Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 07-06-2007, 00.21.17   #21
Guido
Ospite abituale
 
L'avatar di Guido
 
Data registrazione: 09-02-2007
Messaggi: 96
Riferimento: La chiesa e la pedofilia -video

Per Il Cavallo Bianco
Tento di darti un qualche mia convinzione sulle questioni da te poste. Sono solo opinioni, opinioni di una persona semplice, sprovveduta forse, ma che vuole essere onesta pur fra tanti errori! Non voglio influenzarti ma rispondere semplicemente a quello che mi hai chiesto esponendoti il mio pensiero. Nient’altro!

Caro Guido ,ma un prete è un cittadino come un'altro, oppure no?
Credo proprio che sia un uomo come tutti noi!

Una singola associazione può avere le sue regole interne più o meno limpide,ma una tale associazione dovrebbe rispettare le regole generali dello stato come ogni singolo cittadino è sottoposto a tale legge.
Se le regole imposte dallo stato salvaguardano il diritto e la dignità dell’uomo, si!

Cosa può interessare a una persona le varie regole di una associazione se poi tali regole cercano soltanto di crearsi solo una facciata, ma che in sostanza crimini come la pedofilia vengono nascosti davanti alla legge e ai giudici ?
Qui scompongo la risposta. Se le regole servono solo a crearsi una facciata: sono finzioni
Se le regole servono solo per coprire i crimini: sono inammissibili.
Se le regole servono a proteggere la privacy, la dignità di chi non è ancora giudicato, a rispettare la libertà di coscienza di ogni uomo: se onestamente attuate sono corrette!

Cosa è per te l'ipocrisia?
Ipocrita sono io: se ritengo una cosa errata e la spaccio per giusta, se dico di amare una persona e la tradisco, se sfrutto l’altro per mio profitto, se lodo Dio e non perdono o peggio odio, se diffondo calunnie e dubbi e mormoro senza prove…..l’elenco è lungo.

Credi veramente che tutto ciò che è stato riportato nel documentario è falso?
Tutto falso: no, tendenzioso si!

Credi veramente che la chiesa sia vittima di una persecuzione?
Io separo la chiesa come organizzazione di uomini e la Chiesa come manifestazione di Cristo.
Sulla prima ci si accanisce più o meno come lo si fa con i partiti, le sette, i diversi…e pure il governo, quando non piacciono o non li condividiamo.
La seconda è destinata alla persecuzione, lo è stato per prima il suo fondatore!

Credi veramente che nella chiesa non ci siano pedofili ?
La chiesa è fatta di uomini ….e i pedofili sono uomini!

Credi veramente che il dolore di quella donna brasiliana che soffre per il suo nipotino che vuole morire sia un falso?
Il dolore è una cosa seria, molto umana, esiste e spesso ci chiediamo il perché ma l’esibirlo come messaggio mediatico lo ritengo perverso (non mi riferisco solo al documentario in oggetto ma a tutte le trasmissioni che sfruttano il dolore legittimo per…l’audience).

Credi veramente che sia un falso quando si denuncia che preti pedofili ricercati dalla giustizia nel mondo siano protetti dalla chiesa di Roma?
Non sono a conoscenza di quello che tu affermi con certezza!

Caro amico tali cose sono gravi e sarebbe giusto portare giustizia alle vittime di questi abusi, i bambini.
Hai perfettamente ragione! Il delitto di questo genere sui bimbi innocenti, ignari e non ancora sviluppati compiuto da persone adulte che ignorano completamente il loro esistere e la loro dignità è per me aberrante come aberrante è sopprimere (per libero arbitrio) la vita di chi non è ancora sviluppato come uomo: l’aborto.

Vedi ,come cristiano dico che non è buono difendere tali cose a tutti i costi , non è giusto difendere degli uomini che hanno commessi dei crimini, ciò che è giusto invece è capire cosa direbbe o farebbe il Cristo in queste situazioni.
Hai perfettamente ragione!

Quando dico o il Cristo o il vaticano significa che ogni buon cristiano dovrebbe distanziarsi da tutti coloro che abusano del nome di Cristo ,solo così credo sia il modo migliore di riabilitare il Suo nome agli occhi dei popoli della terra dato che per secoli il Cristo è stato infangato e continua a essere infangato dalla chiesa di Roma….
Immagino che quando tu dici vaticano (o la chiesa di Roma) ti riferisca alla organizzazione secolare della chiesa,se così hai ragione. Se intendi la Chiesa che Gesù ha voluto fondata da uomini, la mia opinione è profondamente diversa! (a volte mi chiedo perché mai Gesù ha voluto uomini, uomini che poi lo tradiscono, vedi Giuda, ma qui si entra in un campo talmente vasto che esula dall’argomento)

…e se sei una persona giusta non puoi non riconoscere che ciò che scrivo è la verità.
Ti posso assicurare che purtroppo non sono una persona giusta, non sempre, ho grossi limiti che determinano il mio agire e il mio pensare. Sono un uomo che ci prova a essere giusto questo sì, ci prova continuamente ma purtroppo fa molti errori!
Quello che scrivi è certamente (non ti credo ipocrita) verità, ma la tua verità! Solo la Verità è tale, purtroppo noi uomini siamo abili nel dissimularla….anche in buona fede! La Verità è Dio ..per chi ci crede!

