Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 05-07-2007, 10.30.46   #1
La_viandante
stella danzante
 
L'avatar di La_viandante
 
Data registrazione: 05-08-2004
Messaggi: 1,751
Teoria delle stringhe: tra scienza e fede

Da un articolo de Le Scienze di giugno tratto dal libro “Neanche sbagliata” di Peter Woit emerge che nell’ambiente scientifico si iniziano ad avere delle preoccupazioni sul perdurare della ricerca sulla teoria delle stringhe
Una battuta tratta dal libro che potrebbe essere presa ad esempio per illustrare la situazione è
almeno negli Stati Uniti la t d s potrà sopravvivere richiedendo al governo federale fondi in quanto iniziativa basata sulla fede.


Ogni teoria che viene formulata si basa sull’incertezza iniziale e necessita di un lasso di tempo per poter raccogliere eventuali falsificazioni o prove che la corroborino.
Il tempo occorso alla t d s è eccessivamente lungo e non si è verificata nessuna delle eventualità qui sopra, ma continua in certi ambienti ancora ad essere portata avanti a tratti anche con eccessiva enfasi e un attaccamento che rasenta se non eguaglia proprio la “venerazione”.
Sempre dal libro sono tratte delle affermazioni di alcuni scienziati che parlano della teoria in questi termini
è il linguaggio in cui dio ha scritto il mondo“,
“la mente di dio è musica che risuona attraverso un iperspazio di undici dimensioni”.


Dato che i tempi sono veramente ostili alle verità scientifiche date le molte preoccupazioni che provengono già da aree extrascientifiche come teorie creazioniste, irriducibili complessità, bioetica e via dicendo, questa venerazione della tds poggiata solo su presupposti di fede è ancora più preoccupante dal momento che interessa parte dell’ambiente scientifico, è cioè interna alla scienza.
Che ne pensate voi?
La_viandante is offline  
Vecchio 05-07-2007, 10.58.36   #2
fealoro
Ospite abituale
 
L'avatar di fealoro
 
Data registrazione: 19-03-2007
Messaggi: 216
Riferimento: Teoria delle stringhe: tra scienza e fede

io penso che questa idea che vi sia della 'fede' nella tds sia un po' esagerata. Qualunque teoria scientifica quando deve essere testate ha dei sostenitori, qualcuno che ci crede prima di avere i dati sperimentali. Ma non la definirei fede in senso religioso, mi pare più un tentativo di renderla interessante, o piacevole. Il vero problema è forse l'eccessiva fiducia nei confronti di chi ritiene questa teoria valida. Ma tutto sommato credo sia difficile stabilire a priori se una teoria debba essere indagata oppure no. Fino a che non vi sonoprove che la falsifichino qualsiasi teoria scientifica ha il diritto di essere indagata. Poi, siccome alla fine si va avanti solo se si hano fondi, anche la moda e l'appeal di una teoria diventa utile ad ottenerli. Ma l'unico modo per dire che una teoria scientifica debba essere abbandonata è falsificarla...
fealoro is offline  
Vecchio 05-07-2007, 15.13.36   #3
Rainboy
Ospite abituale
 
Data registrazione: 29-06-2007
Messaggi: 104
Riferimento: Teoria delle stringhe: tra scienza e fede

Il mio professore di fisica universitaria, quando gli chiesi cosa ne pensava, mi disse testualmente (ricalcando le parole di un premio nobel) che la teoria delle stringhe non è altro che una forma di autoerotismo.
Per quanto mi riguarda: a mio modestissimo parere trovo... sciocco, per così dire, concepire una teoria e lavorarci su con la consapevolezza preannunciata che non si potrà mai fare un esperimento determinante per provarne la fondatezza - a meno di non disporre dell'energia di qualche miliardo di nuclei stellari in provetta da usare negli acceleratori.
Dopotutto i contrasti fra la relatività generale e la meccanica quantistica sono su scale talmente differenti, che occorrono veramente situazioni limite pazzesche (tipo i buchi neri), per mettere in risalto questa spaccatura. Il problema insomma è radicato più nella mente dei fisici, che non possono ammettere questa discontinuità concettuale, piuttosto che nella realtà pratica applicativa della scienza e della tecnologia.
Detto questo, lo stesso io non penso che la sensazione di bellezza data da tale teoria abbia molto a che vedere con la fede in sé... le stringhe hanno passato al vaglio moltissime conferme teoriche importanti per dimostrarne l'adesione ai modelli descritti dalla relatività generale e dalla meccanica quantistica (sto leggendo giusto adesso un libro che spiega divulgativamente tutto ciò), quindi si sta avendo fiducia in qualcosa di ipotetico (poiché non comprovato al di là di ogni ragionevole dubbio) ma che almeno è razionalmente coerente; non si sta facendo una rinuncia alla razionalità in favore della fede, cosa tipica delle religioni rivelate.
Va pur sottolineato che attualmente sono le scienze mediche e biologiche quelle sotto pesante attacco da parte dell'estremismo ideologico e religioso, non quelle fisiche (dato che non urtano per adesso alcun interesse politico). E nonostante le prime abbiano anche loro i loro nodi gordiani da sciogliere, si tratta pur sempre di uno scontro scienza vs fanatismo, non scienza vs scienza, come invece nel caso delle stringhe.
Mi auguro pertanto che i politici abbiano quel briciolo di saggezza necessaria a non andare a caccia di lucciole fisiche nella speranza di prendere lanterne medico-biologiche...
Rainboy is offline  
Vecchio 14-07-2007, 17.01.03   #4
pierfraxxxx
Ospite
 
