Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 30-06-2006, 15.18.54   #1
jasper
Ospite
 
L'avatar di jasper
 
Data registrazione: 04-01-2006
Messaggi: 13
Question Vedere ed essere visti nel caldo delle proprie abitazioni.

Ciao a tutti, volevo sottoporvi una situazione che si sta verificando e capire con il vostro aiuto le motivazioni consce ed in cosce che stanno dietro a tale comportamento.

Breve premessa. Come alcuni lettori di questo forum già sanno, abito solo con mio padre all’ultimo piano di un condominio con una grande terrazza sul tetto. Con l’arrivo del caldo abbiamo allestito la terrazza con un tavolo sedie e sdraio. Poche settimane fa ero in terrazza a tarda notte per fumare e vedo nell’ appartamento di fronte, anche questo all’ultimo piano, visibile solo dal nostro terrazzo ma vicino non più di 10, 15 metri, una situazione che sembra il preludio di una scena di sesso.
Vedo un ragazzo nudo (scusate l’immagine) e una ragazza anche lei accaldata ma non ancora nuda.
D’istinto spengo le luci del mio terrazzo per evitare che l’azione venisse censurata o inibita e mi metto ad osservare da vero guardone. La visuale è perfetta, vedo tutta la casa (che è un bilocale) ed è perfettamente illuminata ed ha le finestre a tutta-parete senza tende. Non mi sento un voyeurista ma, mosso dalla curiosità per l’interazione dei due individui, ho pensato che fosse più interessante di tante cose che si vedono in tv o su “you tube”. Mi fermo a guardare ma l’azione non prende una piega sessuale benché fosse divertente immaginare i dialoghi e partecipare alle loro dinamiche azioni.
Per un ragazzo giovane come me era molto interessante vedere come questo ragazzo stesse completamente nudo davanti ad una ragazza e non provasse imbarazzo nelle sue azioni domestiche.

I giorni seguenti (..da circa due settimane) vado sempre in terrazza (per stare fresco e…) nella speranza di scorgere qualche cosa di divertente o sessualmente coinvolgente.
Nei giorni ho scoperto che nella casa ci abita solo il ragazzo mentre la ragazza era ospite per 2 o 3 giorni, lui credo faccia sport di professione perché spesso si veste in tuta da ginnastica per uscire ed ha la casa con alcuni attrezzi e spesso fa esercizi sembra di respirazione o allungamento in più possiede delle borse con degli sponsor. Ha un fisico perfetto che anche io vorrei avere così quando sarò più grande (spero) ed un pisello oltre misura (che anche in questo caso spero mi arrivi dopo i 20 anni. :-)

Dopo altri due giorni di osservazione nascosta in cui questo ragazzo è per il 90% del tempo nudo che gira per casa, fuma canne sul suo terrazzo (contrariamente all’ipotesi dello sportivo) cucina, e altre azione tipiche del quotidiano…perdo un po’ interesse e decido di interrompere questa osservazione furtiva. Mi attrezzo con il pc portatile mi decido a configurare la wireless lan e metto il tavolo all’orlo della balaustra (anche perché la presa della corrente elettrica è li) e posso vedere la casa di fronte con un occhio e il pc con l’altro. Accendo le luci e gli do segno che in questa terrazza ci potrebbe essere qualcuno che potrebbe vederlo (io, mio padre, un ns. ospite…insomma chiunque).
Contrariamente alle mie aspettative il suo comportamento non è cambiato. Forse in presenza di qualcuno che potrebbe offendersi lo cambierebbe.
Ieri sera io ero al pc e lui davanti alla televisione solo in casa completamento nudo su una poltrona, si è addormentato mostrando una nudità frontale a gambe larghe pur cosciente (forse lo era anche precedentemente, che ci potevo essere io a guardare denteo.

Ora il dubbio mi logora al punto che quasi mi piacerebbe incontrarlo per caso e parlare di questa sua abitudine per capire. Vorrei specificare che NON sono omosessuale e non mi attrae un corpo maschile nudo, se non per la curiosità che può avere un ragazzo giovane per qualche fenomeno di immedesimazione. Mi attrae moltissimo l’idea di un uomo che non prova imbarazzo per una cosa che io ho sempre sognato come l’incubo notturno di trovarmi alle feste in mutande o correre nudo.

Contrariamente a come sarei portato a giudicare questa persona, provo un certo senso di affetto ed intimità davanti a questa persona che 1 ha questo coraggio e 2 non si fa problemi per giunta sembra molto simpatico quando parla al telefono, sorridente e semplice. Stranamente lo vedo come una specie di eroe che supera quello che io vedo come un incubo.
Le mie ipotesi sulla persona possono essere 2 ma spero di avere la vostra opinione a riguardo.
1- il ragazzo essendo uno sportivo è abituato a non provare imbarazzo davanti a persone del suo stesso sesso come negli spogliatoi e in molti contesti legati allo sport; pensa alla praticità e alla comodità e non vede scandaloso il fatto di essere nudo ma come una cosa normale secondo natura.
2- il fatto di avere un fisico molto definito e di avere la parti intime molto sviluppate lo porta ad essere un pochino esibizionista della sua corporeità e fisicità e quando si verifica una situazione come quella descritta oltre a non provare imbarazzo ne trae un piccolo compiacimento cnahce se a vederlo non sembra.
Spero di non avervi annoiato con un argomento magari banale che trova spiegazione diversa dalle mie ipotesi… non è per me una questione importantissima ma troverei interessante discutere su questa fattispecie e sul tema degli guardare e dell’essere visti in una età di sviluppo come quella dei 19 anni in cui mi trovo.
Grazie ancora.
A presto
Jasper

