Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 26-10-2006, 20.46.05   #1
joannes
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-05-2005
Messaggi: 329
L'inferno Esiste

L'Inferno Esiste!...Gesù ne ha parlato moltissime volte

Scrive il noto scrittore Vittorio Messori: "Per ogni uomo, per me stesso, c’è la possibilità terribile e concreta del totale fallimento; questa possibilità è chiamata inferno".

Dio non vuole l’inferno: Dio è infinitamente buono e perciò – come dice la Bibbia – "vuole che tutti gli uomini si salvino" (1). Cristo Dio si è fatto uomo ed è morto in croce perchè nessuno andasse dannato: Lui stesso ha detto: "Io non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori a convertirsi" (2). E S. Paolo esclama: "Questa parola è sicura e degna di essere da tutti accolta: Gesù è venuto nel mondo per salvare i peccatori e di questi il primo sono io" (3).

Non è Dio a creare l’inferno. Scrive un celebre teologo Gesuita: L’inferno è frutto del peccato. È l’uomo a entrarvi di sua volontà (contro la volontà di Dio). "Il Cielo (il paradiso) è già iniziato per noi dal nostro battesimo, ma cominciamo a goderlo solo dal giorno della morte. La stessa cosa accade dell’inferno: nel momento in cui uno commette il peccato mortale, l’inferno già penetra in lui: l’inferno non è altro che la privazione di Dio. Col peccato io creo l’inferno... Se io prendo l’autobus per andare a uccidere qualcuno, nessuno dirà mai che l’autista è responsabile di un assassinio. Che cosa c’entra lui? Lui fa il suo dovere. Così, se io salgo sull’autobus del peccato, e non scendo alla stazione dell’attrizione con la confessione, o della contrizione perfetta se non è possibile la confessione, l’effetto è questo: la morte eterna ossia l’inferno" (4).

Se tutti meditassero sull’inferno, innumerevoli peccatori e increduli farebbero il dialogo con l’anima, che fece l’anticlericale filosofo Diderot: "Anima mia, se tu continui a vivere così, non solo sarai infelice in questa vita, ma anche dopo morte, nell’inferno". E l’anima: "Ma chi ha detto che c’è l’inferno?" Il filosofo: "L’inferno è una cosa così orrenda, che anche solo il pensiero che ci possa essere, ti dovrebbe costringere a mettere giudizio". L’anima ardì rispondergli: "Io sono certa che l’inferno non c’è". Gridò il filosofo: "Anima mia, non dir bugie! Dicendo questo tu sai di mentire".

Poveri Sacerdoti che credono di essere moderni facendo completo silenzio sui nuovissimi, sull’inferno! Si deve anche a questo colpevole silenzio se l’umanità di oggi si è tanto allontanata da Dio e corre verso la catastrofe. Sono quanto mai attuali le parole di S. Caterina da Siena: "Ahimè! Non più tacere! Gridate con cento, con migliaia di lingue! Veggo che per tacere il mondo è guasto!"

Tutti i Padri e Dottori della Chiesa ne hanno parlato chiaramente. S. Agostino ci esorta: "Discendiamo (con il pensiero) nell’inferno ora che siamo vivi affinché non abbiamo a discendervi quando saremo morti". E supplica il Signore che gli mandi su questa terra tutti i dolori immaginabili purché impedisca che vada dannato per sempre: "qui brucia, qui taglia, qui non risparmiarmi nessuna sofferenza, purché tu mi abbia a salvare per l’eternità".

Lo Spirito Santo ci ammonisce: "In tutte le opere pensa alla tua fine (ossia alle ultime realtà: morte, giudizio, inferno, paradiso) e non peccherai mai" (6).

