Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 09-08-2006, 21.23.18   #21
mark rutland
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-01-2004
Messaggi: 343
Riferimento: fare l'amore con un robot

Citazione:
Originalmente inviato da maxim

Io vorrei comprendere perchè ogni sera rischio la vita con l'auto evitando la coda infinita di persone che si fermano a prostitute. Vorrei capire perchè quando si fa la serata al night è strapieno di uomini sposati, bavosi ed affamati. Vorrei capire perchè se apro un negozio di donne robot molto probabilmente farò un sacco di soldi...e non per ultimo...vorrei comprendere perchè un mio paesano è stato veramente "pizzicato" dalla moglie mentre stava in perizoma e reggiseno...con un uomo.

Se voi continuate a scrivere di cos'è giusto e cosa no...io non potrò comprendere mai niente.

PS: e non ditemi che il fenomeno riguarda una piccola percentuale di persone e voi/noi tutti ne siamo esenti.


te lo dico semplicemente; perchè tengono in piedi matrimoni fittizi in cui il rapporto coniugale(non solo in senso sessuale, anzi,soprattutto l'altro, quello dell'intelligenza e dialogo con la partner , come lo chiameresti tu ) o non è mai iniziato o è finito da un pezzo;accade con una certa facilità a chi si ritrova al proprio fianco una donna che non conosce, non ha probabilmente conosciuto( e non utlizzo il verbo conoscere in senso biblico) e non conoscerà mai erchè non la vuole conoscere ,perchè lei, come le altre che incontar al night, sulla strada ,è solo, semplicemente e piuttosto allegramente tutto sommato, uno strumento con cui fare sesso.....in solitudine , cioè un'altra versione della bambola con cui in realtà masturbarsi e con la quale non si instaura un dialogo, uno scambio, una complicità di coppia.

sia chiaro; non sto criticando questa scelta o chi la fa.

troppo semplicistica come risposta? speriamo di no
mark rutland is offline  
Vecchio 09-08-2006, 21.34.48   #22
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Riferimento: fare l'amore con un robot

La fantasia va ... beh per trovare piacere nel futuro probabilmente non avremo bisogno neppure dei robot basterano microcip infilati vicino alla coretccia celebrali sulla sina dorsale per darci piaceri uguali o anche forse migliori di un rapporto sessuale con una donna di carne ed ossa ...
oppure anche bellissime ed economissime pastiglie che con un effetto combianto sui nostri recettori portino le persone a vivere un vero rapporto sessuale solo con l'immainazione ...
tutto puo succedere ...
certamente non ce limite alle innovazioni future della tecnologia ..
se poi ci accontentiamo Fra vigolette di parlare di sesso di robot allora la cosa viene quasi piu semplice.
il robot come detto potrebbe per tutto uguale ad na donna vera ma in tal caso la domanda sarebbe quale perversione e problematica ci sarebbe a fare l'amore con una cosa che assomiglia perfettamente ad una donna ... fare l'amore con un robot che ha tutto che assomigli ad una vera donna che differenza ci sarebbe ???
nulla se lacrime, idee sudore, carne, capelli fossero uguale non ci sarebbe nessuna differenza ...
un po come fare l'amore con un uomo diventato donna, senza sapere che lei è in realtà un lui ....(ok le differenze ci sono eccome ma facciamo finta che fra qualche anno la chilurgia riesca ad elimiarle proprio tutte). la differenza nell'ugualiazna quasi assoluta sta solo nella mia testa in quel momento fare l'amore con robot o donna vera non ci sarebbe ...
la cosa è ben diversa se fosse diverso ... allora li si che ci si potrebbe mettere in testa qualche domanda ...
bomber is offline  
Vecchio 10-08-2006, 09.22.51   #23
arsenio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2004
Messaggi: 1,006
Riferimento: fare l'amore con un robot

