Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 09-08-2006, 06.35.21   #11
mark rutland
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-01-2004
Messaggi: 343
Riferimento: L'Uomo sospeso su due abissi: il Nulla e l'Assoluto

Citazione:
Originalmente inviato da Weyl
E' evidente che le prossime generazioni godranno di una maggiore semplicità negli approcci di coppia.
Sia, eventualmente, per mezzo di pseudorobot, sia, più probabilmente, atraverso nuove e, per ora, non realizzabili evoluzioni della Playstation oppure dell'X BOX, mediante programmi che gli odierni pc non sono ancora in grado di supportare in ambito domestico.
Ma il punto rimane il seguente.
Perchè, intimamente, ciascun uomo vive la consapevolezza, per quanto larvata e latente, che una sessualità "fine a se stessa" diminuisca la sua dignità di Uomo?
Rivolgo a tutti questa domanda, e spero di non ricevere risposte "anni '70" relative a presunte ed anacronistiche inibizioni religiose e sociali.

la componente del piacere sessuale è scindibile dalla presunta finalità naturale del sesso in se, cioè la continuazione della specie.
Ci sono, per esempio,delle scimmie che vivono in comunità ed 'usano' il sesso come calmierante sociale in termini di riduzione dell'ansia di gruppo ;in queste comunità, dove il sesso avviene anche tra consanguinei,l'atto è vissuto come valvola di sfogo più che con il mero scopo procreativo dopo eventi traumatici per l'intera comunità con sesso di gruppo, per cui questo parrebbe confermare come una sessualità fine a se stessa o comunque non indirizzata verso scopi diversi da quello del piacere in se sia altrettanto naturale come il sesso procreativo.
La stessa masturbazione credo si inqudri, in accordo con le interpretazioni diella Eberlein nel suo libro 'L'ansia dei bambini sani'in un'ottica di metodo antiansia molto spesso impiegato per superare situazioni di impasse evolutivo, nonchè come una sorta di prove tecniche atte alla conoscenza del proprio corpo durante il periodo adolescenziale.Questo impiego del sesso in chiave onanistica non toglie nulla alla dignità umana,ma rimane cmq una sorta di surrogato del sesso inteso come rapporto di coppia

sia nel sesso vissuto come solo piacere che come elemento di fuga dall'ansia si prefigura uno scopo legato al raggiungimento del piacere nella piena consapevolezza del dato reale e cioè di vivere un momento di condivisione con una partner o senza; quello che invece si prefigura nell'impiego della bambola robot è l'assenza di rapporto reale con una seconda persona e il tentativo di simulazione dello stesso con la bambola quando in realtà si tratta di un atto masturbatorio; la liberazione non controllata delle fantasie senza la fase di 'contrattazione' delle stesse con la partner induce ad una pretesa di sudditanza della futura partner reale ed ad una eventuale insoddisfazione quando la sfera reale dell'altro tende ad intersecarsi con la nostra con eventuali negazioni di pratiche facilmente ottenibili dalla partner robotica.
Non vorrei che si arrivasse a dire; 'mi compro la bambola perhè lei non fa storie come te' oppure 'gli compro la bambola che così certe storie se le vive con lei e non costringe me', dove le 'storie' sono semplicemente rifiuti di fronte ad acrobazie o a pratiche che alla partner reale poco interesserebbero.
questo facilità la sessualità?
probabilmente faciliterà la liberazione delle fantasie , come faceva notare arsenio, ma non fa evolvere la coppia reale in seno al dialogo e di fronte ad eventuali rifiuti di accettazione delle fantasie (vista l'abitudine della bambola ad accettarle tutte e quindi l'abitudine del fruitore della bambola a vedersele accettate tutte), per cui ho qualche dubbio sul fatto che il rapporto umano sotteso a quello di coppia se ne avvantaggerà, anzi temo di no.
si potrebbe anche pervenire al 'timore della bambola' ovvero :'devo, sono costretto a fare con la mia lei/il mio lui quello che mi chiede senza rifiutarmi perchè lei/lui ha questa abitudine radicata dalla frequentazione della bambola; se non lo faccio ci sarà insoddisfazione da parte sua in campo sessuale' il che non è esattamente il massimo intermini di rapporto di coppia.

cmq ,per gli amanti del genere , segnalo che prima che le robottizzassero c'era già una categoria sofisticata di bambole , le real doll.
non so se siano stati condotti studi in merito al loro impiego e l'elevato prezzo credo abbia falsato la loro diffusione ;sarebbe interessante scorpirne i risultati.
mark rutland is offline  
Vecchio 09-08-2006, 09.34.49   #12
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: fare l'amore con un robot

Premesso che i motivi per i quali un uomo presta le sue particolari attenzione ad una bambola sono infiniti, volevo soffermarmi un attimo su quelli relativa ad una mancanza di sfogo fantasioso nella realtà e che inducono l'uomo a rivolgersi a colei che non può dir di no.