E Gesù stesso ci ha comandato: "Andate e predicate il Vangelo ad ogni creatura": ebbene, l’inferno e le altre verità taciute, sono parte essenziale del Vangelo. Anzi, come afferma un noto predicatore di Esercizi spirituali, "di nessun’altra cosa ha tanto parlato Cristo nel Vangelo come dell’inferno: più di 60 volte: trenta volte del fuoco (ossia di un tormento orribile) e , trentasei volte della eternità. Su nessun’altra cosa ha insistito tanto, e noi non abbiamo il diritto di diminuire il contenuto del Vangelo" (7).

2. L’INFERNO ESISTE DAVVERO: Lo negano – dice S. Agostino – coloro che hanno interesse che non esista perchè se esiste è fatto per loro. Ma esiste; e per andarvi non è necessario credere alla sua esistenza, anzi, chi ostinatamente lo nega può ritenersi sicuro di precipitarvi.

Tutta la Sacra Scrittura ne parla, in modo esplicito o implicito, circa 600 volte.

Gesù, non solo ne ha parlato tante volte, ma ha pure usato delle parabole impressionanti, come, per esempio, le seguenti:

Il ricco cattivo, e il povero Lazzaro: quel ricco egoista, gaudente morì e precipitò "nell’inferno tra i tormenti" e invano, tra l’arsura e le torture delle fiamme, chiedeva una sola goccia d’acqua. Anche Lazzaro morì, ma la sua anima fu "portata nel seno di Abramo", espressione ebraica che significa paradiso. (8).

La zizzania seminata in mezzo al buon grano, al momento della mietitura, dovrà essere bruciata. "Così – dice Gesù – avverrà alla fine del mondo. Il Figlio dell’uomo (Cristo) manderà i suoi angeli, i quali raccoglieranno dal suo regno tutti gli scandali e tutti gli operatori d’iniquità e li getteranno nella fornace ardente dove sarà pianto e stridore di denti. Allora i giusti splenderanno come sole nel regno del Padre loro" (9).

Gesù per descriverci l’esistenza e l’orrore dell’inferno ha usato immagini violente e spietate: qualche esempio:

a) A coloro che usano i doni di Dio per offenderlo, grida: "Se la tua mano o il tuo piede ti è di scandalo, tagliali e gettali via da te: è meglio per te entrare nella vita con una sola mano e un solo piede, che avere due mani e due piedi e essere gettato nel fuoco. E se l’occhio tuo ti è di scandalo, cavalo e gettalo via: è meglio per te entrare nella vita con un occhio solo che avere due occhi ed essere gettato nel fuoco" (10), "dove il verme non muore e il fuoco non si spegne" (11).

b) Gesù a coloro che si dicono cristiani, ma vivono da pagani, dirà: "Non vi conosco" (12).

c) Gesù bollerà così ogni cristiano che non ha utilizzato i talenti ricevuti: "Servo malvagio e infingardo!... gettatelo fuori nelle tenebre; là sarà pianto e stridore di denti" (13).

d) Cristo, al giudizio universale "dirà a quelli che saranno alla sua sinistra: Via, lontano da me, maledetti, al fuoco eterno, preparato per il diavolo e per i suoi seguaci... E se ne andranno questi al supplizio eterno, e i giusti alla vita eterna" (14).

S. Giovanni, l’apostolo dell’amore, scrive: "Il fumo dei loro tormenti salirà per i secoli dei secoli" (15).
joannes is offline  
Vecchio 26-10-2006, 22.36.26   #2
joannes
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-05-2005
Messaggi: 329
Riferimento: L'inferno Esiste

3. L’INFERNO È ETERNO: l’eternità costituisce l’inferno dell’inferno: quando si sa che una atroce sofferenza avrà termine, si acquista coraggio, ma quando si è certi che non terminerà mai, non resta che la più cupa disperazione. Ebbene, l’inferno non terminerà mai, mai. La Bibbia parla molte volte di questa eternità disperata.

S. Bonaventura, Dottore della Chiesa, per darcene una pallida idea, usa la seguente immagine: Un uccello passa una volta ogni cento anni, toccando delicatamente, con la punta delle sue ali, una immensa palla di bronzo. Quando questa sarà completamente consumata, sarà terminato l’inferno? No! Sarà appena al suo inizio, poiché incomincia sempre e non finisce mai.