Citazione:
Originalmente inviato da arsenio
Fare l'amore con un robot


“Ho fatto l'amore con una robot” - F. Tarissi – L'espresso - 3, 8,06


Alla “Cinque giorni” di Genova vari scienziati hanno parlato dei futuri automi e di robotica sessuale. Gli androidi erotici maschili e femminili stanno per sostituire i vibratori, gli orgasmotron e le bambole gonfiabili, assecondando la più sfrenata libidine di una potenziale vastissima utenza. Il prezzo è ancora un po' alto: 3 – 5000 Euro, ma forse si affitteranno come in Giappone dove ci sono già hotel dell'amore con veneri sintetiche. I robot sono verosimili e meglio degli umani: baciano, stringono, dicono romanticherie, si eccitano, emettono secrezioni, ecc. Si prevede che entro cinque anni, con il progredire dell'intelligenza artificiale, impareranno dalla loro esperienza, e nel 2020 si produrranno robot con un inizio di coscienza e forse dotati di sapori e odori. Sono particolarmente indicati per le donne che esigono certe performance. Per i maschi sostituiranno le prostitute alle quali, secondo ricerche sociologiche, si rivolgerebbero soprattutto per fruire di soli corpi senza le complicazioni di un coinvolgimento affettivo. I rischi? Ci si può attaccare sentimentalmente e possono indurre a disinibite perversioni.
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° °°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Robot – sex o cyber – sex?

La realtà ha superato la fantascienza. Molti ricorderanno “Il mondo dei robot”, western con Brynner dove i visitatori di una città fanno sesso con bellissime umanoidi indistinguibili da femmine vere. In “Io e Caterina” Sordi acquista una colf-robot ma da incauto non tiene conto dei suoi sentimenti. Rammento anche “I love you” con Christopher Lambert perdutamente innamorato di una bambolina portachiavi solo perchè sfiorandola lo rende felice ripetendogli “I love you”.

Ho associato i robot con i corpi quasi veri ma per ora senza la possibilità di interagire con le loro menti, all'amore virtuale consumato nelle hot chat-lines, dove viceversa manca il corpo, ma le fantasie testuali più spinte e altrimenti non appagabili accendono una passione che nasce da un orgasmo cerebrale. Il coinvolgimento di due sbrigliate immaginazioni connesse, maschile e femminile, può scatenare violente emozioni, a tal punto da far rinunciare per sempre agl' incontri con persone vere che dopo l'esperienza risultano spenti senza rimedio.
Nulla di strano se anche negli amori della vita reale ogni relazione si sostiene sull'attrazione delle idealizzazioni mentali, da cui inoltre si deduce come negli amori virtuali il riscontro fisico ridimensioni sempre in qualche misura la fascinosa persona sconosciuta e fantasticata con cui si è interagito.

Cosa scegliereste, il corpo o la mente? Il robot – sex, soddisfatti del solo corpo simile al vero oppure il cyber – sex per indescrivibili esperienze della mente però con l'assenza del corpo? Non si può ancora avere tutto, ma i progressi tecnologici, per entrambe le opzioni, promettono che presto si potrà rinunciare definitivamente alle insidie dei rapporti amorosi con una persona in carne ed ossa.


Futuri scenari dell'amore


Quali sono le implicazioni dell'amore con una
fuckingmachine similumana o tramite frenetiche digitazioni testuali, nel contesto dell'attuale significato che hanno assunto amore e sesso? Ormai scissi anche da parte delle donne, come testimoniano certe recenti fiction e romanzi. E' diventata un'emblematica icona Catherine Millet che s'intrattiene soltanto con corpi intercambiabili e che alla fine delusa confessa di soddisfarsi solo con la masturbazione accompagnata da personalissime fantasie.

Amore e sesso furono indifferenziati per la psicoanalisi e oggi si conferma la loro reversibilità, per cui della pura sessualità si può passare a un più compiuto sentimento amoroso così come è possibile il processo inverso, sebbene più difficile per una sempre più diffusa eclissi dei sentimenti. L'amore romantico con cui si sublima la libido è destinato a tramontare e con ancora qualche differenza di genere prevarrà l'erotismo che esiste solo quando c'è trasgressione, artificio, tabù. Rappresentazioni soggettive che non esigono necessariamente bellezza pelli levigate né fusione di cuori. Si spiega così anche il grande successo di transessuali e travestiti. L'ovvietà quotidiana a portata di mano non appaga mai: da sondaggio l'80% delle donne mentre fa l'amore con il partner ufficiale pensa ad altri maschi inaccessibili.

Chi può prevedere i futuri scenari etici e tecnoscientifici? L'amore comunque dovrebbe rimanere sempre uno stato emozionale ambiguo e interattivo tra verità e finzione, realtà e simbolo,corpo e mente. Il progresso metterà a disposizione per l'homo virtualis supporti multimediali, connessioni periferiche e sensori sofisticati, feromoni sintetici, androidi personalizzati e coscienze artificiali, ecc. Ma finora le due opzioni rimangono pur sempre forme di un amore monco e onanistico. Nulla di male se già secondo Freud l'amore di coppia, incontro sociale di due personalità, crea quasi sempre problemi di sintonico adattamento e perciò paradossalmente lo equipara a un autoerotismo imperfetto.

