Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 20-10-2006, 16.35.01   #11
alfabeta
Ospite
 
Data registrazione: 25-09-2006
Messaggi: 18
ho paura a lasciarlo

Ho paura a lasciare l'uomo col quale sto.
La mia paura è data dal fatto che noi abbiamo un bambino di poco più di un anno. C'è la paura di togliere un padre al bambino.
C'è la paura di non riuscire a fare la madre single. Certo ora faccio tutto io in casa e col bambino però so che lui la sera c'è, intrattiene il bambino quella mezzoretta però è una presenza. E ora diviamo a metà le spese.
Da sola devo pagare tutto io, quello che passerebbe x il bambino non sarebbe poi tanto. E sarei sempre sola, giorno e notte, non avrei nemmeno la speranza di avere un aiuto in nessun caso.

A me piacerebbe un altro tipo di uomo, qualcuno che mi capisca, che mi aiuti e che sia presente nei wek end. E mi aiuti col bambino... ma che speranze ho di trovare qualcuno che mi voglia visto che ho già un figlio di un altro ?

In questo momento la mia autostima è bassissima.

Mi rassegno a vivere una vita con un uomo che c'è solo qualche ora la sera, ha una personalità ossessiva e mi condiziona in ciò che faccio ? E inoltre dal lato sessuale è un vero disastro
alfabeta is offline  
Vecchio 23-10-2006, 22.32.57   #12
flyfree
Ospite
 
L'avatar di flyfree
 
Data registrazione: 20-09-2006
Messaggi: 29
Riferimento: ho paura a lasciarlo

Citazione:
Originalmente inviato da alfabeta
Ho paura a lasciare l'uomo col quale sto.
La mia paura è data dal fatto che noi abbiamo un bambino di poco più di un anno. C'è la paura di togliere un padre al bambino.
C'è la paura di non riuscire a fare la madre single. Certo ora faccio tutto io in casa e col bambino però so che lui la sera c'è, intrattiene il bambino quella mezzoretta però è una presenza. E ora diviamo a metà le spese.
Da sola devo pagare tutto io, quello che passerebbe x il bambino non sarebbe poi tanto. E sarei sempre sola, giorno e notte, non avrei nemmeno la speranza di avere un aiuto in nessun caso.

A me piacerebbe un altro tipo di uomo, qualcuno che mi capisca, che mi aiuti e che sia presente nei wek end. E mi aiuti col bambino... ma che speranze ho di trovare qualcuno che mi voglia visto che ho già un figlio di un altro ?

In questo momento la mia autostima è bassissima.

Mi rassegno a vivere una vita con un uomo che c'è solo qualche ora la sera, ha una personalità ossessiva e mi condiziona in ciò che faccio ? E inoltre dal lato sessuale è un vero disastro

Come sarebbe a dire che ti rassegni a vivere una vita con un uomo simile! Possibile che lo fai solo per il figlio o vivi questo stato di dipendenza già da troppo tempo?
Trova il coraggio... meglio oggi che tra qualche tempo quando magari la tua autostima è più difficilmente recuperabile. quanti anni hai? Possibile che tu possa sinceramente pensare che ormai la tua vita è andata cosi? Rivolgiti a un'amica, una persona di fiducia che ti aiuti ma provaci.
Auguri di cuore
flyfree is offline  
Vecchio 03-11-2006, 20.53.24   #13
biancaneve
Ospite
 
Data registrazione: 29-10-2006
Messaggi: 3
Riferimento: vivere con un uomo 'ossessivo'

ciao sono nuova lascialo la mia e stata piu dura e crudele e lo lasciato dopo 3 anni di fidanzamento era quasi tutto pronto per il matrimonio ma per me non era vita quella che facevo
biancaneve is offline  
Vecchio 04-11-2006, 08.00.15   #14
cielosereno52
Ospite abituale
 
L'avatar di cielosereno52
 
Data registrazione: 21-05-2006
Messaggi: 211
Riferimento: vivere con un uomo 'ossessivo'

Citazione:
Originalmente inviato da biancaneve
ciao sono nuova lascialo la mia e stata piu dura e crudele e lo lasciato dopo 3 anni di fidanzamento era quasi tutto pronto per il matrimonio ma per me non era vita quella che facevo



mah... siamo sicuri che è quello che vuole...lasciarlo...

Non è che proiettiamo su di lei i nostri modi di vedere le cose...
Una famiglia è un bene da tutelare... non sacrificando se stessi...
ma capendo che la perfezione non esiste... che l'illusione
di stare bene cambiando patner è molte volte una fuga da nostri problemi.

Poi... se ci fossero situazioni estreme... violenze...capirei...ma così
non è....
Le burrasche passano, a volte sono terribili... ma.. lasciano il cielo più terso.
cielosereno52 is offline  
Vecchio 04-11-2006, 20.26.55   #15
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Riferimento: vivere con un uomo 'ossessivo'

Citazione:
Originalmente inviato da cielosereno52
mah... siamo sicuri che è quello che vuole...lasciarlo...

