Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 22-10-2007, 12.29.08   #11
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Riferimento: Il dogma è una prigione

Citazione:
Originalmente inviato da Mirror
Il dogma, piuttosto, è un espediente della limitata mente umana, incapace di accettare il Mistero, l'Inconoscibile, e di dichiarare apertamente la propria ignoranza, che tarpa le ali alla libera e profonda ricerca interiore.


Il dogma, piuttosto, è un espediente della limitata mente umana, la quale è incapace di accettare il Mistero, l'Inconoscibile e di dichiarare apertamente la propria ignoranza; esso tarpa le ali alla libera e profonda ricerca interiore.


P.S. Mi hanno fatto notare un errore espressivo che, in effetti, può fare mal interpretare o equivocare ciò che volevo dire.

Mirror is offline  
Vecchio 22-10-2007, 15.18.49   #12
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Riferimento: Il dogma è una prigione

Citazione:
Originalmente inviato da Mirror
Mi fai un esempio, per favore, di come si possa considerare il "dogma" un qualcosa di non "statico"...?
Così, per capire il tuo punto di vista.



il dogma comunemente inteso è un "fissare" per iscritto qualcosa che si presume aver compreso ad altro livello.
ossia dopo un'esperienza si tirano le somme su una cosa e le si mette per iscritto.
ma se chi analizza si ferma a quello senza aver vissuto o anche pur avendo vissuto nella sostanza lo rende "statico" o "morto".
è solamente "un passo" verso la comprensione.
Per questo da parte di chi lo mette c'è diciamo così "incomprensione del suo significato" (distorsione) come (ma in questo caso è più che altro indotta) da parte di chi lo legge senza capirlo.
turaz is offline  
Vecchio 22-10-2007, 19.33.18   #13
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Riferimento: Il dogma è una prigione

Citazione:
Originalmente inviato da turaz
il dogma comunemente inteso è un "fissare" per iscritto qualcosa che si presume aver compreso ad altro livello.
ossia dopo un'esperienza si tirano le somme su una cosa e le si mette per iscritto.

Comunemente inteso... e nella fattispecie il dogma religioso...

In alcune religioni per dogma si intende un'affermazione che deriva da una rivelazione di Dio, e che può essere esplicita o implicita nella rivelazione.
Il termine dogma viene assegnato a punti fermi teologici che sono considerati parte di un patrimonio dottrinale definitivo.
Il dogma è distinto dalle opinioni teologiche nel senso che queste ultime non sono state oggetto di definizione da parte dell'autorità religiosa.

Mirror is offline  
Vecchio 23-10-2007, 06.32.23   #14
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
Ci ritroviamo tutti, chi più chi meno, una volta o l’altra, parecchio storditi dalla realtà. Dal qui e ora, dalla pioggia di umanità, di mondo, dai turbini del tempo, dall’ansia dello spazio. Come neonati che ancora non hanno i denti da latte e già vogliono mordere l’universo. Non ci hanno insegnato a bere a piccoli sorsi, goccia a goccia. Tracanniamo invece scorie, nella vana attesa della fine. Ubriachi. E così, quando incontriamo qualche fiore di plastica lungo il cammino, lo cogliamo. Ha tanti bei colori. Proviamo a respirarne la fragranza. Vogliamo farlo nostro e lo portiamo nelle buie segrete della nostra prigione. Facciamo di tutto per illuderci che sia il più buon odore mai sentito. Ed è difficile che quel fiore di plastica appassisca. Non è caduco, come la realtà. Basterebbe a volte esporlo per un attimo alle intemperie del tempo per farlo squagliare come fosse gettato in una fornace nucleare. Gettare pensiero dopo pensiero, memoria dopo memoria. Rimarrebbe, forse, solo il cuore, la sostanza da gettare anch'essa. Ecco la trama. Insostenibile ancora. Come intollerabile è lo sguardo che anela a cogliere l’immenso tra una stella e l’altra. Ce n’è sempre un’altra. Ed un’altra, ancora. Intere galassie, addirittura.


Unfantasmainsonne.
nexus6 is offline  
Vecchio 23-10-2007, 08.33.01   #15
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Riferimento: Il dogma è una prigione

