Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 18-10-2005, 11.54.09   #1
alessiob
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 749
Quante stelle e quante razze?

A parte pochi, la maggior parte delle persone non ha la più pallida idea di quante stelle si trovino nella nostra galassia e tantomeno nell'universo.
Se qualcuno gli informasse del numero (si stimano duecento miliardi nella nostra) questi penserebbe che, si sono molte, ma non avrebbe una vera idea dell'immensità della cosa e quindi delle innumerevoli possibilità di vita su altri pianeti. Ecco dunque due semplici domande e risposte per avere un idea dell'universo.

Vi invito a leggerle attentamente e riflettervi sopra.

Domanda: Riuscirà un giorno l’uomo a visitare tutte le stelle della sua galassia?

Risposta: Credo di no, poiché le stelle della via lattea sono talmente tante che il numero non rende l’idea e la specie umana non vivrebbe abbastanza a lungo per farlo. Per farti un idea del tempo necessario a visitarle tutte ti offro questa semplice ipotesi:
Se, con una formidabile navetta spaziale, riuscissi a visitare ogni giorno una stella diversa con i suoi relativi pianeti impiegando tutta la tua vita, (partendo quindi da neonato fino ad arrivare alla vecchiaia), per ottanta anni, (vita media), riusciresti a visitare solo 29.200 stelle; una cifra esigua rispetto al loro numero (sopra i duecento miliardi).
Se però disponessi di tutta la durata della razza umana da quando era poco più che una scimmia fino ad oggi, (circa dieci milioni di anni), allora tutti i nostri “Nonni” riuscirebbero a vederne tre miliardi e seicentocinquanta milioni; anche questa una cifra piuttosto bassa rispetto al numero totale.
Quindi se veramente vorresti visitare tutte le stelle dovresti raggiungere l’immortalità poiché ti servirebbe sessanta volte il tempo impiegato al genere umano per evolversi dalla scimmia all’uomo: seicento milioni di anni. Purtroppo però neanche con l’immortalità a disposizione riusciresti a vederle tutte poiché nel frattempo seicento milioni di stelle (e i loro relativi pianeti) finirebbero la loro vita e potresti vedere solo i seicento milioni di stelle che le sostituirebbero.

Domanda: Secondo i calcoli scientifici di Drake quante civiltà potrebbero esistere contemporaneamente in tutto l’universo conosciuto?

Risposta: La formula di Drake è una stima sviluppata per la nostra galassia, ma si può rapportare benissimo a tutte le galassie dell’universo.
Secondo Drake la nostra galassia ospiterebbe, male che vada 13.950 civiltà tecnologiche, mentre nella migliore delle ipotesi ve ne sarebbero ben 192.5 milioni. Non basterebbero tutte le parole del mondo per dare un nome ad ognuna delle razze!!! e questo solo nella nostra galassia.
Nell'universo osservabile:
Sapendo che nell’universo osservabile si stimano cento miliardi di galassie con una calcolatrice è facile dedurne il risultato:
un milione e trecentonovantacinquemila MILIARDI secondo la stima pessimistica mentre l’ottimistica:
Diciannove miliardi e duecentocinquanta milioni di miliardi. Di queste civiltà inoltre ne nascerebbero e finirebbero centinaia ogni SECONDO. Una cifra al di fuori della comprensione umana.


Cosa ne pensate?
Esprimente liberamente le vostre opinioni.
alessiob is offline  
Vecchio 18-10-2005, 13.33.20   #2
SebastianoTV83
Utente bannato
 
Data registrazione: 11-05-2005
Messaggi: 639
Che di tutte queste fantastiche civiltà non abbiamo dati.
SebastianoTV83 is offline  
Vecchio 18-10-2005, 14.30.24   #3
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
contando che la probabilità che una civiltà esista sia NON nulla (lo deve essere visto che esistiamo noi!), ma bassissima tipo di 0,000000001% civiltà per galassia, contando un 2-300.000.000.000 di galassie, vi dovrebbero essere probabilisticamente 2-3 civiltà nell'universo. Certo quella probabilità non può che essere ipotizzata in modo diciamo "arbitrario", ma tempo fa ho letto delle stime molto più ottimistiche della mia...; comunque bisogna tenere anche conto che noi comunque ci siamo...e purtroppo date le limitazioni relativistiche non sarebbe semplice comunicare con queste fantomatiche civiltà...

ps. se esistessimo solo noi, che spreco di spazio!! Dio non si poteva preoccupare di farci meglio, piuttosto che creare miliardi di galassie?

