Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 05-11-2005, 11.27.02   #21
Alessandro D'Angelo
dnamercurio
 
L'avatar di Alessandro D'Angelo
 
Data registrazione: 14-11-2004
Messaggi: 563
Gentili amici,
riporto parte di una ricerchina fatta sulla telepatia nello spazio:
durante la missione Apollo 14.
(sappiamo che ci sono stati altri esperimenti ben riusciti anche fra gli astronauti russi)
####
<<<.....Mitchell Edgar Dean detto "Ed", capitano dell’Aeronautica Navale degli Stati Uniti, è uno degli astronauti della missione Apollo 14, partita da Cape Kennedy il 31 gennaio 1971. Insieme a lui sono Alan Shepard, comandante dell’equipaggio, e Stuart Roosa. Mitchell è anche un appassio-nato studioso di parapsicologia e fenomeni della psiche; ha in mente di effettuare un esperimento di TELEPATIA DALLO SPAZIO DURANTE LA MISSIONE «Ero così interessato a quel tipo di studi che non mi lasciai sfuggire l’occasione del viaggio spaziale. Decisi comunque di non divulgare la natura del-l’esperimento, se non dopo il rientro. Non chiesi l’autorizzazione alla NASA, perché temevo me l’avrebbero negata». Durante gli ultimi minuti di attesa prima dello sbarco sul suolo lunare, Ed si prepara all’esperimento.
###
Guarda verso il nostro pianeta ed è sùbito consapevole di come la vita nello spazio non sia solo un caso, un evento fortuito. Si accorge, primo fra gli astronauti, di posse-dere una COSCIENZA COSMICA. Quattro persone -tra cui il noto sensitivo Olaf Jonsson- collaborano con lui dalla Terra e nei momenti stabiliti aprono le loro menti per ricevere i suoi messaggi telepati-ci.
#####
Le fasi dell’esperimento sono quattro; DUE nel corso del viaggio di andata e due durante il ritor-no.
###
Mitchell TRASMETTE AI SENSITIVI I SUOI PENSIERI i adoperando a caso numeri dall’1 al 5, abbinati alle carte ESP di Zener (quelle riportanti il cerchio, la stella, la croce, il quadrato e le linee ondulate), incasellati in 8 colonne di 25 numeri ciascuna. I risultati dell’esperimento, analizzati dalla Fondazione di Ricerca sulla Natura dell’Uomo, sono sùbito valutati positivamente. Uscito dalle Forze Armate, l’astronauta fonderà lo IONS (Istituto di Scienze Noetiche), per lo studio del miglio-re utilizzo delle risorse umane.
@
Monnerie Michel, bibliotecario e ufologo parigino, iniziatore dell’ipotesi SOCIO-PSICOLOGICA, capace di restituire vigore intellettuale agli scettici. Le idee di Monnerie, espresse nei libri Et si les OVNIs n’existaient pas? (E se gli UFO non esistessero?, 1977) e Le Naufrage des Extraterrestres (Il nau-fragio degli extraterrestri, 1979), spiegano gli UFO -laddove essi non siano riconducibili a mistifi-cazioni o fenomeni convenzionali- come proiezioni psicologiche di certi individui (i "sogni da sve-gli").
#########
Montagne sacre, secondo le teorie della PREASTRONAUTICA, sarebbero i terreni di atterraggio degli antichi astronauti.
Tutte le civiltà storiche hanno i loro monti sacri. L’Oreb, il Sinai, il Sion sono ricordati -tra gli altri- nella BIBBIA; il Parnaso, l’Ida, il Liceo e l’Olimpo nei testi letterari e religiosi dell’Ellade; il Meru, il Mainaka e il Kailasa nei libri sacri dell’India; il K’un Lun e il Chang Tang nelle preghiere degli imperatori cinesi.