Credo che l'androide sia più adatto all'eros maschile pago di un bel corpo accondiscendente per una sessualità incondizionata, che sovente dell'amore tralascia gli aspetti romantici, relazionali, seduttivi ancora presenti nel mondo delle donne. Anche per queste tuttavia un gigolò inesauribile è sempre meglio di un vibratore oggi molto diffuso in alcuni paesi europei eccetto che in Italia.

Saluti

Buon ferragosto
arsenio is offline  
Vecchio 10-08-2006, 10.04.43   #24
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
Riferimento: fare l'amore con un robot

Citazione:
Originalmente inviato da maxim
Io vorrei comprendere perchè ogni sera rischio la vita con l'auto evitando la coda infinita di persone che si fermano a prostitute. Vorrei capire perchè quando si fa la serata al night è strapieno di uomini sposati, bavosi ed affamati. Vorrei capire perchè se apro un negozio di donne robot molto probabilmente farò un sacco di soldi...e non per ultimo...vorrei comprendere perchè un mio paesano è stato veramente "pizzicato" dalla moglie mentre stava in perizoma e reggiseno...con un uomo.

Se voi continuate a scrivere di cos'è giusto e cosa no...io non potrò comprendere mai niente.

PS: e non ditemi che il fenomeno riguarda una piccola percentuale di persone e voi/noi tutti ne siamo esenti.

Piccolo ...
Beh, per il tuo paesano "pizzicato" a fare sconcezze... dovevano proprio esserci problemi di fondo di dialogo tra lui e la moglie....
(ovviamente ironizzo).
Ciò che credo è che spesso anche noi non sappiamo ciò che vogliamo, allora il nostro atteggiamento si piega ad un'irrefrenabile sperimentazione, che può andare dall'uso di perizomi osè e takki a spillo (xkè io ci torno sempre) a provare sesso non etero o addirittura con bambole meccaniche... ma per una nostra confusione di base, quindi in questo caso il non-dialogo non dovrebbe essere colpevolizzato, ma bensì ci vorrebbe una una buona dose di auto-analisi per capirsi meglio!
O magari si potrebbe utilizzare il robot no per sesso ma per capire cos'è che non ci viene dato dal proprio partner...
Le persone che frequentano prostitute o club notturni o robottini graziosi e provocanti, non si pongono questa domanda?
Perchè sono qui? Cosa mi manca?
No che non se la pongono! sarebbe troppo complicato rispondersi, o meglio, non vogliono rispondersi per non affrontare la questione "in famiglia".
Allora Maxim, tutto è legato ad un non-coinvolgimento... o meglio, ad un coinvolgimento passivo per la propria vita (di coppia e anche sociale).
Allora.... Evviva le bambole meccaniche perchè certe persone magari non possono andare oltre!
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 10-08-2006, 10.33.21   #25
mark rutland
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-01-2004
Messaggi: 343
Riferimento: fare l'amore con un robot

Citazione:
Originalmente inviato da arsenio
Futuri scenari dell'amore


Quali sono le implicazioni dell'amore con una
fuckingmachine similumana o tramite frenetiche digitazioni testuali, nel contesto dell'attuale significato che hanno assunto amore e sesso? Ormai scissi anche da parte delle donne, come testimoniano certe recenti fiction e romanzi. E' diventata un'emblematica icona Catherine Millet che s'intrattiene soltanto con corpi intercambiabili e che alla fine delusa confessa di soddisfarsi solo con la masturbazione accompagnata da personalissime fantasie.

Amore e sesso furono indifferenziati per la psicoanalisi e oggi si conferma la loro reversibilità, per cui della pura sessualità si può passare a un più compiuto sentimento amoroso così come è possibile il processo inverso, sebbene più difficile per una sempre più diffusa eclissi dei sentimenti. L'amore romantico con cui si sublima la libido è destinato a tramontare e con ancora qualche differenza di genere prevarrà l'erotismo che esiste solo quando c'è trasgressione, artificio, tabù. Rappresentazioni soggettive che non esigono necessariamente bellezza pelli levigate né fusione di cuori. Si spiega così anche il grande successo di transessuali e travestiti. L'ovvietà quotidiana a portata di mano non appaga mai: da sondaggio l'80% delle donne mentre fa l'amore con il partner ufficiale pensa ad altri maschi inaccessibili.

