Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 20-11-2006, 12.32.08   #1
bluemax
Ospite abituale
 
L'avatar di bluemax
 
Data registrazione: 04-09-2003
Messaggi: 766
Scuola

legge n. 176 art. 31 del 27 Maggio 199:

- Gli stati parti riconoscono al fanciullo il diritto al riposo e al tempo libero di dedicarsi al gioco e ad attività ricreative proprie della sua età e di partecipare liberamente alla vita culturale ed artistica -


A questo proposito ricordo la circolare ministeriale (la C.M. n. 177/1969), peraltro mai abrogata che, testualmente, prevede che “agli alunni delle scuole elementari e secondarie di ogni grado e tipo non vengano assegnati compiti scolastici da svolgere o preparare a casa per il giorno successivo a quello festivo” e che il lunedì non si facciano interrogazioni, tranne che in vista di scrutini o di esami.


Detto questo mi chiedevo il motivo per cui alle scuole ELEMENTARI le maestre, spesso frustrate od incapaci di svolgere il loro compito DURANTE le OTTO ORE GIORNALIERE in classe (parlo di tempo pieno) riempiano i bambini di compiti a casa che NON SERVONO ASSOLUTAMENTE A NULLA dato che vengono fatti di corsa e sopratutto contro voglia.
Ricordo che secondo la maggioranza dei pediatri e psicologi infantili, il bambino ha BISOGNO DI GIOCO E SVAGO per maturare una propria personalità e serenità. Cosa che la scuola spesso IMPEDISCE facendo trascorrere intere giornate del week end a fare il nulla...
bluemax is offline  
Vecchio 20-11-2006, 15.08.33   #2
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Riferimento: Scuola

Citazione:
Originalmente inviato da bluemax
legge n. 176 art. 31 del 27 Maggio 199:

- Gli stati parti riconoscono al fanciullo il diritto al riposo e al tempo libero di dedicarsi al gioco e ad attività ricreative proprie della sua età e di partecipare liberamente alla vita culturale ed artistica -


A questo proposito ricordo la circolare ministeriale (la C.M. n. 177/1969), peraltro mai abrogata che, testualmente, prevede che “agli alunni delle scuole elementari e secondarie di ogni grado e tipo non vengano assegnati compiti scolastici da svolgere o preparare a casa per il giorno successivo a quello festivo” e che il lunedì non si facciano interrogazioni, tranne che in vista di scrutini o di esami.


Detto questo mi chiedevo il motivo per cui alle scuole ELEMENTARI le maestre, spesso frustrate od incapaci di svolgere il loro compito DURANTE le OTTO ORE GIORNALIERE in classe (parlo di tempo pieno) riempiano i bambini di compiti a casa che NON SERVONO ASSOLUTAMENTE A NULLA dato che vengono fatti di corsa e sopratutto contro voglia.
Ricordo che secondo la maggioranza dei pediatri e psicologi infantili, il bambino ha BISOGNO DI GIOCO E SVAGO per maturare una propria personalità e serenità. Cosa che la scuola spesso IMPEDISCE facendo trascorrere intere giornate del week end a fare il nulla...



Bhe si da la colpa sempre e cmq alla scuola chissà come mai ...
la scuola almeno quelle delle mie zone danno il tempo per il gioco lo svago quello che impedisce ai genitori di divertirsi sono gli stessi genitori che riempiono i ragazzi di attivita extrascolastiche.
Avendo tre nipoti mi accorgo che i ragazzi hanno veramente troppe attività da fare.
Vedo che ogni compagno delle mie nipoti ha spesso due attività sportive o più alla settimana, qualcuno ha anche oltre a queste due attività corsi musicali o artistici ...
Ma come fa un pre o adolescente a vivere il gioco e lo svago se oltre i compiti devono fare per 4 giorni calcio,nuoto,ginnastica e chitarra ????
Pensi che di questi ragazzi siano privati dalla scuola o dai genitori ???
bomber is offline  
Vecchio 20-11-2006, 16.15.05   #3
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: Scuola