Anche la MODERNA mitologia degli UFO ha le sue montagne, sulle cui pendici alieni e dischi volanti si danno frequentemente convegno: il monte Musiné, nel torinese; il Gran Sasso d’Italia, in Abruzzo; l’Etna, sulla costa orientale della Sicilia; le alture di
Cuasso al Monte, nel varesotto; il monte Verugoli, vicino a La Spezia e il Beigua, nell’interno di
################
Varazze (SV). Due rilievi polacchi sono ben noti agli appassionati di ufologia: il Muzyna e i monti
Tatra, che fanno parte dei Carpazi Occidentali. Incontri ravvicinati sono piuttosto frequenti anche
sul monte Olimpo, in Grecia e sul Ben McDhui, in Scozia.
M o n t e b e n i c h i (caso di), nei primi giorni del mese di agosto del 1930 vicino a una fattoria di
################

Montebenichi del Valdarno, in provincia di Arezzo, un’anziana contadina sta lavando i panni in un fosso. Ha appena steso due paia di calze nere, quando sente un forte sibilo e viene investita da una folata di vento. Una specie di «trottola appoggiata sul terreno» è ferma sulla sponda del tor-rentello, a circa venti metri di distanza da lei. Si avvicina all’oggetto, quando da una botola scen-dono due piccoli uomini, alti circa un metro, servendosi di una ......
(CONTINUA)
Alessandro D'Angelo is offline  
Vecchio 05-11-2005, 13.09.17   #22
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
nexus6 is offline  
Vecchio 05-11-2005, 14.36.29   #23
klara
Ospite abituale
 
Data registrazione: 06-06-2005
Messaggi: 455
articolo

...e' un po' lungo...ma ecco le speculazioni correlate alle scoperte dei fisici...

http://www.performancetrading.it/Psi...sclarealta.htm

ciao,klara
klara is offline  
Vecchio 05-11-2005, 14.41.09   #24
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Re: articolo

Citazione:
Messaggio originale inviato da klara
...e' un po' lungo...ma ecco le speculazioni correlate alle scoperte dei fisici...

http://www.performancetrading.it/Psi...sclarealta.htm

ciao,klara


Oh, grazie giusto quello che cercavo...

Ricambio con questo appena letto (l'autore e' presente anche nel tuo articolo): qui
Yam is offline  
Vecchio 05-11-2005, 14.47.37   #25
alessiob
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 749
La telepatia potrebbe benissimo esistere.

La mia idea è che però l'uomo semplicemente non ha questa capacità.

Come un animale che non ha il senso della vista, o dell'olfatto noi non abbiamo questo senso.

quando crediamo di aver strasmesso qualcosa ad altri, ebbene è solo il caso.

Le regole del caso sono per alcuni molto misteriose, ma se esaminate potrebbero sorprendere e rivelare che in realtà era probabile che in quel singolo caso due persone recepissero la stessa immagine.

Forse l'uomo in un futuro lontano potrebbe, tramite l'evoluzione, sviluppare questo senso.

Attualmente il senso non esiste, e se esiste, non possiamo controllarlo.
alessiob is offline  
Vecchio 05-11-2005, 15.00.27   #26
iudichetta
Ospite abituale
 
L'avatar di iudichetta
 
Data registrazione: 09-10-2005
Messaggi: 223
alessandro esiste un nesso tra telepatia e sogni. Mi capita di sognare delle cose che si avverano. che spiegazione dare?
iudichetta is offline  
Vecchio 05-11-2005, 16.47.43   #27
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
Citazione:
Messaggio originale inviato da klara
...e' un po' lungo...ma ecco le speculazioni correlate alle scoperte dei fisici...

http://www.performancetrading.it/Psi...sclarealta.htm

ciao,klara
ho letto un pò dell'articolo e sulla parte relativa alla scienza ci sono errori e imprecisioni:

1. "Secondo la Teoria della Relatività ristretta, la massa di una particella aumenterà con il suo approssimarsi alla velocità della luce. Le relative equazioni di Einstein ci dicono che alla velocità della luce una particella assume massa infinita.

Questo è FALSO! La massa è un invariante relativistico.


2. "Il motivo sta nel fatto che nel 1964 un fisico irlandese, John Stewart Bell, dimostrò l'effettiva esistenza di un mondo del genere. In una prova matematica confermata da numerosi esperimenti, chiamata Teorema di Bell, egli dimostrò che l'ipotesi secondo cui il mondo è intrinsecamente localizzato è errata."

Il teorema di Bell non (di)mostra nulla di tutto questo; semmai le successive speculazioni su di una azione a distanza istantanea mettono fortemente in crisi la località, ma non direttamente la disuguaglianza di Bell.