Non è che proiettiamo su di lei i nostri modi di vedere le cose...
Una famiglia è un bene da tutelare... non sacrificando se stessi...
ma capendo che la perfezione non esiste... che l'illusione
di stare bene cambiando patner è molte volte una fuga da nostri problemi.

Poi... se ci fossero situazioni estreme... violenze...capirei...ma così
non è....
Le burrasche passano, a volte sono terribili... ma.. lasciano il cielo più terso.

scusa se mi permetto, ma se davvero l'uomo di alfabeta è un nevrotico ossessivo la situazione è grave e non poco.
Condivido con te ciò che dici in merito alla famiglia; soprattutto non possiamo sapere come realmente è la situazione e che cosa alfabeta desideri fare.

Ribadisco però che se quest'uomo soffre di quel disturbo psichico del, la situazione è estrema e non si tratta di una burrasca che deve spiovere.
odissea is offline  
Vecchio 12-11-2006, 09.39.28   #16
alfabeta
Ospite
 
Data registrazione: 25-09-2006
Messaggi: 18
Riferimento: vivere con un uomo 'ossessivo'

Sono passate diverse settimane dall'ultimo scritto. In questo periodo lui si era sforzato di aiutarmi un po' di più, però ieri è tornato a dirmi che lui vuole poter fare quello che vuole, uscire quando vuole senza doversi giustificare con me Io speravo che le cose stavano andando meglio ma mi sbagliavo

Lui è sempre stato egoista e lo sarà sempre.
Inoltre quando abitava con sua madre si comportava come con me adesso. Esempio arrivava tardi per cena e lei glielo diceva e lui sbuffava che lei non capiva che lui doveva lavorare (premetto che nessuno lo obbligava a lavorare fino alle 20 la sera poteva finire alle 18 come tutti). E faceva quello che voleva senza dirlo a nessuno, anzi se sua mamma chiedeva aiuto per qualche cosa in casa lui sbuffava che non voleva farlo e che se lo facesse lei. E inoltre con la sua ex ragazza lui mi diceva che lei pretendeva la puntualità a cena, cosa che lui non poteva fare perché naturalmente le sue esigenze erano sempre primarie, poteva starsene al tel anche 1 ora senza notare che passava l'ora di cena e a casa lo aspettavano.
Io sapendo queste cose non ho mai criticato se arriva a cena a orari sempre diversi però ora con un figlio io vorrei che lui nel wek end me lo tenesse ogni tanto, anche solo per poter andare a comperarmi le scarpe. Invece no, lui il sabato esce tutto il giorno e la domenica vuole dormire (tutto il pomeriggio). E sono 16 mesi che lo fa ogni wek end.
Io lavoro a tempo pieno perché lui non mi mantiene e inoltre ho casa e bambino e non ho mai la possibiltà di staccare ogni tanto la spina.

Sono io che pretendo troppo ? Che vorrei un compagno presente ? a volte mi sembra normale essere sempre sola nei wek end, però vedo le altre famiglie e mi rendo conto che non è normale.
alfabeta is offline  
Vecchio 18-11-2006, 15.10.33   #17
Bohemienne76
Ospite
 
L'avatar di Bohemienne76
 
Data registrazione: 18-11-2006
Messaggi: 3
Riferimento: vivere con un uomo 'ossessivo'

Ciao Alfabeta,sono Bohemienne.
Ho letto la maggior parte dei post in risposta a te.
Devo dire che son piuttosto basita.Sul serio:molte risposte le ho trovate a dir poco singolari.Ma comunque.

Cara Alfabeta,il disturbo di cui soffre tuo marito non è cosa da nulla.E ti scrivo non tanto perchè lo conosco essendo laureanda in psicologia clinica,ma perchè credo ne soffra anche il mio amato,dunque davvero posso capirti da vicino.
Posso comprendere moltissime sfumature e conseguenze che si riversano sulla tua vita che condividi con lui.

