Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 08-08-2007, 08.41.34   #1
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Agire nel mondo,ma non sempre per il mondo.

Quante volte,guardandoci intorno rileviamo ingiustizie,"storture",che,rio sservate con occhio accorto,non sembrano poi tali,nell'"economia del Tutto".
Quante volte ci chiediamo quanto sia giusto o sbagliato intervenire,e sino a che punto ha senso farlo...
Se mi cade una tegola addosso,e me ne accorgo in tempo..mi scanso,ma se devo impiegare grosse risorse energetiche per una causa che in fondo e' solo un'ideale,forse non v'e' piu' il senso.(Penso a certe campagne ecologiste..)
E poi c'e' l'azione invisibile,il wu-wei,quella che si raccorda da sola nel fluire degli eventi,in un' apparente non-azione.
In mezzo tante variabili che producono infinite dinamiche e scenari possibili.
Ma la mente chiede e si chiede:che fare?
Qualcosa mi fa dire che e' il Cuore che sa discernere e sceglie la causa giusta,l'empatia che scaturisce dalla Compassione,che agisce sempre nel quieora.

PS In fondo poi,tra l'azione del Cuore e il wu-wei,non mi sembra vi siano sostanziali differenze.
Noor is offline  
Vecchio 08-08-2007, 17.47.38   #2
Rising Star
Ospite abituale
 
L'avatar di Rising Star
 
Data registrazione: 29-06-2007
Messaggi: 213
Riferimento: Agire nel mondo,ma non sempre per il mondo.

Il mio intervento non può fare a meno di fare riferimento a Dio.
Se tutti gli uomini operassero secondo la volontà di Dio, forse saremmo tutti nel Regno dei Cieli!
È vero che ciò che a noi può sembrare una cosa giusta, tale cosa potrebbe risultare non giusta in funzione del progetto di Dio. È ciò che ho affermato in un altro argomento: il "bene" è tutto ciò che è compatibile con la volontà di Dio; il "male" è tutto il resto. Allora come comportarci? Ecco che interviene lo Spirito di Verità, o il Consolatore, come lo chiama anche Gesù. È lo spirito che ci suggerisce come agire in base alle aspettative di Dio. Siamo noi, poi, in virtù del libero arbitrio, a seguire o no tali indicazioni.
Saluto l'amico "Noor" che ha espresso una osservazione profonda ed intelligente.
Rising Star is offline  
Vecchio 17-08-2007, 18.00.50   #3
Jack
Ospite
 
Data registrazione: 17-08-2007
Messaggi: 17
Riferimento: Agire nel mondo,ma non sempre per il mondo.

Aiutare chi ha bisogno non è certamente un problema in sé, ma lo è spesso per il fatto che l’azione è carica di motivazioni che nulla hanno a che vedere con l’amore, che non giudica e non fa differenze, ma piuttosto con un bisogno personale, cioè generato dall’ego, di essere migliori, di voler seguire un ideale e di essere giudicati buoni e giusti.
Il comune concetto del buono e del giusto non hanno nulla a che vedere con Dio, al quale, proprio in base a questo stesso concetto, vengono attribuiti pensieri che appartengono solo alla mente umana. Sul filo di questa visione Dio risulta necessariamente un’entità separata e, come tale, è una creazione ed un’illusione della mente. Da lì ad asserire di sapere quale sia la sua volontà il passo è breve.
Solo l’onesta osservazione delle nostre intime motivazioni può rimuevere gli ostacoli che si frappongono tra il nostro cuore e l’impulso divino.
Il bene e il male sono creazioni della mente umana, che vuole giudicare, fanno parte della manifestazione duale e sono pertanto le due metà di una stessa cosa, tra loro inscindibili.
Se in nome di una parte combatti l’altra, non fai che alimentare ciò che vuoi eliminare.
Le persone che occupano il pianeta sono, secondo gli umani concetti, in grande maggioranza buone, ma il male non è mai stato e non viene debellato, grazie a quelli che si danno un gran daffare a combatterlo in nome di quell’umana giustizia, pensata anche quale emanazione di quella di Dio.
La motivazione divina non può essere oggetto di idee e di concetti ed è al di là di ogni contrapposizione, compresa quella tra il bene e il male.
Mi domando dov’è il tanto “importante” libero arbitrio, se le nostre azioni sono condizionate da mille trappole della mente in una visione della realtà già di per sé ristrettissima, rispetto alla totalità?
Jack is offline  
Vecchio 18-08-2007, 08.44.51   #4
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Agire nel mondo,ma non sempre per il mondo.

