Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 26-09-2006, 10.32.35   #11
Angel
Ospite abituale
 
L'avatar di Angel
 
Data registrazione: 14-09-2003
Messaggi: 171
Riferimento: serotonina

Citazione:
Originalmente inviato da uranio
Ciò che ha detto Weyl è giusto il farmaco può dare un aiuto ma non può combare totalmenti situazioni depressive o ansie bisogna avere anche un aiuto terapeutico.Charithas io però non credo nella predisposizione genetica della depressione. Sono sicura che la depressione viene sempre scaturita da un malessere estero

le cause per una depressione possono essere diverse - inizia con le cause genetiche (non come sintomo, però dinamica della psiche), somatiche o psichiche ... spesso un complesso di tutto questo

anche se per la depressione i processi biochimici, la serotonina sono la base, ha la psiche la forze influenzare questi processi - oggi un paziente non può solo sentire il cambiamento, però vederlo con la computertomografia ...
nel caso di una depressione con sintomi pesanti di una psicosi non ha senso fare una terapia senza una medicazione ...

alla fine si può curare la malattia, però non cambiare la dinamica della psiche, una persona con una dinamica depressiva (senza sintomi nel senso di una malattia) deve imparare vivere con questa dinamica, come anche una persona più ossessivamente o isterica ... ogni dinamica ha la sua forza - una personalità depressiva per esempio può usare quella forza e diventare un buon poeta, pittore ...
Angel is offline  
Vecchio 26-09-2006, 12.51.03   #12
Weyl
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 23-02-2005
Messaggi: 728
Riferimento: serotonina

Citazione:
Originalmente inviato da Patri15
Conosco la melatonina solo come sostanza che regola l’alternanza sonno veglia.

Ha davvero altri benefici? Immagino - nella mia ignoranza - che sia possibile che la ghiandola pineale non sempre riesca a secernerne abbastanza, visto la pubblicità che un tempo trovavo in giro di melatonina in compresse.

Se fosse così, perchè una ghiandola pineale fornisce abbastanza melatonina mentre un'altra non ne produce abbastanza?

Semplicemente perchè la ghiandola pineale, che ne è la principale produttrice, va incontro ad una progressiva atrofia dopo i vent'anni e risulta completamente fibrotica o calcificata intorno ai sessanta.
Il picco massimo di produzione si osserva intorno ai 12-14 anni, ma già a 30 i livelli sono dimezzati, verso i 45 sono ridotti ad un ottavo di quelli massimi e dopo i 60 non c'è più variazione circadiana nel rilascio, con livelli "di fondo" quasi trascurabili.
Si direbbe che madre natura non avesse previsto una durata di vita tanto lunga per gli esseri umani.
E si pensa che questo deficit possa essere responsabile dell'alta frequenza di disturbi del sonno negli anziani.
Un particolare curioso è il seguente: Cartesio attribuiva un'enorme importanza a questa ghiandola (la pineale o epifisi), ritenendola addirittura il "punto di contatto" e di armonizzazione tra res cogitans e res extensa, ossia mente e corpo.
Ma, dopo di lui, per tre secoli circa venne quasi dimenticata, considerata inutile o quasi superflua, un po' come l'appendice vermiforme dell'intestino.
La melatonina è chiamata in causa per molte altre azioni, oltre a quella di favorire l'adattamento del sonno al jet lag.
La si ritiene implicata in molti fenomeni immunitari, tra cui la tendenza a sviluppare allergie, ma parrebbe avere effetti "protettivi" in caso di cardiopatie e, forse, persino, sull'invecchiamento delle cellule cerebrali.
Pare, tuttavia, che possa favorire l'insorgenza del tumore mammario nelle donne predisposte.
Ha sicuramente un effetto protettivo rispetto al danno cellulare, soprattutto epatico e cerebrale, prodotto dall'abuso di alcool.
Infine, ma le ragioni di ciò sono ignote, le cavie (topolini da laboratorio) sottoposte a trattamento cronico con la melatonina hanno mostrato un prolungamento significativo della durata di vita media: nell'ordine del 10%.
Molti farmacologi ritengono che i dosaggi presenti nelle formulazioni in vendita siano eccessive e che risultati migliori e più sicuri si otterrebbero con un quarto o meno delle dosi delle comuni compresse (3 mg).
Weyl is offline  
Vecchio 26-09-2006, 19.05.37   #13
Patri15
Frequentatrice abituale
 
L'avatar di Patri15
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 822
Riferimento: serotonina

Ringrazio Weyl per la chiarissima delucidazione

Certo che invecchiare è .. davvero .. problematico .

Ciao
Patri15 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it