Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 13-11-2006, 12.25.00   #1
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
come pensate?

Ovvero, cosa accade nella vostra mente quando pensate.

Nella mia mente sento parole, suoni, vedo immagini.
Un giorno chiedo ad un mio amico: ma tu come pensi, con parole oppure immagini o altro? Lui mi dice: aspetta un attimo, e si concentra. Poi mi risponde: soprattutto immagini. Lo chiedo ad un altro, e anche lui prima di rispondermi si concentra. Io risponderei subito, perchè sono attentissimo a quello che succede nella mia mente, magari tanto attento da avere la testa fra le nuvole, visto da fuori. Mi ha stupito constatare che alcune persone non sono consapevoli del loro pensiero.. ma possono queste persone pensare intenzionalmente? Oppure vagano nel loro spontaneo flusso di coscienza..?

ma il vero tema della discussione è: come pensate, voi?

E poi una domanda più specifica: a cosa pensate quando pensate a concetti astratti?? Immaginate qualcosa di concreto che rappresenta il concetto astratto oppure immaginate degli insiemi con appiccicate dentro le parole che rappresentano i concetti oppure cosa??
r.rubin is offline  
Vecchio 13-11-2006, 13.44.25   #2
piu' o meno...
Ospite
 
L'avatar di piu' o meno...
 
Data registrazione: 12-11-2006
Messaggi: 15
Riferimento: come pensate?

Citazione:
Originalmente inviato da r.rubin
Ovvero, cosa accade nella vostra mente quando pensate.

Nella mia mente sento parole, suoni, vedo immagini.
Un giorno chiedo ad un mio amico: ma tu come pensi, con parole oppure immagini o altro? Lui mi dice: aspetta un attimo, e si concentra. Poi mi risponde: soprattutto immagini. Lo chiedo ad un altro, e anche lui prima di rispondermi si concentra. Io risponderei subito, perchè sono attentissimo a quello che succede nella mia mente, magari tanto attento da avere la testa fra le nuvole, visto da fuori. Mi ha stupito constatare che alcune persone non sono consapevoli del loro pensiero.. ma possono queste persone pensare intenzionalmente? Oppure vagano nel loro spontaneo flusso di coscienza..?

ma il vero tema della discussione è: come pensate, voi?

E poi una domanda più specifica: a cosa pensate quando pensate a concetti astratti?? Immaginate qualcosa di concreto che rappresenta il concetto astratto oppure immaginate degli insiemi con appiccicate dentro le parole che rappresentano i concetti oppure cosa??


mbe' non e' priprio semplice risponderti, ... posso dirti che capita con immagini e voci, posso dirti una cosa buffa: parlando se alcune volte non viene la parola la visualizzo come e' scritta nella mia testa, sta cosa e' strana )
piu' o meno... is offline  
Vecchio 13-11-2006, 14.56.39   #3
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
Riferimento: come pensate?

Citazione:
Originalmente inviato da piu' o meno...
mbe' non e' priprio semplice risponderti, ... posso dirti che capita con immagini e voci, posso dirti una cosa buffa: parlando se alcune volte non viene la parola la visualizzo come e' scritta nella mia testa, sta cosa e' strana )

e come è scritta nella tua testa? Fai un esempio.. sono curioso..
r.rubin is offline  
Vecchio 13-11-2006, 15.04.14   #4
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Riferimento: come pensate?

Citazione:
Originalmente inviato da r.rubin
Un giorno chiedo ad un mio amico: ma tu come pensi, con parole oppure immagini o altro? Lui mi dice: aspetta un attimo, e si concentra. Poi mi risponde: soprattutto immagini. Lo chiedo ad un altro, e anche lui prima di rispondermi si concentra. Io risponderei subito, perchè sono attentissimo a quello che succede nella mia mente, magari tanto attento da avere la testa fra le nuvole, visto da fuori. Mi ha stupito constatare che alcune persone non sono consapevoli del loro pensiero.. ma possono queste persone pensare intenzionalmente? Oppure vagano nel loro spontaneo flusso di coscienza..?

