mai voluto studiare, non hai mai voluto tentare verso quello che ti piaceba e ti sei bevuto tutto quello che ti hanno messo davanti...
dalmatina7 is offline  
Vecchio 29-06-2006, 13.29.41   #14
Lucy
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 212
Forse si tratta non solamente di un egoista, ma anche di un terrorista psicologico che è capace di dire per esempio: o fai ciò che io voglio o mi uccido ...

Mi ricordo di una piccola storia con un ragazzo arabe che ha preso il coltello e ha minacciato di tagliare i suoi arteri, perché io non volevo sposarlo ....
(Per me era chiarissimo che non si trattava dell´amore, ma di obtenere un permesso di residenza.)
Lucy is offline  
Vecchio 29-06-2006, 13.29.52   #15
dalmatina7
Ospite abituale
 
L'avatar di dalmatina7
 
Data registrazione: 09-06-2006
Messaggi: 134
ho capito

Citazione:
Messaggio originale inviato da turaz
il concetto di colpa è sostanzialmente frutto di una visione errata.
diciamo duale.
nella vita ogni giorno siamo di fronte a "scelte".
il ragazzo con cui stavi ha "scelto" di non essere consapevole.
tu hai scelto di stare con una persona non consapevole.
queste sono colpe?
no, sono semplicemente scelte.
Ogni cosa che succede nella nostra vita è una meravigliosa occasione per apprendere qualcosa in più di noi stessi.
Ora passerà del tempo e quando ritroverai la tua serenità interiore potrai sfruttare l'occasione di comprendere qualcosa di più di te stessa (soprattutto cosa veramente desideri da un rapporto)
Lui pure se il suo ego mollerà un pò la presa (e per me succederà)

ciao

ho capito e ti ringrazio molto.
dalmatina7 is offline  
Vecchio 29-06-2006, 13.31.14   #16
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Re: c'ho pensato

Citazione:
Messaggio originale inviato da dalmatina7
c'ho pensato molte volte e con "terrore". Pensare che una persona in realtà non ti vuole bene e non ti rispetta, una persona che ti aveva dimostrato di volertene.
Mi fa sentire un vuoto improvviso questa cosa, come se allora avessi solo perso tempo, come se il mio bene riposto in quella persona non avesse avuto senso.

Eppure io so che si ama incondizionatamente.

Ma tante volte ho pensato: "ma se questo ragazo mi vuole veramente bene, perchè addossarmi tutte le colpe delle sue azioni?", mi rispondo che sono suoi vuoti, sue lacune, sue insicurezze, ma devo rimetterci io?

A 25 anni non sei in grado di assumerti le tue responsabilità senza scaricarle sugli altri?

E' il classico tipo che si da da fare a cercare lavoro per carità, si adatta a tutto, ma quando è scontento allora "è colpa della società", "è colpa dei genitori", "è colpa della politica se non trovo lavoro", però non hai mai voluto studiare, non hai mai voluto tentare verso quello che ti piaceba e ti sei bevuto tutto quello che ti hanno messo davanti...

appunto..."ego distorto" che non gli permette di arrivare alla profonda comprensione di se stesso e delle sue diciamo così "insicurezze".
ciao
turaz is offline  
Vecchio 29-06-2006, 13.31.33   #17
dalmatina7
Ospite abituale
 
L'avatar di dalmatina7
 
Data registrazione: 09-06-2006
Messaggi: 134
per Lucy

Oddio! No! Non penso che arriverebbe a tanto! Mi dispiace per la vicenda che hai vissuto col ragazzo arabo...
dalmatina7 is offline  
Vecchio 29-06-2006, 13.33.30   #18
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
l'AMORE è quella cosa che sceglie sempre l'UNITA' non la divisione.
Se qualcosa DIVIDE esso non è AMORE.
compreso questo... analizzate le vostre esperienze e vedrete.. che per la maggior parte... non sono di AMORE.

e ribadisco per l'ennesima volta... che se una persona prima come singolo non ha imparato ad AMARSI scendendo nelle sue profondità (lavoro arduo e duro) e rivestendole di LUCE...
non può AMARE un altro.

"ama il prossimo tuo come te stesso"

come puoi AMARE se non ti AMI (non egoicamente)?

ciao

Ultima modifica di turaz : 29-06-2006 alle ore 13.34.54.
turaz is offline  
Vecchio 29-06-2006, 13.35.13   #19
spada di fuoco
Ospite abituale
 
Data registrazione: 20-06-2003
Messaggi: 195
Re: Prendersi tutta la responsabilità.

Citazione:
Messaggio originale inviato da dalmatina7
[b]E' giusto prendersi la responsabilità delle proprie azioni, ma quando accade che ci prendiamo anche quella delle azioni degli altri, che succede? E perchè succede?
Perché vuoi prenderti responsabilità che non sono tue?
Citazione:
Ad esempio il mio ex ragazzo diceva che ero stata io a farlo ricominciare a fumare, perchè lo facevo innervosire.
Può essere vero? Non è piuttosto probabile che ognuno decide volendo e no per la propria vita?

Il fatto che il tu ragazzo abbia ripreso a fumare è solo lui che decide, ma sul fatto che tu possa averlo fatto innervosire, puoi dire che la responsabilità è sua? Se sei erta di non aver fatto niente per averlo fatto innervosire, allora forse può essere che tu lo abbia fatto, proprio perchè negandolo temi che possa essere accaduto.
Citazione:
Ho saputo che questo stesso mio ex ragazzo ha dato una svolta piuttosto anomala alla sua vita sessuale, e questo dopo qualche mese che io l'ho lasciato.

E che nesso pensi ci sia tra il fatto che lo hai lasciato e il fatto che ha svoltato sessualmente?
Citazione:
Ora io sono in parte preoccupata per lui, che possa cacciarsi in qualche guaio, e me ne sento in parte responsabile, perchè se restava con me non sarebbe arrivato a cose del genere.

Quindi tu sai cosa deve essere sessualmente.. giusto per lui?[/quote]
E' colpa mia? Ho rovinato un ragazzo?[/quote]
Se vuoi che faccia ciò che credi debba fare, forse si, proprio perché lo vuoi, se pensi di averlo rovinato forse ci sarà una qualche ragione perché tu lo pensi, altrimenti se ritieni di non aver rovinato niente come potresti pensarlo?
Citazione:
Devo dire che anche quando stavamo insieme aveva moltissima attenzione nei confronti del sesso, a volte si arrabbiava se a me non andava, e so che prima di me e dopo di me si è dato a chiunque, prendendo e lasciando...

Secondo te cosa ti stava invece dicendo con la moltissima attenzione che dici aveva per il sesso? Hai mai cercato di sentirne i motivi? Forse se avessi sentito quelle attenzioni ti avrebbero fatto capire chi egli fosse, non perché te lo avrebbe detto lui ma perché lo avresti sentito.
Se quindi frose non lo hai sentito per come lui si mostrava è forse questa la responsabilità che temi di avere nei suoi confronti?


ciao
spada di fuoco
spada di fuoco is offline  
Vecchio 29-06-2006, 13.42.01   #20
Lucy
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 212
A dalmatina:

Non ho mai vissuto con lui. Questa storia non ha mai cominciata davvero, perché io non avevo interesse. Ero la unica nel dormitorio per gli studenti che parlava francese e ero solamente gentile faccendo la traduttrice.
La lezione che ho imparata è: essere gentile può essere pericoloso.
Lucy is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it