Per quel che può valere il mio pensiero sai che cosa penso che Gesù farebbe? (io per la verità credo che lo faccia continuamente)
Condannerebbe senza reticenze il peccato…ma si preoccuperebbe di recuperare il peccatore, non lo metterebbe alla berlina e direbbe dopo aver ottenuto il suo ravvedimento….ti perdono, vai e non peccare più!

E per fortuna … perché anch’io ho molto da farmi perdonare!
Guido is offline  
Vecchio 07-06-2007, 12.59.04   #22
alba
Ospite
 
L'avatar di alba
 
Data registrazione: 01-03-2003
Messaggi: 37
Riferimento: La chiesa e la pedofilia -video

Guido dice:

Nel caso in oggetto farò una piccola eccezione non voglio assolutamente farmi coinvolgere più di tanto ...non ne vale proprio la pena!

Hai ragione , continua a non farti coinvolgere più di tanto perchè è evidente che sulle questioni del potere temporale del clero non sei propriamente "lucido" e disinterassato.
Perciò ,se tu ritiene che non valga la pena di intervenire , FALLO.

In caso di ob tortum collo cerca di essere compassionevole e di raccontarci LA TUA VERITA' senza la supponenza che sia l'unica. Poichè non può sfuggirti che verità non ha nulla a che fare con realtà sulla quale risulta molto ma di molto più impegnativo ragionare.
Mi permetto un piccolo consiglio, vatti a leggere la rerum novarum di papa leone ,eppoi gli accordi politici con la stato italiano sullo STIPENDIO che viene elargito ,dallo stato ( QUINDI DA NOI compresi credenti di altre religioni o atei), a TUTTI i preti, stipendio che viene equiparato stipendio a quello di un funzionario dell'amministrazione pubblica fincompresa la pensione. Se sei ancora curioso , vai a leggerti come vengono utilizzato le entrate, che sono notevoli , dell'8 per mille. Ne arrivano tanti soldi dentro le casse del vaticano ma è fun altro ,rispetto alla motivazione manifeste, l'impiego che ne fanno.



CITTADINI COME GLI ALTRI ???DIMOSTRARE PREGO.

alba is offline  
Vecchio 10-06-2007, 23.17.05   #23
Guido
Ospite abituale
 
L'avatar di Guido
 
Data registrazione: 09-02-2007
Messaggi: 96
Riferimento: La chiesa e la pedofilia -video

So che raccoglierò una marea di critiche, non sono irreprensibile e la mia dialettica è limitata, ma ci provo.
Non so come cominciare, in questi giorni di pausa ho riletto un po’ tutti gli interventi su questo argomento sia qui (più votato allo specifico) che sull’altro topic (chiaramente imperniato sul dibattito televisivo).
Forse non è il caso di fare tutti uno sforzo per aiutarci a comprendere senza contrapporci in modi a volte brutali?
Voglio dire la pedofilia è un argomento troppo importante (i numeri sono impressionanti!) e le ripercussioni sulle vittime di tali delitti è drammatica. Non dobbiamo ne possiamo utilizzare questo argomento per sciorinare la nostra abilità dialettica ne offendere e spesso con lucidità….e soprattutto discostarci dal tema!
Lasciamo questo ai media che lo fanno per lavoro. Per informare dicono! Infatti “le notizie vengono esposte nude e crude senza commenti di parte”…ma per favore! (a questo proposito suggerisco di leggere l’articolo presente in “TESTI per riflettere Riflessioni sui giornalisti
di Georges Gurdjieff)
Riflettere per capire, aiutarci, conoscere la verità, per essere liberi e consapevoli non è questo che desideriamo? Volere o no siamo tutti uomini e tutti conviviamo gomito a gomito in questa società. Solo col reciproco rispetto lo possiamo migliorare questo nostro mondo!
Passare e credere vere le informazioni, per averle lette in internet senza averle verificate, contestualzzate e sapere se chi le propone è obiettivo, è esattamente quello che una volta (quando internet non c’era) si diceva “sai l’ho sentito al mercato”.
So che esistono qui persone molto abili. A costoro chiederei di sbrogliare le matasse e andare direttamente a quello che sono gli originali oggettivi e inconfutabili di un argomento e donarceli. Allora potremo dialogare con chiarezza, senza ambiguità e magari nel nostro piccolo intervenire per cercare di risolvere il problema.

