Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 18-07-2006, 17.02.08   #1
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
Moralismi e Pudore

è il pudore a spingere una persona verso alcuni moralismi???

Cos'è la moralità?
Deriva anch'essa delle proprie esperienze di vita e dall'ambito sociale?
Come si insegna?
Come si apprende?
E il pudore???

Io non sono moralista...
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 18-07-2006, 17.12.05   #2
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Re: Moralismi e Pudore

Citazione:
Messaggio originale inviato da MocassinoH2O
è il pudore a spingere una persona verso alcuni moralismi???

Cos'è la moralità?
Deriva anch'essa delle proprie esperienze di vita e dall'ambito sociale?
Come si insegna?
Come si apprende?
E il pudore???

Io non sono moralista...

ma intendi moralismo in ambito sessuale (visto che è associato al pudore) o in generale?
odissea is offline  
Vecchio 20-07-2006, 20.19.21   #3
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
Re: Re: Moralismi e Pudore

Citazione:
Messaggio originale inviato da odissea
ma intendi moralismo in ambito sessuale (visto che è associato al pudore) o in generale?


Sì...
cioè, in realtà la domanda non era mirata "all'ambito sessuale" ma era questo che volevo sapere....

Grazie Odissea... così semplifichiamo le cose.... Anche per il masochismo era li che volevo andare a finire qualche discussione fa!
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 30-07-2006, 20.16.24   #4
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
Riferimento: Moralismi e Pudore

Mh... Credete che il pudore è dettato dai pregiudizi?

La mia "ricerca interna" ancora non è finita, e in realtà neanke quella esterna...
ma più e più volte sono finita a collegare il pudore ai pregiudizi...
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 31-07-2006, 07.08.21   #5
acquario69
Moderatore
 
L'avatar di acquario69
 
Data registrazione: 10-04-2006
Messaggi: 1,444
Riferimento: Moralismi e Pudore

Citazione:
Originalmente inviato da MocassinoH2O
Mh... Credete che il pudore è dettato dai pregiudizi?

La mia "ricerca interna" ancora non è finita, e in realtà neanke quella esterna...
ma più e più volte sono finita a collegare il pudore ai pregiudizi...

anchio penso sia legata ai pregiudizi..mi viene in mente pure il linguaggio velato dal pudore,perche per esempio si usano termini "censurati" e banalmente allusivi per esprimere una parola che in quel momento viene in mente in maniera del tutto libera e spontanea?..a che serve censurare una parola se poi tutti sanno alla fine e in tutta onesta che questa sarebbe stata un altra molto piu chiara e diretta?..questo modalita non lho mai veramente capita,ce' qualcuno che puo affermare il contrario e spiegarmene le ragioni?
acquario69 is offline  
Vecchio 31-07-2006, 14.08.16   #6
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
Riferimento: Moralismi e Pudore

Citazione:
Originalmente inviato da acquario69
anchio penso sia legata ai pregiudizi..mi viene in mente pure il linguaggio velato dal pudore,perche per esempio si usano termini "censurati" e banalmente allusivi per esprimere una parola che in quel momento viene in mente in maniera del tutto libera e spontanea?..a che serve censurare una parola se poi tutti sanno alla fine e in tutta onesta che questa sarebbe stata un altra molto piu chiara e diretta?..questo modalita non lho mai veramente capita,ce' qualcuno che puo affermare il contrario e spiegarmene le ragioni?

Ehm... questo meccanismo lo colleco al cosìddetto "buon costume".... ma... a pensarci bene ha un bel po' di pudico!
E' vero...
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 31-07-2006, 14.55.37   #7
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Riferimento: Moralismi e Pudore

Citazione:
Originalmente inviato da acquario69
anchio penso sia legata ai pregiudizi..mi viene in mente pure il linguaggio velato dal pudore,perche per esempio si usano termini "censurati" e banalmente allusivi per esprimere una parola che in quel momento viene in mente in maniera del tutto libera e spontanea?..a che serve censurare una parola se poi tutti sanno alla fine e in tutta onesta che questa sarebbe stata un altra molto piu chiara e diretta?..questo modalita non lho mai veramente capita,ce' qualcuno che puo affermare il contrario e spiegarmene le ragioni?