Ultima modifica di nexus6 : 18-10-2005 alle ore 14.33.42.
nexus6 is offline  
Vecchio 18-10-2005, 14.50.30   #4
alessiob
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 749
CI tengo a puntualizzare che le stima di Drake sono basate su statistiche precise, benche siano ovviamente supposizioni,
ecco il suo modo di procedere:

Numero di stelle nella galassia: (si divide in pessimistica e ottimistica, quella pessimistica prevede che ci siano solo 100 milardi di stelle quella ottimistica 300)
100 Miliardi.
Stelle a lenta rotazione: 93% 93 miliardi

Stelle di tipo solare: 25% 23,2 milardi

Stelle singole 40% 9, 3 Milardi

Stelle di popolazione 1 10% 930 milioni

Stelle con pianeta in posizione opportuna 50% 465 Milioni

Stelle con pianeta simile alla terra 10% 46,5 milioni

Stelle con pianeta abitabile 50% 23,2 milioni

Stelle con pianeta a vita batterica 3% 697.500

Stelle con pianeta e civiltà tecnologica 2% 13,950



Come vedete è stato molto pessimista in questa stima poichè come prima cosa ha considerato solo il 25% delle stelle di tipo solare ossia presuppone la vita solo in stelle identiche al nostro sole e il numero si riduce nuovamente nelle stelle di popolazione 1.

Inoltre ha elimitato tutte le stelle doppie che in realtà potrebbero benissimo ospitare la vita.

E stato assolutamente pessimista nelle stelle con vita batterica e civiltà tecnologica 8cosa che in questi due punti non fa nelle stime ottimistiche.

NONOSTANTE tutte questi parametri pessimistici il risultato sono quasi quattordicimila civiltà aliene solo nella nostra galassia.

Ci deve essere un bel traffico lassu....
alessiob is offline  
Vecchio 18-10-2005, 15.10.56   #5
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
beh... io non credo che le stime siano eccessivamente pessimistiche; sulle stelle doppie è alquanto improbabile che vi sia vita, almeno come la conosciamo noi, date le condizioni di variabilità estreme; per quanto riguarda le stelle con vita batterica e con civilità tecnologica penso sia stato fin troppo ottimista!
nexus6 is offline  
Vecchio 18-10-2005, 15.49.04   #6
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Re: Quante stelle e quante razze?

Citazione:
Messaggio originale inviato da alessiob
Domanda: Riuscirà un giorno l’uomo a visitare tutte le stelle della sua galassia?

Se è vero il Big Bang: Il problema più grande di visitare tutte le stelle è dato dal fatto che l'universo è in continua espansione. La velocità d'espansione per quanto ne so io non è ancora calcolata, ma penso che sarà altissima. (Se qualcuno sa qualche studio e risultato a riguardo mi interesserebbe molto conoscerli.) Quindi, probabilmente, anche essendo immortale non riusciremo a visitare tutto l'universo.

Se non è vero il Big Bang e l'universo è infinito spazialmente: E' ovvio che visitare tutto l'universo è letteralmente impossibile. (E le probabilità di trovare altre forme di vita intelligenti tenderebberò al 100%.)
epicurus is offline  
Vecchio 18-10-2005, 17.20.48   #7
klara
Ospite abituale
 
Data registrazione: 06-06-2005
Messaggi: 455
Re: Re: Quante stelle e quante razze?

Citazione:
[i]. La velocità d'espansione per quanto ne so io non è ancora calcolata, ma penso che sarà altissima. (Se qualcuno sa qualche studio e risultato a riguardo mi interesserebbe molto conoscerli.) [/b]

...la velocita' di allontanamento delle galassie rispetto a noi varia in base alla distanza...gli oggetti piu' vicini si allontanano a velocita' minori e quelli piu' distanti a velocita' maggiori...i quasar pare si stanno allontanando rispetto a noi ad una velocita' vicina a quella della luce...se parli della famosa costante di Hubble (fonte Wikipedia) si dice che sia accordata attorno a 72+/- 8 km/s Mps...quindi una gallassia distante a 10 Mps si allontana da noi a velocita' di 720km/s...
...pero' si dice anche che gli ultimi studi affermano che la velocita' di espansione sta accellerando !
klara is offline  
Vecchio 18-10-2005, 17.27.25   #8
alessiob
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 749
Comunque la domanda da me inserita si riferiva solamente alla nostra galassia, e la risposta è probabilmente no.

Quindi figuriamoci se potrebbe esplorare le altre galassie (quindi l'universo).
alessiob is offline  
Vecchio 20-10-2005, 14.27.03   #9
Rolando
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 855
Secondo Martinus, e anche secondo per esempio Giordano Bruno, ci sono pianeti abitati in più o meno tutti i sistemi solari nell'universo.

Secondo Martinus l'universo è un essere vivente, e tutte le galassie e tutti sistemi solari ecc sono anche essi esseri viventi.
Gli uomini della terra, e di ogni pianeta abitato, sono le cellule cerebrali della terra o del pianeta. Quindi le civiltà sono espressioni di un principio fondamentale dell'universo e esistono dunque daperttutto. La vita non è un'eccezione ma l'essenza stessa della natura o dell'universo.

Il dogma materialistico dell'universo come materia morta, deve poco a poco scioglersi e dare posto alla vera comprensione del mondo come una realtà vivente e cosciente.

Ciao
Rolando is offline  
Vecchio 22-10-2005, 11.08.58   #10
alessiob
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 749
Interessante.

In effetti l'atomo, l'infinitamente piccolo, somiglia molto al sistema solare, l'enormemente grande.

Che non sia una parte attiva del tutto......

......e come al solito a noi ci tocca fare le cellule.
alessiob is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it