Citazione:
Originalmente inviato da bomber




Bhe si da la colpa sempre e cmq alla scuola chissà come mai ...
la scuola almeno quelle delle mie zone danno il tempo per il gioco lo svago quello che impedisce ai genitori di divertirsi sono gli stessi genitori che riempiono i ragazzi di attivita extrascolastiche.
Avendo tre nipoti mi accorgo che i ragazzi hanno veramente troppe attività da fare.
Vedo che ogni compagno delle mie nipoti ha spesso due attività sportive o più alla settimana, qualcuno ha anche oltre a queste due attività corsi musicali o artistici ...
Ma come fa un pre o adolescente a vivere il gioco e lo svago se oltre i compiti devono fare per 4 giorni calcio,nuoto,ginnastica e chitarra ????
Pensi che di questi ragazzi siano privati dalla scuola o dai genitori ???


al giorno d'oggi il "non far nulla" viene sempre inteso come vagabondaggine,ma invece è INDISPENSABILE al giorno d'oggi con questa vita sempre più frenetica prendersi un po di pausa e riposarsi,specialmente i ragazzi ne hanno bisogno!al giorno d'oggi fanno scuola,nuoto,calcio,catechismo ,palestra,musica...E LASCIATELI UN PO IN PACE!!!
dany83 is offline  
Vecchio 20-11-2006, 18.46.56   #4
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Riferimento: Scuola

Citazione:
Originalmente inviato da dany83
al giorno d'oggi il "non far nulla" viene sempre inteso come vagabondaggine,ma invece è INDISPENSABILE al giorno d'oggi con questa vita sempre più frenetica prendersi un po di pausa e riposarsi,specialmente i ragazzi ne hanno bisogno!al giorno d'oggi fanno scuola,nuoto,calcio,catechismo ,palestra,musica...E LASCIATELI UN PO IN PACE!!!




beh forse è ora di resettare i genitori piuttosto che pensare alla scuola ....




bomber is offline  
Vecchio 20-11-2006, 19.52.44   #5
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: Scuola

Citazione:
Originalmente inviato da bomber
beh forse è ora di resettare i genitori piuttosto che pensare alla scuola ....






carto,anche loro...
dany83 is offline  
Vecchio 20-11-2006, 21.00.00   #6
Pantera Rosa
Ospite abituale
 
 
Data registrazione: 08-03-2006
Messaggi: 290
Riferimento: Scuola

Citazione:
Originalmente inviato da bluemax





Detto questo mi chiedevo il motivo per cui alle scuole ELEMENTARI le maestre, spesso frustrate od incapaci di svolgere il loro compito DURANTE le OTTO ORE GIORNALIERE in classe (parlo di tempo pieno) riempiano i bambini di compiti a casa che NON SERVONO ASSOLUTAMENTE A NULLA dato che vengono fatti di corsa e sopratutto contro voglia.
Ricordo che secondo la maggioranza dei pediatri e psicologi infantili, il bambino ha BISOGNO DI GIOCO E SVAGO per maturare una propria personalità e serenità. Cosa che la scuola spesso IMPEDISCE facendo trascorrere intere giornate del week end a fare il nulla...


Forse a casa sarebbe utile un ripasso, perchè il vero apprendimento lo fanno in
classe di mattina, a mente fresca e sveglia, di pomeriggio tra una telefonata,
una distrazione, un panino, un lettura a Topolino, è già ora di

Pantera Rosa is offline  
Vecchio 21-11-2006, 13.35.44   #7
bimba
Ospite
 
L'avatar di bimba
 
Data registrazione: 05-09-2006
Messaggi: 25
Riferimento: Scuola

Sono d'accordo con Bomber! Ai miei tempi, dopo la scuola (che finiva alle 12.20 e non nel pomeriggio), si facevano i compiti ma poi si scendeva in cortile a giocare! Ora vedo che i ragazzini hanno un'agenda con più impegni di un manager: il cuginetto del mio fidanzato fa tennis, teatro, pianoforte più corso extra di informatica e latino pre-ginnasio! Poveretto..
Secondo me i genitori vorrebbero poter garantire ai figli tutte le attività che loro da piccoli non hanno potuto provare, vorrebbero fornire tutti gli stimoli possibili in modo che i bambini possano avere tutte le porte aperte...solo che quando ci sono troppe porte aperte si fa corrente d'aria!!! Ci si dimentica sempre che per ogni porta che si apre ce n'è una che si chiude...
bimba is offline  
Vecchio 22-11-2006, 15.44.30   #8
Angel
Ospite abituale
 