A S. Tommaso d’Aquino, una delle menti più alte del mondo, quando era ormai in fin di vita, fu chiesto: Tu che hai insegnato nelle più celebri cattedre d’Europa e che hai tanto predicato e tanto scritto, da che cosa, nella tua vita, sei rimasto più impressionato? Rispose: Ciò che più mi ha impressionato è questa triste realtà: che ci siano tanti cristiani i quali sono sicuri che Gesù è Dio e che Gesù ha parlato chiaramente dell’inferno e perciò sono certi ch’esso esiste, eppure vivono per un’ora nel peccato mortale: in quell’ora potrebbero morire all’improvviso correndo il rischio di precipitare per sempre nell’inferno. Che dire di molti cristiani che nel peccato mortale vivono non un’ora soltanto, ma intere giornate e notti e settimane e mesi?

Dante Alighieri: immagina scritte sulla porta dell’inferno queste parole: "Dinanzi a me non fur cose create/ se non eterne e io eterno duro:/ lasciate ogni speranza, voi ch’entrate". (Inf. III, 7 ss.)

Gesù ci ripete: "State preparati! Vegliate e pregate perchè non sapete né il giorno, né l’ora...; la morte viene come un ladro di notte. State preparati!" (16).

Se la morte ci sorprende in peccato grave, non resterà per noi altro che la disperazione eterna; mentre se ci trova preparati ossia in grazia di Dio, ci spalancherà le porte della felicità senza fine.



ESEMPIO: La Madonna a Fatima nel 1917, per 6 volte è apparsa a tre pastorelli: Lucia, Francesco, Giacinta. Nella terza apparizione, il 13 luglio, dopo aver assicurato i tre fanciulli che li avrebbe accolti in paradiso, concesse a loro la spaventosa visione dell’inferno. Ecco le precise parole della veggente Lucia: "Quando la Signora disse: Fate sacrifici per i peccatori, aprì le mani. Il fascio di luce che ne scaturì sembrò penetrare nella terra, e noi vedemmo come un gran mare di fuoco, e in esso, immersi, neri, in forme orribili e schifose, i demoni, e anime somiglianti a braci trasparenti che, trascinate in alto dalle fiamme, ricadevano giù da ogni parte, fra grida di disperazione che facevano inorridire e tremare per lo spavento".

La Madonna commentò: Questa è appena una pallida immagine dell’inferno. Molti vivono nel peccato mortale, e quindi sono in pericolo di andare dannati per sempre; pregate perchè i peccatori si convertano.
joannes is offline  
Vecchio 26-10-2006, 22.46.15   #3
Cruzdorada
Utente bannato
 
Data registrazione: 24-10-2006
Messaggi: 63
Riferimento: L'inferno Esiste

Pace Profonda,

Secondo me l'inferno non va visto come un luogo fuori da noi, ma è interno.
La sofferenza è l'inferno, la solitudine e la mancanza di fede sono inferno.
Ciò che c'è all'esterno ne è la diretta conseguenza.

Pace
Cruzdorada is offline  
Vecchio 29-10-2006, 08.45.07   #4
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Riferimento: L'inferno Esiste

Citazione:
Originalmente inviato da joannes
3. L’INFERNO È ETERNO: l’eternità costituisce l’inferno dell’inferno: quando si sa che una atroce sofferenza avrà termine, si acquista coraggio, ma quando si è certi che non terminerà mai, non resta che la più cupa disperazione. Ebbene, l’inferno non terminerà mai, mai. La Bibbia parla molte volte di questa eternità disperata.

S. Bonaventura, Dottore della Chiesa, per darcene una pallida idea, usa la seguente immagine: Un uccello passa una volta ogni cento anni, toccando delicatamente, con la punta delle sue ali, una immensa palla di bronzo. Quando questa sarà completamente consumata, sarà terminato l’inferno? No! Sarà appena al suo inizio, poiché incomincia sempre e non finisce mai.

