Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 01-08-2007, 11.31.31   #21
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Riferimento: Umano

E' uscito abbastanza il senso della domanda, siamo abituati ad accumunare mentalmente cose che sono correlate ma non esattamente identiche e a volte nei casi estremi le differenze sono notevoli.
Prendiamo le due parole uomo e umano, lasciamo perdere l'etimologia moderna e apriamo la mente ad una serie di connessioni che formate agli albori delle lingue hanno preso vie diverse.
U-mano, anche in italiano è facile accorgersi che la mano (non intesa come arto fisico) è ciò che caratterizza l'umano in generale, cioè la capacità di interagire con l'ambiente modificandolo ed adattandolo entro i limiti di leggi universali. Mano è anche uguale a ventaglio di possibilità, pensate al "facciamo una mano a briscola?" un giro di valzer nella vita... è impossibile non notare l'assonanza con manas sanscrito la cui traduzione semplice: "mente superiore" potrebbe fuorviare, è superiore rispetto alla mente animale, la definizione che ritengo più precisa è:"facoltà di disamina dei dati sensoriali o intellettivi; è il campo di sperimentazione dell'ego; è dotata di capacità razionale e analitica."
Abbiamo prima quella U però... U che nasce come vocale vera e propria in italiano solo dopo la creazione della V ed entrambe sono (anche graficamente) collegate alla Y e al modo di dire "lingua biforcuta" dei nativi americani, cosa erroneamente accomunata a menzogna semplice... in realtà è un concetto che si avvicina alla "famosa" e tanto nominata dualità, anche se non nel senso snob usuale...
E cosa non è la biforcazione per eccellenza se non la capacità di scelta? Cosa è la menzogna e non la scelta diversa dalla verità? (ecco perchè poi "Lingua biforcuta" è diventato menzogna, cosa non sempre errata ma neanche sempre giusta)
Il fatto che mano sia dopo la U, cioè davanti, cioè a destra, cioè futuro, fa si che questa si sommi per la stessa regola ripresa dopo dai numeri romani, regola non inventata a caso, e la cui descrizione esula dall'argomento.
L'umano, riassumendo è colui che può scegliere (libero arbitrio) (U) in una rosa di scelte (mano) con la mente razionale, non è un animale anche se sono d'accordo che spesso si comporta come tale.
Per l'uomo vale buona parte del discorso sopra, però dopo la U ci troviamo un omo, che riconoscerete come "stesso", "uguale"... quindi la U non è più una scelta da fare, perchè comunque è la stessa cosa, ma definisce un punto in cui ci sono entrambe le cose... e lascio a voi interpretare cosa.
Uno is offline  
Vecchio 01-08-2007, 13.22.39   #22
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Riferimento: Umano

Citazione:
Originalmente inviato da Uno
E' uscito abbastanza il senso della domanda, siamo abituati ad accumunare mentalmente cose che sono correlate ma non esattamente identiche e a volte nei casi estremi le differenze sono notevoli.
Prendiamo le due parole uomo e umano, lasciamo perdere l'etimologia moderna e apriamo la mente ad una serie di connessioni che formate agli albori delle lingue hanno preso vie diverse.
U-mano, anche in italiano è facile accorgersi che la mano (non intesa come arto fisico) è ciò che caratterizza l'umano in generale, cioè la capacità di interagire con l'ambiente modificandolo ed adattandolo entro i limiti di leggi universali. Mano è anche uguale a ventaglio di possibilità, pensate al "facciamo una mano a briscola?" un giro di valzer nella vita... è impossibile non notare l'assonanza con manas sanscrito la cui traduzione semplice: "mente superiore" potrebbe fuorviare, è superiore rispetto alla mente animale, la definizione che ritengo più precisa è:"facoltà di disamina dei dati sensoriali o intellettivi; è il campo di sperimentazione dell'ego; è dotata di capacità razionale e analitica."
Abbiamo prima quella U però... U che nasce come vocale vera e propria in italiano solo dopo la creazione della V ed entrambe sono (anche graficamente) collegate alla Y e al modo di dire "lingua biforcuta" dei nativi americani, cosa erroneamente accomunata a menzogna semplice... in realtà è un concetto che si avvicina alla "famosa" e tanto nominata dualità, anche se non nel senso snob usuale...
E cosa non è la biforcazione per eccellenza se non la capacità di scelta? Cosa è la menzogna e non la scelta diversa dalla verità? (ecco perchè poi "Lingua biforcuta" è diventato menzogna, cosa non sempre errata ma neanche sempre giusta)
Il fatto che mano sia dopo la U, cioè davanti, cioè a destra, cioè futuro, fa si che questa si sommi per la stessa regola ripresa dopo dai numeri romani, regola non inventata a caso, e la cui descrizione esula dall'argomento.
L'umano, riassumendo è colui che può scegliere (libero arbitrio) (U) in una rosa di scelte (mano) con la mente razionale, non è un animale anche se sono d'accordo che spesso si comporta come tale.
Per l'uomo vale buona parte del discorso sopra, però dopo la U ci troviamo un omo, che riconoscerete come "stesso", "uguale"... quindi la U non è più una scelta da fare, perchè comunque è la stessa cosa, ma definisce un punto in cui ci sono entrambe le cose... e lascio a voi interpretare cosa.
quindi umano è colui che comprendendo che tutto è Uno , dà una mano a chiunque, si sente responsabile di qualunque problema relativo all'umanità,
interesiste con tutto ciò che lo circonda, cercando di migliorarlo, di mettere a disposizione del Tutto/Uno, i suoi particolarissimi talenti......
chi ciò non fa, è soltanto inconsapevole, incosciente, addormentato, ignorante, e pertanto in-umano.
paperapersa is offline  
Vecchio 01-08-2007, 15.28.07   #23
Flow
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2006
Messaggi: 317
Riferimento: Umano

