Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 04-12-2007, 10.45.05   #1
aile
Ospite abituale
 
Data registrazione: 26-04-2007
Messaggi: 169
Energie sottili e inclinazione

Sono una persona molto tranquilla e pacata..a volte forse anche troppo!
Non ho mai avuto esplosioni di rabbia (non che non ne avessi avuti i motivi.. )
e in genere,non so come e non so perchè,riesco sempre a vedere il lato positivo ,anche nelle situazioni più difficili.
Questo mio modo di essere è assolutamente spontaneo,non reprimo la rabbia,o meglio non è che decida di essere così per..convenienza.Semplicemente le mie reazioni sono molto interiori e rifletto molto,anche mentre sto all'interno di una situazione non gradevole o che non mi piace affatto.
Detto questo,vi dico che tempo fa ho partecipato ad alcune sedute di meditazione (casalinghe,ma con una signora molto preparata) e ho ricevuto shiatsu.Ho insomma incontrato varie persone ,di quelle capaci un po' di guardarti dentro..
E mi hanno spesso detto "sei un tipo molto incline alle energie sottili".Più o meno,il senso era questo.
La mia domanda è:è possibile che ci siano delle persone che facciano una specie di meditazione..inconsapevole?Ad esempio:io ho spesso bisogno di stare da sola,la sento proprio come una necessità,perchè è come se mi dovessi rimettere in ordine,come se dovessi risistemare "la mia energia".Ho bisogno di silenzio,ho bisogno di pensare...o di non pensare.
Dall'infanzia queste mie necessità sono sempre state viste come un po' "strane",nel senso che è difficile che bambini o adolescenti stiano molto bene anche da soli (svolgendo nessuna attività specifica,intendo).Mi ricordo che i miei genitori,quando eravamo a casa, mi pregavano di stare un po' con loro,la sera,invece di andarmene in camera mia..e cosi anche gli amici,fino all'università.
Ci sono quindi persone che sono più "inclini" alla vita interiore,che si fanno tante domande ma che lasciano anche scorrere i pensieri,che non amano troppo le chiacchiere,i rumori,il fracasso.
E' questo quello che si cerca di ottenere con la meditazione?
Riportare un po' le persone a se stesse?

Purtoppo per motivi vari ho dovuto smettere con queste pratiche,
e devo dire che mi hanno insegnato tante cose.Ma la cosa più bella è che ho capito che i miei bisogni..sono più che sensati!
aile is offline  
Vecchio 04-12-2007, 13.01.37   #2
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
Riferimento: Energie sottili e inclinazione

Salve e buona giornata!
è vero ci sono persone che preferiscono il silenzio al rumore, il cercare dentro che fuori... si impara a conoscersi e che la cosa più bella è che ho capito che i miei bisogni..sono più che sensati!... si può fare un ulteriore com-prensione... che questi bisogni sono vacui claudio
fallible is offline  
Vecchio 04-12-2007, 14.41.22   #3
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Riferimento: Energie sottili e inclinazione

ciao aile...

io penso non esistano individui molto inclini alle energie sottili.. bisogna però capire cosa s'intende con energie sottili..
forse si parla di sensibilità? oggi non sono più sicura neanche di quello.. una volta credevo alle inclinazioni oggi no.. vedo più che altro le stesse possibilità per chiunque..
perchè tutto dipende dal nostro sviluppo spirituale, interiore.. evolutivo.. e da ciò si possono trarre le inclinazioni.. o vari passaggi evolutivi..

per quanto riguarda la meditazione, per non ripetermi, proprio poco tempo fa è stato fatto un apposito trehad sull'arte di meditare...

atisha is offline  
Vecchio 04-12-2007, 17.03.47   #4
Rising Star
Ospite abituale
 
L'avatar di Rising Star
 
Data registrazione: 29-06-2007
Messaggi: 213
Riferimento: Energie sottili e inclinazione