A S. Tommaso d’Aquino, una delle menti più alte del mondo, quando era ormai in fin di vita, fu chiesto: Tu che hai insegnato nelle più celebri cattedre d’Europa e che hai tanto predicato e tanto scritto, da che cosa, nella tua vita, sei rimasto più impressionato? Rispose: Ciò che più mi ha impressionato è questa triste realtà: che ci siano tanti cristiani i quali sono sicuri che Gesù è Dio e che Gesù ha parlato chiaramente dell’inferno e perciò sono certi ch’esso esiste, eppure vivono per un’ora nel peccato mortale: in quell’ora potrebbero morire all’improvviso correndo il rischio di precipitare per sempre nell’inferno. Che dire di molti cristiani che nel peccato mortale vivono non un’ora soltanto, ma intere giornate e notti e settimane e mesi?

Dante Alighieri: immagina scritte sulla porta dell’inferno queste parole: "Dinanzi a me non fur cose create/ se non eterne e io eterno duro:/ lasciate ogni speranza, voi ch’entrate". (Inf. III, 7 ss.)

Gesù ci ripete: "State preparati! Vegliate e pregate perchè non sapete né il giorno, né l’ora...; la morte viene come un ladro di notte. State preparati!" (16).

Se la morte ci sorprende in peccato grave, non resterà per noi altro che la disperazione eterna; mentre se ci trova preparati ossia in grazia di Dio, ci spalancherà le porte della felicità senza fine.



ESEMPIO: La Madonna a Fatima nel 1917, per 6 volte è apparsa a tre pastorelli: Lucia, Francesco, Giacinta. Nella terza apparizione, il 13 luglio, dopo aver assicurato i tre fanciulli che li avrebbe accolti in paradiso, concesse a loro la spaventosa visione dell’inferno. Ecco le precise parole della veggente Lucia: "Quando la Signora disse: Fate sacrifici per i peccatori, aprì le mani. Il fascio di luce che ne scaturì sembrò penetrare nella terra, e noi vedemmo come un gran mare di fuoco, e in esso, immersi, neri, in forme orribili e schifose, i demoni, e anime somiglianti a braci trasparenti che, trascinate in alto dalle fiamme, ricadevano giù da ogni parte, fra grida di disperazione che facevano inorridire e tremare per lo spavento".

La Madonna commentò: Questa è appena una pallida immagine dell’inferno. Molti vivono nel peccato mortale, e quindi sono in pericolo di andare dannati per sempre; pregate perchè i peccatori si convertano.

secondo quanto tu dici e riporti allora i suicidi sono dannati per sempre
povere creature, malate di depressione, povere anime in pena
sono dannate per sempre.......vai a dirlo alle madri che già
hanno perso i loro figli per queste cause e poi mi rispondi......
i poveri bambini che hanno ucciso i loro simili perchè usati dai signori della guerra in Africa sono sicuramente in peccato mortale...no?
hanno ucciso con spietatezza, hanno tagliato arti ai loro simili.......
le povere anime trascinate dalla loro debolezza ad avere esperienze
di droga, alcolismo, dipendenze sono in peccato mortale se muoiono e quindi dannate in eterno.......
Mi rifiuto di credere che credi in questo orrore.
paperapersa is offline  
Vecchio 29-10-2006, 16.20.25   #5
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Riferimento: L'inferno Esiste

oggi ho visitato nella mia città
alcune prigioni ritrovate ed usate dalla Santa Inquisizione
mi domando in quakle Inferno brucino le anime dei Santi Inquisitori.........
paperapersa is offline  
Vecchio 29-10-2006, 18.48.55   #6
Cruzdorada
Utente bannato
 
Data registrazione: 24-10-2006
Messaggi: 63
Riferimento: L'inferno Esiste

Pace Profonda,

A proposito dell'inferno descritto da joannes.