Chi può prevedere i futuri scenari etici e tecnoscientifici? L'amore comunque dovrebbe rimanere sempre uno stato emozionale ambiguo e interattivo tra verità e finzione, realtà e simbolo,corpo e mente. Il progresso metterà a disposizione per l'homo virtualis supporti multimediali, connessioni periferiche e sensori sofisticati, feromoni sintetici, androidi personalizzati e coscienze artificiali, ecc. Ma finora le due opzioni rimangono pur sempre forme di un amore monco e onanistico. Nulla di male se già secondo Freud l'amore di coppia, incontro sociale di due personalità, crea quasi sempre problemi di sintonico adattamento e perciò paradossalmente lo equipara a un autoerotismo imperfetto.

Credo che l'androide sia più adatto all'eros maschile pago di un bel corpo accondiscendente per una sessualità incondizionata, che sovente dell'amore tralascia gli aspetti romantici, relazionali, seduttivi ancora presenti nel mondo delle donne. Anche per queste tuttavia un gigolò inesauribile è sempre meglio di un vibratore oggi molto diffuso in alcuni paesi europei eccetto che in Italia.

Saluti

Buon ferragosto


perfetto come sempre,Arse

in quanto al vibratore, scena di vita vissuta in prima persona in Italia; banco di un mercatino dell'usato, con oggetti alla rinfusa sopra e folla di curiosi e compratori.
Riconosco un vibratore nel mucchio e lo seguo con lo sguardo mentre passa di mano in mano tra donne e uomini ignari, donne e uomini che arrossiscono.

'ma che cosa è questo?'
'non so cosa è, secondo te?'
'boh' con relativo passaggio di mano in mano , rimessa nel mucchio e ripescaggio con commenti quasi simili

alla fine esclama una donna anziana con piglio sicuro all'amica
'io so cos'è'
e attira ovviamente la mia curiosità.
la signora continua sicura:
' è uno di quei 'cosi 'che servono per scaldare il latte in un bicchiere la mattina senza doverlo mettere sul fornello,mi serviva proprio, lo compro'

ho continuato ad immaginare la reazione delle signora di fronte alla funzione vibrazione la mattina successiva a casa ealla delusione di fronte al latte freddo; avrà pensato che serviva per l'effetto cappuccino?
mark rutland is offline  
Vecchio 10-08-2006, 18.17.57   #26
Pantera Rosa
Ospite abituale
 
 
Data registrazione: 08-03-2006
Messaggi: 290
Riferimento: fare l'amore con un robot

[quote=arsenio]Futuri scenari dell'amore




L'ovvietà quotidiana a portata di mano non appaga mai: da sondaggio l'80% delle donne mentre fa l'amore con il partner ufficiale pensa ad altri maschi inaccessibili.

Scusa arsenio, se dalla tuo lungo ed eccellente post, estrapolo solo questa affermazione...
in effetti, dopo molti anni di matrimonio, convivenza, legami a tempo indeterminato, avere delle "fantasticherie amorose", verso uomini/donne inaccessibili, è il minimo che possa capitare

Pantera Rosa is offline  
Vecchio 11-08-2006, 09.12.20   #27
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: fare l'amore con un robot

Non ho ancora imparato nulla di nuovo.

...sconcerie, mancanza di dialogo, problemi di fondo, mancanze nel rapporto coniugale, coinvolgimenti passivi della propria vita, strumenti per far sesso in solitudine.

Gli ultimi vostri posts sembrano scritti tutti da padre Fedele.

Cosa stupisce del fatto che l'80% delle donne fantistichino un altro uomo?...quali spaventosi problemi psicologico-sessuali si celano, secondo voi, dietro questo pensiero?

Mi rivolgo agli uomini...sarebbe così deleterio per voi sapere che vostra moglie, negli ultimi 3 anni, non ha mai pensato a voi durante il rapporto sessuale?

Mi rivolgo a tutti...non avete delle fantasie che continuate a tenere nascoste al partner?...o quando dal vostro mondo dei sogni si materializza una fantasia trovate sempre, visto il vostro buon rapporto di coppia, la persona pronta a soddisfarvi?...
....dev'essere veramente triste...significherebbe non avere più fantasie mentre sappiamo che queste sono essenziali per mantenere viva l'intesa sessuale.

maxim is offline  
Vecchio 11-08-2006, 21.38.48   #28
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: fare l'amore con un robot

Arriverà il giorno in cui maschi e femminie diventeranno consapevoli che il solo orgasmo, fine a se stesso,piacevole per quanto possa essere,lascia vuoto il proprio cuore?