Collegandomi anche alla domanda di Weyl...
"intimante un uomo vive la consapevolezza che una sessualità fine a se stessa diminuisce la sua dignità di uomo"...
I motivi che non permetterebbero questa espressione completa delle fantasie sessuali, potrebbe derivare appunto dalla consapevolezza che queste offrono un'immagine diversa rispetto a quella che si era voluti far credere. Chiedere alla propria compagna di poter far sesso indossando un suo perizoma e reggiseno, oltre alla probabile derisione della lei, sminuirebbe la figura della parte attiva che dovrebbe essere riservata alla figura dell'uomo...
...ma queste fantasie ci sono...e potrebbero frullare nella testa dell'uomo fin dall'età adolescenziale e pertanto l'unico sfogo ad esse diventano appunto la masturbazione, la bambola, il robot, la prostituta.
Parlo per l'uomo ma ovviamente quanto sopra può adattarsi benissimo anche alla donna.
Quante volte sentiamo dire che con la propria moglie/marito si fa del sesso normale e con l'amante tutto il resto?

Ciò che non vogliamo mettere a repentaglio è l'immagine in campo sessuale che abbiamo fornito alla nostra compagna/o.
maxim is offline  
Vecchio 09-08-2006, 12.06.24   #13
mark rutland
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-01-2004
Messaggi: 343
Riferimento: fare l'amore con un robot

Citazione:
Originalmente inviato da maxim
I motivi che non permetterebbero questa espressione completa delle fantasie sessuali, potrebbe derivare appunto dalla consapevolezza che queste offrono un'immagine diversa rispetto a quella che si era voluti far credere.

questo è esattamente uno dei motivi per cui ho iniziato un altro thread, sulla modalità di scelta della partner formulata in una versione soft (il sesso qui sembra che spunti come un fungo dopo la pioggia, basta aspettare ed eccolo all'improvviso nel thread );cioè cercare capire con quanta sincerità ci si approccia alla propria partner , in termini di chiarezza e consapevolezza delle motivazioni di scelta della partner stessa e in relazione al tipo di rapporto che si va ad instaurare con lei( duraturo o meno).
per ora siamo a risposte molto 'romantiche' che si basano sulla assoluta 'casualità', a quanto pare, o automaticità legata ad affinità intellettive non ancora esplicitate.sul campo sessuale non si è ancora espresso nessuno.

Ma quanto di queste affinità è reale o supposta singolarmente e non comprovata nella fase di innamoramento?

C'è anche un altro fatto; molte fantasie potrebbero essere assolutamente innocue al limite del ridicolo, vedi quella da te citata con perizoma e reggiseno( ritiro quanto ti avevo detto a chiosa del post di qualche giorno fa , del tipo'se io fossi donna,lo stacco de coscia' ecc, maxim, )altre del tutto al di fuori del rispetto per la partner la quale, disgustata, potrebbe ritrarsene, giustamente,se non le condivide o le trova lesive della sua dignità con conseguente frustrazione del partner che l'ha proposta.
avere una fantasia del genere è indicativo di un 'cattivo assortimento' a monte della coppia in se che non ha chiarito le proprie posizioni ed esigenze dall'inizio anche su questo tema?
provare vergogna per le proprie fantasie e non comunicarle alla partner per una necessità di immagine coniugale non induce alla frustrazione della stessa, banalmente ,e di una parte della sfera sessuale?
mark rutland is offline  
Vecchio 09-08-2006, 12.33.23   #14
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
Riferimento: fare l'amore con un robot

Citazione:
Originalmente inviato da maxim
Premesso che i motivi per i quali un uomo presta le sue particolari attenzione ad una bambola sono infiniti, volevo soffermarmi un attimo su quelli relativa ad una mancanza di sfogo fantasioso nella realtà e che inducono l'uomo a rivolgersi a colei che non può dir di no.