Citazione:
Originalmente inviato da Jack
Le persone che occupano il pianeta sono, secondo gli umani concetti, in grande maggioranza buone, ma il male non è mai stato e non viene debellato, grazie a quelli che si danno un gran daffare a combatterlo in nome di quell’umana giustizia, pensata anche quale emanazione di quella di Dio.



Trovo piu' che interessante questa riflessione di Jack.Concordo pienamente,anche sul resto.
Noor is offline  
Vecchio 18-08-2007, 21.02.56   #5
veraluce
Ospite abituale
 
L'avatar di veraluce
 
Data registrazione: 16-08-2007
Messaggi: 603
Wink Riferimento: Agire nel mondo,ma non sempre per il mondo.

Si, anch'io sono d'accordo con Jack ...
ma ho anche fiducia nell'essere umano , e so che su questo pianeta ci sono ancora persone che nei pensieri e nelle azioni sono "pure", "trasparenti" e non scandiscono la loro vita al servizio di un loro tornaconto materialistico, morale o altro...
c'è ancora qualcuno che darebbe la vita per un amico e cosa ne avrebbe da guadagnare?
E' l'Amore, quello "vero", che può superare il bene e il male e può rendere l'uomo "cosciente"... e capace di andare oltre sé stesso e il suo piccolo ego...
Auguro a tutti di conoscere "questo" Amore nella loro vita!
veraluce is offline  
Vecchio 20-08-2007, 09.53.09   #6
Jack
Ospite
 
Data registrazione: 17-08-2007
Messaggi: 17
Riferimento: Agire nel mondo,ma non sempre per il mondo.

Anch'io sono d'accordo con te Veraluce, però noi siamo quell'Amore di cui tu parli!
Ciò che ne fa travisare la natura è il giudizio.
Vogliamo giudicare tutto ciò che vediamo e sentiamo, tanto da diventare un processo automatico fin dalla più tenera età. In questo giudizio l'ego cerca di riflettere il "naturale" impulso d'Amore in oggetti, persone o idee, da lui prescelti, sulla base dei condizionamenti ricevuti.
L'Amore, non duale, viene ribaltato nel mondo delle idee, creando così gli opposti del bene e del male.
E' questo mondo che dobbiamo osservare con attenzione dentro di noi. Solo così è possibile scoprirne pian piano la natura illusoria!
Se semplicemente rincorriamo l'Amore, quale ulteriore elevata idea, contrapposta all'egoismo, continuiamo a rimanere nelle proiezioni al di fuori di noi stessi e nel gioco degli opposti!
Jack is offline  
Vecchio 20-08-2007, 17.50.44   #7
veraluce
Ospite abituale
 
L'avatar di veraluce
 
Data registrazione: 16-08-2007
Messaggi: 603
Wink Riferimento: Agire nel mondo,ma non sempre per il mondo.

Siii !!! Noi siamo Amore! Dobbiamo solo riconoscere questo ( e non è facile... )! Condivido pienamente il pensiero che hai espresso
veraluce is offline  
Vecchio 21-08-2007, 11.18.26   #8
sberlinga
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 20-08-2007
Messaggi: 13
Riferimento: Agire nel mondo,ma non sempre per il mondo.

bello il versetto dei Proverbi Veraluce
Io sono credente. detto questo dico che bisogna aiutare il mondo ma senza farsi trascinare. spesso ci mettiamo in testa di voler ottenere risultati soddisfacenti aiutando chi ha bisogno; ma non ci accorgiamo che tal volta è il mondo che ci porta alla rovina. quindi attenzione. aiutare ma nei limiti.
sberlinga is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it