Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 25-09-2002, 10.52.28   #1
Willow
Ospite abituale
 
L'avatar di Willow
 
Data registrazione: 30-03-2002
Messaggi: 211
Reiki, le nostre esperienze

Chissà se qui va bene o se era meglio in spiritualità. Vabbè lasci la sentenza al webmastro.

Mi è sembrato di capire che in questo forum bazzicano un po' di reikisti, e mi pareva carino parlarne un po', sia per noi sia per chi Reiki non lo conosce. E' vero che qui c'è un link per avere notizie su Reiki, ma le esperienze personali danno qualcosa in più.

Ecco la mia...
ho preso il primo livello l'8 e il 9 di aprile 2000, e prima di ritrovarmi lì non sapevo neanche per sbaglio cosa fosse. Mi sono avvicinata a Reiki molto alla leggera, un qualcosa che avevo sentito nominare, ma del quale non avevo mai approfondito nessun aspetto. Mi sono ritrovata con la possibilità di farlo e l'ho fatto. L'ho fatto perchè volevo sentirmi speciale, dopo un'adolescenza da emarginata. Volevo avere qualcosa in più degli altri. Poi col tempo e usando Reiki questo bisogno è scomparso, illuminato dalla gioia di essere me stessa con o senza Reiki.

I due giorni di Reiki sono di quanto più sereno ricordi, avvolti da un'atmosfera particolare, con due maestre per un totale di 8 persone e un paio di ripartecipanti. La prima attivazione ero tesissima, nella mia mente chissà quali stregonerie,mentre la stanza era piccola, illuminata e con un piccolo altarino dove erano posti cristalli , fiori e l'immagine di un angelo. Tra un'attivazione e l'altra ci sono stati momenti di massaggio alle mani e ai piedi, meditazione , gioco e pappa.
Io sono riuscita a sentirmi una fetenzia dopo la terza attivazione e la sera sono tornata a casa con la febbre. Cose che possono capitare.

L'esperienza che ricordo meglio dove ho scelto di usare Reiki è stato con una mia collega quello stesso anno. Era qualche settimana che il dialogo si era ridotto al minimo e l'aria era pervasa da un forte attrito, ma la situazione era lì bloccata e chiusa nel silenzio. Ho deciso di usare Reiki sulla situazione. Dopo due giorni ci stavamo per pigliare per i capelli e dopo 4 siamo riuscite a parlare (finalmente!) e chiarire cosa non andava. Ora è una delle mie amiche più care.

Vabbè ho cianciato a sufficienza. Spero che il post riscuota successo.

Willow is offline  
Vecchio 25-09-2002, 11.32.01   #2
virtù
Ospite
 
Data registrazione: 03-09-2002
Messaggi: 7
Accidenti, Willow.....ci assomigliamo!

Pero'...Willow, ci guardiamo allo specchio!
Personalmente ho preso solo il primo livello.
Atmosfera bellissima, ma che mal di testa....da morire!
Non soffro di tale disturbo....quasi mai, ma li...e' stato ferocissimo.
Ogni tanto lo faccio a qualche amico, con risultati discreti, ma i costi mi hanno fermata dal proseguire oltre.
Questo e' il grosso limite....le cifre che chiedono per i vari livelli di Reiki!!!!
Certo si puo' pure avere la fortuna di trovare chi ti avvia a costo 0....ma non e' stato cosi per me.....
Il lucro ha un poco mortificato la situazione.
A presto
virtù is offline  
Vecchio 25-09-2002, 11.38.00   #3
Ombra
Ospite abituale
 
L'avatar di Ombra
 
Data registrazione: 09-09-2002
Messaggi: 78
Grillo sparlante...

Non so se il Reiki sia una cosa positiva o negativa, non è mia intenzione criticare...
Una cosa sicura però la so... per andare avanti nel Reiki e un giorno diventare Master c'è bisogno principalmente di una grande dote: un conto in banca bello "cicciotto".
Provare per credere...
Ombra is offline  
Vecchio 25-09-2002, 12.06.15   #4
Morfeo
 
Messaggi: n/a
Ehm... premsso che dirò dopo come la penso sul reiki, ma credo si possa subodorare già...