Collegandomi anche alla domanda di Weyl...
"intimante un uomo vive la consapevolezza che una sessualità fine a se stessa diminuisce la sua dignità di uomo"...
I motivi che non permetterebbero questa espressione completa delle fantasie sessuali, potrebbe derivare appunto dalla consapevolezza che queste offrono un'immagine diversa rispetto a quella che si era voluti far credere. Chiedere alla propria compagna di poter far sesso indossando un suo perizoma e reggiseno, oltre alla probabile derisione della lei, sminuirebbe la figura della parte attiva che dovrebbe essere riservata alla figura dell'uomo...
...ma queste fantasie ci sono...e potrebbero frullare nella testa dell'uomo fin dall'età adolescenziale e pertanto l'unico sfogo ad esse diventano appunto la masturbazione, la bambola, il robot, la prostituta.
Parlo per l'uomo ma ovviamente quanto sopra può adattarsi benissimo anche alla donna.
Quante volte sentiamo dire che con la propria moglie/marito si fa del sesso normale e con l'amante tutto il resto?

Ciò che non vogliamo mettere a repentaglio è l'immagine in campo sessuale che abbiamo fornito alla nostra compagna/o.

Praticamente stai dicendo che "ci facciamo tanto grandi" nei riguardi del sesso e poi abbiamo paura di fare "proposte" o far pressioni per ottenere qualcosa che si desidera per non sembrare poco dignitosi o addirittura (aggiungo io) per pudore?
Credo che quest'atteggiamento sia piuttosto sciocco, cioè non "chiedere" limitare il dialogo e soprattutto limitare una cosa così ampia come il sesso, le fantasie sessuali e i preliminari!
io tutto ciò lo vedo collegato alle inibizioni, ma bisogna pur sciogliersi se no... si finisce per accontentarsi di una bambola non-donna (o non-uomo) e questo mi sembra ancor meno dignitoso se vogliamo compararlo su una bilancia di pari valori...
(quei si finisce al discorso dei moralismi e del pudore, quindi non vado oltre).
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 09-08-2006, 12.38.26   #15
catoblepa
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2006
Messaggi: 282
Riferimento: fare l'amore con un robot

Premesso che troverei agghiacciante fare sesso con una robot pur se simile ad una donna in carne ed ossa, nessuno ha pensato che potrebbe essere un mezzo per limitare la diffusione dell'Aids?
Invece di andare con prostitute, esponendosi a rischi concreti, chi vuole sesso-punto-e-basta si accoppia con la robot, e passa la paura
catoblepa is offline  
Vecchio 09-08-2006, 12.44.13   #16
Sirtaki
Ospite abituale
 
L'avatar di Sirtaki
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 203
Riferimento: fare l'amore con un robot

ciò che più mi colpisce è il tentativo di voler dare dei sentimenti ad una macchina ...avete mai visto il film "l'uomo bicentenario"?

per ora è fantascienza, ma prima o poi ci avvicineremo e la cosa devo dire che mi spaventa.
Sirtaki is offline  
Vecchio 09-08-2006, 14.44.52   #17
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: fare l'amore con un robot

Citazione:
Originalmente inviato da mark rutland

................ avere una fantasia del genere è indicativo di un 'cattivo assortimento' a monte della coppia in se che non ha chiarito le proprie posizioni ed esigenze dall'inizio anche su questo tema?
provare vergogna per le proprie fantasie e non comunicarle alla partner per una necessità di immagine coniugale non induce alla frustrazione della stessa, banalmente ,e di una parte della sfera sessuale?


Indubbiamente induce alla frustrazione.
Tieni conto però che le cose non sono sempre solo nero o solo bianco. Alcune delle nostre fantasie sono ben nascoste nell'inconscio e spuntano solo dopo appropriate esperienze, situazioni, stati d'animo.
Ricordo inoltre che l'approccio, per questioni di bon ton (parola a te cara), non potrà mai essere, per quanto trasparente sia una persona, completamente veritiero. Ci sarà sempre una maschera a copertura di quelle cose che riteniamo lesive della nostra immagine...figuriamoci della nostra immagine sessuale.
Altre particolari fantasie nascono solo dopo anni e anni di matrimonio e non sono rari i casi in cui ci si scopre perfino gay.

Mocassino vede sciocco l'atteggiamento della persona che nasconde le sue fantasie sessuali. Posso anche comprendere questa sua visione valutata la sua tenera età ma prova ad immaginare se dopo anni di matrimonio, con dei figli ed un rapporto sessuale con il marito ormai consolidato e che prevede ritmi "normali", sorgessero improvissamente e prepontemente dall'inconscio delle fantasie sessuali "stranissime" che potrebbero modificare quella tua immagine stravolgendola completamente. Supponiamo ti venisse una voglia matta di stravolgere le parti e fare tu la parte dell'uomo e tuo marito quello della donna...pensi sarebbe così facile per te comunicare questa fantasia al marito?

