Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 04-07-2007, 23.24.54   #1
Charles Baudelaire
Ospite
 
L'avatar di Charles Baudelaire
 
Data registrazione: 03-07-2007
Messaggi: 4
Satana e la figura demoniaca

Salve ragazzi, non voglio spaventarvi con il titolo della discussione, ma è un argomento al quale mi sono avvicinato di recente e che devo ammettere mi affascina moltissimo. Qual è la vera figura del Demonio? Perché è così malvisto, così temuto e pregiudicato? Qual è l'origine vera della sua figura? Ho letto il racconto "L'ora del diavolo" di Fernando Pessoa, narrante un dialogo tra il diavolo ed una donna, che ho la vaga impressione fosse la Madonna, in cui si evince ciò:
il tempo e l'universo sono una cosa sola, entrambi infiniti e sono il compromesso di funzionamento della nostra dimensione spaziale;
Dio e Satana sono solo attori, per carità immortali, di questa dimensione, di questo tempo e questo universo... Dio rappresenta la materia, il reale, la morale... Satana l'antimateria, quello che non c'è, è il re del nulla, rappresenta l'immorale, il desiderio, il sogno... satana tenta, ma non per cattiveria, ma per dare un equilibrio al tutto, nel senso che senza il disordine non esisterebbe l'ordine; senza la materia non esisterebbe l'antimateria e via discorrendo... fino a giungere senza satana non esisterebbe dio... ma non voglio arrivare alla conclusione "senza male, non bene, satana=male; dio=bene" cioè, secondo quale concezione si può stabilire il bene ed il male? Ovviamente secondo quella cristiana, che però se vogliamo essere giusti e razionali non può essere equa, stando "palesemente dalla parte di dio"... quindi resettando tutto, secondo quale criterio potremmo definire la morale e l'immorale...? ed infine, donde i pregiudizi sulla figura demoniaca? Cosa ne pensate voi al riguardo?
Charles Baudelaire is offline  
Vecchio 05-07-2007, 10.45.47   #2
yeiaiel
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 19-06-2007
Messaggi: 23
Riferimento: Satana e la figura demoniaca

Citazione:
Originalmente inviato da Charles Baudelaire
Salve ragazzi, non voglio spaventarvi con il titolo della discussione, ma è un argomento al quale mi sono avvicinato di recente e che devo ammettere mi affascina moltissimo. Qual è la vera figura del Demonio? Perché è così malvisto, così temuto e pregiudicato? Qual è l'origine vera della sua figura? Ho letto il racconto "L'ora del diavolo" di Fernando Pessoa, narrante un dialogo tra il diavolo ed una donna, che ho la vaga impressione fosse la Madonna, in cui si evince ciò:
il tempo e l'universo sono una cosa sola, entrambi infiniti e sono il compromesso di funzionamento della nostra dimensione spaziale;
Dio e Satana sono solo attori, per carità immortali, di questa dimensione, di questo tempo e questo universo... Dio rappresenta la materia, il reale, la morale... Satana l'antimateria, quello che non c'è, è il re del nulla, rappresenta l'immorale, il desiderio, il sogno... satana tenta, ma non per cattiveria, ma per dare un equilibrio al tutto, nel senso che senza il disordine non esisterebbe l'ordine; senza la materia non esisterebbe l'antimateria e via discorrendo... fino a giungere senza satana non esisterebbe dio... ma non voglio arrivare alla conclusione "senza male, non bene, satana=male; dio=bene" cioè, secondo quale concezione si può stabilire il bene ed il male? Ovviamente secondo quella cristiana, che però se vogliamo essere giusti e razionali non può essere equa, stando "palesemente dalla parte di dio"... quindi resettando tutto, secondo quale criterio potremmo definire la morale e l'immorale...? ed infine, donde i pregiudizi sulla figura demoniaca? Cosa ne pensate voi al riguardo?


Ok forse hai capito, forse sei arrivato a capire che tutto è illusione, la forma delle luce e l'oscurità ma nessuno può esistere senza l'altro, il bianco il nero, il buio e la luce, il tutto ed il nulla. Dio rappresenta l'azione la purezza la materialità sotto vari aspetti. Satana non tenta niente il suo compito è solo entità che fa parte del gioco di buio creata dall'uomo. Ci vuole il male per conoscere il bene, Satana non è l'antagonista di Shiva, fa parte del mondo oscuro di Shiva, non bisogna fare distinzione, il male ed il bene fanno parte dell'uomo e andando oltre non esiste più neanche quello
yeiaiel is offline  
Vecchio 05-07-2007, 10.56.36   #3
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Satana e la figura demoniaca

yeiaiel:il male ed il bene fanno parte dell'uomo e andando oltre non esiste più neanche quello

Sono totalmente d'accordo..
Uomo in quanto ego..creazioni e proiezioni dell'ego
Noor is offline  
Vecchio 05-07-2007, 11.47.59   #4
trismegistus
Ospite abituale
 
