Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 23-02-2007, 14.18.38   #1
garosi
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 29-01-2007
Messaggi: 1
L'infinito

La terra “è solo” una particella, l'universo è come un insieme di atomi e molecole che compongono qualcosa: qualcosa di piu grande che è a sua volta parte di qualcosa e così via. Questo è l'infinito. Tutto è infinitamente grande (nel senso che tutto è parte di qualcosa di più complesso) e tutto è infinitamente piccolo (cioè l'inverso: ogni cosa è composta da infinite micro "particelle" che sono il risultato di altri elementi più piccoli e così via). Non esiste il piccolo, non esiste il grande è solo una nostra concezione per rapportare quello che vediamo dalla nostra prospettiva.



ESEMPIO 1
Se sulla mia pelle ci sono dei batteri vivi, che si nutrono, si riproducono, muoiono... formati da cellule, composte dal citoplasma che contiene organuli citoplasmari che sono composti a sua volta da "particelle" e cosi via si arriva ad una parte piccolissima, ma come fa ad esistere? E' semplicemente composta da altre parti più piccole di essa......poi si arriva all’atomo l'atomo, simile ai pianeti che ruotano intorno al sole perchè attratti da esso; e se sugli elettroni che girano attorno all'atomo ci fosse della vita! Sarebbe possibile? E' impossibile rispondere con certezza... CMQ se ci fossero esseri viventi che per qualche motivo ragionano e che come noi capiscono cosa c'è intorno, allora per essi quell'elettrone sarebbe il loro pianeta e se potessero osservare al di fuori da esso vedrebbero tanti altri sistemi simili al loro. E cosa penserebbero? Penserebbero come noi, che al di fuori c'è l'universo e altrove chi lo sa è infinito!

E PER VOI?
garosi is offline  
Vecchio 24-02-2007, 07.28.05   #2
acquario69
Moderatore
 
L'avatar di acquario69
 
Data registrazione: 10-04-2006
Messaggi: 1,444
Riferimento: L'infinito

Citazione:
Originalmente inviato da garosi
La terra “è solo” una particella, l'universo è come un insieme di atomi e molecole che compongono qualcosa: qualcosa di piu grande che è a sua volta parte di qualcosa e così via. Questo è l'infinito. Tutto è infinitamente grande (nel senso che tutto è parte di qualcosa di più complesso) e tutto è infinitamente piccolo (cioè l'inverso: ogni cosa è composta da infinite micro "particelle" che sono il risultato di altri elementi più piccoli e così via). Non esiste il piccolo, non esiste il grande è solo una nostra concezione per rapportare quello che vediamo dalla nostra prospettiva.



ESEMPIO 1
Se sulla mia pelle ci sono dei batteri vivi, che si nutrono, si riproducono, muoiono... formati da cellule, composte dal citoplasma che contiene organuli citoplasmari che sono composti a sua volta da "particelle" e cosi via si arriva ad una parte piccolissima, ma come fa ad esistere? E' semplicemente composta da altre parti più piccole di essa......poi si arriva all’atomo l'atomo, simile ai pianeti che ruotano intorno al sole perchè attratti da esso; e se sugli elettroni che girano attorno all'atomo ci fosse della vita! Sarebbe possibile? E' impossibile rispondere con certezza... CMQ se ci fossero esseri viventi che per qualche motivo ragionano e che come noi capiscono cosa c'è intorno, allora per essi quell'elettrone sarebbe il loro pianeta e se potessero osservare al di fuori da esso vedrebbero tanti altri sistemi simili al loro. E cosa penserebbero? Penserebbero come noi, che al di fuori c'è l'universo e altrove chi lo sa è infinito!

E PER VOI?

a me viene da dire da semplice persona che non ha studiato fenomeni scentifici che noi potremmo pensare all'infinito ma solo in maniera "finita",cioe' secondo le nostre limitate percezioni
acquario69 is offline  
Vecchio 24-02-2007, 10.46.40   #3
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: L'infinito

Citazione:
Originalmente inviato da garosi
...

