Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 12-06-2007, 09.59.06   #1
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
Identità?

Non sono nessuno
il gioco non mi riconosce
muto incostante
come il vento che prende forma
in un campo di grano:

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi


Mi autentico
fornisco la mia identità
sono qualcuno
io incateno me...
... e... le regole cambiano:

Regole di scrittura
Tu puoi inserire nuovi messaggi
Tu puoi rispondere ai messaggi
Tu puoi inviare files
Tu puoi modificare i tuoi messaggi



Questo il mio piccolo messaggio, a me ed a voi
l'increspatura delicata di un ciuffo di grano:

scoperchiate ogni parola quando la leggete o la sentite
non fermatevi alla superficie, all'abito che indossa
spogliatevi dalle polverose lenti del passato
non pensate all'identità che credete dietro quelle parole
non costringete l'essere ad aderire ad un passato che non è più
ma sentite, sentite il presente, di cui tanto parlate con la mente
l'istante che fiorisce spontaneamente in voi tramite quelle parole
non fermate il vento, lasciate che fluente vi attraversi ora
anche se una parola pare simile ad una passata,
infinite mutazioni sono avvenute nell'universo da cui è scaturita
andate veramente in profondità, dimenticando voi e l'altro
non nella memoria, non nel passato sta la verità

Ogni parola nasconde un universo intero
ed a confronto quello propriamente detto
non è che un granello di sabbia in una cattedrale infinita


Un saluto.

A?
nexus6 is offline  
Vecchio 12-06-2007, 11.37.06   #2
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Identità?

Sono il fiume
nel letto
degli Elementi

Noor is offline  
Vecchio 12-06-2007, 17.59.51   #3
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
Riferimento: Identità?

Salve! bel pensiero...
...Questo il mio piccolo messaggio, a me ed a voi
l'increspatura delicata di un ciuffo di grano:

scoperchiate(mo) ogni parola quando la leggete(iamo) o la senti(amo)te
non fermatevi(ci) alla superficie, all'abito che indossa
spogliatevi(ci) dalle polverose lenti del passato
non pensate(amo) all'identità che credete dietro quelle parole
non costringete(amo) l'essere ad aderire ad un passato che non è più
ma sentite(iamo), sentite(iamo) il presente, .....o no! claudio
Ps o è per una migliore assonanza ? claudio
fallible is offline  
Vecchio 12-06-2007, 18.33.50   #4
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
Fantasmi di domande.

Non so chi tu sia Noor
e questo è bellissimo
non so di te e questo è straordinario,
ma sento la mia mente già lavora, rumina, si immagina,
tenta di costruire con i pochi elementi che ha un profilo, un volto,
una parola in maiuscolo, scrive in spiritualità, winnie the pooh, nino frassica, un abbraccio, poche parole; inizia ad instaurarsi simpatia, antipatia, riconoscimento, lontananza, vicinanza e tu la medesima cosa... perchè mi abbracci Noor? Chi sono io per te? "Ciò che scrivo", suppongo, ciò che do... e che cosa arriva? Cosa ti giunge, Noor? In profondità cosa leggi veramente di me? Quali occhiali indossi e quali indosso io nel guardarti? Cosa ti interessa, perchè mi hai scritto? Come mi filtri? Tramite le parole che già hai letto di me? Ti sembrano simili a quelle di qualcun'altro che hai già conosciuto? Sarò simile a lui? Ti rapporterai a me, come fai con lui? Ed io che farò? La stessa cosa? Perchè?

C'è un temporale, è stupendo, c'è un'energia, elettricità nell'aria, la pioggia che lava via la polvere...
tuoni che scuotono persino i muri e cani spaventati che abbaiano all'aria...

Io potrei essere tutto per te... e tutto per me? Potrei giocare con me? E con te?
Essere con te vento o fiume, come dici, ecco la mia mente che ti cita, certo anche a me piace molto il termine "fiume", sì, ma sì, ci troveremo bene in fondo, sento affinità... e cos'è "affinità"? Ritorniamo a farci le domande "stupide", come i bambini... da lì, forse, una migliore conoscenza di sé...
Potrei essere con te poesia
"il grano che si inchina alla brezza di maggio o alle sue intemperie"?
Ecco una citazione, di chi sarà? Ah... battiato, ascolta battiato, altra vicinanza, lontananza...! Mi farà ancor più piacere parlare con lui!
Potrei non fare compromessi con te? Potrei non fare compromessi, dunque, con me? Riuscirei a non accettarli? Potrei non incatenarmi con te? Per un abbraccio, un confronto, un apprezzamento, un po' di calore umano? Potrei dimenticarmi di me? Potrei dimenticarmi di te, quando parlo con te? Perchè sto scrivendo, d'altronde? Sento io sia attento a ciò scrivo, a volte molto attento, altre volte poco, chi pone questa attenzione, perchè? Perchè? Con chi sto parlando ora? Solo con me?

Fantasmi di domande.

La razionalità e la comprensione a volte ultimamente mi stomacano.