Willow mi spieghi cosa vuol dire "ho scelto di usare Reiki sulla mia collega"?

Cioè PRATICAMENTE cosa hai fatto...

Raccontami in PRATICA cos'è Reiki, cosa fai, cosa ti fanno, hai raccontanto solo l'ambiente che ti circondava...

Sempre se non sia segreto e non debba darti un 50 Euro per saperlo...


Per quanto riguarda il Reiki penso che sia una gran presa per il portafogli e per quello che c'è sotto di esso...

Sia chiaro, se uno è cosciente che gli stanno spillando soldi, ma in cambio gli danno un po' di serenità massaggi e coccole per un paio di giorni, allora va bene.

Ma se uno si illude che chissà quale grande cosa sia e che i Reiki Master sono dei santoni che volgiono la nostra illuminazione, allora non ci siamo...

Io ho un principio molto semplice sullle discipline New Age, se ti fanno pagare allora è una fregatura, e più ti fanno pagare e più è una fregatura!

E' la classica cosa New Age, dove si prendono concetti antichi come il mondo, gli si dà una spolverata li si circonda di incensi musiche e cristalli ad "immagini di un angelo" et voilà! Il balocco per poveri occidentali insoddisfatti della vita è bello e pronto!

Come anche la discipline sportive che arrivano dall'america ogni anno...


Cazzate su cazzate su cazzate, servono solo a fare tendenza, e a far sentire figo che le pratica...

Vediamo se mi ricordo qualcosa, ah ci fu lo step, lo spinning, il cardio fitness, il tae bo, ora un cosa che si chiama tipo movimento libero, e si fa tirando delle funi...

E sempre di più ci infilano pezzi di arti marziali dentro, per dare quel tocco di oriente che non guasta mai!

La strada è semplice semplice, ma essendo semplice può non piacere a chi si aspetta chissà cosa...

Vi ricordate "Indiana Jones e l'ultima crociata", quando doveva scegliere il sacro Graal, che il tizio prima di lui muore perché prende la coppa più sfarzosa, lui si salva perché prende quella più misera...

Volete riappacificarvi col vostro corpo? Imparate ad ascoltarlo e lui vi dirà cosa fare...

Volete rafforzarlo? Muovetelo... in qualsiasi modo, usatelo, non c'è bisogno di attrezzi o attrezzini... ( se volete vi faccio pure da personal trainer, basta chiedere...)

La strada è dura! DURA! DIFFICILE!

Nessun fiocchetto nastrino o cristallo o elettrostimolatore ce la semplifica...
Solo chi "suda" ottiene risultati

In fede,
Morfeo.

 
Vecchio 25-09-2002, 13.14.55   #5
kri
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-06-2002
Messaggi: 1,297
io ho pagato il giusto ....

dunque ... il reiki è un'arte antichissima che venne riscoperta nei primi del '900, e fin qui ci siamo tutti!

A cosa serve e cosa ti fanno???

Serve principalmente a rafforzare il contatto con l'energia del corpo e dello spirito (parole molto spicciole), serve a canalizzare le energie che abbiamo e serve a liberarsi dei nodi che ognuno di noi ha, ovvero altro nn è che una meditazione ad un'altro livello spirituale. Questi sono i percorsi del primo livello, una volta imparato questo puoi armonizzare la tua energia e interagire con l'energia altrui, equilibrandola attraverso una sessione di "pranoterapia" in realtà nn lo è ma nn saprei come altro definirla.