L'orgasmo è solo una reazione fisica, simile ad un neonato che continua a succhiare il proprio succhiotto di gomma senza alimentarsi.

L'orgasmo è uno strumento per alimentare il proprio spirito, il proprio essere.

E' un potente strumento di comunicazione fra due esseri, ma anche per autogratificarsi nei momenti di solitudine.
Anche il succhiotto dei bambini può essere utile in alcuni casi, ma guai a non sostituirlo con il seno materno o il biberon.

Chi sostituisce il partner con un robot è diventato egli stesso una macchina.

ciao
mary
Mary is offline  
Vecchio 12-08-2006, 10.29.18   #29
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
Riferimento: fare l'amore con un robot

Citazione:
Originalmente inviato da Mary
Chi sostituisce il partner con un robot è diventato egli stesso una macchina.

ciao
mary

Non ti sembra un po' catastrofica/apocalittica questa affermazione?

Son d'accordo con il tuo discorso ma quest'ultima parte mi sembra un po' drastica....
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 12-08-2006, 14.55.09   #30
mark rutland
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-01-2004
Messaggi: 343
Riferimento: fare l'amore con un robot

Citazione:
Originalmente inviato da maxim
Non ho ancora imparato nulla di nuovo.

...sconcerie, mancanza di dialogo, problemi di fondo, mancanze nel rapporto coniugale, coinvolgimenti passivi della propria vita, strumenti per far sesso in solitudine.

Gli ultimi vostri posts sembrano scritti tutti da padre Fedele.

Cosa stupisce del fatto che l'80% delle donne fantistichino un altro uomo?...quali spaventosi problemi psicologico-sessuali si celano, secondo voi, dietro questo pensiero?

Mi rivolgo agli uomini...sarebbe così deleterio per voi sapere che vostra moglie, negli ultimi 3 anni, non ha mai pensato a voi durante il rapporto sessuale?

Mi rivolgo a tutti...non avete delle fantasie che continuate a tenere nascoste al partner?...o quando dal vostro mondo dei sogni si materializza una fantasia trovate sempre, visto il vostro buon rapporto di coppia, la persona pronta a soddisfarvi?...
....dev'essere veramente triste...significherebbe non avere più fantasie mentre sappiamo che queste sono essenziali per mantenere viva l'intesa sessuale.

eh....ma non è che la 'nostra' funzione di 'riflettenti 'sia quella di 'stupire Maxim'....almeno non mi pare che sia tra le finalità del sito in se

cmq

se la mia compagna non pensa a me durante il rapporto.... le chiedo cosa c'è che la induce a pensare ad altri; è una curiosità che vorrei soddisfare

non tutte le mie fantasie si sono realizzzate ;alcune sono state giudicate fattibili, altre hanno trovato un' iniziale opposizione , si è' contrattato' un po' e sono passate, altre no.

la domanda però è:come si gestisce quindi una fantasia rifiutata?

la si analizza, la si smonta per vederla con gli occhi della partner e se effettivamente la si vede come orrenda, in questa nuova luce la si cassa automaticamente come un non colpevole frutto della fantasia

se si continua a considerarla fattibile, ma cmq non è gradita alla partner....rimane una fantasia; la limite si può cercare di modificarla leggermente fino ad eliminare la parte meno accetta e , tutto sommato la si ripropone .Ma alla base di questo processo c'è cmq la possibilità di dialogo con la partner ,analisi della fantasia con lei .

diverso è il discorso che induce alla ricerca disperata della sua attualizzazione concreta con altre partner ;mi pare che diventi una forma ossessiva di sesso,e una forma di imposizione netta ad una partner qualsiasi

In questo caso non si chiede all'altra partner di condividere nulla, ma solo di assoggettarsi , schiavizzandosi , alla fantasia stessa per il bisogno compulsivo di attualizzarla.
Credo si profili il lato morboso della fantasia così, la costrizione alla sua verifica,quando invece la bellezza delle fantasie è prorpio nella loro leggerezza e senso di liberazione, nella possibilità di lasciarsi andare nel compierle, di farsi conoscere come degli esseri poliedrici e curiosi
mark rutland is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it