Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 06-01-2008, 01.49.42   #21
NAJ
Ospite
 
Data registrazione: 28-12-2007
Messaggi: 20
Riferimento: Il Mito delle festività religiose

Sei poco sportivo, facevo solo un pò di tifoseria.
Visto che quelle parole sono state scritte da koan immagino il messaggio sia rivolto anche a lui.
Cmq farò così. Almeno avrò più tempo per leggere cose più interessanti.
Grazie, ho imparato qualcosa.
NAJ is offline  
Vecchio 06-01-2008, 13.08.13   #22
Gianfry
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-06-2003
Messaggi: 401
Riferimento: Il Mito delle festività religiose

Citazione:
Originalmente inviato da alda65
Ciao gianfry,
volevo farti una domanda. Per caso studi la Kabbalah di Bnei baruch? Perchè sono stata sul loro sito e dicono proprio questo!!!!!

Ciao Alda. Ho letto il libro sulla Kabbalah di Y. Berg.
Gianfry is offline  
Vecchio 06-01-2008, 15.32.31   #23
Gianfry
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-06-2003
Messaggi: 401
Riferimento: Il Mito delle festività religiose

Citazione:
Originalmente inviato da koan
Se avessi un figlio che decidesse di dare la vita in riscatto di quella del fratello, io lo proclamerei mio Figlio dilettissimo, perché SOLO attraverso l'Amore e non il teorico "perdono", che da solo non serve a niente, si ottiene la remissione interiore dei peccati propri e altrui!
Conosci la Legge del Karma e ne fai l'uso che vuoi o quello che ti è stato infuso .. ma anche io conosco bene le Leggi d'Indennizzo.
La giustizia degli uomini è diversa da quella di Dio, il quale conosce la Forza che Egli stesso ha generato e di cui Vive, che è nell'Amore..

A mio avviso, Dio è AMORE ma anche GIUSTIZIA. E dà a ciascuno dei Suoi figli ciò che merita. Il sacrificare il proprio figlio innocente (Gesù) ben sapendo che tale sacrificio non servirà a redimere gli altri figli peccatori, non ha alcun senso. E questo sia Dio Padre che Gesù lo sanno benissimo. A mio avviso, ogni essere umano, per crescere (evolvere) deve imparare dai propri errori, cioè dal momento che gli è stato dato il libero arbitrio ed il potere di creare la propria realtà (vita) è il solo responsabile delle sue creazioni (karma). Se vuole può cambiare in ogni momento la sua realtà tramite la volontà. Dio, anche se ne ha il potere, non fa nulla per salvare i suoi figli dal male che essi stessi hanno creato, se questi non ci mettono la loro buona volontà: "aiutati che Dio ti aiuta".
Due sono le possibilità di apprendimento dell’anima* e quindi della sua evoluzione:

1) L’apprendimento inconsapevole. Questo avviene automaticamente, ogni volta che l’uomo trascura di risolvere consapevolmente un problema. Questo modo è legato al karma e comporta sofferenza. La via della sofferenza è la via di sviluppo naturale della creazione, basata sul Desiderio di Ricevere solo per se stessi (egoismo). Ci si sviluppa lentamente finché non ci si sia definitivamente stancati del male e si decida volontariamente e consapevolmente di scegliere il bene. Questa via è indubbiamente assai lunga e dolorosa. Fino a quando l’Umanità non si sarà risvegliata e non percorrerà la via dell’Ascensione Globale, seguirà questa via basata sulla sofferenza.

2) L’apprendimento consapevole, tramite l’Ascensione. Esige che l’uomo sia sempre disponibile a seguire la guida dell'anima e a risolvere volontariamente, attraverso l’azione, ogni problema che si presenta. La via dell’Ascensione, può condurci al termine del nostro percorso evolutivo con il minor dolore possibile e in un arco di tempo molto più breve di quanto ne occorrerebbe seguendo la Via della Sofferenza. Lo Spirito sostiene che la sofferenza è necessaria solo come stimolo iniziale e non come mezzo di crescita in sé.