Ciao rubin

Certo che queste persone possono (anzi, lo faranno effettivamente) agire intenzionalmente. Wittgentein, mi sembra, disse una volta che non ci sarebbe niente di male ad immaginare un tizio che non parla mai a mente (ne vede immagini mentali), bensì parla sempre a voce (a volte parla tra se, a voce bassa). Che c'è di male in un tizio del genere? potrebbe anche essere che egli sia ancor più attento in quello che dice/fa di un altro tizio che prima pensa e poi parla/agisce.

Citazione:
ma il vero tema della discussione è: come pensate, voi?

E poi una domanda più specifica: a cosa pensate quando pensate a concetti astratti?? Immaginate qualcosa di concreto che rappresenta il concetto astratto oppure immaginate degli insiemi con appiccicate dentro le parole che rappresentano i concetti oppure cosa??

la domanda così formulata è generica, provo a riformularla, sperando di seguire la direzione che volevi dare al topic (eventualmente, se sbablio, bacchettami pure ).

i nostri pensieri vengono chiamati intenzionali perchè hanno un contenuto, cioè un valore semantico, un significato. bene, possono le immagini mentali dare un contenuto alle parole? (cioè: sono le immagini che svolazzano nella nostra mente a dare significato alle parole che utiliziamo?)

Citazione:
Originalmente inviato da Wittgenstein, in "Riflessioni filosofiche"
E come è possibile che ciò che ci è presente per un solo istante, ciò che ci sta davanti alla mente per un attimo, convenga a un impiego?
Che cos’è, propriamente, quello che sta davanti alla nostra mente quando comprendiamo una parola? – Non è qualcosa come un’immagine mentale? Non può essere un’immagine?
Ebbene, supponi che quando odi la parola «cubo» si presenti alla tua mente un’immagine, poniamo il disegno di un cubo. In che senso quest’immagine può convenire o non convenire all’impiego della parola «cubo»? – Forse tu dici: «E’ molto semplice; - se questa immagine mi sta davanti alla mente e io indico, per esempio, un prisma triangolare dicendo che si tratta di un cubo, quest’impiego non conviene all’immagine». – Ma è poi vero che non le conviene? Ho scelto l’esempio intenzionalmente, in modo che riuscisse assai facile immaginare un metodo di proiezione, secondo il quale l’immagine conviene. L’immagine del cubo ci suggeriva bensì un impegno, ma io potevo anche impiegarla diversamente.
[…]
Il nostro ‘credere che l’immagine ci costringa a una determinata applicazione’ consisteva nel fatto che ci veniva in mente solo un caso, e nessun altro. «C’è anche un’altra soluzione» significa: c’è anche qualcos’altro che sono pronto a chiamare «soluzione»; a cui sono pronto ad applicare questa e quest’altra immagine, questa o quest’altra analogia, ecc.
E l’essenziale è vedere che, quando udiamo una parola, alla nostra mente può presentarsi la stessa cosa, e tuttavia la sua applicazione può essere diversa. Allora si ha lo stesso significato entrambe le volte? Credo che diremo di no.

Quando noi parliamo o comprendiamo le parole delle persone, si possono formare delle immagine nelle nostre menti, ma non è questo il significato di tali parole. Un’immagine mentale pura e semplice, cioè non interpretata linguisticamente, non può mostrarci nessuna applicazione dell’uso del termine «cubo» (men che meno dei termini «democrazia», «campo magnetico» e «truffa informatica»). Ma ciò non dovrebbe affatto stupire, infatti, se consideriamo cosa accade quando parliamo o comprendiamo, ci accorgiamo che la maggior parte delle volte dentro di noi non abbiamo nessuna immagine mentale: se dico ad un mio amico «passami quel cubo vicino a te», lui probabilmente eseguirà l’istruzione senza immagini mentali, d’altra parte il mio scopo non è suscitare immagini mentali nel mio amico ma semplicemente di farmi passare il cubo.