Amo incredibilmente il mio ragazzo.
E so e ho accettato con serenità il suo modus vivendi con tutte le sue implicazioni che si riversano su di me( come il suo senso del dovere tenacissimo che ci porta a vederci solo il sabato sera per via dei suoi studi- in cui eccelle-,come le sue regole e attenzioni per i dettagli,la sua maniacale scrupolosità in puntualità per ogni genere di scadenza che gli viene posta o si pone,come il suo perfezionismo assoluto in ogni cosa che intraprende e che rischia spesso di rimanere inconclusa a per le sue continue manie di poter far meglio e sempre più,ecc ecc ecc.)è in virtù di questo immenso amore che ci lega ( credo sia il più meraviglioso amante che esista ,tralatro. )

Ma il punto è un altro:

il disturbo ossessivo -compulsivo di personalità è una patologia seria.Molto,seria.E come va tale va assolutamente vagliata da un medico.
Non so se ami ancora tuo marito o meno;ma se gli vuoi almeno un po' di bene ancora,

parla con lui,fa' vedere a LUI questo estratto del tuo primo post in cui hai copiato la classificazione sintomatica del disturbo secondo il DSM 4°( bastano tralatro 4 dei sintomi elencati per rientrare nella diagnosi di Dist.ossessivo -compulsivo di personalità);
vedrai che -come il mio ragazzo- nn ne rimarrà indifferente, ritrovandosi quasi in pieno, e vedrai che con l'aiuto di uno specialista non ci sarà alcun bisogno di abbandonarlo al suo "egoismo".
Spesso è il "nostro" egoismo a volerci far percorrere la strada più"semplice" e che dà meno "fastidi":
-lasciarlo,cambiare uomo,chiudersi nel vittimismo,ecc ecc.
E credo che così si comporti oggi una gran parte di donne.

Non così tu,Alfabeta,non così.
Io mi auguro.


Bohemienne
Bohemienne76 is offline  
Vecchio 18-11-2006, 18.08.16   #18
Palissandro
Ospite
 
L'avatar di Palissandro
 
Data registrazione: 17-11-2006
Messaggi: 28
Riferimento: vivere con un uomo 'ossessivo'

Soffro di disturbo ossessivo compulsivo da quando ero bimbo, anche se allora non ero consapevole che si chiamasse cosi' e che fosse una patologia vera e propria.

Volevo semplicemente dire che il D.o.c. ( l'acronimo del disturbo ossessivo compulsivo) non è monolito nelle sue espressioni. In realtà ci sono tantissime forme che caratterizzano questo stato particolare, che deriva dalla nevrosi e un disturbo d'ansia generalizzata. Io ad esempio non ho affatto la fisima dell'ordine e della simmetria, nè dei batteri, malattie, sporcizia e altro, bensi' ho delle ossessioni pure: chiedo continuamente il perchè di tutto, scavando continuamente su me stesso.

Sappi pero', che La maggior parte delle persone che hanno il doc non sono come tuo marito, anzi sono molto sensibili; di intelligenza superiore la media ( in fondo si fanno piu' problemi perchè pensano di piu' degli altri); in una relazione mettono quasi sempre il meglio del cuore e dell'anima, spesso anche troppo altruisti, non farebbero male nemmeno a una mosca.. Pensa se strillerebbero alla persona amata per il vetro sporco!
Ti dico questo perchè, anche se tu non l'hai scritto e ne sono consapevole, passa il messaggio da questa discussione che i dockers siano dei mostri psicopatici .

Mi dispiace molto per la tua situazione e quello che stai passando. Il rischio non è solo per te a mio avviso, anche per il tuo bambino che rischia a sua volta di sviluppare una personalità ossessiva, andando incontro a tantissime sofferenze di cui non ha colpa.
Infine per tuo marito stesso, perchè il d.o.c puo' degenare fino a bloccarti la vita, se si prende sotto gamba.
La soluzione migliore senza dubbio è un buon psicoteraupeta, certo mi rendo conto che tuo marito da come lo hai descritto, non ammetterà mai di avere un problema. Allora cosa fare? Dovreste parlare molto seriamente di questa cosa, facendo leva su cosa si poggia il vostro amore. Se nonostante tutto non si rivolve nulla, prendi le tue decisioni seguendo il tuo cuore, fai le tue scelte. In ogni caso ci avresti provato e non sei assolutamente da biasimare.

Cmq, per ogni cosa, se posso esserti utile, puoi chiedermi qualsiasi cosa sia in privato che in pubblica.

Un saluto

Alessandro
Palissandro is offline  
Vecchio 18-11-2006, 21.52.09   #19
cielosereno52
Ospite abituale
 
L'avatar di cielosereno52
 
Data registrazione: 21-05-2006
Messaggi: 211
Riferimento: vivere con un uomo 'ossessivo'

Citazione:
Originalmente inviato da Palissandro
Soffro di disturbo ossessivo compulsivo da quando ero bimbo, anche se allora non ero consapevole che si chiamasse cosi' e che fosse una patologia vera e propria.

Volevo semplicemente dire che il D.o.c. ( l'acronimo del disturbo ossessivo compulsivo) non è monolito nelle sue espressioni. In realtà ci sono tantissime forme che caratterizzano questo stato particolare, che deriva dalla nevrosi e un disturbo d'ansia generalizzata. Io ad esempio non ho affatto la fisima dell'ordine e della simmetria, nè dei batteri, malattie, sporcizia e altro, bensi' ho delle ossessioni pure: chiedo continuamente il perchè di tutto, scavando continuamente su me stesso.