Nella via sciamanica che percorro c'è l'insegnamento dei 49 livelli del subcosciente.
Nelle ritualità sacre che effettuiamo si possono visitare, solo quando i maestri di Luce ce lo permettono perchè è molto pericoloso entrarvi.

La sensazione è di essere persi, non ci si ricorda più chi si è e si fatica a formulare qualsiasi pensiero.
Se a livello conscio riceviamo un piccolo trauma, nei livelli del subcosciente si amplifica a dismisura e si materializza una zavorra di cui non ci rendiamo conto.
E in effetti è li che vivono i mostri che a Fatima la Madonna ha descritto, dentro di noi.
Dentro di noi esiste l'accesso alla mente collettiva e possiamo, guarendo noi, guarire anche il mondo.
Ho potuto constatare che siamo immortali ed eterni, come Spirito, ma esiste una morte seconda... la morte Spirituale.
La morte seconda avviene quando uno Spirito decide consapevolmente di scegliere la strada dell'oblio, della lontananza da Dio, della Ribellione.

Ho capito che vi sono due strade principali che possiamo percorrere per tornare a Casa nel Sacro Sole Assoluto, una è diretta e consapevole l'altra passa dalla sofferenza e dalla inconsapevolezza, ma comunque si torna.
Quando entriamo nei mondi dell'ego (inferi), che nella cosmogonia Inka viene chiamato mondo del serpente, siamo chiamati a morire nelle nostre personalità egoiche e per questo ci viene mostrata la provenienza dei nostri difetti psicologici che in quei mondi molto spesso assumono forme mostruose e demoniache... ma sono solo illusioni.
L'inferno esiste solo nel nostro mondo duale, a Casa non vi è Inferno. L'inferno lo creiamo noi con le tossine che produciamo quando ascoltiamo e agiamo in maniera automatica, senza connettere con la fonte, con il Cuore.

Pace Profonda
Tutti Per il Ritorno
Cruzdorada is offline  
Vecchio 30-10-2006, 12.28.35   #7
joannes
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-05-2005
Messaggi: 329
Riferimento: L'inferno Esiste

ciao Cruzdorada, Dio ci manda molti avvertimenti non solo santi ma anche riguardo all'inferno e quando essi si manifestano per mezzo di testimonianze fanno riferimento non a qualcosa di interiore ovvero di inesistente, ma come ammoniva e ripeteva spesso Gesù, a qualcosa di reale. Certo quello che posto ora sarebbe da verificare ma ve ne sono di testimonianze attendibili; riguardo a quel che dici papera a tutto c'è risposta, anche l'inferno sempre che cada quella crosta che ci faccia vedere a cosa siamo soggetti e di chi abbiamo bisogno. Non ci capiti di morire in disgrazia di Dio con i nostri peccati:

L’articolo che segue dal titolo ‘Ricercatori registrano gli urli dei dannati’ è apparso su un giornale finlandese chiamato Ammenusastia. Il fatto sarebbe accaduto in Siberia (Russia) e la registrazione sarebbe stata fatta ad un profondità di 9 miglia. ‘Come comunista io non credo nel paradiso o nella Bibbia ma come scienziato ora io credo nell’inferno’, ha detto il Dr. Azzacove. ‘Inutile dire che noi rimanemmo scioccati nel fare una tale scoperta. Ma noi sappiamo quello che vedemmo e noi sappiamo quello che udimmo. E siamo assolutamente convinti che noi abbiamo perforato attraverso le porte dell’inferno!’ [we drilled through the gates of hell!] Il Dr. Azzacove continuò, ‘.... la perforatrice all’improvviso cominciò a rotare velocemente, indicando che avevamo raggiunto una grossa caverna o cavità vuota. I sensori della temperatura mostrarono un drammatico aumento di calore fino a 2000 gradi Fahrenheit’. ‘Noi calammo un microfono, designato a rivelare i rumori dei movimenti della piastra giù lungo il condotto. Ma invece dei movimenti della piastra noi sentimmo una voce umana gridare dal dolore! Inizialmente noi pensammo che il suono proveniva dalla nostra attrezzatura’. ‘Ma quando facemmo degli adattamenti, furono confermati i nostri peggiori sospetti. Gli urli non erano quelli di un singolo essere umano, essi erano gli urli di milioni di esseri umani!’ [1]. Ascolta adesso la supposta registrazione delle urla (sono gli ultmi 39 secondi dell’audio): preceduta da una presentazione in lingua inglese in cui viene attestato da chi e come è stata ricevuta questa registrazione e da un avvertimento all’ascoltatore sul contenuto spaventoso della registrazione. Per ascoltare il file occorre il programma Real Audio. Se non lo hai vai a questa pagina http://www.real.com/ e scaricatelo e così potrai ascoltare la registrazione.