Vero è che in una discussione sul sesso si sente usare molto raramente una terminologia esplicita: pene e vagina non vengono praticamente nominati mai direttamente, come altre parole.
Il moralismo sessuale, come la censura, si veicolano attraverso i senso di colpa e il senso di vergogna.
Altra cosa secondo me è il pudore, a cui attribuisco una valenza positiva dal momento che lo associo a sensibilità, buon gusto e delicatezza.
Certi termini infine tipo ca....zo o fi... sono certamente molto epliciti ma anche volgari, hanno una connotazione in qualche modo dispregiativa,e per quanto siano chiari e diretti non li trovo "delicati" e apprezzo chi non ne fa uso in determinati modi (la battuta può anche starci, niente più).
odissea is offline  
Vecchio 31-07-2006, 16.36.35   #8
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
Riferimento: Moralismi e Pudore

Citazione:
Originalmente inviato da odissea
Certi termini infine tipo ca....zo o fi... sono certamente molto epliciti ma anche volgari, hanno una connotazione in qualche modo dispregiativa,e per quanto siano chiari e diretti non li trovo "delicati" e apprezzo chi non ne fa uso in determinati modi (la battuta può anche starci, niente più).

Sono più che d'accordo!
Ma... non lo so, anzichè di nominare la parola pene o la parola vagina a me viene istintivo di usare richiami per alcuni vocaboli (tra cui questi), ma no di certo per un sentire di vergogna o sensi di colpa... son certa che quella fase l'ho passata!
Per una questione di praticità, è vero dovrebbe essere l'inverso ma a me capita così... ... sarò anch'io vittima di questi meccanismi "pudorosi" o sensi di vergogna impliciti?
O peggio... sarò affetta da "sindrome di buon costume"?!?!
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 31-07-2006, 18.57.37   #9
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
Riferimento: Moralismi e Pudore

Faccio un rapido riferimento alla discussione "Eccitanti? Pechè?" dal momento in cui alcune cose le si evita di ammettere o le si ammette con una versione deisamente "soft"....... anche qui dunque entra in gioco il pudore?! Quindi vergogna e sensi di colpa?!?!
Questi meccanismi di pudere sono lodevoli solamente in parte... cioè nel "sensibilizzare" le persone.... ma no nell'inibirli fin questo punto!
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 01-08-2006, 03.18.31   #10
acquario69
Moderatore
 
L'avatar di acquario69
 
Data registrazione: 10-04-2006
Messaggi: 1,444
Riferimento: Moralismi e Pudore

Citazione:
Originalmente inviato da odissea
Vero è che in una discussione sul sesso si sente usare molto raramente una terminologia esplicita: pene e vagina non vengono praticamente nominati mai direttamente, come altre parole.
Il moralismo sessuale, come la censura, si veicolano attraverso i senso di colpa e il senso di vergogna.
Altra cosa secondo me è il pudore, a cui attribuisco una valenza positiva dal momento che lo associo a sensibilità, buon gusto e delicatezza.
Certi termini infine tipo ca....zo o fi... sono certamente molto epliciti ma anche volgari, hanno una connotazione in qualche modo dispregiativa,e per quanto siano chiari e diretti non li trovo "delicati" e apprezzo chi non ne fa uso in determinati modi (la battuta può anche starci, niente più).
ovvio ci sono quelli che parlano in maniera del tutto gratuita,insomma un po stupidi ma...
rifletterei su un aspetto e cioe che possono esserci persone che pur non usando termini cosidetti volgari sanno pero sotto sotto esserlo in maniera anche piu marcata,come dire un po"falsa",rispetto a uno che dice una parola per quella che e' ma in maniera del tutto sincera...allora ce' da chiedersi se non sia piu volgare la falsita o la sincerita...
acquario69 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it