Citazione:
Originalmente inviato da nexus6
Ci ritroviamo tutti, chi più chi meno, una volta o l’altra, parecchio storditi dalla realtà. Dal qui e ora, dalla pioggia di umanità, di mondo, dai turbini del tempo, dall’ansia dello spazio. Come neonati che ancora non hanno i denti da latte e già vogliono mordere l’universo. Non ci hanno insegnato a bere a piccoli sorsi, goccia a goccia. Tracanniamo invece scorie, nella vana attesa della fine. Ubriachi. E così, quando incontriamo qualche fiore di plastica lungo il cammino, lo cogliamo. Ha tanti bei colori. Proviamo a respirarne la fragranza. Vogliamo farlo nostro e lo portiamo nelle buie segrete della nostra prigione. Facciamo di tutto per illuderci che sia il più buon odore mai sentito. Ed è difficile che quel fiore di plastica appassisca. Non è caduco, come la realtà. Basterebbe a volte esporlo per un attimo alle intemperie del tempo per farlo squagliare come fosse gettato in una fornace nucleare. Gettare pensiero dopo pensiero, memoria dopo memoria. Rimarrebbe, forse, solo il cuore, la sostanza da gettare anch'essa. Ecco la trama. Insostenibile ancora. Come intollerabile è lo sguardo che anela a cogliere l’immenso tra una stella e l’altra. Ce n’è sempre un’altra. Ed un’altra, ancora. Intere galassie, addirittura.

Molto bella questa tua riflessione.

Il dogma anche per me è proprio come un fiore di plastica.
La verità invece non è un qualcosa di morto: è sempre viva e fluente... luminosa.
E' lo spirito che anima la forma: sempre nuovo, sempre diverso, sempre Sè stesso.
Emana sempre e ovunque freschezza.

Mirror is offline  
Vecchio 27-10-2007, 23.26.24   #16
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Il dogma è una prigione

Citazione:
Originalmente inviato da nexus6
Ci ritroviamo tutti, chi più chi meno, una volta o l’altra, parecchio storditi dalla realtà. Dal qui e ora, dalla pioggia di umanità, di mondo, dai turbini del tempo, dall’ansia dello spazio. Come neonati che ancora non hanno i denti da latte e già vogliono mordere l’universo. Non ci hanno insegnato a bere a piccoli sorsi, goccia a goccia. Tracanniamo invece scorie, nella vana attesa della fine. Ubriachi. E così, quando incontriamo qualche fiore di plastica lungo il cammino, lo cogliamo. Ha tanti bei colori. Proviamo a respirarne la fragranza. Vogliamo farlo nostro e lo portiamo nelle buie segrete della nostra prigione. Facciamo di tutto per illuderci che sia il più buon odore mai sentito. Ed è difficile che quel fiore di plastica appassisca. Non è caduco, come la realtà. Basterebbe a volte esporlo per un attimo alle intemperie del tempo per farlo squagliare come fosse gettato in una fornace nucleare. Gettare pensiero dopo pensiero, memoria dopo memoria. Rimarrebbe, forse, solo il cuore, la sostanza da gettare anch'essa. Ecco la trama. Insostenibile ancora. Come intollerabile è lo sguardo che anela a cogliere l’immenso tra una stella e l’altra. Ce n’è sempre un’altra. Ed un’altra, ancora. Intere galassie, addirittura.


Unfantasmainsonne.


Stupenda visualizzazione del dogma. Ovvero nel renderlo comprensibile per quello che è: fiore di plastica.

Il fiore di plastica non cresce, non sboccia, non appassisce, non ha bisogno di cure.

Mentre il cammino spirituale è una continua nascita e repentina morte, richiede cure, attenzioni, pazienza, sconfitte, impegno.....

Costa fatica e devi essere pronto a rimettere tutto in discussione e magari a quella conclusione ci eri arrivato con tanta fatica...

Il dogma serve principalmente a legare al guinzaglio le pecorelle per tema che possano trovare una strada più agevole che le porti all'ovile. E se la pecora trova da sola l'ovile che ci sta più a fare il guardiano?

Se accetti un dogma puoi accettare qualsiasi cosa, non devi fare altro che spendere le tue energie per impedirti di uscire fuori dal percorso già tracciato. Sembra il cammino più facile, in verità è quello più pesante perchè devi ricacciare indietro i dubbi che la coscienza tenta di far salire alla consapevolezza.
Mary is offline  
Vecchio 28-10-2007, 09.27.22   #17
Giorgiosan
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-09-2004
Messaggi: 2,009
Riferimento: Il dogma è una prigione

Citazione:
Originalmente inviato da Rising Star
Ecco un altro punto che, secondo me, va a sfavore del cattolicesimo: il dogma.
Come si concilia il significato del dogma con quello che, invece, dice Gesù?:

"... perché non c'è niente di nascosto che non debba essere rivelato, e nulla di segreto che non si debba sapere." (Mt 10,26)

Secondo me non esistono dogmi; esistono solo verità da scoprire!

Sono cattolico, ma sono d'accordo con te.
Giorgiosan is offline  
Vecchio 28-10-2007, 09.38.41   #18
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Riferimento: Il dogma è una prigione

Citazione:
Originalmente inviato da Mary
Stupenda visualizzazione del dogma. Ovvero nel renderlo comprensibile per quello che è: fiore di plastica.