Data registrazione: 05-03-2004
Messaggi: 38
Riferimento: Teoria delle stringhe: tra scienza e fede

Einstein non ha vinto il Nobel per la relatività, anche se tutti ne volevano sapere.
Non lo ha vinto perchè appunto all'epoca del Nobel la relatività non era dimostrabile.
Einstein ha avuto la fortuna di vedere dimostrate le sue "fantasie"...
Già... perchè Einstein era uno che lavorava molto di immaginazione più che "fede scientifica", ma a quanto pare ci lavorava nel modo giusto.

Così le stringhe sono ancora molto lontane da una probabile o improbabile dimostrazione scientifica.
Per ora rimangono matematica applicata alla... fantasia.
Che tipo di fantasia? Giusta o sbagliata?

E se fosse un vicolo cieco abbiamo pur sempre imparato tante cose soprattutto su certi modelli matematici.
Già.. ma in fondo questa matematica a che serve?
Bè, se ci poniamo queste domande vuol dire che non abbiamo capito niente di ciò che stiamo parlando..
pierfraxxxx is offline  
Vecchio 16-07-2007, 19.17.06   #5
SIMMETRIA
Ospite abituale
 
Data registrazione: 17-05-2007
Messaggi: 248
Riferimento: Teoria delle stringhe: tra scienza e fede

Citazione:
Originalmente inviato da pierfraxxxx
...Einstein ha avuto la fortuna di vedere dimostrate le sue "fantasie"...
Già... perchè Einstein era uno che lavorava molto di immaginazione più che "fede scientifica", ma a quanto pare ci lavorava nel modo giusto.

Sono perfettamente daccordo con queste affermazioni e ti diro' che i progressi in fisica non si fanno con la matematica ma solo con le "fantasie".
Uno scienziato si esprime con la matematica chi riesce a farlo con la fantasia e' un genio.
Questa e' la differenza fra i due.
Ciao.
SIMMETRIA is offline  
Vecchio 22-07-2007, 00.57.43   #6
pierfraxxxx
Ospite
 
Data registrazione: 05-03-2004
Messaggi: 38
Riferimento: Teoria delle stringhe: tra scienza e fede

Citazione:
Originalmente inviato da SIMMETRIA
Uno scienziato si esprime con la matematica chi riesce a farlo con la fantasia e' un genio.
Questa e' la differenza fra i due.
Ciao.
Diciamo che l'immaginazione è tutto ma prima di tutto è anche Troppo...
La matematica, la verifica teorica e sperimentale, e se è possibile anche l'osservazione e la riproducibilità del fenomeno sono fondamentali per separare una semplice fantasia dalla realtà.

E' questo il problema delle Stringhe, un problema Enorme.
Abbiamo una fervida immaginazione accompagnata da un' eleganza matematica priva purtroppo di osservazione e riproducibilità causa l'arretratezza delle attuali tecnologie.

Se per caso un giorno tale "fede" si dovesse tramutare in realtà oggettiva avremo compiuto il più grande passo dell'umanità.