Ascolta la registrazione audio
joannes is offline  
Vecchio 30-10-2006, 23.38.31   #8
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Riferimento: L'inferno Esiste

L'*inferno*è*la*sofferenza.|_i o_so
sisrahtac is offline  
Vecchio 31-10-2006, 01.08.38   #9
massylety
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 30-10-2006
Messaggi: 370
Riferimento: L'inferno Esiste

Ciao ragazzi siamo nuovi scusate l'intervento ma vorrei dire anch'io (massimiliano) la mia.
Riguardo l'inferno e la sua drammatica realta' esso esiste e' vero Gesu' stesso ne ha parlato piu' volte senza tanti fronzoli e tante montature,
ma aggiungo che siamo stati creati per il Cielo e non per l'inferno...quello lasciamolo solo a chi ci vuole andare davvero purtroppo.
Giusto l'intervento di Joannes l'ho letto tutto pero' riguardo alla registrazione dei dannati beh!!!..lascia il tempo che trova ...potrebbe essere anche tutto quello che desideriamo immaginare..faccio un esempio..un edificio che crolla, un incidente in metropolitana o chissa' quant'altro..
scusa dico solo la mia non me ne volere, io l'ho sentita ..a parte che devi installare real player e gia' questo mi fa andare in bestia, ma comunque..sorvoliamo.
Ci sono moltissime testimonianze di Sante mistiche ad esempio la Beata suor Josefa Menendez..Santa Faustina Kowalska , Santa Matilde e tante altre che narrano delle loro discese all'inferno.
Pero' dico solo anzi ripeto cio' che Gesu' disse a Suor Cosolata Betrone Confidenza!! confidare sempre e sempre avere fiducia e amore per Gesu' e per la salvezza di tutte le anime!
Idem per Papera, ciao Papera.. aggiungo solo una cosina e' vero che la Chiesa ha fatto molte cose brutte nei secoli passati come appunto le inquisizioni( a parte che l'inquisizione condannava solo l'eretico) ma potrebbero essere solo capite usando la mentalita' di allora e non di oggi. Quindi anche qui e' vero che magari alcuni si sono dannati ma forse non tutti...un esempio San Carlo Borromeo che tutti sappiamo chi e' stato ebbene fu trascinato dalla corrente religiosa del suo tempo nella caccia alle streghe le cosidette (bonae feminae) cioe' quelle donne un po' matte che invece di essere curate erano braccate e condannate al rogo dall'inquisizione
poiche' una volta isolate da tutti ,queste trovavano rifugio solo in pratiche esoteriche del loro tempo.
beh comunque ciao e alla prossima
massylety is offline  
Vecchio 31-10-2006, 07.09.59   #10
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Riferimento: L'inferno Esiste