L'avatar di Angel
 
Data registrazione: 14-09-2003
Messaggi: 171
Riferimento: Scuola

la mia esperienza è che i compiti a casa spesso non hanno un senso utile ... per i piccoli bambini è davvero più importante giocare, muoversi ... con la psicologia dell'apprendimento si sa che esistono anche processi inconscio in cui si lavora e trasforma all'interno cosa si ha imparato prima ... questi processi hanno bisogno di uno stato rilassante di gioco, fare lo sport o simile ...

certo sei genitori organizzano la settimana per i figli loro fanno lo stesso come quelli insegnanti - cercano sempre qualcosa che i bambini sono impegnati senza avere la fede nelle proprie forze dello sviluppo, che ha bisogno del vero tempo libero in cui i bambini possono decidere cosa vogliono per se stessi senza essere sempre regolato e controllato dei genitori ...
Angel is offline  
Vecchio 23-11-2006, 15.13.19   #9
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Riferimento: Scuola

Citazione:
Originalmente inviato da Angel
la mia esperienza è che i compiti a casa spesso non hanno un senso utile ... per i piccoli bambini è davvero più importante giocare, muoversi ... con la psicologia dell'apprendimento si sa che esistono anche processi inconscio in cui si lavora e trasforma all'interno cosa si ha imparato prima ... questi processi hanno bisogno di uno stato rilassante di gioco, fare lo sport o simile ...

certo sei genitori organizzano la settimana per i figli loro fanno lo stesso come quelli insegnanti - cercano sempre qualcosa che i bambini sono impegnati senza avere la fede nelle proprie forze dello sviluppo, che ha bisogno del vero tempo libero in cui i bambini possono decidere cosa vogliono per se stessi senza essere sempre regolato e controllato dei genitori ...



beh che i compiti non servono a nulla direi che è bene disctere ... come diceva il sig Darwin l'uso svp l'organo e visto che il cervello è un organo ...
Beh forse più che abolire i compiti direi che andrebbero limitati ...
certo però viene difficile dire diamo pochi compiti ai ragazzi perche se no non hanno il tempo per giocare quando poi i genitori quando li vedono indaffarati a non fare nulla li riprendono e gli danno delle cose da fare ...
Forse sarebbe bene rivlutare l'idea del gioco nell'educazione e che il tempo per questo debba essere sempre trovato.
in tal senso cercerei anche di immettere qualche ora nelle scuole dedidcate esclusivamente alla parte ludica della vita ...escludendo però in queste attività sia videogiochi che Tv che già sono anche troppo presenti nella vita di tutti i giorni ...
bomber is offline  
Vecchio 23-11-2006, 16.33.32   #10
Angel
Ospite abituale
 
L'avatar di Angel
 
Data registrazione: 14-09-2003
Messaggi: 171
Riferimento: Scuola

Citazione:
Originalmente inviato da bomber
beh che i compiti non servono a nulla direi che è bene disctere ... come diceva il sig Darwin l'uso svp l'organo e visto che il cervello è un organo ...
Beh forse più che abolire i compiti direi che andrebbero limitati ...
certo però viene difficile dire diamo pochi compiti ai ragazzi perche se no non hanno il tempo per giocare quando poi i genitori quando li vedono indaffarati a non fare nulla li riprendono e gli danno delle cose da fare ...
Forse sarebbe bene rivlutare l'idea del gioco nell'educazione e che il tempo per questo debba essere sempre trovato.
in tal senso cercerei anche di immettere qualche ora nelle scuole dedidcate esclusivamente alla parte ludica della vita ...escludendo però in queste attività sia videogiochi che Tv che già sono anche troppo presenti nella vita di tutti i giorni ...

non intendevo che i compiti non servono a nulla, ma che spesso non hanno un senso utile (il modo, la mole ... dei compiti, spesso la necessità che i genitori devono diventare come insegnanti, per cose che i bambini non hanno capito a scuola ...) - per esempio dopo 8 ore a scuola è necessario rilassarsi, come anche ogni adulto dopo 8 ore di lavoro - anche il week end è meglio che i genitori fanno un gioco didattico con i figli che qualche compito ...

vuoi dire che i bambini hanno bisogno di compiti che non fanno i videogiochi o guardano TV? conosco anche genitori che si lamenta di troppo pochi compiti per quel motivo, ma per me è l'uso dei media, videogiochi,... prima una cosa dell'educazione a casa che inizia con la nascita
Angel is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it