Pongo le mie parole nelle tue mani, sperando però in quest'ultima
ho forti bisogni che nemmeno tanto oscuramente
richiedono ancora il loro famelico tributo.

Sentimenti, antichi abbracci mancanti.

Un universo di simboli ancestrali disseminato tra le righe
che non attende altro che essere illuminato.

Galleggio.

Sfogo? Necessità solo di forma ora e non distanza.
Nessuna sufficienza. La forma è superficie.

Lotto per la vita.

Dormo.


"Per conoscere
me e le mie verità
io ho combattuto
fantasmi di angosce
con perdite di io.

Per distruggere
vecchie realtà
ho galleggiato
su mari di irrazionalità.

Ho dormito per non morire
buttando i miei miti di carta
su cieli di schizofrenia."


No U Turn - Franco Battiato (1974) - (da ascoltare... bene, dall'inizio alla fine...)


"Senza nome
l'erbaccia cresce in fretta
lungo il fiume"


Chiun (XV secolo)


Ciao Noor, ciao Fallible. Buona vita.

A?

ps. Fallible... è per necessità, necessità di non confondermi troppo con me ora...

Ultima modifica di nexus6 : 12-06-2007 alle ore 19.00.19. Motivo: scritto di Fallible... pare mi ricordi di te, acc...!
nexus6 is offline  
Vecchio 12-06-2007, 19.20.39   #5
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Identità?

Non mi sono fatto tutte quelle domande nexus..
Ho risposto d'istinto..ultimamente faccio sempre così.
Credo che a volte ci sia un'empatia che gioca tra le parole..un'alchimia (se preferisci e se non credi a ciò, leggi pure "occhiali")
...e se accade ,accade.
A me è accaduto..te l'ho comunicato..
Tutto il resto va da sè..
..con Fiducia..senza non si fa strada..
Noor is offline  
Vecchio 12-06-2007, 19.34.55   #6
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
Riferimento: Identità?

Ari salve!
a volte succede che nella"ricerca" (non-ricerca wu wei) ci si incarti su di essa e con i mezzi che, per essa, esterniamo claudio

ps è gesto di comunione claudio

Ultima modifica di fallible : 12-06-2007 alle ore 21.38.58.
fallible is offline  
Vecchio 13-06-2007, 00.15.03   #7
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
... istanti d'istinto distinti dall'istinto per gli istanti...

Citazione:
Originalmente inviato da Noor
Non mi sono fatto tutte quelle domande nexus..
Ho risposto d'istinto..ultimamente faccio sempre così.
Credo che a volte ci sia un'empatia che gioca tra le parole..un'alchimia (se preferisci e se non credi a ciò, leggi pure "occhiali")
...e se accade ,accade.
A me è accaduto..te l'ho comunicato..
Tutto il resto va da sè..
..con Fiducia..senza non si fa strada..
Mi è piaciuto ciò che hai detto, l'ho apprezzato e sentito...
.... ed infatti vorrei condensare le mie domande in queste:
perchè hai pensato in qualche modo non "gradissi" il termine "alchimia"?
Qualcuno o qualcosa te ne ha dato modo? L'ho fatto io?
Un mio pensiero, parola, atteggiamento, domanda?

Sono molto importanti per me queste domande e mi rendo conto parecchio intime.
Ma, forse... "le domande non sono mai indiscrete, le risposte lo sono, a volte"
(Lee Van Cleef a Clint Eastwood in "Per qualche dollaro in più")


Dove c'è "incartamento" c'è caos e dove c'è caos c'è equilibrio
la vita che germoglia...
e poi ancora caos e mutevoli nuovi equilibri...
che si fondono e si compenetrano
giocando all'amore...
...
..

Un saluto...

A?

ps. cos'è "comunione"? "Empatia"?
nexus6 is offline  
Vecchio 13-06-2007, 07.21.55   #8
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
Riferimento: Identità?

Citazione:
Originalmente inviato da nexus6
Potrei non fare compromessi, dunque, con me?
Sì, potresti!
Citazione:
Originalmente inviato da nexus6
ho forti bisogni che nemmeno tanto oscuramente
richiedono ancora il loro famelico tributo.

Sentimenti, antichi abbracci mancanti.

Sei sicuro di ciò che dici?
Sei sicuro di sapere cosa ti manca ?

Citazione:
Originalmente inviato da nexus6
Un universo di simboli ancestrali disseminato tra le righe
che non attende altro che essere illuminato.
Sei altrettanto sicuro?
Citazione:
Originalmente inviato da nexus6
La razionalità e la comprensione a volte ultimamente mi stomacano.
La comprensione non è della mente! La com-prensione è prendere in sé.. è : E'.


"Arrivate ad un punto in cui non funziona più nulla. Vi sentirete svuotati di ogni energia,
senza più stimoli per andare avanti. Per superare questo momento tutto quello che vi serve
è capire che non avete scelta, dovete passarci attraverso."