L'apprendimento inconsapevole, basato sulla sofferenza, è quello che ha scelto finora l'Umanità e Dio, che rispetta il libero arbitrio glielo consente.
Oggi l'Umanità si trova ad un bivio: continuare la via della sofferenza sempre più dura, come dimostrano le attuali vicende umane, oppure scegliere la via dell'ascensione che ora Dio Padre offre ai Suoi figli.


Citazione:
Originalmente inviato da koan
Che cosa intendi quando parli di Vero Amore ? scioglimi questo enigma .. non è quello di Cristo e dei martiri cristiani ?

Per inciso, il vero AMORE lo si può raggiungere solo rilasciando il proprio karma ed eliminando il proprio ego. Dio è disposto ad aiutare i suoi figli che si impegnano a trascendere il proprio karma negativo. E' un lavoro molto duro su se stessi e non c'è nessun "salvatore o redentore" che possa fare questo lavoro per noi.
Ovviamente i vari "martiri", cristiani e non cristiani, con il loro sacrificio hanno contribuito a rilasciare il proprio karma e quindi indirettamete ed in parte anche il karma ancestrale che essi hanno ereditato. Ma ciascuno deve fare la sua parte senza affidarsi completamente al sacrificio di altri.

Bisogna vivere i propri pensieri negativi e trascenderli.
Quando penso qualcosa, che sia frutto di mio ragionamento o di manipolazione, tendo poi a manifestarlo nella realtà. Ma come faccio a capire che sbaglio se mi si perdona sempre tutto? Cioè se non mi si fa capire che sbaglio? Sperimentare la conseguenza delle proprie azioni significa comprendere perché una cosa è sbagliata o meno.*(Sarebbe come uccidere una persona, chiederle scusa e quindi cavarsela così. O, come fa la chiesa cattolica attraverso la confessione, confessarsi a qualcuno per ciò che si ha fatto, recitare due preghiere e tutto è a posto).
Se così fosse, dove sta l'evoluzione? Se mi si perdona sempre tutto e non sperimento mai le conseguenze delle mie azioni (cioè di ciò che penso), che senso avrebbero l'evoluzione e l'apprendimento?
Se si ha dentro il pensiero di uccidere un altro essere, allora attireremo persone che hanno dentro questo stesso pensiero, e che quindi tenderanno ad uccidere noi stessi! Capite quindi come il pensiero che si ha dentro attiri le proprie esperienze?
Oggi ci troviamo nel tempo del raccolto finale: tutto quello che la Terra e le specie (Umanità e Animali) hanno seminato in termini di pensieri, parole ed azioni (che è tutto registrato nel DNA come karma negativo) deve essere riconosciuto e rilasciato (trasformato) per far emergere solo ciò che è divino (karma positivo), cioè vero amore, vera pace, vera giustizia, vera innocuità, vera amicizia, ecc.


In quest’epoca si stanno incarnando molte anime evolute, nei cosiddetti bambini indaco e cristallo, che saranno i costruttori del Regno di Dio sulla Terra. Inoltre ci sono miriadi di esseri di luce disincarnati che stanno operando per l’ascensione. Infine Dio e Dea stessi si sono incarnati sulla Terra per guidare direttamente l’ascensione.
Tutto quello che sta accadendo sulla Terra obbedisce alle Leggi Divine che rappresentano la Giustizia Divina, per cui tutto è perfetto (sul piano spirituale) e funzionale all’ascensione (evoluzione), nonostante l’apparenza negativa (sul piano umano) di tanti eventi.

Nella realtà spazio-temporale, così come sui Piani di Luce,*il simile attira il simile e quindi un'Anima farà esperienza di tutto ciò che i suoi pensieri le attirano,*nel bene e nel male. Non esistono vittime né Anime masochiste che si sacrificano, questa concezione è stata creata dall'essere umano per giustificare in qualche modo le miserie della propria esistenza.