Sappi pero', che La maggior parte delle persone che hanno il doc non sono come tuo marito, anzi sono molto sensibili; di intelligenza superiore la media ( in fondo si fanno piu' problemi perchè pensano di piu' degli altri); in una relazione mettono quasi sempre il meglio del cuore e dell'anima, spesso anche troppo altruisti, non farebbero male nemmeno a una mosca.. Pensa se strillerebbero alla persona amata per il vetro sporco!
Ti dico questo perchè, anche se tu non l'hai scritto e ne sono consapevole, passa il messaggio da questa discussione che i dockers siano dei mostri psicopatici .

Mi dispiace molto per la tua situazione e quello che stai passando. Il rischio non è solo per te a mio avviso, anche per il tuo bambino che rischia a sua volta di sviluppare una personalità ossessiva, andando incontro a tantissime sofferenze di cui non ha colpa.
Infine per tuo marito stesso, perchè il d.o.c puo' degenare fino a bloccarti la vita, se si prende sotto gamba.
La soluzione migliore senza dubbio è un buon psicoteraupeta, certo mi rendo conto che tuo marito da come lo hai descritto, non ammetterà mai di avere un problema. Allora cosa fare? Dovreste parlare molto seriamente di questa cosa, facendo leva su cosa si poggia il vostro amore. Se nonostante tutto non si rivolve nulla, prendi le tue decisioni seguendo il tuo cuore, fai le tue scelte. In ogni caso ci avresti provato e non sei assolutamente da biasimare.

Cmq, per ogni cosa, se posso esserti utile, puoi chiedermi qualsiasi cosa sia in privato che in pubblica.

Un saluto

Alessandro


Ragazzi e ragazze... ma non è che ci scarichiamo addosso troppe malattie...
Tu hai quello.. io ho questo... e...alimentiamo la convinzione di essere malati...
dimenticando che ogni essere umano ha una sua peculiarità...
l'individualità... perdinci... ( o belin... come dicono a Genova..)
cielosereno52 is offline  
Vecchio 19-11-2006, 14.54.57   #20
alfabeta
Ospite
 
Data registrazione: 25-09-2006
Messaggi: 18
Riferimento: vivere con un uomo 'ossessivo'

Ciao Bohemienne, sono contenta di parlare con te proprio perché sei del 'mestiere'. Da ciò che scrivi anche il tuo ragazzo ha questo problema. Però lui ha ammesso il suo problema ? Oppure lo nega ? Ha accettato un aiuto ?

Io ho pensato di far leggere la descrizione della personalità ossessiva al mio lui però ho rinunciato perché il suo carattere è tale che lui è CONVINTO di essere nel giustissimo, e che sono gli altri ad essere 'sbagliati'. Poi è molto suscettibile e basta poco per farlo scagliare contro di me
Io gli ho detto pure che è esagerato con la pulizia (con la mania della pulizia) ma lui non lo vede come un problema

Io ho sofferto per anni della sindrome ossessivo-compulsiva (quella normale diciamo così) e mi rendevo conto di avere qualche cosa che non andava e pian piano e con molta volontà sono riuscita ad uscire da quel tunnel
Ho impiegato anni, ho fatto terapia, e ho letto molto in merito e sono approdata anche al DSM.

Quando ho incontrato lui non mi sono resa conto subito di questo suo problema, lo attribuivo SOLO al suo carattere pessimo. Poi leggendo sul dsm IV sono rimasta di sasso leggendo la descrizione del DOC di personalità. Ho anche fatto leggere a mia mamma la descrizione chiedendo cosa ne pensava, senza dire niente di lui, e lei subito ha detto: ma questa è la descrizione del carattere di lui !!

Capisci ora ? Io ho combattuto questa cosa e ogni tanto rischio di ricaderci se sono molto sotto stress e sapere che pure lui ha questa cosa e quindi c'è il rischio che pure il bambino la sviluppi, insomma il primo istinto è stato di scappare a gambe levate !!

Tu non abiti con il tuo ragazzo però ti assicuro che abitarci assieme è debilitante, specie con un bimbo piccolo che è tutto meno che ossessivo

Confesso che sto seriamente pensando di lasciarlo proprio perché è un combattere contro i mulini a vento. Una persona con il DOC si rende conto che ha un problema, ma con il DOC di personalità NO. Non si accorge, pensa che siano gli altri a sbagliare e loro di essere normali.
E inoltre lui si crede superiore a tutti (me compresa) e parla dicendo che tutte le persone sono ignoranti e in genere parla male di tutti, parenti compresi.
Poi mi fa pure paura perché spesso dice che se le persone non fanno quello che lui vuole è capace di prendere la pistola e farli fuori e parla seriamente. Ho pure paura che se me ne vado col bambino è capace di una cosa del genere.
alfabeta is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it