L'avatar di trismegistus
 
Data registrazione: 21-05-2007
Messaggi: 268
Riferimento: Satana e la figura demoniaca

Citazione:
Originalmente inviato da Charles Baudelaire
Salve ragazzi, non voglio spaventarvi con il titolo della discussione, ma è un argomento al quale mi sono avvicinato di recente e che devo ammettere mi affascina moltissimo. Qual è la vera figura del Demonio? Perché è così malvisto, così temuto e pregiudicato? Qual è l'origine vera della sua figura? Ho letto il racconto "L'ora del diavolo" di Fernando Pessoa, narrante un dialogo tra il diavolo ed una donna, che ho la vaga impressione fosse la Madonna, in cui si evince ciò:
il tempo e l'universo sono una cosa sola, entrambi infiniti e sono il compromesso di funzionamento della nostra dimensione spaziale;
Dio e Satana sono solo attori, per carità immortali, di questa dimensione, di questo tempo e questo universo... Dio rappresenta la materia, il reale, la morale... Satana l'antimateria, quello che non c'è, è il re del nulla, rappresenta l'immorale, il desiderio, il sogno... satana tenta, ma non per cattiveria, ma per dare un equilibrio al tutto, nel senso che senza il disordine non esisterebbe l'ordine; senza la materia non esisterebbe l'antimateria e via discorrendo... fino a giungere senza satana non esisterebbe dio... ma non voglio arrivare alla conclusione "senza male, non bene, satana=male; dio=bene" cioè, secondo quale concezione si può stabilire il bene ed il male? Ovviamente secondo quella cristiana, che però se vogliamo essere giusti e razionali non può essere equa, stando "palesemente dalla parte di dio"... quindi resettando tutto, secondo quale criterio potremmo definire la morale e l'immorale...? ed infine, donde i pregiudizi sulla figura demoniaca? Cosa ne pensate voi al riguardo?

Dipende forse è immorale la non esistenza della morale ma è morale l'esistenza dell'immorale poichè senza di esso non si potrebbe definire la morale.
Demoniaco non è per forza l'uomo nero dall'aspetto blasfemo, il male può anche presentarsi in toga bianca dando la prima impressione di avere ali piumate dietro la schiena.
Forse il vero male o forza demoniaca è il non riconoscere il male, questo però implica la non conoscenza del bene poichè se si sà cos'è il bene necessariamente si dovrebbe conosce il male anche solo per distinguerlo e quindi evitarlo. In tal modo però non è data la terza scappatoia della neutralità, non riconoscere bene e male, angelico e demoniaco ma solo l'essenza dell'Essere e delle cose forse è il modo migliore e volendo più oggettivo e razionale per riconosce il bene ed il male, l'angelico e il demoniaco cosichè essendo l'osservatore neutrale egli può cogliere l'essenza dei concetti in maniera pura ed imparziale.
trismegistus is offline  
Vecchio 05-07-2007, 13.24.39   #5
ozner
novizio
 
L'avatar di ozner
 
Data registrazione: 10-10-2006
Messaggi: 371
Riferimento: Satana e la figura demoniaca

Il bene e il male, con le loro personificazioni, sono meramente requisiti umani; infatti nel mondo solo l'uomo li cerca o li combatte, quindi possiamo supporre che i due antagonismi sono nati con la nascita della RAGIONE, infatti tra tutti gli abitanti di questo pianeta Terra nessun altro essere sa cosa sia.
E' vero che anche gli animali soffrono o stanno bene ma non lo sanno, e sopratutto non ci fanno speculazioni sopra come facciamo noi.
Il raffronto tra le varie menti poi ha dato vita alla Morale e all'Etica che, nonostante i nostri sforzi di renderle oggettive alla fin fine si dimostrano sempre soggettive perchè, come tutto, è in rapporto o relazione con lo spazio e con il tempo; ovvero quello che è giusto qui ed ora non è detto sia giusto là e allora o in futuro.
Per concludere ed entrare in argomento dopo questa breve introduzione dire che Satana è un nome che racchiude la storia del male del mondo, e siccome noi, sebbene Umanità siamo realmente singoli esseri, allora direi che Satana, pur essendo storicamente univerale, alla fine è un nostro esclusivo possesso a nostro uso e consumo.
Ozner.
ozner is offline  
Vecchio 05-07-2007, 14.52.17   #6
Charles Baudelaire
Ospite
 
L'avatar di Charles Baudelaire
 
Data registrazione: 03-07-2007
Messaggi: 4
Riferimento: Satana e la figura demoniaca

Satana rappresenta il male del mondo cristiano, non del mondo in generale... Voglio prendervi ad esempio la figura di un altro "Demone", Pan. Pan era un'antica divinità pagana benigna, se non ricordo male dell'agricoltura, di una religione che aveva "attecchito" press'a poco nell'attuale Turchia asiatica. Ma ovviamente per i cristiani tutte le altre religioni erano eretiche, e poichè il miglior modo per vincere un avversario è sputtanarlo, vennero demonizzate le divinità di tutte le altre religioni, facendole apparire come ostili, ma inferiori, al grande Dio cristiano...
Charles Baudelaire is offline  
Vecchio 05-07-2007, 18.38.38   #7
TheDruid
Ospite abituale
 