(R. P. Kaushik)

"Per quanto l'opera psichica sia necessaria per alleggerire corpo e mente dal condizionamento
e renderli adeguati strumenti di conoscenza, la vera trasformazione è di natura spirituale
e si attua istantaneamente al di là del tempo e dello spazio."

(R. P. Kaushik)


..lettura suggerita:

https://www.riflessioni.it/testi/bernadette_roberts.htm

<< Il sistema nervoso è organizzato (si organizza da sé) così da computare una realtà stabile... Se dovessimo all'improvviso scoprire che la massa dell'intero spazio-tempo dell'universo è finemente tenuta in equilibrio nelle nostri menti, potremmo probabilmente diventar pazzi.

E' il sistema nervoso che struttura la realtà. Le vibrazioni che noi percepiamo come materia... sono tutte creazioni della mente... Sri Aurobindo afferma: l'apparenza della stabilità è data da una costante ripetizione e ricorrenza delle stesse vibrazioni e formazioni... tutte le nostre leggi sono solo "abitudini". >>

(Michael Talbot)
*


<< Oggi, riconsiderando gli eventi, mi piace ricordare una particolare lezione appresa nel corso del viaggio. Ho imparato infatti che non basta una sola intuizione a produrre un reale cambiamento. Col tempo, ogni intuizione o illuminazione riesce a filtrare nel nostro schema di riferimento abituale, e una volta che l’abbiamo integrata essa si perde nel contesto della mente: la mente che tende per sua natura a corrompere qualsiasi illuminazione. Il segreto perché un’illuminazione diventi un modo permanente di conoscere e di vedere è nel non manipolarla, non attaccarsi ad essa, non farne un dogma, e neppure ragionarci su. Le intuizioni vanno e vengono, ma perché rimangano dobbiamo fluire con esse; diversamente, nessun cambiamento è possibile. E un errore pensare che, dal momento che ci è stata tirata la palla, sappiamo in che direzione correre. >>

(Bernadette Roberts)
**

<< Il Buddha disse che nulla può sopravvivere senza cibo. La
nostra gioia non può sopravvivere senza essere alimentata, né possono
sopravvivere il dolore e la disperazione. >>

(Thich Nhat Hanh)
***



Gyta

* da https://www.riflessioni.it/testi/risveglio.htm
** da https://www.riflessioni.it/testi/bernadette_roberts.htm
*** da https://www.riflessioni.it/testi/libe...que_tu_sia.htm
gyta is offline  
Vecchio 13-06-2007, 08.34.41   #9
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Identità?

nexuserchè hai pensato in qualche modo non "gradissi" il termine "alchimia"?



Beh..molto semplice nexus,Mi riferivo genericamente alle tue domande:

"in profondità cosa leggi veramente di me? Quali occhiali indossi e quali indosso io nel guardarti? Cosa ti interessa, perchè mi hai scritto? Come mi filtri?"

Ma era solo un'invito ad andare al di la' dell'idea degli occhiali che filtrano...verso la Fiducia al proprio intuito e all'Altro..ma anche questo accade da se'..quando accade..Ne riparleremo..
Noor is offline  
Vecchio 13-06-2007, 13.02.29   #10
salvatoreR
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 351
Riferimento: Identità INTERIORE.

Ognuno di noi è diverso, unico.
Già questa riflessione dovrebbe far pensare al fatto che l'uomo, in fondo, è solo.
Una solitudine non intensa nel senso umano, ma in altri sensi, fra i quali, per esempio, nel senso che l'uomo è solo di fronte alla Realtà, perché solo lui può comprenderla essendo la comprensione del Reale un fatto squisitamente individuale.
Dunque non solitudine come mancanza di compagnia. L'uomo anche il più accompagnato, è sempre solo. Gli uomini che lo circondano, per lui diventano suo prossimo solo se egli è capace di "sentirli" cosi. Solo se egli dà loro vita e sentimento, altrimenti sono degli oggetti, delle immagini.
L'uomo è solo perché solo lui può dare vita e sentimento e calore umano al mondo di immagini che lo circonda.

Esiste una realtà oggettiva della quale abbiamo una visione soggettiva.
La realtà oggettiva è all'esterno dove tutto sembra uguale per tutti.
Ma all'interno di questa apparenza esterna e oggettiva, ognuno crea e vive la sua storia personale soggettiva ed e solo a viverla e a sentirla. Noi non siamo contemporanei nel nostro SENTIRE, ecco perché c'illudiamo d'essere partecipe di un solo film comune a tutti, e oggettivo, mentre in REALTA', ognuno crea e percepisce tutto soggettivamente.
Anche le persone a noi più vicine e care, spesso ci vivono a loro immagine, in un loro specchio, e non sentono simultaneamente a noi quello che noi viviamo e sentiamo, e lo stesso noi facciamo nei loro confronti.
La vita e assai più soggettiva, di quel che appare. Tenere conto di questo fatto, ci fa capire l'importanza del nostro Essere Interiore che si nasconde dentro di noi.
OGNUNO è "ciò che è".

salvatoreR is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it