Citazione:
Originalmente inviato da koan
Ad ogni azione di causa corrisponde una precisa reazione o effetto.

Questa frase si riferisce alla legge di Causa ed Effetto che è una caso particolare delle Leggi della Vita.

Le LEGGI DELLA VITA sono meccanismi energetici di reazione alle forme-pensiero ed ai pensieri delle forme spazio-temporali, basati cioè sul karma.
1) LEGGE DI RIPETIZIONE KARMICA (Legge del Karma): detta anche legge del simile attira simile, legge di attrazione o legge di autosuggestione. Indica che nello spazio-tempo si attrae ciò che si pensa.
2) LEGGE DI AUTOSUGGESTIONE IN NEGATIVO: indica che nello spazio-tempo si attrae ciò che si teme. E' un caso specifico di Legge di ripetizione karmica.
3) LEGGE DI CAUSA ED EFFETTO: indica che nello spazio-tempo se si giudica si verrà giudicati. E' un caso specifico di Legge di autosuggestione in negativo.
4) LEGGE PENALE: detta anche "legge del non ritorno". Indica che nello spazio-tempo oltre un certo livello di giudizio manifestato si verrà condannati ad una pena. Questa Legge è l'unica delle 4 Leggi della vita che è entrata in vigore solo con il recente arrivo di Dio sulla Terra. La Legge penale non influisce sulla creazione della realtà in contemporanea alle altre 5 Leggi divine. Quando essa agisce, modifica la realtà da sola ed autonomamente rispetto alle altre Leggi. La Legge penale rappresenta l'applicazione del Giudizio finale di Dio. Con la legge penale, l'Anima è destinata a vivere per sempre (salvo Grazia divina) in una forma spazio-temporale (sia fisica sia eterica) e vivere sulla propria pelle tutto ciò che ha causato agli altri.


Citazione:
Originalmente inviato da koan
Che cosa ed in che modo sono stati condotti 2000 anni di Storia dopo Cristo ( o chiamalo Gesù, perché per me Gesù è il Cristo, ossia il Messia, l'Unto consacrato dal Padre Celeste ) fino ai nostri giorni ?
Se non conosci le ragioni della tua fede, posso dire che l'avvento del "padre" di cui parli può essere anche quello dell'Anticristo, non per niente parli contro Cristo. Questo lo dico perché, non so se ne sei a conoscenza, solo il figlio della perdizione o del demonio non ha radici in sé e cerca unicamente di usurpare la linea di sangue di Dio, come un ladro; non potendo fare altro che materializzare la Parola di Dio, illudendo le coscienze negli inganni della propria anima corrotta.

Non ho nulla contro Cristo. Riferisco solo quello che dice oggi lo Spirito e quello che sento ed ho metabolizzato personalmente.

Questi ultimi 2000 anni di storia sono stati condotti dalle leggi umane.
Le LEGGI UMANE sono leggi create dagli umani. Esse rappresentano la versione distorta delle Leggi divine.
2a) LEGGE DELL'ATTRAZIONE ESTERIORE: legge umana che indica che nello spazio-tempo si attrae ciò che si percepisce con i sensi. Versione distorta della Legge di ripetizione karmica.
2b) LEGGE DELLA PAURA: legge umana che indica che nello spazio-tempo si respinge ciò che si teme. Versione distorta della Legge di autosuggestione in negativo.
2c) LEGGE DEL DANNO: legge umana che indica che nello spazio-tempo se si danneggia si verrà danneggiati. Versione distorta della Legge di causa ed effetto.
2d) LEGGE DELLA PENA DI MORTE: legge umana che indica che nello spazio-tempo oltre un certo livello di danno manifestato si verrà condannati ad una pena. Versione distorta della Legge penale.