Ultima modifica di jasper : 30-06-2006 alle ore 15.30.10.
jasper is offline  
Vecchio 30-06-2006, 17.59.16   #2
layla
Ospite abituale
 
L'avatar di layla
 
Data registrazione: 22-12-2005
Messaggi: 158
Non è detto che il nostro corpo debba necessariamente crearci imbarazzo...i bambini non ne hanno ad esempio, soprattutto perchè non ancora influenzati da società e cultura. Che male c'è nell'aggirarsi nudi a casa propria? la trovo una cosa piuttosto normale. Se anche pensava di essere visto, probabilmente a lui non importa perchè pensa che in torto sia chi sbircia e non lui che si comporta in maniera consona alla sua vita da solo. Il fatto poi che abbia un buon rapporto col proprio corpo lo sprona ad essere molto naturale, buon per lui.
layla is offline  
Vecchio 30-06-2006, 19.27.42   #3
jasper
Ospite
 
L'avatar di jasper
 
Data registrazione: 04-01-2006
Messaggi: 13
Citazione:
Messaggio originale inviato da layla
pensa che in torto sia chi sbircia e non lui che si comporta in maniera consona alla sua vita da solo. Il fatto poi che abbia un buon rapporto col proprio corpo lo sprona ad essere molto naturale, buon per lui.

Cara Layla, penso che in parte tu abbia ragione ma non del tutto.
Mi fa piacere che la pensi così...in fondo anche io non ci vedo niente di male.

All'inizio <SI'> confesso! ho sbirciato senza farmi vedere. Ma subito dopo mi sono reso visibile: mi sono messo in una parte abitata della mia terrazza abitata. Ho attaccato il portatile all'unica presa di corrente di tutto il terrazzo che casualmente è proprio dal lato della casa di fronte. Qualche volta ho invitato degli amici e quello era il punto dove attaccavo una luce esterna. Quindi non è che sono io il malizioso osservatore.
Ci sono tante case al mondo una di fronte all'altra eppure, per quanto possa essere squallido gurdare dentro le case altrui tutt'alpiù capita di scorgere vecchie signore con l'intimo color carne di passaggio, vecchi panzoni in mutande e canotta, persone in vestaglia, in accappatoio, a torso nudo....ma difficilmente ci sono individui che sistematicamente trascorrono la loro giornata in casa senza abiti addosso. Pergiunta sapendo di poter essere visti regolarmente da uno che ha un tavolo col computer proprio di fronte.

Io penso che ci sia un po' di anomalia e allo stesso tempo una volontà diversa cioè quella di apparire, di essere notato.

OPPURE è come dici tu. Cioè se ne frega delle convenzioni sociali e culturali e fa a casa sua ciò chè sente naturale.

Però io in cuor mio se fossi al suo posto sarei a più a mio agio con un paio di boxer....piuttosto che stare nudo sul terrazzino con le luci della casa che mi illuminano a giorno.
Non so.
Ditemi voi.

Però c'è anche questa cosa: io vedo in lui una specie di eroe che è a posto con se stesso, che ha superato problemi culturali e di vergogna. Quindi lo ammiro. non so!!!!
jasper is offline  
Vecchio 30-06-2006, 19.29.52   #4
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
l'uomo nasce nudo o vestito?

ciao
turaz is offline  
Vecchio 30-06-2006, 20.59.11   #5
feng qi
Ospite abituale
 
L'avatar di feng qi
 
Data registrazione: 15-10-2005
Messaggi: 560
secondo me..niente di più elementare: non si fa problemi perché non li ha.

Mi spiego. Una mia amica va al mare e regolarmente se ne sta quanto più nuda possibile. Non sente addosso lo sguardo nè di uomini, nè di donne nè di vecchi, nè di bambini, e se le domandi come fa, lei con semplicità risponde che lo trova naturale e spontaneo e che anzi per lei é una forzatura il non denudarsi.

Non é affatto esibizionista e cammina nuda per casa sempre, anche in pieno inverno, come nuda sta al telefono e mentre cucina.

Per cui, vedi?
E' solo un fatto caratteriale e molto probabilmente educativo.

e conoscendo i miei complessi direi che forse é solo un fatto di condizionamenti costrittivi che uno ha subito o meno.

Noi nasciamo nudi (vado con turaz )

feng qi
feng qi is offline  
Vecchio 30-06-2006, 21.19.56   #6
gocce_di_memoria
Ospite
 
Data registrazione: 03-06-2006
Messaggi: 3


x favore nn crescere anche tu con il mito del pisello grosso!!
(come il 99% degli uomini)
gocce_di_memoria is offline  
Vecchio 01-07-2006, 23.25.24   #7
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
La nudità è, secondo me, la vera essenza dell'uomo. L'uomo ( o donna) che non si vergogna del proprio corpo, ovviamente senza sfociare nell'esibizionismo, è una persona equilibrata e sana.

Ho sempre trovato non equilibrato il coprire le parti sessuali. Qualcosa di artificioso e innaturale. Un modo per tenere sotto controllo gli individui di una società o di un gruppo. O anche un modo per controllare gli appetiti sessuali.

Considerando la sessualità come qualcosa di estremamente naturale e non peccaminoso come da millenni urlato dalla chiesa trovo la nudità quanto di più armonioso e bello possa esserci.

Se ci fosse data la possibilità di esibire più facilmente il nostro corpo senza tanti tabù e divieti e falsi sensi del pudore potremmo entrare più facilmente in contatto con noi stessi e con gli altri, senza tante ipocrisie.

ciao
mary
Mary is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it