Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 27-11-2007, 14.11.22   #11
crepuscolo
viandante
 
Data registrazione: 19-11-2006
Messaggi: 199
Riferimento: Perché si arrabbiano?

Citazione:
Originalmente inviato da berenger11
Domanda semplicissima:
Perché ogni volta che in una delle discussioni si va a mettere in dubbio qualche argomento cristiano o cattolico, immediatamente qualcuno risponde risentito?
Il buon Gesù non predicava la pace e il perdono?
O forse non bisogna meravigliarsi viste le reazioni dei vertici vaticani appena si nonmina Nag Hammadi o Qumram.
Stanno gia facendo un sacco di polemiche perche il prossimo anno la rai manderà in onda un noto film che tante polemiche ha scatenato!
Se tutte queste cose sono false e la verità e la loro, perchè si arrabbiano?
oh forse...le cose...

E' semplice si arrabbiano perchè POSSEGGONO, chi possiede qualcosa non vuole che venga messa in discussione. Il senso di possesso è la causa delle divisioni, la fede è divisione perchè impone un proprio modo di pensare.
crepuscolo is offline  
Vecchio 27-11-2007, 14.31.25   #12
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
il Giudizio e la Domanda

Citazione:
Originalmente inviato da donella
basterà l'Umiltà a render certo CHI RITIENE D'ESSER NATO IN COMPAGNIA DI UNA COLPA INNATA, che di innato il Dio d'Amore (restando Dio d'Amore) distribuisca solo le colpe senza alcun merito compensatorio?

Cara donella ,ancora una volta andiamo decisamente OT..
Qui mi limito a chiedere: chi è che parla di meriti e di colpe,di giusto o sbagliato?
L'uomo sa davvero ,per quel poco che riesce ad osservare,se c'è giustizia o meno,se ci sono colpe da scontare o sono solo interpretazioni-proiezioni della nostra mente?Ma è davvero tutto qui ciò che riusciamo a vedere...e cosa c' impedisce di andare "oltre"?
Noor is offline  
Vecchio 28-11-2007, 00.05.57   #13
donella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 710
Riferimento: il Giudizio e la Domanda

Citazione:
Originalmente inviato da Noor
Cara donella ,ancora una volta andiamo decisamente OT..
Qui mi limito a chiedere: chi è che parla di meriti e di colpe,di giusto o sbagliato?
L'uomo sa davvero ,per quel poco che riesce ad osservare,se c'è giustizia o meno,se ci sono colpe da scontare o sono solo interpretazioni-proiezioni della nostra mente?Ma è davvero tutto qui ciò che riusciamo a vedere...e cosa c' impedisce di andare "oltre"?

Veramente, giacchè si parlava di cristiani/cattolici, la Colpa di cui parlavo.... era SOLO quel notissimo "peccato originale" attribuito d'ufficio alla creaturina che nasce.. e che, per la stessa religione (l'hai detto tu), non vede attribuzione di correlativi "meriti innati".

Il catechismo che ho subìto io diceva questo. In Italia.
Se mi hanno imbrogliato... ditemi DOVE..... (garantisco riconoscenza imperitura)
E, se parliamo d'Altro.... dimemi PURE.... (garantisco masima disponibilità all'ascolto).

Umilmente attendo d'ascoltare.
donella is offline  
Vecchio 28-11-2007, 08.26.55   #14
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: il Giudizio e la Domanda

Citazione:
Originalmente inviato da donella
Veramente, giacchè si parlava di cristiani/cattolici, la Colpa di cui parlavo.... era SOLO quel notissimo "peccato originale" attribuito d'ufficio alla creaturina che nasce.. e che, per la stessa religione (l'hai detto tu), non vede attribuzione di correlativi "meriti innati".

Il catechismo che ho subìto io diceva questo. In Italia.
Se mi hanno imbrogliato... ditemi DOVE..... (garantisco riconoscenza imperitura)
E, se parliamo d'Altro.... dimemi PURE.... (garantisco masima disponibilità all'ascolto).

Umilmente attendo d'ascoltare.
Mai creduto al peccato originale,nè al catechismo che anch'io ho subito..certo che ci hanno imbrogliati,hai ancora dubbi? (e figurati se ne parlavo io.. .
Quindi:non mi riferisco mai a nessun credo..è ancora possibile farlo?
Liberiamoci da queste inutili scafandri che ci hanno tramandato ,se vogliamo crescere davvero.Lasciamo perdere ciò che ci hanno detto che è Verità e scopriamolo da noi (NB.non mi rivolgo direttamente a te,donella...)
Sì ,io parlo d'altro..ed essendo OT dall'argomento,che evidentemente non è di mio interesse,mi tiro immediatamente fuori.
Noor is offline  
Vecchio 28-11-2007, 09.50.20   #15
crepuscolo
viandante
 
Data registrazione: 19-11-2006
Messaggi: 199
Riferimento: il Giudizio e la Domanda

Citazione:
Originalmente inviato da donella
Veramente, giacchè si parlava di cristiani/cattolici, la Colpa di cui parlavo.... era SOLO quel notissimo "peccato originale" attribuito d'ufficio alla creaturina che nasce.. e che, per la stessa religione (l'hai detto tu), non vede attribuzione di correlativi "meriti innati".