Citazione:
Originalmente inviato da massylety
Ciao ragazzi siamo nuovi scusate l'intervento ma vorrei dire anch'io (massimiliano) la mia.
Riguardo l'inferno e la sua drammatica realta' esso esiste e' vero Gesu' stesso ne ha parlato piu' volte senza tanti fronzoli e tante montature,
ma aggiungo che siamo stati creati per il Cielo e non per l'inferno...quello lasciamolo solo a chi ci vuole andare davvero purtroppo.
Giusto l'intervento di Joannes l'ho letto tutto pero' riguardo alla registrazione dei dannati beh!!!..lascia il tempo che trova ...potrebbe essere anche tutto quello che desideriamo immaginare..faccio un esempio..un edificio che crolla, un incidente in metropolitana o chissa' quant'altro..
scusa dico solo la mia non me ne volere, io l'ho sentita ..a parte che devi installare real player e gia' questo mi fa andare in bestia, ma comunque..sorvoliamo.
Ci sono moltissime testimonianze di Sante mistiche ad esempio la Beata suor Josefa Menendez..Santa Faustina Kowalska , Santa Matilde e tante altre che narrano delle loro discese all'inferno.
Pero' dico solo anzi ripeto cio' che Gesu' disse a Suor Cosolata Betrone Confidenza!! confidare sempre e sempre avere fiducia e amore per Gesu' e per la salvezza di tutte le anime!
Idem per Papera, ciao Papera.. aggiungo solo una cosina e' vero che la Chiesa ha fatto molte cose brutte nei secoli passati come appunto le inquisizioni( a parte che l'inquisizione condannava solo l'eretico) ma potrebbero essere solo capite usando la mentalita' di allora e non di oggi. Quindi anche qui e' vero che magari alcuni si sono dannati ma forse non tutti...un esempio San Carlo Borromeo che tutti sappiamo chi e' stato ebbene fu trascinato dalla corrente religiosa del suo tempo nella caccia alle streghe le cosidette (bonae feminae) cioe' quelle donne un po' matte che invece di essere curate erano braccate e condannate al rogo dall'inquisizione
poiche' una volta isolate da tutti ,queste trovavano rifugio solo in pratiche esoteriche del loro tempo.
beh comunque ciao e alla prossima

Il problema è sempre lo stesso.
I cattolici credono purtroppo nel corpo fisico come realtà eterna
e pertanto le sofferenze anche dei trapassati devono essere "fuoco, fiamme
e forconi dei demoni che ti infilzano o ti bolliscono nei pentoloni".
Se poi li fai riflettere sulle contraddizioni fra il "eicordati che sei polvere
e polvere ritornerai" e i tormenti fisici dell'inferno cominciano a balbettare
e a non sapere rispondere......
Allora vogliamo parlarne? Noi non siamo il corpo su questo tutte le dottrine
credo siano d'accordo, quando moriamo esso ritorna alla terra e di questo "veicolo" non rimane nulla.... Non abbiate paura di chi uccide
il corpo dice il Maestro, temete invece chi vuole uccidere la vostra anima.
E allora parliamone di quest'anima.....definiamola, cerchiamo di comprenderla
e solo così forse potremo capire qualcosa....
Se Cristo parla di vita eterna e san Paolo parla di corpi di gloria o di luce,
vogliamo finirla di pensare a corpi fatti di carne e ossa?
Non ci bastano le sofferenze di tali corpi qui e ora su questa terra
dove scontiamo amaramente le conseguenze del nostro errare?
Perchè sulla terra si soffre? la religione stessa ci dice che paghiamo
per i nostri peccati.....( a volte ci dicono che è per condividere
le sofferenze di Gesù e salvare le anime dei peccatori, allora chi muore
di fame in Africa è già santo, e di sofferenza in sofferenza si arriva alla beatitudine?) Perchè ci sono esseri che sulla terra conoscono soltanto salute
e benessere ed altri che versano in condizioni pietose?
Questo film terribile in cui siamo immersi può essere paradiso o inferno
attraverso carne, sangue ed emozioni e attraverso cicli karmici
a volte di centinaia di anni paghiamo la legge di causa effetto qui e ora.....
perchè qui deve realizzarsi il Regno e se non lo comprendiamo
continueremo a pagare effetti di pensieri, parole e azioni ....
E' il ciclo stesso della vita che è eterno....è lo Spirito che è eterno
e la materia è l'abito momentaneo e mutevolissimo in cui si manifesta......
paperapersa is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it