......poi si arriva all’atomo l'atomo, simile ai pianeti che ruotano intorno al sole perchè attratti da esso; e se sugli elettroni che girano attorno all'atomo ci fosse della vita! Sarebbe possibile? E' impossibile rispondere con certezza... CMQ se ci fossero esseri viventi che per qualche motivo ragionano e che come noi capiscono cosa c'è intorno, allora per essi quell'elettrone sarebbe il loro pianeta e se potessero osservare al di fuori da esso vedrebbero tanti altri sistemi simili al loro. E cosa penserebbero? Penserebbero come noi, che al di fuori c'è l'universo e altrove chi lo sa è infinito!

E PER VOI?


C'è un gradevole racconto di fantascienza degli anni '70 (credo), che lessi su "Urania" che ipotizza proprio questo scenario. Sette livelli (mi pare, 7) di universi annidati uno nel subatomico del precedente esplorabili da una astronave capitata "per errore" sulla Terra. Naturalmente oltre che per la scala di proporzioni dimensionali, anche il tempo era deformato ed infatti era impossibile sbarcare (dove conservavi il tuo tempo) ma solo osservare l'evoluzione rapidissima dell'universo dove eri disceso.
Al livello più basso di tutti (il 3° o 4° dopo il nostro) il processo evolutivo diventava troppo veloce, e l'astronave veniva respinta direttamente nel 1° livello, dove ti trovavi con un tempo immensamente più lento del tuo...)

Il titolo non lo ricordo, ma se credi, senza impegno, una ricerca si può anche fare...
Lucio Musto is offline  
Vecchio 25-02-2007, 03.16.03   #4
Jade_de_Montaigne
Ospite abituale
 
Data registrazione: 21-02-2007
Messaggi: 131
Riferimento: L'infinito

... forse è proprio per questa nostra natura mediana, compresa tra l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo, che le piccole cose è come se non esistessero per noi, così come pare che noi non esistiamo per le cose infinitamente grandi...
Jade_de_Montaigne is offline  
Vecchio 27-02-2007, 13.46.49   #5
Argo
Ospite
 
Data registrazione: 10-01-2007
Messaggi: 18
Riferimento: L'infinito

Citazione:
Originalmente inviato da Jade_de_Montaigne
... forse è proprio per questa nostra natura mediana, compresa tra l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo, che le piccole cose è come se non esistessero per noi, così come pare che noi non esistiamo per le cose infinitamente grandi...

Il confronto tra uomo e universo può essere fatto solo in termini dimensionali e non di valore. Vale di più la piramide di Cheope o la Tempesta di Giorgione? Ecco una domanda illogica che non ha bisogno di risposta, perché è illogico instaurare una proporzionalità tra grandezza fisica e grandezza artistica. L' uomo è una stella incandescente (o un buco nero, come preferisci), ma in questo caso l' astronomia non c' entra.
Argo is offline  
Vecchio 06-03-2007, 16.12.13   #6
aurora
.
 
L'avatar di aurora
 
Data registrazione: 03-07-2006
Messaggi: 250
Riferimento: L'infinito

Citazione:
Originalmente inviato da Rudello
. Sette livelli (mi pare, 7) di universi annidati uno nel subatomico del precedente esplorabili da una astronave capitata "per errore" sulla Terra. .

non vorrei dire una grandissima fesseria ma mi sembra che einstein abbia teorizzato che possano esistere tantissimi infiniti e che l'infinito sia finito.
aurora is offline  
Vecchio 06-03-2007, 18.29.14   #7
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: L'infinito

Citazione:
Originalmente inviato da aurora
non vorrei dire una grandissima fesseria ma mi sembra che einstein abbia teorizzato che possano esistere tantissimi infiniti e che l'infinito sia finito.


Precisiamo. Quello che citavo è un racconto di fantascienza, e non pretende di essere altro!