cosa ti fanno? Beh.. w. lo ha raccontato bene in due giorni attraverso delle sessioni di meditazione contatto con la natura nella maniera più selvaggia (io fui iniziata al 1° livello in un bosco) vieni "pulito" attraverso un rituale ... e credo che (io ero scettica, ero li per gioco e per amicizia delle mie "maestre") ciò che provi e vedi nn sia descrivibile, nessuna meditazione fatta con metodi moderni può innalzarti così, (è vero anche che era la mia prima volta).
Una volta fatto questo sul tuo corpo spirituale vengono opposti dei simboli indelebili segreti, che devi imparare a memoria e mantenerne segreta la fattezza (secondo livello), da qui in poi se pratichi il reiki puoi migliorare la tua vita, hai la capacità di agire direttamente su te stesso e gli altri smuovendo le energia statiche (anche.... così come nel caso di W.) ma è anche pericoloso ... questo si ... infatti ogni reiki master che si rispetti deve scegliere i suoi allievi attraverso il suo sentire, ah nn sono dei santoni molti di loro sono solo affaristi!!! Io ho pagato solo con l'amicizia, il rispetto e l'amore che ho ricevuto dalle mie maestre e ho dato loro.

Che altro dirti che tu ci creda o meno, e io ero come te prima di riceverlo, una volta avuto lo senti dentro per sempre anche se nn lo pratichi senti l'energia scorrere nei canali, lo yin e lo yang scorrono fluiscono senza nodi che li possano fermare, e più pratichi e più hai la possibilità di migliorare.
Io però nn pratico poi magari un'altra volta ti dirò perchè.

kri is offline  
Vecchio 25-09-2002, 13.21.36   #6
Ombra
Ospite abituale
 
L'avatar di Ombra
 
Data registrazione: 09-09-2002
Messaggi: 78
Veramente il reiki con il prana non c'entra molto...
Il reiki in teoria usa l'energia universale, la persona che pratica reiki è un canale capace di "usare" l'energia esterna a se stesso.
Apposta nel primo incontro di reiki si usa il termine "aprire il canale"...
Ombra is offline  
Vecchio 25-09-2002, 14.23.35   #7
kri
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-06-2002
Messaggi: 1,297
Caro Ombra spiegare l'etimologia delle parole ha poco a che fare col sentire l'energia ... provo a spiegarmi, hai presente yin e yang? creano un uno che interagisce per poterlo fare devono essere armonici e liberi di fluire così il tuo corpo e la tua energia devono essere in grado di ricevere e di dare, così sviluppi prima la tua capacità di prendere e dare e poi ti colleghi all'energia universale! Diventa difficile apprendere una disciplina solo studiandone i termini e senza capirla, è un po come voler fare il medico sapendo curare ma nn sapendo prevenire. Forse nn sarai d'accordo ma io chiaramente parlo per esperienza personale il mio vissuto. Pensa che io nn sapevo neanche cosa fosse e lo scoperto provandolo.
Cmq l'energia universale altro nn è che interagire con l'energia del tutto e quindi con gli altri (anche).
Baci Baci

Ultima modifica di kri : 25-09-2002 alle ore 14.26.41.
kri is offline  
Vecchio 25-09-2002, 17.10.16   #8
Willow
Ospite abituale
 
L'avatar di Willow
 
Data registrazione: 30-03-2002
Messaggi: 211
Speravo di creare un punto di discussionee mi ritrovo a sedare gli animi...

Dunque rispondiamo prima a Morfeo.
Primo non sono d'accordo con te sul fatto che si debba sudare per ottenere. Questo presuppone che esista una quantità finita di qualunque cosa (spiritualità, abbondanza...), ma io credo invece ne esista una quantità infinita.
Secondo, ahimè, viviamo in una società dove il termine di scambio è dettato dai soldi (prova a pagare la luce con le fragole!) e la maggior parte dei maestri reiki si è uniformata a tale metodo di scambio. Esistono comunque dei prezzi fissati dalla Reiki Alliance che sono circa 150 euro per il primo livello, 450 per il secondo e 5,170 per il master. Questi prezzi possono leggermente variare, ma se vi chiedono 1,000 euro per il primo livello state pur certi che vi spillano solo soldi.
Dopodichè Reiki si basa su un concetto di gratitudine per ciò che si riceve (l'energia universale non è propio pasta e fagioli) e tale gratitudine può passare attraverso il denaro, l'amicizia, le lasagne (un po' come la banca del tempo se sapete cos'è). C'è inoltre da considerare che molti Master tengono magari un seminario all'anno e per tale occasione affittano un locale, quindi col denaro si condivide tale affitto e il tempo del Master (anche un impiegato riceve denaro per il suo tempo e per il suo lavoro).

