Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 03-11-2006, 12.33.54   #1
Fantasy
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2006
Messaggi: 120
aiuto! (situazione familiare particolare)

ciao, potete darmi un consiglio?c'è un ragazzo che soffre x una situazione familiare non proprio tranquilla, la situazione è che la mamma è stata depressa, molto male, ora sta un pochino meglio, nel senso che va a lavoro,esce ecc. solo che mangia in modo strano(sarà bulimia), il papa è scorbutico,non reagisce, forse nn sa come fare, non si interessa della casa, niente viene seguito, fatto, curato, si pensa invece di andare ad aiutare magari persone fuori dalla famiglia.questo crea nel ragazzo oltre che dispiacere e dolore nel vedere scene di indifferenza, di reazioni nervose (tipo il fumare del padre di 3 pacchetti di sigarette e il magiare della madre di pacchi interi di biscotti davanti alla tv)anche una preoccupazione x i genitori, un malessere nel vivere vedendo questo tutti i gg,cercando di dare imput ai quali viene risposto sempre negativamente.Il ragazzo non riesce a star sereno, non riposa bene, si sente spesso stanco e spossato però cerca ancora di poter risolvere qualcosa anche se nn sa piu come fare.Che consiglio o come fareste ad aiutare a stare meglio questo ragazzo?
Fantasy is offline  
Vecchio 03-11-2006, 13.45.52   #2
bimba
Ospite
 
L'avatar di bimba
 
Data registrazione: 05-09-2006
Messaggi: 25
Riferimento: aiuto!

Accidenti, è proprio una bella gatta da pelare!!!
Bisognerebbe capire un po' meglio il contesto, magari sapere l'età di questa persona...
Da come viene descritto lo scenario sembra che il ragazzo assista impotente a dei cambiamenti che probabilmente non riguardano lui bensì il rapporto tra i suoi genitori o addirittura problematiche interiori di uno o entrambi i genitori. I figli non possono e non devono farsi carico dei problemi dellla coppia e anche se è difficile dovrebbero cercare di vivere seranamente la propria vita; è giusto stare vicino ai genitori ma bisogna predendere atto che spesso non si può fare altro per loro. Il ragazzo potrebbe cercare sotegno in uno zio/zia, sembre che con essi sussistano rapporti decenti.
Non è facile comunque dare un vero consiglio con queste poche informazioni.
Dì al tuo amico di farsi coraggio e..stagli vicino.
bimba is offline  
Vecchio 03-11-2006, 14.01.30   #3
cielosereno52
Ospite abituale
 
L'avatar di cielosereno52
 
Data registrazione: 21-05-2006
Messaggi: 211
Riferimento: aiuto!

Citazione:
Originalmente inviato da Fantasy
ciao, potete darmi un consiglio?c'è un ragazzo che soffre x una situazione familiare non proprio tranquilla, la situazione è che la mamma è stata depressa, molto male, ora sta un pochino meglio, nel senso che va a lavoro,esce ecc. solo che mangia in modo strano(sarà bulimia), il papa è scorbutico,non reagisce, forse nn sa come fare, non si interessa della casa, niente viene seguito, fatto, curato, si pensa invece di andare ad aiutare magari persone fuori dalla famiglia.questo crea nel ragazzo oltre che dispiacere e dolore nel vedere scene di indifferenza, di reazioni nervose (tipo il fumare del padre di 3 pacchetti di sigarette e il magiare della madre di pacchi interi di biscotti davanti alla tv)anche una preoccupazione x i genitori, un malessere nel vivere vedendo questo tutti i gg,cercando di dare imput ai quali viene risposto sempre negativamente.Il ragazzo non riesce a star sereno, non riposa bene, si sente spesso stanco e spossato però cerca ancora di poter risolvere qualcosa anche se nn sa piu come fare.Che consiglio o come fareste ad aiutare a stare meglio questo ragazzo?