Il discorso dell'infinito "finito" e degli infiniti "infiniti" possibili è tutt'altro discorso!
Lucio Musto is offline  
Vecchio 19-03-2007, 02.26.34   #8
Jade_de_Montaigne
Ospite abituale
 
Data registrazione: 21-02-2007
Messaggi: 131
Riferimento: L'infinito

Citavo solo dei versi di Pascal
Jade_de_Montaigne is offline  
Vecchio 27-03-2007, 17.25.33   #9
LudoVicoVan
Ospite
 
L'avatar di LudoVicoVan
 
Data registrazione: 26-03-2007
Messaggi: 36
Riferimento: L'infinito

Citazione:
Originalmente inviato da garosi
La terra “è solo” una particella, l'universo è come un insieme di atomi e molecole che compongono qualcosa: qualcosa di piu grande che è a sua volta parte di qualcosa e così via. Questo è l'infinito. Tutto è infinitamente grande (nel senso che tutto è parte di qualcosa di più complesso) e tutto è infinitamente piccolo (cioè l'inverso: ogni cosa è composta da infinite micro "particelle" che sono il risultato di altri elementi più piccoli e così via). Non esiste il piccolo, non esiste il grande è solo una nostra concezione per rapportare quello che vediamo dalla nostra prospettiva.

Questo pensiero era esattamento ciò che credevo quando ero ragazzino. D'altra parte è una soluzione semplice pensare alla congiunzione tra infinitamente grande ed infinitamente piccolo come ad una retta composta da infiniti punti. Noi saremmo in un certo punto su questa retta.
Ma... proviamo un attimo a pensare ad un bicchiere pieno di acqua. possiamo dire che è pieno di una quantità finita di liquido. Quindi... come può un volume finito contenere infinite entità, seppur "infinitamente piccole"?

In realtà le cose sembrano essere veramente più complesse di così.
Innanzitutto, secondo quello che mostrano le teorie di Einstein, lo spazio è finito ed infinito al contempo. Si deve sempre considerare il contesto. Ricordiamoci che il nostro essere finiti limita le possibilità di percezione.
Infatti se consideriamo un punto o anche un cerchio, perfettamente adeso ad una superficie di area X, esso si potrà spostare limitatamente alla superficie di questa. Quindi, questo cerchietto è convinto che muovendosi, in linea retta in una direzione qualsiasi, troverà la fine della superficie. Ma gira che ti gira, ad un certo punto si ritrova al punto di partenza! Il fatto è che entra in gioco la terza dimensione. La superficie non è piatta ma flessa su di una sfera.

Quindi, la superficie ha si, area X, ma non ha confini (nelle due dimensioni). Il cerchietto, essendo bidimensionale, non è nemmeno in grado di recepire la terza dimensione! Ma essa esiste.

Per dirla in tre dimensioni, se fosse possibile percorrere tutto l'universo con una navicella, potremmo trovarci, alla fine del viaggio, al punto di partenza. Il nostro universo è flesso!

Ma il bello è che sembra proprio che anche la quarta dimensione (il tempo) non sia infinita!
Infatti esiste una barriera che impedisce al tempo e quindi anche allo spazio di andare oltre i propri limiti... questa barriera è rappresentata dalla velocità della luce.

Ma quante dimensioni esistono? Infinite? Uhm?!? E di universi? E di Tempi?

Qui si va su argomenti che nessuno, e con nessuno intendo proprio nessuno, è stato ancora in grado di spiegare.
Esistono però tante teorie. Io mi sono fatto uno schema geometrico che spiegherebbe molte cose... ma che però ammetterebbe infinite dimensioni.

Mah.
LudoVicoVan is offline  
Vecchio 27-03-2007, 21.12.13   #10
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: L'infinito

Citazione:
Originalmente inviato da LudoVicoVan
....Ma quante dimensioni esistono? Infinite? Uhm?!? E di universi? E di Tempi?

Qui si va su argomenti che nessuno, e con nessuno intendo proprio nessuno, è stato ancora in grado di spiegare.
Esistono però tante teorie. Io mi sono fatto uno schema geometrico che spiegherebbe molte cose... ma che però ammetterebbe infinite dimensioni.

Mah.

Sarebbe interessante studiare quel tuo schema geometrico!

Magari come leggere "Flatlandia" di E.A.Abbott

(per chi interessato: gli Adelphi - XI Edizione, 2004 - € 6.00)
Lucio Musto is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it