3. "Pertanto, nella Relatività speciale, gli individui partecipano all'immagine del mondo soltanto per essere inclusi in qualcosa di più grande dei sé individuale. A meno che non ci si spinga oltre il sé, non si ottiene alcuna immagine del mondo. Questa sconvolgente teoria, dimostrata al di là di ogni dubbio e universalmente accettata, si armonizza alla perfezione con la concezione di Einstein secondo cui gli individui s'inseriscono in unità sempre più grandi: e, in questo modo, si connettono, come affermò, «con tutti gli esseri viventi»."

ehhh??? Innanzitutto una teoria non è mai dimostrata al di là di ogni dubbio, anche se universalmente accettata....... ma non riesco proprio a capire il resto della discussione: unità sempre più grandi? si connettono? che c'entra ciò con la relatività speciale?

4. "Per quanto possa sembrare ingannevole, l'esperimento di Schródinger è basato su una teoria ragionevole e su decenni di riflessione nell'ambito della Meccanica quantistica.
Esso ci mette a disagio perché sembra contraddire in primo luogo i processi logici ai quali siamo stati abituati e in secondo luogo altri processi che forse, in quanto esseri umani, sono per noi istintivi. Tuttavia, può darsi che questi principi siano giusti e che a sbagliare sia invece proprio il nostro intuito.
"

Ma no! Non l'avrei mai detto! Perbacco quale intuizione!
Nell'esperimento MENTALE di Schrodinger non c'è nulla di ingannevole... semmai ci sentiamo a disagio proprio perchè sembra contraddire la nostra logica classica ed in particolare il principio del terzo escluso, che in meccanica quantistica deve essere modificato.


5. "Forse quello che è importante non è decidere se la miglior spiegazione di queste interazioni sia la telepatia o la risonanza morfica, ma riconoscerle non solo da alcuni tra i più eminenti fisici mondiali, ma da tutta la comunità scientifica come eventi legittimi che è necessario spiegare. Né la telepatia né i campi morfici sono stati spiegati, anche se oggi la scienza, in particolare la fisica subatomica, pullula di teorie di campi invisibili. Se si giunge a dimostrare che anche le nostre menti sono analoghe a dei campi, non limitabili a punti e luoghi nel tempo nello spazio, e che esse esistono oltre i cervelli e i corpi, allora l'ipotesi di Sheldrake dei campi morfogeni può rivelarsi un enorme passo in avanti nella nostra comprensione della realtà."

Questo è il memorabile finale della lunga discussione; sulla frase "la fisica subatomica pullula di teorie di campi invisibili" lasciamo stare... anzi no: con questo post mi riterrete (giustamente) pignolo, ma a me non piace proprio quando idee e teorie provenienti dalla fisica vengano piegate e storpiate a piacimento per dimostrare qualsivoglia strambezza, giustificandosi dicendo che anche la fisica è stramba.
I fisici che pretendono di estendere le conseguenze delle loro teorie nei campi filosofici sono sempre sottoposti ad un rischio: le persone non competenti possono prendere, molto facilmente, fischi per fiaschi e vi sono tantissimi esempi di ciò a partire per esempio dal principio di indeterminazione...; a maggior ragione possono prendere sonore cantonate chi di fisica e di scienza non ne capisce nulla...

Ultima modifica di nexus6 : 05-11-2005 alle ore 16.49.18.
nexus6 is offline  
Vecchio 05-11-2005, 21.51.28   #28
klara
Ospite abituale
 
Data registrazione: 06-06-2005
Messaggi: 455
Citazione:
Messaggio originale inviato da nexus6
ho letto un pò dell'articolo e sulla parte relativa alla scienza ci sono errori e imprecisioni:

1. "Secondo la Teoria della Relatività ristretta, la massa di una particella aumenterà con il suo approssimarsi alla velocità della luce. Le relative equazioni di Einstein ci dicono che alla velocità della luce una particella assume massa infinita.

Questo è FALSO! La massa è un invariante relativistico.

.............................. ..........................


ma a me non piace proprio quando idee e teorie provenienti dalla fisica vengano piegate e storpiate a piacimento per dimostrare qualsivoglia strambezza, giustificandosi dicendo che anche la fisica è stramba.
...