Il fiore di plastica non cresce, non sboccia, non appassisce, non ha bisogno di cure.

Mentre il cammino spirituale è una continua nascita e repentina morte, richiede cure, attenzioni, pazienza, sconfitte, impegno.....

Costa fatica e devi essere pronto a rimettere tutto in discussione e magari a quella conclusione ci eri arrivato con tanta fatica...

Il dogma serve principalmente a legare al guinzaglio le pecorelle per tema che possano trovare una strada più agevole che le porti all'ovile. E se la pecora trova da sola l'ovile che ci sta più a fare il guardiano?

Se accetti un dogma puoi accettare qualsiasi cosa, non devi fare altro che spendere le tue energie per impedirti di uscire fuori dal percorso già tracciato. Sembra il cammino più facile, in verità è quello più pesante perchè devi ricacciare indietro i dubbi che la coscienza tenta di far salire alla consapevolezza.



Sono considerazioni che, a mio avviso, dovrebbero essere alla base, lo spirito che anima, di ogni autentico ricercatore spirituale in cammino verso Casa.
Sono principi fondamentali per chi ricerca il Vero, e non la mera consolazione, una gregaria appartenenza, una devota quanto supina credenza.

Mirror is offline  
Vecchio 28-10-2007, 15.51.07   #19
Il Cavallo Bianco
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-03-2007
Messaggi: 74
Riferimento: Il dogma è una prigione

Il dogma è un freno per le coscienze che cercano la verità. Il dogma è al servizio del potere costituito che porta all'ignoranza, alla morte spirituale e insieme alla paura (dannazione eterna) sono le armi dei dittatori oscuri per imbrigliare il popolo e asservirlo.
Chi si incammina sul sentiero verso Dio nel suo interiore infischiandosene dei dogmi e delle paure dell'inferno ben presto comprenderà che non necessitano degli uomini dei con i loro paramenti e grandi cappelli folcloristici (e che imparticono dogmi) perchè potrà percepire nel suo cuore la Vera Guida, che è la Luce dell'anima, il Cristo interiore che porta alla vera vita è alla libertà.

Buone cose.
Il Cavallo Bianco is offline  
Vecchio 29-10-2007, 00.10.33   #20
sebastianb
osservatore
 
L'avatar di sebastianb
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 362
Riferimento: Il dogma è una prigione

Salve a tutti, leggo compiaciuto le vostre opinioni in merito al tema proposto. Effettivamente il dogma sarebbe quella catena al collo spesso utilizzata dal clero (gli intermediari tra il divino e l'uomo ) - Tocco un argomento che all'amico Koan non gradira', ma sono appassionato di storia - in particolare quella che va dal 1300 al 1800 - Orbene alla prima meta' del 1600 l'ex carmelitano Giulio Vanini di Taurisano ( Lecce) oso' - di propria iniziativa - discutere sul dogma trinitario. Voleva " comprendre " bene la relazione tra Padre e Figlio. Era un dogma - e come tale ogni fedele " doveva " accettarlo = senza discutere. Il povero Vanini cercava solo di " capire " il sacro mistero. Ebbene fu denunciato e quindi perseguitato. Fu costretto a fuggire all'estero. A Ginevra fu arrestato dai " bravi " calvinisti e consegnato alle autorita' della Santissima Inquisizione di Roma. Dopo disumane torture fu condannato al rogo ( Tolosa - 8 febbraio 1619 ). - Ora chiedo a voi che intervenite alla discussione = l' autorita' suprema del cristianesimo, il pontefice massimo - il vicario di Cristo in terra, l'unico su questo pianeta ad essere infallibile - il SOLO in possesso della santa Verita', ha fatto bene a condannare quell'eretico impenitente? Come ha osato questo ex ministro di Dio a mettere in discussione il dogma trinitario - sancito a Nicea ( 325 ) e "" completato "" a Costantinopoli ( 381) ? Non è stato il suo operato un affronto contro la dottrina universale? Non è stato il suo un gesto un atto di superbia? Perchè contaddire un dogma " indiscutibile " e che anzi DOVEVA essere accettato integralmente? Il pontefice massimo ha fatto bene ad esercitare il suo potere di giudice ? --- Mi domando, perchè ancora "" oggi "" la Chiesa non esercita piu' quel suo diritto/dovere di "" imporre "" a TUTTI il suo magistero e i SUOI dogmi?? Perchè la chiesa non punisce piu' in modo " esemplare " quei ribelli impenitenti ?? E' una resa al mondo secolarizzato ? Secondo me la chiesa DEVE continuare a condannare con la tortura e il rogo i " ribelli " che osano " pensare " con la propria testa - Attendo le vostre risposte. grazie
sebastianb is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it