Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 12-10-2002, 14.24.03   #1
Cecil B. Dement
F&D'ers
 
L'avatar di Cecil B. Dement
 
Data registrazione: 14-05-2002
Messaggi: 25
Ancora cavie

Il parlamento europeo ha votato NO alla proposta di legge per fermare la sperimentazione animale nel campo della cosmesi.
Hanno perso gli animali, le cavie... con gli occhi rossi dalla troppa sofferenza e con la gola bruciata dai prodotti chimici, coi tumori sparsi ovunque, con le cicatrici nel corpo e nella mente.
Nel buio dei laboratori col cuore in gola e il fiato sospeso aspettando e forse sperando di morire...
Cecil B. Dement is offline  
Vecchio 12-10-2002, 14.28.19   #2
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
sto male a pensarci...è una cosa immonda e schifosa....

Ho visto delle immagini da brivido...una schifezza...
Personalmente non uso trucchi o solo quelli di case produttrici che non sperimentano su animali....

ma chi li usa...come le donne impellicciate...dovrebbe mettersi una mano sul cuore e farsi un bel esame di coscienza...

viviamo in un mondo di merda..non abbiamo rispetto tra uomini...come si può pretendere d'aver rispetto per gli animali....


deirdre is offline  
Vecchio 13-10-2002, 19.28.21   #3
LADYVAMPIRIE
Ospite
 
L'avatar di LADYVAMPIRIE
 
Data registrazione: 22-09-2002
Messaggi: 25
.....

odio le pelicce.
adoro trucchi e cosmetici.
Non sempre è facile scegliere prodotti non testati.
Quando c'è scritto non testato sugli animali non significa che le prove dei vari componenti non siano comunque non testati su di essi.
Sono testati anche molti detersivi per la casa... molti prodotti per gli occhi e quasi la totalità delle medicine.
Sopratutto quelle che agiscono sulla psiche.
Gli animali vengono immobilizzati....... per giorni interi fino a farli imazzire...
si misura la soglia del dolore continuando a martellare la zampa di un cagnolino fino a spappolargliela....
si ustiona un animale per provare i farmaci adatti......
gli si trasmettono scariche elettriche.
gli inducono un invecchiamento precoce per studiare prodotti antirughe....

Avevo letto parecchio qualche tempo fa riguardo a quest'argomento.
Fondamentalmente credo che manchi informazione.

Credo che alla base la sperimnetazione sugli animali sia una cosa positiva... dove sia realmente neccessaria.
Dove effettivamente cioè studiando i prodotti sugli animali si riducano i rischi per l'uomo.
Per motivi seri.
Per le medicini quindi.
Tutte le ricerche nel campo dei psicofarmaci su cavie animali sono stati completi fallimenti perchè semplicemtne la psiche umana reagisce in maneira completamente diversa da scimmie cani e topolini......
un sacco di animali sono stati torturati inutilmente.

La legge che regolamenta i prodotti di cosmesi dovrebbe esporre delle etichette subito visibili dove sia ben in evidenza se vengono testati e provati sugli animali... e non le false etichette che circolano ora "non testati sugli animali " che non significano semplicemente nulla.


Io credo che la sperimentazione sugli animali sia necessaria.
Che non vada abolita per legge.
Ma che vada certametne controllata e regolamentata in maniera seria..... non come ora.
LADYVAMPIRIE is offline  
Vecchio 13-10-2002, 20.03.07   #4
Morfeo
 
Messaggi: n/a
E' bello dire "Poveri animalucci come sono carini..."

Ma poi prendere l'Aulin quando fa male un dente...

Io credo che nella vita si debba essere coerenti prima di tutto...

Se qualcuno parla contro la vivisezione allora non deve fare o usare nulla che possa danneggiare gli animali, non dovrebbe nemmeno andare in macchin visto che inquina...

Questo non significa che non ci si debba battere per evitare torture inutili...

Ma si deve essere realisti e non fare della facile demagogia...

E' facile facile dire sempre di no a tutto...

Tipo i no global che vanno in giro a dar fuoco ai Mc Donald's...

Se sei un no global coerente non devi fumare, perchéP dai i soldi alle multinazionali americane... quanti lo fanno? E' comodo fare il no global quando la mammina ti da i soldi per andare a Genova a fare casino, ti prepara i panini e ti paga pure l'avvocato...

Oppure il NO al nucleare in Italia, quando poi ci sono le centrali francesi al confine e cambai poco se succede un casino lì o a centro dell'italia... però da loro andiamo a comprare l'elettricità...

Ci vuole coerenza prima di tutto...

E bisogna essere realisti, senza false ideologie fatte solo per raccattare consensi...

E questo vale per ogni singola cosa...
 
Vecchio 13-10-2002, 20.11.40   #5
LADYVAMPIRIE
Ospite
 
L'avatar di LADYVAMPIRIE
 
Data registrazione: 22-09-2002
Messaggi: 25
morfeo

concordo in pieno!

soprattuto la parte dei no-global !!
LADYVAMPIRIE is offline  
Vecchio 17-11-2002, 08.12.05   #6
alessandro
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 176
C'è un confine che separa il tentativo di essere coerenti dalla santità, ed è quel territorio dove cercano di camminare le persone consapevoli. Essere realisti vuole dire fare passi piccoli, ma cercare di farli in molti.

alessandro
alessandro is offline  
Vecchio 17-11-2002, 13.22.12   #7
Morfeo
 
Messaggi: n/a
Che c'entra la santità?

Sembra la classica scusa dei cattolici!

"Siamo tutti peccatori" e quindi tutti giù a non fare un cazzo dalla mattina alla sera (spiritualmente intendo), tanto c'è l'omino di nero vestito che mi confessa e mi dà l'estrema unzione e me ne vado tra gli angioletti in paradiso...

Che religione perversa pone l'uomo sempre al di sotto di una meta irraggiungibile? Relegandolo al ruolo di eterno peccatore...

Dici che essere realisti vuol dire fare piccoli passi, il problema è che per molti anche il piccolo passo è troppo!

Sono solo scuse, solo fottutissime scuse!

Solo perché non si hanno le palle di essere ciò a cui siamo destinati.

Non è un attacco verso di te Alessandro, ma mi hai dato uno spunto per parlare in generale...

Maledetta mentalità perdente e succube del cielo!!!

Perché essere "perdenti" non vuole dire non avere i soldi o la donna figa...

Essere perdenti vuole dire non avere le palle di prendersi la responsabilità della propria anima immortale...

Di non voler accettare che siamo solo parte dell'immenso Tutto e che le nostre azioni hanno una duplice "potenza":

1) Non contano nulla. Qualunque cosa facciamo l'Universo se ne frega altamente.

2) Possono cambiare la totalità del Tutto.

La contraddizione è solo apparente, o lo è solo per gli sciocchi che non sanno vedere al di là del proprio naso...

Perciò basta con le scuse se volete cambiare le cose, altrimenti continuate a vivere nel mondo che vi meritate.

In fede.
Morfeo.
 
Vecchio 18-11-2002, 18.13.56   #8
alessandro
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 176
x Morfeo

Sei veramente convinto che sia così facile dire di no a tutto?
Personalmente ritengo che viviviamo nella società o meglio nella cultura dell'omologazione non in quella della diversità, quindi sia molto più facile dire sì a tutto. Siamo colpevoli di integrazioni di pensiero eccessive, assorbiamo, ma non filtriamo. Il senso di sconfitta cosmico è forzatamente diverso da quello politico
alessandro
alessandro is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it