Il catechismo che ho subìto io diceva questo. In Italia.
Se mi hanno imbrogliato... ditemi DOVE..... (garantisco riconoscenza imperitura)
E, se parliamo d'Altro.... dimemi PURE.... (garantisco masima disponibilità all'ascolto).

Umilmente attendo d'ascoltare.

Credo che nel peccato originale sta la scelta che facciamo di stare con i buoni o con i cattivi, con il bene o il male . Crediamo di scegliere e quindi combattiamo continuamente contro un male che dobbiamo identificare a tutti i costi. Se non lo identifichiamo siamo sconvolti e in balia degli eventi. Vedo il male dove in qualche modo io (ego) non posso e non voglio identificarmi. Vedo il male nelle diversità etc. Questo comporta una lotta continua. La crescita spirituale porta a vedere naturalmente la via che è quella ,prima dell'accettazione di ciò che è, poi di comprensione che noi siamo riflesso del bene e del male. Le dottrine, tutte, incanalano verso una forma di fede che stabilisce che solo quella è la strada. Stabilisce regole e trasfigura le letture dei testi per adattarli alla comprensione che meglio si plasma ad una determinata fede. Nessuno ci imbroglia,se pensiamo questo giochiamo ancora al vittimismo, ma sta a noi e solo a noi comprendere bene
crepuscolo is offline  
Vecchio 28-11-2007, 14.38.45   #16
donella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 710
Riferimento: il Giudizio e la Domanda

Citazione:
Originalmente inviato da Noor
Mai creduto al peccato originale,nè al catechismo che anch'io ho subito..certo che ci hanno imbrogliati,hai ancora dubbi? (e figurati se ne parlavo io.. .
Quindi:non mi riferisco mai a nessun credo..è ancora possibile farlo?
Liberiamoci da queste inutili scafandri che ci hanno tramandato ,se vogliamo crescere davvero.Lasciamo perdere ciò che ci hanno detto che è Verità e scopriamolo da noi (NB.non mi rivolgo direttamente a te,donella...)
Sì ,io parlo d'altro..ed essendo OT dall'argomento,che evidentemente non è di mio interesse,mi tiro immediatamente fuori.

Quindi mi sono persa!

Io ero partita dal dire che non tutti s'arrabbiano (che di OT non aveva nulla).
Poi avevo aggiunto che è un gran peccato che quelli (tra i cristiani) che non s'arrabbiano... pecchino di modestia, attribuendo la dote del non arrabbiarsi (che potremmo chiamare grazia o pace) al loro Dio piuttosto che alla propria natura.
Tu mi rispondi che quella non è modestia, bensì Vera Umilità: consistente nella profonda certezza di non aver meriti innati (o naturali che dir si voglia).

Ora:
- se questa certezza la agganci alla fede cristiana: inevitabile chapeau da parte mia (perchè è quello che realmente dice la fede) , però lo sapevo da prima che me lo dicessi ed avevo detto "peccato" proprio per questo; ma
- se (questa setssa certezza) me la sganci dalla fede cristiana.... mi Verrebbe da chiederti di cosa stiamo parlando (in OT conclamato)... giacchè FUORI dalla fede... è abbastanza lapalissiano riconoscere a Gualberto o a Guendalina... il privilegio naturale di saper vivere garbo e serenità + il privilegio altrettanto naturale con commistioni sociali di averlo saputo/potuto coltivare.... al che... se Gualberto e Guendalina si sentono latori di Pace e Convivialità ... in forza di Dio (nella certezza di NON avere meriti innati).... io ribadisco "PECCATO!"

donella is offline  
Vecchio 28-11-2007, 16.35.24   #17
berenger11
Ospite abituale
 
L'avatar di berenger11
 
Data registrazione: 10-08-2007
Messaggi: 222
Riferimento: Perché si arrabbiano?

Io continuo a pensare che a nessun bambino, i genitori (di qualunque religione appartengano), o chi per loro, dovrebbe impartire nessun sacramento o rituale.
Da adulto deciderà chi seguire, in cosa e se credere.
E sarà una scelta consapevole, non una prassi com'è ormai diventata, dove la cosa più importante il giorno del battesimo, o comunione, o cresima è il ristorante dove portare i parenti dopo la cerimonia!
Guarda un po' se queste cose deve farle notare un anticattolico come me...
berenger11 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it