In realtà, se ci pensiamo bene, una 'immagine mentale', in realtà, non è una vera e propria immagine, com'è quella sensoriale. Se ora guardo il mio portatile e poi chiudo gli occhi e cerco di rivedere l'ultima immagine visiva (quella cioè del portatile), non vedrò nulla di simile ad una immagine. anzi, non vedrò proprio nulla. quello che mi rimane, invece, sarà una sorta di memorizzazione concettuale di ciò che ho visto (che significa: non vedo effettivamente l'oggetto, ma so ugualmente descriverlo).
Ma poi che razza di immagine sarebbe un’immagine mentale di «uomo», se tale immagine raffigura un uomo, ma senza rappresentarne il sesso, l’altezza, la rotondità del corpo, il colore della pelle degli occhi e dei capelli, l’assenza o meno di un arto, etc.? Anche questo, credo, mostra quanta confusione ci sia dietro alle 'immagini mentali'.


epicurus
epicurus is offline  
Vecchio 13-11-2006, 18.58.59   #5
debo2210
I am what i am
 
L'avatar di debo2210
 
Data registrazione: 27-01-2006
Messaggi: 27
Talking Riferimento: come pensate?

io penso usando tutto i miei sensi; mi spiego meglio:
se penso a qualcosa di concreto, come per esempio un avvenimento, penso a cosa farei io fisicamente, immagino me stessa nel fare quella cosa; e cerco di immaginare tutto nel dettaglio, i colori, le parole che dico, i gesti che faccio, il clima...tutto.
se penso invece ad un'idea, la penso prima astratta (come se fosse la brutta copia) e poi cerco di concretizzare ed immaginare visivamente la cosa, in "bella copia".
non sò se sono riuscita a spiegarmi bene, ma più o meno è così che penso: a volte in bianco e nero, altre a colori...a volte con parole, altre con immagini ed altre ancora con vere e proprie "scene di vita animate".
ah! voglio raccontarvi una cosa strana: ho imparato ad allacciarmi le scarpe grazie ad un sogno!! c'era un periodo in cui mi ero fissata che volevo allacciare le scarpe da sola...ho chiesto a mia madre di farmi vedere come si faceva, poi alla nonna, poi alla zia....niente! non ci riuscivo! ero ossessionata, e non riuscivo a smettere di pensarci. una notte ho sognato che allacciavo le scarpe e la mattina sono corsa subito a provare per paura di scordare il sogno.
da allora sò allacciarmi le scarpe!!!!!haha!
debo2210 is offline  
Vecchio 15-11-2006, 18.44.15   #6
piu' o meno...
Ospite
 
L'avatar di piu' o meno...
 
Data registrazione: 12-11-2006
Messaggi: 15
Riferimento: come pensate?

Citazione:
Originalmente inviato da r.rubin
e come è scritta nella tua testa? Fai un esempio.. sono curioso..


e' strano non saprei dirtelo esattamente
piu' o meno... is offline  
Vecchio 15-11-2006, 21.31.27   #7
cielosereno52
Ospite abituale
 
L'avatar di cielosereno52
 
Data registrazione: 21-05-2006
Messaggi: 211
Riferimento: come pensate?

Strana la domanda...a parte che a volte dubito di pensare...
Bhe..insomma... come se dal nulla quantico spuntasse un messaggio
o un pensiero già confezionato , e io guardo solo e osservando traduco
in azioni se è il caso...come adesso che scrivo sulla tastiera del pc...
Cavolo... sono andato in crisi... sarà mica un alterego delle trasmissioni via etere cav. Berlusca chi mi manda certi messaggi
votati al malcontento ...alla perdita di fiducia... allo sprone a consumare il superfluo...che esista anche lì la preminenza dell'immagine sulla
consistenza della cultura ... della coscienza...
cielosereno52 is offline  
Vecchio 10-12-2006, 18.36.48   #8
Fantasma
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 10-12-2006
Messaggi: 2
Smile Riferimento: come pensate?