Secondo me è giusto che ci sia gente che ci perda tempo "credendoci"... non si sa mai...
pierfraxxxx is offline  
Vecchio 23-07-2007, 14.11.28   #7
Marco Baccei
Ospite
 
Data registrazione: 23-07-2007
Messaggi: 3
Riferimento: Teoria delle stringhe: tra scienza e fede

La fede è un elemento comune in ogni uomo, la religione è ben altra cosa; stesso discorso per la scienza; da un po di tempo a questa parte non si riesce più a distinguerle, ma è un problema matematico ed in tal maniera si risolve: gli insiemi! Il cosmo è un insieme misto poiché si mostra in modi diversi, ma le regole cui esiste sono semplici. Spazio, materia, ed intelletto! Credo che l'osservazione del mondo fuori abbia detto tutto ciò che è sufficiente a comprendere, ora è tempo di capire la nostra mente: il mezzo attraverso il quale comprendiamo. Penso sia li la soluzione a molte domande in sospeso: riuscire a comprendere com'è che comprendiamo, altrimenti tutto si distorce. E' tempo di analizzare l'osservatore.
marco.baccei@gmail.com
Marco Baccei is offline  
Vecchio 30-08-2007, 22.44.43   #8
LudoVicoVan
Ospite
 
L'avatar di LudoVicoVan
 
Data registrazione: 26-03-2007
Messaggi: 36
Riferimento: Teoria delle stringhe: tra scienza e fede

Citazione:
Originalmente inviato da pierfraxxxx
Secondo me è giusto che ci sia gente che ci perda tempo "credendoci"... non si sa mai...
Visto anche che almeno qui ci sono basi matematiche (oltre che di fantasia). Bisogna pur ricordarsi che la stragrande maggioranza delle persone su questo pianeta crede a cose che non anno un minimo di base scientifica!
LudoVicoVan is offline  
Vecchio 31-08-2007, 04.13.58   #9
Horus_il_falco
Nuovo iscritto
 
Data registrazione: 19-08-2007
Messaggi: 148
Riferimento: Teoria delle stringhe: tra scienza e fede

Citazione:
Originalmente inviato da La_viandante
Da un articolo de Le Scienze di giugno tratto dal libro “Neanche sbagliata” di Peter Woit emerge che nell’ambiente scientifico si iniziano ad avere delle preoccupazioni sul perdurare della ricerca sulla teoria delle stringhe
Una battuta tratta dal libro che potrebbe essere presa ad esempio per illustrare la situazione è
almeno negli Stati Uniti la t d s potrà sopravvivere richiedendo al governo federale fondi in quanto iniziativa basata sulla fede.


Ogni teoria che viene formulata si basa sull’incertezza iniziale e necessita di un lasso di tempo per poter raccogliere eventuali falsificazioni o prove che la corroborino.
Il tempo occorso alla t d s è eccessivamente lungo e non si è verificata nessuna delle eventualità qui sopra, ma continua in certi ambienti ancora ad essere portata avanti a tratti anche con eccessiva enfasi e un attaccamento che rasenta se non eguaglia proprio la “venerazione”.
Sempre dal libro sono tratte delle affermazioni di alcuni scienziati che parlano della teoria in questi termini
è il linguaggio in cui dio ha scritto il mondo“,
“la mente di dio è musica che risuona attraverso un iperspazio di undici dimensioni”.


Dato che i tempi sono veramente ostili alle verità scientifiche date le molte preoccupazioni che provengono già da aree extrascientifiche come teorie creazioniste, irriducibili complessità, bioetica e via dicendo, questa venerazione della tds poggiata solo su presupposti di fede è ancora più preoccupante dal momento che interessa parte dell’ambiente scientifico, è cioè interna alla scienza.
Che ne pensate voi?


<<Ogni teoria che viene formulata si basa sull’incertezza iniziale e necessita di un lasso di tempo per poter raccogliere eventuali falsificazioni o prove che la corroborino.
Il tempo occorso alla t d s è eccessivamente lungo e non si è verificata nessuna delle eventualità qui sopra, ma continua in certi ambienti ancora ad essere portata avanti a tratti anche con eccessiva enfasi e un attaccamento che rasenta se non eguaglia proprio la “venerazione”.>>

Esatamente ciò che è successo con la teoria evoluzionistica di Darwin, no?
Horus_il_falco is offline  
Vecchio 31-08-2007, 14.58.59   #10
fealoro
Ospite abituale
 
L'avatar di fealoro
 
Data registrazione: 19-03-2007
Messaggi: 216
Riferimento: Teoria delle stringhe: tra scienza e fede

Citazione:
Esatamente ciò che è successo con la teoria evoluzionistica di Darwin, no?

no.




Ma immagino ne discuteremo in un altro thread...
fealoro is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it