Personalmente questo delitto (pedofilia) è come una pugnalata nel petto e che venga commesso anche da chi fa parte della Chiesa e che in questa occupi un posto di educatore, mi fa doppiamente male!
Ma rigirare il pugnale nella ferita…. rende migliori voi?... ed aiuta me? E soprattutto, crea i presupposti per risolvere il problema?
Per l’errore di pochi perché infierite ed insinuare sulla Chiesa dei credenti. I credenti veri, certo non appaiono, non seguono i profeti del nulla (dio non esiste!) onnipresenti nei media, ma come maestri hanno il buon S. Francesco, la moderna Madre Teresa, per citarne un paio, ma con fede e umiltà, spendono la loro vita per gli altri (tanti ne ho conosciuti e tantissimi ne conosco e sono un esempio per me). Se alcuni si macchiano di delitti orrendi come questo è perchè sono uomini, l’appartenere ad una fede non li fa certo immuni dal peccato.
Io ammetto candidamente di appartenere a questa comunità e non mi sento orgoglioso ma onorato!


Ad Alba, oltre ad un cordiale saluto, devo delle risposte:
Alba riferisce:
Guido dice. Nel caso in oggetto farò una piccola eccezione non voglio assolutamente farmi coinvolgere più di tanto ...non ne vale proprio la pena!
Sì io ho scritto questo che tu trovi pilateco, il motivo è che sono convinto che la diatriba non porta da nessuna parte perciò perfettamente inutile anzi dannosa quando c’è in discussione un argomento di tale gravità.
Non farsi coinvolgere però non vuol dire rinunciare a cercare, ma farlo in modo diverso, più delicato e rispettoso! Vuol dire comprendere veramente l’altro, farsi altro, per capire senza sopraffarlo. So che non sempre lo realizzo…ma credimi ci provo!

Alba:
In caso di ob tortum collo (1) cerca di essere compassionevole e di raccontarci LA TUA VERITA' senza la supponenza che sia l'unica.
Ho già risposto, se non sono stato chiaro scusami: credo che nessuno abbia esigenza di compassione e la mia verità è solo il mio pensiero scevro da supponenza e unicità ma indubbiamente con i suoi limiti. Credo di averlo detto in modo chiaro e netto! E per quanto riguarda il motto latino, assolutamente no! Lo trovo umiliante per me figurati se lo pretendo dagli altri!

Alba:
Poichè non può sfuggirti che verità non ha nulla a che fare con realtà sulla quale risulta molto ma di molto più impegnativo ragionare.
Non capisco scusami! Se intendi che ragionare onestamente sui problemi reali (in particolare questo) è impegnativo, sono con te!

Per l’ultimo argomento non mischiarlo alla pedofilia, apri un altro triad. Io stò cercando di informarmi e verificare quello che hai detto. Però anche tu aiutami, proponendomi il tuo giudizio corredato di relativa documentazione oggettiva che certifica ciò che affermi.
Tu mi parli dello spreco del vaticano! Un piccolo appunto, (a parte le cifre astronomiche che ultimamente sono state rese pubbliche circa le spese del nostro stato sigh!..) lo sai quale percentuale dell’introito dell’Unicef (organismo indipendente!) effettivamente viene elargito ai bambini del mondo? Rimarrai scioccata! Ma non ti devi scandalizzare se fai un’analisi precisa ti accorgerai che purtroppo non si può fare diversamente! Non sempre quello che appare è quello che è, può essere peggio ma pure diverso.
Alba, io non mi ritengo nè meglio nè peggio di te sono semplicemente un’altra persona se puoi…accettami per quello che sono!
Su argomenti che coinvolgono la comprensione fra me e te forse sono meglio i messaggi privati. Agli altri potrebbe disturbare e non interessare il nostro personale dialogo. Ciao!

(1)
Bravissima Alba che introduci un detto dell’antica lingua “….che sola riunì l’italico popolo e l’europa tutta!”
Attenzione grammaticalmente è scorretto si dovrebbe dire “ob tortum collum” anche se , essendo un ablativo i romani avrebbero detto “torto collo” forse c’è un lapsus intendevi ”Obtorto collo”. Per chi non conosce questo detto significa “Con il collo storto, contro la propria volontà”. Mi hanno riferito che "obtorto collo" sia stato coniato nel giorno in cui i romani durante la seconda guerra sannitica, accerchiati nelle gole di Caudio (321 a.C.), furono costretti ad inchinarsi passando sotto un giogo di lance dei sanniti. I sanniti avevano vinto la guerra ed era una costrizione simbolica, un’umiliazione, che significava l'assoggettamento dei romani ai loro vincitori.
Guido is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it