Capisco che le situazioni insane generano disturbi, importante è che il ragazzo non si senta in qualche modo colpevole della situazione.

Una frequentazione con amici aiuta, interessi come sport e vari hobby , e se non bastassero, anche una terapia... dove venga aiutato non a guarire se stesso.. ma a governare le emozioni negative .

Ciao
cielosereno52 is offline  
Vecchio 03-11-2006, 19.18.35   #4
tammy
Nuovo iscritto
 
L'avatar di tammy
 
Data registrazione: 03-04-2002
Messaggi: 1,287
Riferimento: aiuto! (situazione familiare particolare)

Citazione:
Originalmente inviato da Fantasy
ciao, potete darmi un consiglio?c'è un ragazzo che soffre x una situazione familiare non proprio tranquilla, la situazione è che la mamma è stata depressa, molto male, ora sta un pochino meglio, nel senso che va a lavoro,esce ecc. solo che mangia in modo strano(sarà bulimia), il papa è scorbutico,non reagisce, forse nn sa come fare, non si interessa della casa, niente viene seguito, fatto, curato, si pensa invece di andare ad aiutare magari persone fuori dalla famiglia.questo crea nel ragazzo oltre che dispiacere e dolore nel vedere scene di indifferenza, di reazioni nervose (tipo il fumare del padre di 3 pacchetti di sigarette e il magiare della madre di pacchi interi di biscotti davanti alla tv)anche una preoccupazione x i genitori, un malessere nel vivere vedendo questo tutti i gg,cercando di dare imput ai quali viene risposto sempre negativamente.Il ragazzo non riesce a star sereno, non riposa bene, si sente spesso stanco e spossato però cerca ancora di poter risolvere qualcosa anche se nn sa piu come fare.Che consiglio o come fareste ad aiutare a stare meglio questo ragazzo?
ti dirò che per natura sono ottimista quindi...non volermene
Dunque se il ragazzo non è sereno, gatta ci cova, probabilmente si sente in colpa (o l'hanno fatto sentire in colpa, più probabile) e si sente inutile a risolvere la Sua personale questione familiare. Possibili soluzioni? UNA.
L'unica soluzione, per la sua serenità, è che Lui se ne freghi altamente della bulimia (vera o presunta) della madre e dell'apatia/indifferenza del padre alla soluzione del problema di mamma e del loro comune (almeno così ho capito) riversamento all'esterno, dei loro problemi, quello che invece avrebbero bisogno, loro, all'interno. (perdona il gioco di parole)
Purtroppo non c'è soluzione se loro stessi non "vedono " il problema.
Mi spiace per il ragazzo, se può consolarti ce ne sono diversi che si sentono in colpa per l'insoddisfazione/problemi dei genitori e spesso, purtroppo, succede che volontariamente si facciano sentire in colpa ragazzi che nulla hanno chiesto, men che meno di venire al mondo.
Che tristezza...... vado a togliere la parmigiana dal forno , è meglio
tammy is offline  
Vecchio 04-11-2006, 19.01.01   #5
galadriel70
Ospite
 
Data registrazione: 14-09-2006
Messaggi: 33
Riferimento: aiuto! (situazione familiare particolare)

Che tristezza...... vado a togliere la parmigiana dal forno , è meglio



Con quello che hai detto credo davvero che sia meglio. Evidentemente tu hai una famiglia che non ha problemi. Ti assicuro per esperienza personale che le gatte non covano da nessuna parte e che si può benissimo soffrire nel vedere il disagio di qualcun'altro, a maggior ragione se si tratta di un famigliare.
L'unico consiglio che mi sento di dare al tuo amico,visto che è impossibile fregarsene dall'oggi al domani, almeno non se ne faccia carico, perchè potrebbe inconsciamente decidere di risolvere lui il problema. Come? Ammalandosi, in questo modo distoglierebbe l'attenzione egoistica dei genitori dai propri problemi per attirare l'attenzione su di se: occupandosi di lui non si occuperebbero dei loro malanni.
Atteggiamenti di questo tipo portano a malattie anche molto gravi.
Digli di farsi coraggio e di cercare di prendersi cura di se e se può di allontanarsi da quell'ambiente distruttivo.
galadriel70 is offline  
Vecchio 06-11-2006, 09.09.23   #6
Fantasy
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2006
Messaggi: 120
Riferimento: aiuto! (situazione familiare particolare)