Anche io mi pongo spesso questa domanda...ma ricercare la risposta e come chiederci con quale ritmo respiriamo. Solitamente credo di poter sostenere di pensare tramite parole, vocaboli che si susseguono come quando si parla a qualcuno. Spesso sento di rispondere alle mie parole con la voce di qualcun'altro, con un timbro vocale che riconosco appartenere a qualcuno..Spesso, quando il pensiero si tramuta in sogno o immaginazione guardo i fotogrammi del mio pensare scorrere nella mia mente come se fossi la spettatrice di un film che si immedesima nel protagonista fino a viverne intensamente le sensazioni..Quando invece sono i ricordi a guidarmi in quell'intricato labirinto che è la mente..beh...ferma mi lascio passivamente investire da profumi, suoni, sensazioni tattili che poi archivio forse per sempre...Ho chiesto anche io a molte persone"Hey..Ciao..Ma tu come pensi?"...e tutte mi hanno rivolto uno sguardo perplesso, dopo di che hanno cominciato a vagare nei propri pensieri per darmi una risposta..Credo comunque che in nessun caso sapremo come veramente si pensa, come cioè i pensieri nascono nella nostra mente e come si manifestano alla nostra parte cosciente.. E' come chiederci con quale ritmo si respira..prova anche tu se non lo hai mai fatto..solo pensandoci ti renderai conto che anche il tuo respiro diverrà volontario, il ritmo cambierà, non riuscirai mai a coglierti in un atteggiamento spontaneo..ascolterai il tuo respiro,sentirai il tuo torace gonfiarsi e sgonfiarsi fino quasi a sentire una forma di stanchezza..quando ci penso mi sento stanca, stanca di respirare, così stanca che quasi mi fermerei.. E così, pensndo al mio pensiero, non farò altro che ritornare su pensieri già nati e analizzarli ,costruirne di nuovi nella forma che la mia parte cosciente suggerisce, senza riuscire ad osservare quelli che stanno nascendo, continuerò ad ascoltare la musica, a guardare le mani e il sudore del pianista, ma lui non mi permetterà mai di provare quello che prova mentre suona,ma solo quello che posso provare ascoltando.. umh..non sono andata fuori traccia , vero? .. forse un po...
Fantasma is offline  
Vecchio 10-12-2006, 19.49.08   #9
nevealsole
Moderatore
 
L'avatar di nevealsole
 
Data registrazione: 08-02-2004
Messaggi: 706
Riferimento: come pensate?

Citazione:
Originalmente inviato da r.rubin



ma il vero tema della discussione è: come pensate, voi?

E poi una domanda più specifica: a cosa pensate quando pensate a concetti astratti?? Immaginate qualcosa di concreto che rappresenta il concetto astratto oppure immaginate degli insiemi con appiccicate dentro le parole che rappresentano i concetti oppure cosa??

bella discussione!
Non ti so rispondere compiutamente... cercherò di autosservarmi nei prossimi giorni.
Tendenzialmente credo di associare le immagini alle parole, un po' come quei film con la voce narrante.
Talvolta ricordo immagini e sovrappongo ad esse i pensieri, o i dialoghi, avvenuti.
Altre volte immagino scene, paesaggi o dialoghi futuri ma sempre con l'ausilio di immagini.
Quando si presentano concetti astratti mi capita o di visualizzare le parole scritte, se sono cose che ho letto. In alternativa si forma una sorta di associazione visiva con il reale: il pensiero mentale si sposa con l'immagine reale che sto vedendo. Se richiamo alla mente il pensiero, talvolta riaffiora anche l'immagine cui inizialmente l'ho associato.
nevealsole is offline  
Vecchio 11-12-2006, 06.49.12   #10
angelot
Ospite
 
L'avatar di angelot
 
Data registrazione: 10-12-2006
Messaggi: 16
Riferimento: come pensate?

Citazione:
Originalmente inviato da r.rubin
Ovvero, cosa accade nella vostra mente quando pensate.
Nella mia mente sento parole, suoni, vedo immagini.
Un giorno chiedo ad un mio amico: ma tu come pensi, con parole oppure immagini o altro? ...
A me pare di pensare soprattutto con parole. Le immagini le creo, o mi vengono alla mente, solo quando è necessario.... o talvolta involontariamente.
angelot is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it