Stessa cosa dicasi per gli uomini...ecco perchè funzionano benissimo le alternative al sesso nato dall'amore che permettono la continuazione del rapporto familiare e che apparentemente non lo compromettono. Ci si rivolge alle bambole, ai robot, alle prostitute, ai trans...alla più tranquilla e serena masturbazione.

Mark...nei tuoi costruttivi e ottimi ragionamenti devi sempre tener conto che le persone cambiano. Ciò che oggi siamo domani potremo non essere.

maxim is offline  
Vecchio 09-08-2006, 15.27.58   #18
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
Riferimento: fare l'amore con un robot

Citazione:
Originalmente inviato da maxim
Mark...nei tuoi costruttivi e ottimi ragionamenti devi sempre tener conto che le persone cambiano. Ciò che oggi siamo domani potremo non essere.


Sì è vero, sarebbe dura... e poi non avevo considerato (una grave mia mancanza ) il fattore tempo, è vero che il tempo (e nn solo) ci cambia... ma in ogni caso, per una soddisfazione di coppia, (fidati se una fantasia te la tieni per te dopo non sei l'unico ad essere frustrato ma tutto il rapporto cambia e ovviamente ne risente anche il tuo partner) c'è bisogno di comunicazione e anche di rivelare i propri desideri, magari ponendoli sotto una luce di stravaganza... così da non finire con bambole munite di buchi, bambolotti con pretuberanze vibranti o attualmente addirittura con robot inanimati... quest'idea della robotica non mi piace,
preferirei le tecnologie usate come impulsi sessuali, infatti ci sono dei simulatori di rapporti che ti danno stimoli e sensazioni sessuali fino all'orgasmo ma senza il rapporto vero e proprio!
vengono stimolate appunto delle particolari zone celebrali... qui non c'è un vero approccio fisico ma la cosa è meno.... "squallida" (sto usando con troppa leggerezza qsto termine ecco xkè le virgolette)...
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 09-08-2006, 18.09.13   #19
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: fare l'amore con un robot

Citazione:
Originalmente inviato da MocassinoH2O


(fidati se una fantasia te la tieni per te dopo non sei l'unico ad essere frustrato ma tutto il rapporto cambia e ovviamente ne risente anche il tuo partner)

Certo che mi fido... io mi fido sempre di chi deve aver avuto moltissime esperienze di vita.

Io però non vorrei leggere dei soliti perbenismi (per quelli c'è già la sezione apposita in spiritualità). Siccome sarei veramente intenzionato a scoprire quello che vedo con i miei occhi nella realtà, se tu mi dici che non bisogna nascondere le proprie fantasie al partner io posso anche essere d'accordo con te ma non mi stai svelando nulla di nuovo...se Mark mi dice che è orientato all'intelligenza femminile rispetto alla bellezza...ancora non mi si svela nulla.

Io vorrei comprendere perchè ogni sera rischio la vita con l'auto evitando la coda infinita di persone che si fermano a prostitute. Vorrei capire perchè quando si fa la serata al night è strapieno di uomini sposati, bavosi ed affamati. Vorrei capire perchè se apro un negozio di donne robot molto probabilmente farò un sacco di soldi...e non per ultimo...vorrei comprendere perchè un mio paesano è stato veramente "pizzicato" dalla moglie mentre stava in perizoma e reggiseno...con un uomo.

Se voi continuate a scrivere di cos'è giusto e cosa no...io non potrò comprendere mai niente.

PS: e non ditemi che il fenomeno riguarda una piccola percentuale di persone e voi/noi tutti ne siamo esenti.
maxim is offline  
Vecchio 09-08-2006, 20.40.47   #20
mark rutland
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-01-2004
Messaggi: 343
Riferimento: fare l'amore con un robot

Citazione:
Originalmente inviato da maxim
Stessa cosa dicasi per gli uomini...ecco perchè funzionano benissimo le alternative al sesso nato dall'amore che permettono la continuazione del rapporto familiare e che apparentemente non lo compromettono. Ci si rivolge alle bambole, ai robot, alle prostitute, ai trans...alla più tranquilla e serena masturbazione.

Mark...nei tuoi costruttivi e ottimi ragionamenti devi sempre tener conto che le persone cambiano. Ciò che oggi siamo domani potremo non essere.


le persone cambiano e i rapporti cambiano e ...finiscono; mantenerli in piedi con la bambola o la masturbazione non significa che non siano finiti
mark rutland is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it