Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 03-11-2004, 17.35.23   #21
ermes
Utente bannato
 
Data registrazione: 26-08-2004
Messaggi: 388
Re: Angeli decaduti.

Citazione:
Messaggio originale inviato da kantaishi
Premesso che a me di Lucifero non mi interessa niente,le storie degli angeli caduti sono frottole che ti ha raccontato il prete per spaventarti ed eventualmente spillarti soldi.





Gloria a kantaishi,unico vero Dio!

Kantaishi.

Fai male a non interessarti a lucifero,perchè solo attraverso la sua conoscenza puoi arrivare a conoscere veramente dio,naturalmente è solo un'allegoria,non credo che esistano entità buone o cattive tutto dipende dall'uso che se ne fa perchè anche Lucifero ha due nature,una buona e una cattiva se riesci a trascenderle entrambe il gioco è fatto,ripeto è solo un'allegoria,un mito come lo è il suo analogo greco Prometeo.
Forse esiste e forse no,comunque la sua simbologia è molto interessante,egli è portatore di luce,cioè conoscenza ,Dio è oltre!

ciao

ermes
ermes is offline  
Vecchio 03-11-2004, 18.15.28   #22
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
essere luce a se stessi

Se un uomo vuole, come me, scoprire la verità, deve negare globalmente la struttura della religione: l'idolatria, la propaganda, la paura, la divisione, lei è cristiano e io sono induista. E' un'assurdità e bisogna essere luce a se stessi. Non solo a parole, ma luce perché il mondo è nell'oscurità e un essere umano deve trasformarsi, deve essere luce a se stesso. Questa luce non può venire accesa da nessun altro.
(K: Un modo diverso di vivere)

w.
dawoR(k) is offline  
Vecchio 03-11-2004, 18.44.07   #23
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Re: Re: Angeli decaduti.

ERMES....
che piacere ritrovarti!!

atisha is offline  
Vecchio 03-11-2004, 19.57.19   #24
ermes
Utente bannato
 
Data registrazione: 26-08-2004
Messaggi: 388
Re: essere luce a se stessi

Citazione:
Messaggio originale inviato da dawoR(k)
Se un uomo vuole, come me, scoprire la verità, deve negare globalmente la struttura della religione: l'idolatria, la propaganda, la paura, la divisione, lei è cristiano e io sono induista. E' un'assurdità e bisogna essere luce a se stessi. Non solo a parole, ma luce perché il mondo è nell'oscurità e un essere umano deve trasformarsi, deve essere luce a se stesso. Questa luce non può venire accesa da nessun altro.
(K: Un modo diverso di vivere)

w.

Le religioni esistono come sentieri che un individuo dovrebbe percorrere e comprendere ,una volta comprese occorre sganciarsi da esse perchè non gli serviranno più,ognuno basta a se stesso perchè la verità è una e non è prerogativa di nessuna religione,una volta compresa capisci che le religioni sono inutili.Ed è tutto inutile finchè non si mette in pratica la verità che si è compreso,altrimenti rimarranno solo belle teorie e belle parole niente di più e niente di meno.
Il Satana non ha niente a che vedere con Lucifero che è L'angelo caduto nella materia,il Satana è simboleggiato con il numero 2 cioè tutto ciò che è polare,il diavolo solve e coagula.
Ma se vuoi arrivare a dio devi attraversarlo come hanno fatto tutti gli eroi di tutti i miti.

ciao

ermes
ermes is offline  
Vecchio 03-11-2004, 19.58.43   #25
ermes
Utente bannato
 
Data registrazione: 26-08-2004
Messaggi: 388
Re: Re: Re: Angeli decaduti.

Citazione:
Messaggio originale inviato da atisha
ERMES....
che piacere ritrovarti!!


Grazie atisha
ermes is offline  
Vecchio 03-11-2004, 20.07.10   #26
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
ed ancora
ed ancora
ed ancora
parlate di questo tale
"dio" o come lo chiamate
col tono che si potrebbe usare
parlando di una persona esistente

"se vuoi arrivare a dio"

ma non si capisce l'insensatezza
di un tale concetto ?
non balza chiara agli occhi
l'inutilità assoluta
del bisogno di un dio
come "mezzo"
per poter arrivare alla verità ?
LA VERITA' E' OVUNQUE
tranne che nelle parole degli umani
quando parlano per "convincere"
qualcuno che non sia se stesso (!)

"se vuoi arrivare a dio"

non si tratta né di volere
né di potere
a patto che non si proceda singhiozzando
tra le favolette delle religioni
coi loro cristi,satanassi,visnù e quant'altro
allora è concesso
giustificato e giustificabile
come un crocifisso
da esibire con orgoglio

mah...
per fortuna che io non esisto

w.
dawoR(k) is offline  
Vecchio 04-11-2004, 09.11.23   #27
Agora
Ospite abituale
 
Data registrazione: 23-01-2004
Messaggi: 278
* * *

D’accordo ermes, Lucifero metaforicamente è portatore di conoscenza, ma spero che non si parli soltanto di conoscenza scientifica e tecnologica.
All’inizio Adamo ed Eva non conoscevano il male, ma non conoscevano neanche il bene, o almeno non lo conoscevano come tale, vivevano immersi in uno stato di incosciente beatitudine. Per fare un esempio con questo mito si potrebbero tirare in ballo alcuni concetti della psicanalisi. Sappiamo che il lattante non distingue se stesso dalla propria madre, sono un’unica cosa. In seguito dovrà effettuare quella scissione che gli consentirà di concepire ciò che è “altro” da sé. Egli viene per così dire “cacciato” da quel “paradiso”, cioè da quella condizione di beatitudine. Questo distacco (madre-figlio) è già di per sé un dualismo che il bambino sente come negativo, come male. Ma questo “male” si è reso necessario affinché il bambino tornasse al genitore (questa volta in senso affettivo) con una coscienza nuova, riconoscendo i propri limiti e in seguito quelli degli altri. Ora sa che esiste il male, (il distacco iniziale diviene il prototipo di ogni male) ma sa che esiste anche il bene (l’amore, la benevolenza) che adesso percepisce e può operare in piena coscienza. Allo stesso modo l’Uomo torna a Dio con questa nuova consapevolezza; è l’umanità che si fa adulta e responsabile. Se vuole.
Penso che i miti possano insegnarci molto.
Ciao.
Agorà.
Agora is offline  
Vecchio 04-11-2004, 09.39.31   #28
Kannon
Utente bannato
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 2,116
Re: * * *