L'avatar di TheDruid
 
Data registrazione: 27-06-2007
Messaggi: 105
Riferimento: Satana e la figura demoniaca

Non ti fare impressionare dal fatto che tutte le "altre divinità" siano denigrate dai cristiani, è solo un operazione commerciale. La maggior parte delle divinità è stata demonizzata senza nemmeno conoscerne a fondo la natura e il significato.
Il rifiuto che i cristiani hanno sempre avuto per il dialogo e l'amore invece per il taglio netto, ha circonciso migliaia di culti che potevano avere un importanza evolutiva dominante, il fatto è che si è sempre voluto che questa influenza fosse costretta attraverso la via cristiana.
Anche Baal in origine era una divinità dell'agricoltura e della fertilità, come il tuo Pan, ma addirittura a lui venne dato l'onore di essere un sinonimo di Satana(probabilmente per i riti alchemici e sacrificali che venivano fatti in suo nome, tipo streghe per intenderci).
Pan fu condannato per le sue raffigurazioni caprine e la sua natura selvaggia, in seguito l'idealizzazione dello stesso e i ricami che ci fecero sopra numerosi circoli esoterici, giustificarono più profondamente la causa cristiana.
Che tristezza....
TheDruid is offline  
Vecchio 06-07-2007, 00.07.01   #8
Charles Baudelaire
Ospite
 
L'avatar di Charles Baudelaire
 
Data registrazione: 03-07-2007
Messaggi: 4
Riferimento: Satana e la figura demoniaca

No infatti, era esattamente il concetto che volevo esprimere io... Infatti molti dei gruppi e delle sette anticattoliche, anticattoliche proprio x l'oscurantismo della chiesa, prendono il nome di Sataniche proprio come tentativo di riabilitazione di alcuni culti pagani ingiustamente uccisi dai cattolici. Inoltre altre pratiche "pagane" come il satanismo razionale praticano il cosiddetto culto del bambino interiore, e il continuare a vivere dentro ad una persona dei sogni, desideri, morali ed immorali... io la trovo una questione veramente interessante, nonchè accattivante...
Charles Baudelaire is offline  
Vecchio 09-07-2007, 09.49.47   #9
lita_1000
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 07-07-2007
Messaggi: 2
Riferimento: Satana e la figura demoniaca

salve....secondo il satanismo cosiddetto "razionale" satana rappresenta la natura in tutte le sue sfumature...rappresenta il sesso in tutte le sue sfumature e perversioni...non viene visto necessariamente come un male ma anche come un bene,,,come la liberazione da tutti i dogmi...le constrizioni del corpo e della mente....satana è il "peccato" che tutti noi facciamo!
lita_1000 is offline  
Vecchio 09-07-2007, 10.26.36   #10
TheDruid
Ospite abituale
 
L'avatar di TheDruid
 
Data registrazione: 27-06-2007
Messaggi: 105
Riferimento: Satana e la figura demoniaca

è vero quel che dici, per molto tempo, e tutt'ora mi informo su circoli esoterici e varie assocciazioni,
e penso di saperne qualcosa.
Il "problema" di questi circoli,a mia opinione, è che vivono di ideali e credo, affascintassimi e interessantissimi,
ma non finisce tutto li, perchè questi credi molte volte vengono trasfigurati e strumentalizzati.
Naturalmente vogliono una rivincita dei loro detrattori passati(giustamente ma...), ma questa estremizzazione si
tramuta in una radicalizzazione, e predono il loro dinamismo originale, e diventano culti stagni da cui uno può tirare
fuori poco.
Un importante esempio a mio avvviso, è l'O.T.O., ai tempi di Crowley, vivace e pieno di se stesso, è ristagnato
in culto che segue un registro di simbolismi, ritualizza ma non glorifica l'uomo, la piena volontà di questo.
Questo per farti capire che questi culti, in un certo senso "clandestini", risultano veramente interessanti e corroboranti,
solo quando vi sono dei geni tra le loro fila, e quando questi ultimi muoiono vivono sotto la loro ombra,
fino a che non si presenta un nuovo genio.
Questo andamento altalenante è una questione piuttosto scabrosa, anche perchè ultimamente in questi ultimi tempi
di uomini aridi e decadenti non sembra facile sperare...
Poi uno si può pure divertire nella chiesa di satana di lavey, (se a jimmy page e manson piaceva...)
una messa inscena, una putrida americanata diletto solo di hollywoodiani annoiati della loro vita
piscina-letto-piscina(anche se anche questa chiesa,aveva i suoi piccoli fausti).
Se vuoi un mio parere, sopprattutto di sti tempi, i culti "underground" sono abbastanza deludenti, informarti non
ti farà male, ma il contatto dopo con la realtà te li farà scadere tutti.
TheDruid is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it