Per tutti:
la leggenda di come e quando è stato riscoperto Reiki nel secolo scorso la trovate ovunque su internet usando un qualunque motore di ricerca, mi risparmio la pappardella.
Si parla di tre livelli di reiki, il primo, il secondo e il master, che vanno a coincidere con tre aspetti: quello corporeo, quello spirituale e quello dell'unione.

Come si svolge un primo livello Reiki.
In un seminario che dovrebbe svolgersi in due giorni o 4 sere (non accontentatevi di meno!) i maestri vi spigano cos'è Reiki e si ricevono 4 attivazioni. Le attivazioni consistono nel ripulire i chakra principali, quelli delle mani (ed eventualmente anche dei piedi) dalle energie sporche (non negative) che li hanno ostruiti. Nasciamo tutti con la capacità di incanalare Reiki ( che signifiaca letteralmente Energia Vitale Universale) e se ai bambini viene permesso di esercitarsi non perdono tale capacità. Le attivazioni avvengono attraverso un rituale messo a punto da Usui (il riscopritore del reiki). Una volta ripuliti i chakra le persone sono in grado di incanalare l'energia del'universo e di trasmetterla attraverso il contatto fisico. Nel primo livello vengono insegnate le 18 posizioni in cui mettere le mani e vanno a toccare oltre ai chakra principali anche tutti gli organi interni e tutta la testa. Partendo da un presupposto che le malattie e gli stati d'animo siano influenzati da una disarmonia dell'energia personale, reiki permette il reiquilibrio di questa energia e di conseguenza un ripristino della salute a tutti i livelli. Chi trasmette reiki può provare sensazioni diverse che vanno dal caldo, al freddo, al prurito, al sonno; così come anche chi lo riceve.
Per una corretta riequilibrazione viene consigliato al "paziente" una sessione di 4 trattamenti (analogicamente alle attivazioni). Spiego con un esempio: pulizie di primavera il primo giorno si fa il punto della situazione, il secondo si mette fuori tutta la roba, il terzo si spolvera, il quarto si rimette tutto in ordine.
e' per questo motivo che dopo la terza attivazione o il terzo trattamento possono sorgere malesseri, ma del resto non si può pretendere di fare pulizia senza alzare un po' di polvere!

Al momento questo è quanto, continuate a chiedere.
Willow is offline  
Vecchio 25-09-2002, 17.28.24   #9
Morfeo
 
Messaggi: n/a
Ho un po' paura di quello che posso scrivere...

Mi limiterò ad obiettare su come sia possibile insegnare qualcosa in soli due giorni...
Un po' come in quegli stage di arti marziali in cui in un week-end diventi maestro diplomato...

Ma poi se sei così convita e ti fa bene farlo, io non sono nessuno per dirti il contrario.

 
Vecchio 25-09-2002, 17.36.25   #10
Willow
Ospite abituale
 
L'avatar di Willow
 
Data registrazione: 30-03-2002
Messaggi: 211
Scusate

Prima ho parlato di energie sporche, ma il termine corretto è bloccate.

sempre per morfeo:
non ho dato reiki alla mia collega, ma alla situazione che avevo con lei. Così come Reiki sblocca le energie bloccate in un corpo, lo fa anche con quelle fuori. Questo non vuol dire che io faccio andare una situazione come vorrei che andasse, ma le permetto di passare da uno stato fermo a uno dinamico, eliminando il disagio che mi procurava.
Willow is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it