La connessione di uomo-umano e' quella di mente-cervello ?
Flow is offline  
Vecchio 01-08-2007, 21.40.11   #24
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: Umano

Citazione:
Originalmente inviato da Flow
La connessione di uomo-umano e' quella di mente-cervello ?

Anima-cervello....
Manas non e' la mente superiore (Buddhi), ma la mente empirica....che gioca con i concetti, con il nome forma (nama-rupa).
L'u(OM)o e' u(man)(=mente)o
Man e' la mente in sanscrito, man(as)-tra(yati) significa liberare la mente dai pensieri . Man-dala ....cerchio, disco, ruota...(dove e' il mozzo?)
Mani= gioiello (della mente..il Logos) da cui: Om Mani Padme Hum Hri, dal suono primordiale Om si genera la gemma preziosa Mani....il cui simbolo e' Padme (il Loto con le radici profonde nel fango e il meraviglioso fiore che galleggia nell'acqua)
Manava e' umano.
Uomo in Inglese e' Man, in francese h(Om)me, in portoghese h(Om)en, in spagnolo h(Om)bre, in tedesco Mann...uomo in tibetano e' Mi...l'essenza della parola uomo e' dunque la lettera M....(l'Anusvara il suono prulungato mmmmmm): la mente....
Yam is offline  
Vecchio 01-08-2007, 21.52.30   #25
ozner
novizio
 
L'avatar di ozner
 
Data registrazione: 10-10-2006
Messaggi: 371
Riferimento: Umano

Citazione:
Originalmente inviato da Noor
Uno:che differenza c'è tra essere un uomo ed essere un umano?

Mi sa che ci stai incastrando Uno!
Vedo nell'essere uomo una completezza (leggi componente trascendente) che non ravvedo nell'umano,che mi sa piu' di definizione scientifica.
Infatti,Noor, l'uomo appartiene alla razza umana, e razza è una definizione scientifica;l'uomo è sempre umano, ma l'umano purtroppo non appartiene quasi più all'uomo; ormai " l'umano ", nudo,e spogliato ormai degli abiti dell'etica e della morale è diventato una chimera, l'uccello che risorge sempre dalle sue ceneri.
ozner
ozner is offline  
Vecchio 02-08-2007, 08.10.17   #26
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: Umano

Ragazzi...scherzavo neh!
Ho volontariamente omesso le lingue piu' antiche (non ho analizzato la parola Uomo in sanscrito, ebraico, greco e magari conoscessi l'accadico!).
Io sono l'alfa e l'omega.
E' l'alfa che ho omesso.
Om e' AUM...come mau mau che in piemontese sono coloro che provengono dal sud italia.
Yam is offline  
Vecchio 02-08-2007, 10.53.55   #27
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Riferimento: Umano

Citazione:
Originalmente inviato da Flow
La connessione di uomo-umano e' quella di mente-cervello ?

No entrambi hanno già entrambi.

L'equazione è che umano sta a mente collettiva come uomo sta a mente individuale, merce rara anche se non lo si vuole ammettere, per questo punto spesso sul fatto che parliamo di illuminazioni e connessi quando non abbiamo ancora una mente individuale... nei migliori casi ci sono embrioni e non stabili.
Dopo si potrebbe passare alla mente universale, cosa che esula dal discorso se non per affermare che mente collettiva ed universale sono cose diverse.