Costruire l'uomo interiore. Ecco cosa stai facendo, secondo me: stai costruendo te stessa. Ma non per gli altri, che comunque ne beneficeranno, ma solo per te stessa, perchè vuoi, giustamente, essere una persona sempre migliore. Nei momenti in cui rimaniamo con noi stessi, pensiamo, meditiamo, ragioniamo, analizziamo, ma c'è comunque un qualcosa che, quasi inconsapevolmente ci guida a vedere le cose, gli avvenimenti, i rapporti interpersonali, in un certo modo che riteniamo, secondo il nostro essere, come un riferimento da seguire. Analizziamo il comportamento di Tizio che, per esempio, ha urtato la nostra sensibilità; ne facciamo esperienza e ne deduciamo che tale comportamento non è bene e non lo praticheremo in futuro. Vediamo un tramonto dai colori infuocati, con un cielo percorso da piccole nuvole di colore rosa acceso e ammiriamo questa bellezza che ci parla dentro; ne facciamo esperienza che consideriamo buona. Ascoltiamo un brano musicale che ci fa vibrare internamente e ci eleva ad uno stato particolare quasi in "simbiosi" con ...; anche questa è una esperienza che ci arricchisce dentro. Tutte le esperienze che un essere può vivere, hanno bisogno di essere "gustate" e "meditate" secondo la propria sensibilità, siano esse negative o positive. Ed è questo processo che, secondo me, fa crescere l'uomo interiore.
Le chiacchiere, i rumori, il fracasso, a cui ti riferisci, non fanno altro che distoglierci dalla pace interiore che abbiamo raggiunto. In base alla mia esperienza, ti posso dire che non sei sola, non siamo soli a sentire questa esigenza, a prescindere da estrazioni sociali, sesso, età, ecc. Il cammino interiore di un uomo è un'esperienza affascinante, è un costruire giorno dopo giorno, ora dopo ora, con le esperienze della vita, noi stessi: è semplicemente meraviglioso! Non posso far altro che vederla in questi termini, anche se in questo forum sono stato indicato come una persona che vede solo le cose belle e dimentica quelle brutte. È solo rendendo sempre migliore il nostro essere interiore che possiamo amare ed aiutare meglio il nostro prossimo. Non posso essere sufficiente col mio prossimo; mancherei di rispetto sia a lui che a me.
Pace a te e a tutti gli uomini di buona volontà.
Rising Star is offline  
Vecchio 06-12-2007, 16.22.25   #5
Gianfry
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-06-2003
Messaggi: 401
Riferimento: Energie sottili e inclinazione

Citazione:
Originalmente inviato da aile
Sono una persona molto tranquilla e pacata..a volte forse anche troppo!
Non ho mai avuto esplosioni di rabbia (non che non ne avessi avuti i motivi.. )
e in genere,non so come e non so perchè,riesco sempre a vedere il lato positivo ,anche nelle situazioni più difficili.
Questo mio modo di essere è assolutamente spontaneo,non reprimo la rabbia,o meglio non è che decida di essere così per..convenienza.Semplicemente le mie reazioni sono molto interiori e rifletto molto,anche mentre sto all'interno di una situazione non gradevole o che non mi piace affatto.
Detto questo,vi dico che tempo fa ho partecipato ad alcune sedute di meditazione (casalinghe,ma con una signora molto preparata) e ho ricevuto shiatsu.Ho insomma incontrato varie persone ,di quelle capaci un po' di guardarti dentro..
E mi hanno spesso detto "sei un tipo molto incline alle energie sottili".Più o meno,il senso era questo.
La mia domanda è:è possibile che ci siano delle persone che facciano una specie di meditazione..inconsapevole?Ad esempio:io ho spesso bisogno di stare da sola,la sento proprio come una necessità,perchè è come se mi dovessi rimettere in ordine,come se dovessi risistemare "la mia energia".Ho bisogno di silenzio,ho bisogno di pensare...o di non pensare.
Dall'infanzia queste mie necessità sono sempre state viste come un po' "strane",nel senso che è difficile che bambini o adolescenti stiano molto bene anche da soli (svolgendo nessuna attività specifica,intendo).Mi ricordo che i miei genitori,quando eravamo a casa, mi pregavano di stare un po' con loro,la sera,invece di andarmene in camera mia..e cosi anche gli amici,fino all'università.
Ci sono quindi persone che sono più "inclini" alla vita interiore,che si fanno tante domande ma che lasciano anche scorrere i pensieri,che non amano troppo le chiacchiere,i rumori,il fracasso.
E' questo quello che si cerca di ottenere con la meditazione?
Riportare un po' le persone a se stesse?

Purtoppo per motivi vari ho dovuto smettere con queste pratiche,
e devo dire che mi hanno insegnato tante cose.Ma la cosa più bella è che ho capito che i miei bisogni..sono più che sensati!

E' bello quello che hai detto!
Personalmente penso che ognuno dovrebbe spesso ritirarsi nel proprio interiore per mettersi in contatto con il proprio Spirito (o Anima) e fare un po' di autoanalisi dei propri pensieri e comportamenti, al fine di conoscere se stesso.
Gianfry is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it