Citazione:
Messaggio originale inviato da Agora
D’accordo ermes, Lucifero metaforicamente è portatore di conoscenza, ma spero che non si parli soltanto di conoscenza scientifica e tecnologica.
All’inizio Adamo ed Eva non conoscevano il male, ma non conoscevano neanche il bene, o almeno non lo conoscevano come tale, vivevano immersi in uno stato di incosciente beatitudine. Per fare un esempio con questo mito si potrebbero tirare in ballo alcuni concetti della psicanalisi. Sappiamo che il lattante non distingue se stesso dalla propria madre, sono un’unica cosa. In seguito dovrà effettuare quella scissione che gli consentirà di concepire ciò che è “altro” da sé. Egli viene per così dire “cacciato” da quel “paradiso”, cioè da quella condizione di beatitudine. Questo distacco (madre-figlio) è già di per sé un dualismo che il bambino sente come negativo, come male. Ma questo “male” si è reso necessario affinché il bambino tornasse al genitore (questa volta in senso affettivo) con una coscienza nuova, riconoscendo i propri limiti e in seguito quelli degli altri. Ora sa che esiste il male, (il distacco iniziale diviene il prototipo di ogni male) ma sa che esiste anche il bene (l’amore, la benevolenza) che adesso percepisce e può operare in piena coscienza. Allo stesso modo l’Uomo torna a Dio con questa nuova consapevolezza; è l’umanità che si fa adulta e responsabile. Se vuole.
Penso che i miti possano insegnarci molto.
Ciao.
Agorà.

Le storielle delle religioni, se prese in origine e senza "volute manipolazioni" non sono sbagliate, così non sarebbe sbagliato neanche il vangelo se non fosse che in duemila anni lo hanno più che modificato. La storiella di Adamo ed Eva e del peccato originale non va intesa in modo superficiale o come poi la chiesa se ne appropriata interpretando a suo uso e consumo, e utilizzando certe cose solo per creare paure e incastrare gli esseri. Il significato è ben diverso, e molto profondo. Così, anche nel Corano si parla di angeli, di angeli decaduti, di ginni e altro, e questo non a caso. Dovute imparare che in tutto quello che si è detto nel passato e che è arrivato fino ad oggi c'è un fondo di verità, ma c'è anche stata molta mainipolazione.

Quello che hai detto con l'esempio del bambino è interessante. Io credo che tu abbia delle buone intuizioni che devi saper sfruttare al meglio, in ogni caso, facndo attenzione a non farti condizionare da chi è molto più astuto di te. Questo dicorso lo dico in generale, perchè non ci si può rendere conto di quanto astuto possa essere un angelo decaduto (arcangelo) come Lucifero e di come possa ingannare e manipolare gli esseri (che gli lo permettono). E attenzione, da qualunque parte si mettono.

Ciao.
Kannon is offline  
Vecchio 04-11-2004, 10.03.10   #29
Agora
Ospite abituale
 
Data registrazione: 23-01-2004
Messaggi: 278
* * *

X Kannon

<Le storielle delle religioni, se prese in origine e senza "volute manipolazioni" non sono sbagliate, così non sarebbe sbagliato neanche il vangelo se non fosse che in duemila anni lo hanno più che modificato. La storiella di Adamo ed Eva e del peccato originale non va intesa in modo superficiale o come poi la chiesa se ne appropriata interpretando a suo uso e consumo, e utilizzando certe cose solo per creare paure e incastrare gli esseri. Il significato è ben diverso, e molto profondo. Così, anche nel Corano si parla di angeli, di angeli decaduti, di ginni e altro, e questo non a caso. Dovute imparare che in tutto quello che si è detto nel passato e che è arrivato fino ad oggi c'è un fondo di verità, ma c'è anche stata molta mainipolazione.>

Non ho mai pensato il contrario, anzi, è proprio dallo studio delle mitologie comparate e del simbolismo che ho appreso ad essere molto cauto, a non interpretare alla lettera, sono le prime cose che si imparano. Queste sono le mie materie e questo insegnano. Per insegnamenti più profondi mi ci vorrà molto più tempo.

Se per chi è molto più astuto di me intendi Lucifero o chi per lui, bè non ho questo tipo di credenze.

Ciao.
Agorà.
Agora is offline  
Vecchio 04-11-2004, 10.46.10   #30
Kannon
Utente bannato
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 2,116
Re: * * *

Citazione:
Messaggio originale inviato da Agora


Se per chi è molto più astuto di me intendi Lucifero o chi per lui, bè non ho questo tipo di credenze.


Per "molto più astuti" intendo tutti coloro che stanno percorrendo un certo tipo di "strada", consci o non consci. Per quanto riguarda Lucifero, lascerei perdere, non è una cosa che dobbiamo vedere noi.

Ciao.

Ultima modifica di Kannon : 04-11-2004 alle ore 10.56.09.
Kannon is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it