Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 07-01-2003, 00.15.32   #1
A.E.1879
Ospite
 
Data registrazione: 05-01-2003
Messaggi: 3
Talking ....Domanda banale!!!

....Se una teoria scientifica è un tentativo di spiegazione, xché soltanto una "formula" può dare una spiegazione scientifica?
A.E.1879 is offline  
Vecchio 07-01-2003, 00.27.10   #2
tammy
Nuovo iscritto
 
L'avatar di tammy
 
Data registrazione: 03-04-2002
Messaggi: 1,287
forse....

è la dimostrazione?

nn è questa la differenza fra scienza e dogma?

la dimostrazione di ciò che si espone.
tammy is offline  
Vecchio 07-01-2003, 03.35.05   #3
ObyWan
Tamagochi
 
L'avatar di ObyWan
 
Data registrazione: 30-03-2002
Messaggi: 151
Teorie e formule

Non credo che una "formula" dimostri l'esattezza di una teoria. Credo piuttosto che la si possa intendere come un'interpretazione matematica (che fornisca pertanto delle "previsioni" ) da applicare, al variare delle condizioni di partenza, per osservare empiricamente un fenomeno previsto. Ti faccio un esempio: Si è teorizzato che la terra gira intorno al sole, e che così fanno anche gli altri pianeti. Bene, si è quindi formulato che una massa qualsiasi che ruoti intorno ad un centro di gravità deve, seguendo la teoria, muoversi in un determinato modo. La "formula" serve per predirre la posizione di questa massa in un determinato momento ed è stata utilizzata per predirre l'esistenza di pianeti come Urano e Nettuno, osservati empiricamente dove la "formula" li aveva collocati.

Per riassumere, una teoria è considerata scientificamente valida se e solo se un modello matematico è in grado di produrre delle previsioni di fenomeni poi osservabili empiricamente.

Alle volte non basta: la teoria di gravitazione universale (Newton) accettata e presa per buona da tutti da svariati secoli, è in realtà un'approsimazione di un caso particolare di una teoria più ampia che è quella della relatività (Einstein) che a sua volta descrive unicamente l'universo atomico in determinate condizioni di densità, di tempo e di interazione.

In pratica, man mano che l'evoluzione ci permette di comprendere meglio alcune sfumature che fino a ieri accettavamo come "approssimazioni" riusciamo a perfezionare e migliorare il "formulario" di ciò che ci circonda.

Questo naturalmente significa che nulla di ciò che diamo per certo lo sarà anche domani, ciò che sappiamo di sicuro è che, per quanto ci sia dato percepire, le teorie attuali riescono a descrivere, in buona approssimazione, ciò che ci circonda e che possiamo osservare.

Ciao!

ObyWan is offline  
Vecchio 07-01-2003, 20.25.39   #4
Rolando
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 855
Ciao !

Penso che "la differenza fra scienza e dogma" sia quella che la scienza prova di seguire le leggi della logica.
Anche la "formula" matematica è basata sulla logica mentre le dogme non lo sono.
Ma questo era forse chiaro per tutti ?

Ciao
Rolando is offline  
Vecchio 17-01-2003, 14.04.16   #5
Mistico
Utente bannato
 
Data registrazione: 05-11-2002
Messaggi: 1,879
Re: ....Domanda banale!!!

Citazione:
Messaggio originale inviato da A.E.1879
....Se una teoria scientifica è un tentativo di spiegazione, xché soltanto una "formula" può dare una spiegazione scientifica?
Accidenti! ...quanti professori!!! Mi ci metto pure io!


La domanda non é banale: é mal formulata...

Una formula non ha lo scopo di dare spiegazione scientifica, ma di stabilire le esatte relazioni esistenti tra fattori costanti e fattori variabili, in genere per la soluzione di una o più incognite in base a sistemi.

Se non si tratta di semplice "teoria" scientifica, la spiegazione scientifica é sempre costituita di concetti comprovati: a volte tali concetti sono esprimibili in formule ed altre volte no.

Faccio un esempio...

Tu saprai, penso, che la materia può esistere in tre stati distinti che sono quello solido, liquido ed aereiforme. Però non tutte le sostanze passano dallo stato solido a quello aereiforme attraverso una fase liquida. Allora, come é possibile dare di questo fatto una spiegazione scientifica utilizzando una formula?
Saremmo, come infatti siamo, costretti a definire "evaporazione" il passaggio allo stato aereiforme di una sostanza liquida, invece chiameremo "sublimazione" quello di passaggio da solida ad aereiforme. Come vedi abbiamo già fatto una distinzione concettuale senza usare formule... ma non é finita... dovremo dividere ancora in casi diversi, di sostanza in sostanza prima di poter definire formule che esprimano una "legge" di relazione.

Sono stato bravissssimo?

Ciao...

Ultima modifica di Mistico : 17-01-2003 alle ore 14.09.35.
Mistico is offline  
Vecchio 18-01-2003, 14.51.09   #6
Venearel
Ospite
 
Data registrazione: 12-11-2002
Messaggi: 15
Mi spiegherò con un esempio: Einstein, come sappiamo tutti, ha creato la teoria della relatività ristretta, cercando di spiegare la connessione tra spazio e tempo.
Ora, possiamo "esprimere" questa teoria con un insieme di formule, ma che rappresentano solamente il risultato del pensiero di Einstein, di per sè non spiegano un bel nulla.
Lo stesso vale per il concetto di Entropìa, uno dei più difficili della fisica...eppure molti lo riducono a una semplice formula (calore scambiato fratto temperatura assoluta)...be' che significa questa formula??? Non spiega nulla, presa singolarmente.
Anzi sembra perfino che non abbia niente a che fare con l'idea di "disordine", quale è l'entropia!


Ciao
Venearel is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it