Ciao nexus,
...boh...anch'io ero convinta nella affermazione sopra riportata...
...tu dici di no?...
www.forma-mentis.net/Fisica/Relativita.html



,klara
klara is offline  
Vecchio 05-11-2005, 22.18.43   #29
klara
Ospite abituale
 
Data registrazione: 06-06-2005
Messaggi: 455
Re: Re: articolo

Citazione:
Messaggio originale inviato da Yam
Oh, grazie giusto quello che cercavo...

Ricambio con questo appena letto (l'autore e' presente anche nel tuo articolo): qui

...grazie Yam...Sheldrake mi giunge nuovo...

...ho riportato l'articolo perche' spesso si mette in relazione il teorema di Bell con la telepatia...ho trovato una intervista fatta a Nick Herbert,fisico (lo presentano come uno dei massimi conoscitori di Bell )...naturalmente si parla della mente unica,telepatia etc...lui non afferma l'esistenza della telepatia,afferma la sua assenza... ma comunque ritiene che la teoria di Bell potrebbe ofrire una spiegazione...

...in inglese...da tradurre?

www.twm.co.nz/herbert_int.htm






,klara
klara is offline  
Vecchio 05-11-2005, 22.20.34   #30
Alessandro D'Angelo
dnamercurio
 
L'avatar di Alessandro D'Angelo
 
Data registrazione: 14-11-2004
Messaggi: 563
Gentili amici,
vorrei dare una pausa alla questione telepatia-scienza in quanto molto complessa e non di facile approccio per tutti.
###
Invece riporto un'interessante e sbalorditivo fatto accaduto ad Imola. raccontato da Giorgio Antonucci
#########

CIO' CHE ACCADE ANCORA IN ITALIA (IMOLA) PER CHI E' TELEPATICO ....
(da internet)
#######
Per quanto riguarda le mie testimonianze, cito una cosa sola: una donna, studentessa in medicina, era stata internata perche' aveva dichiarato di CREDERE NELLA TELEPATIA .
###
Io non so se la TELEPATIA esiste o no, non me ne importa nulla. Ognuno ha diritto di credere quello che vuole. Nella cartella di questa donna c'era scritto all'inizio ':

<<orientata nel tempo e nello spazio' (secondo il loro linguaggio), 'equilibrata', 'parla bene', risponde a tono alle domande'>>
###.
Si inizia il trattamento (chiamarla terapia implica il parlare di una malattia, ma cercare di far cambiare pensiero a uno non e' una terapia, ricorda l'Inquisizione o la politica, non la medicina).
###
Si cominciano sedute di elettroshock, sei alla settimana, festa alla domenica (forse perche' non c'era quello che faceva l'elettroshock). Poiche' con l'elettroshock non ha cambiato parere, perche' dice di avere avuto esperienze di telepatia, allora fanno l'elettroshock e il coma insulinico. Coma significa mettere una persona in stato pre-mortale, uno va in coma perche' in un incidente stradale ha preso un colpo forte alla testa, un coma significa che poi si muore, no?
#######
Un coma insulinico significa dare l'insulina per abbassare la glicemia, lo zucchero nel sangue, finche' il cervello e le altre cellule non sono piu' nutrite, e il cervello va in coma. Questo lo facevano tutte le settimane, sei sedute di elettroshock e coma insulinico ogni settimana, finche' un giorno quando la donna si sveglia dicono che e' confusa (e non le si puo' dare torto!). Questa e' una storia, ci sono le cartelle, per chi vuole andarle a vedere a IMOLA ; per evitare equivoci ho ripreso le cartelle e le ho anche pubblicate.
###
Questa e' una storia, ed e' una storia che continua ancora...
Questa storia deve smettere!
###
Noi non possiamo tollerare che un cittadino, chiunque sia, in qualunque modo pensi, qualunque sia il suo modo di sentire, che sia stravagante o meno, che sia un operaio o un imprenditore, chiunque sia, noi non tolleriamo che si corra continuamente il rischio (e lo corriamo) che un qualsiasi specialista con una sua idea astratta rapisca un cittadino e lo riduca nelle condizioni di cui ho parlato. Non ho altro da aggiungere, vi ringrazio.>>
Alessandro D'Angelo is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it