ragazzi grazie a tutti, mi siete sempre di notevole aiuto!...beh,inquesti ultimi gg, il ragazzo mi ha detto che non si da per vinto, che cercherà di stimolare e stare piu vicino alla mamma,che gli ha espresso la sua sofferenza dal brutto rapporto con il marito...il fatto è che lui anche se cerca di farsi forza cmq questa cosa lo debilita molto,io gli ho detto di stare attento, perche è giusto preocuparsene, anzi è piu che naturale trattandosi dei genitori, ma senza la loro volontà è difficile riuscire, è se poi sta male pure lui allora non ha risolto proprio niente!!...io gli sto vicino, ma non so proprio come aiutarlo.Oltretutto non ha fratelli/sorelle e con i parenti non hanno buonissimi rapporti...quindi si ritrova solo..
Fantasy is offline  
Vecchio 06-11-2006, 10.57.08   #7
Fantasy
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2006
Messaggi: 120
Riferimento: aiuto! (situazione familiare particolare)

il ragazzo sente sempre piu la necessita di tenere sotto controllo la situazione, sacrificando magari una parte della sua vita privata...cosa ne pensate?
Fantasy is offline  
Vecchio 06-11-2006, 22.54.52   #8
cielosereno52
Ospite abituale
 
L'avatar di cielosereno52
 
Data registrazione: 21-05-2006
Messaggi: 211
Riferimento: aiuto! (situazione familiare particolare)

Citazione:
Originalmente inviato da Fantasy
il ragazzo sente sempre piu la necessita di tenere sotto controllo la situazione, sacrificando magari una parte della sua vita privata...cosa ne pensate?


Fra l'esigenza di aiutare i genitori... e..la sua tutela...non lo so...come poter dare consigli....
Unica cosa trovare la maniera di rafforzare la capacità di autostima del ragazzo, facendogli capire che ove i genitori sbagliano, i figli possono
essere diversi, anzi meglio che siano diversi... penso infatti alle situazioni inverse... dove i figli sono soggiogati dalla figura o materna o paterna di primo piano nella società......non sanno esprire una propria personalità.
cielosereno52 is offline  
Vecchio 06-11-2006, 23.44.05   #9
cannella
Ospite abituale
 
L'avatar di cannella
 
Data registrazione: 21-09-2003
Messaggi: 611
Riferimento: aiuto! (situazione familiare particolare)

Citazione:
Originalmente inviato da Fantasy
il ragazzo sente sempre piu la necessita di tenere sotto controllo la situazione, sacrificando magari una parte della sua vita privata...cosa ne pensate?

Penso una cosa molto banale, ma mi sembra che possa essere l'unica efficace: quella di chiedere un aiuto terapeutico famigliare in cui ci sia una figura esterna a ripristinare un equilibrio di ruoli.
Eventualmente, se questo non fosse possibile, un aiuto di supporto pe il ragazzo.
Credo che sia necessario non solamente per il suo stato d'animo nel breve termine, ma per aiutarlo a svincolarsi da modelli negativi in un futuro.
cannella is offline  
Vecchio 07-11-2006, 09.04.26   #10
Fantasy
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2006
Messaggi: 120
Riferimento: aiuto! (situazione familiare particolare)

sono perfettamente d'accordo, ho provato a proporlo,i genitori non ne vgliono sapere, e lui non se lo sogna nemmeno...quindi..non so proprio...
Fantasy is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it