Ricapitolando: l'animale ha una mente piuttosto meccanica, l'umano (e come avete detto molti animali a volte assumono caratteristiche umane) inizia ad avere la potenzialità di scegliere... potenzialità sia chiaro, che diventa reale solo con l'uomo formato, l'uomo ha la potenzialità di andare oltre ed essere il reale tramite tra cielo e terra....
So che messa così sembra una scala di livelli, cosa che nella realtà non esiste, il tutto è fluido... è però un prendersi in giro considerarsi già capaci di scegliere ed affacciarsi nell'universo.


-------------------------------
Sono indeciso... non è mia intenzione polemizzare o dare messaggi a nessuno che non ne voglia.... ma qualcosa mi dice di farlo... vedremo che ne salta fuori: Yam l'idea non era facciamo associazione di idee... tipo uno dice casa, l'altro risponde famiglia, l'altro amore etc etc hai presente?
Dal mio punto di vista questo hai fatto e pure da solo, senza offesa eh?
Però siccome prendo sempre in considerazione che potrei non essere io in grado di comprendere, perchè non rendi reale ed un discorso di senso compiuto quello che hai scritto?
Uno is offline  
Vecchio 02-08-2007, 11.16.40   #28
ozner
novizio
 
L'avatar di ozner
 
Data registrazione: 10-10-2006
Messaggi: 371
Riferimento: Umano

Citazione:
Originalmente inviato da Yam
Ragazzi...scherzavo neh!
Ho volontariamente omesso le lingue piu' antiche (non ho analizzato la parola Uomo in sanscrito, ebraico, greco e magari conoscessi l'accadico!).
Io sono l'alfa e l'omega.
E' l'alfa che ho omesso.
Om e' AUM...come mau mau che in piemontese sono coloro che provengono dal sud italia.
Caro Yam, senza scherzare, ti consiglio, per concludere le tue ricerche sul significato delle parole, questo libro, per me molto interessante, anche perchè scritto da un professore espertissimo in lingue antichissime:
Il fungo sacro e la croce, autore Jonn Allegro, Cesco Ciapanna editore, se vuoi posso mandarti l'indice o dei brani al tuo indirizzo e-mail.
ozner
ozner is offline  
Vecchio 04-08-2007, 03.34.06   #29
Flow
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2006
Messaggi: 317
Riferimento: Umano

[quote=Uno]
L'equazione è che umano sta a mente collettiva come uomo sta a mente individuale, merce rara anche se non lo si vuole ammettere, per questo punto spesso sul fatto che parliamo di illuminazioni e connessi quando non abbiamo ancora una mente individuale... nei migliori casi ci sono embrioni e non stabili.
Dopo si potrebbe passare alla mente universale, cosa che esula dal discorso se non per affermare che mente collettiva ed universale sono cose diverse.
[quote]

Mente colettiva si intende il gregge, seguire un capo, un'ideoligia (per es. Nazismo) le mode, i modelli di pensiero ?

L'umano e' quello che non vede un senso e finisce con lo straripare ?
Flow is offline  
Vecchio 04-08-2007, 13.13.39   #30
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Riferimento: Umano

[quote=Flow][quote=Uno]
L'equazione è che umano sta a mente collettiva come uomo sta a mente individuale, merce rara anche se non lo si vuole ammettere, per questo punto spesso sul fatto che parliamo di illuminazioni e connessi quando non abbiamo ancora una mente individuale... nei migliori casi ci sono embrioni e non stabili.
Dopo si potrebbe passare alla mente universale, cosa che esula dal discorso se non per affermare che mente collettiva ed universale sono cose diverse.
Citazione:

Mente colettiva si intende il gregge, seguire un capo, un'ideoligia (per es. Nazismo) le mode, i modelli di pensiero ?

L'umano e' quello che non vede un senso e finisce con lo straripare ?

Si possiamo intendere questo, ma anche senza un filone definito, un capo evidente... anzi è quasi meglio quando si segue un capo, almeno una scelta per quanto incosciente s'è fatta. Esempi di non filone/capo possono essere per esempio: "figlia mia se stai a lungo con Gigi senza sposarti che penserà la gente?"
La gente diventa un'indefinita ideologia ancor più subdola di una definita....

Comunque essere umano ha di buono che le potenzialità ci sono.. il fatto che non siano utilizzate non ci deve far dimenticare che le abbiamo
Uno is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it