Devo chiudere qui per mancanza di spazio. Continuerò a risponderti...
Gianfry is offline  
Vecchio 06-01-2008, 16.08.56   #24
Gianfry
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-06-2003
Messaggi: 401
Riferimento: Il Mito delle festività religiose

Citazione:
Originalmente inviato da koan
Che cos'è il 'peccato' ( esiste ? ) per te e per il padre di cui ti fai annunciatore e garante ?

Il peccato (o errore), viene comunemente inteso come trasgressione della legge divina; sotto certi aspetti equivale al karma negativo.
Il peccato non può essere cancellato con una semplice confessione, ma solamente riconoscendo e rilasciando i pensieri che lo hanno determinato tramite l’intento.
NON sono garante di nessuno tanto meno di Dio Padre che si garantisce da Sé.

Citazione:
Originalmente inviato da koan
Spiegami la Storia da dopo Cristo che avrebbe portato alla da te annunziata "venuta del padre" ( noi attendiamo la seconda venuta del Figlio di Dio, non quella del Padre Celeste e conosco bene il tempo che viviamo e che cosa ha portato a questo ), o credi che il processo per arrivare al 2000 ( il tempo da te annunciato senza alcuna cognizione di causa ) sia stato casuale ??

Nonostante l'ampia manipolazione, subita nel corso di questi ultimi 2000 anni, il Nuovo Testamento (NT) contiene ancora anche parecchie verità di Gesù. Quali sono quelle vere e quelle false? Beh! Dipende dalla nostra coscienza saper discernere il vero dal falso.
Comunque, a mio avviso, tra le informazioni vere c'è anche quella che riguarda la venuta del Padre. Disse Gesù agli apostoli, a senso: "avrei ancora molte cose da dirvi ma ora non siete in grado di comprenderle; ma un giorno verrà il Padre Mio, lo Spirito di Verità, che vi introdurrà alla Verità tutta intera" (Giov. 15-12)


Citazione:
Originalmente inviato da koan
Gianfry, vuoi credere a quello che ti piace udire o alla verità ?
Se scegli la seconda risposta allora possiamo discutere qui in questa sede, affinché una verità confuti l'altra, dato che il mio ordine di Fede e la Rivelazione di cui sono in possesso, in antitesi alle tue, posso usarle esclusivamente per rendere Testimonianza alla Verità, la quale non è di mia proprietà, né di nessun altri.

Il mio unico desiderio è sempre stato la ricerca della Verità e non ho mai smesso di cercare.
Ognuno possiede la sua Verità e questa è la MIA Verità.


Citazione:
Originalmente inviato da koan
Torniamo, dopo questo breve preambolo, al discorso da te avanzato.

Può l'amore di un fratello o quello di un genitore salvare la vita di un altro fratello o di un figlio, dando/consegnando la propria vita per lui ?
E' più forte la tua Legge del Karma o quella dell'Amore al fine della conversione del cuore ?
Il Principio della tua Legge è, inoltre, in netto contrasto con il mio, con la Fede e con la Verità che ci è stata trasmessa!

Che vuol dire salvare la vita? La vita non va salvata perché è eterna. Purtroppo noi esseri umani caduti così in basso di consapevolezza ci identifichiamo solo con la nostra forma che invece è semplicemente un abito che l'anima indossa per fare esperienza nella materia. La posta in gioco qui sulla terra non è la vita bensì l'evoluzione delle anime. E' la salvezza delle anime ciò che ha a cuore Dio Padre.


Citazione:
Originalmente inviato da koan
Non puoi fare di tutt'erba un fascio, l'essere umano è debole e traditore a causa della natura caduta, ma vi è un peccato ed un'empietà più grave ancora, quello contro lo Spirito Santo e la Verità che ci è stato dato come Sigillo in Cristo fino al Suo Ritorno.
Se si è commesso il male, in quanto l'uomo e la donna sono liberi di commettere e servire il male, questo non significa che lo Spirito Santo non ci sia stato dato in Cristo da Dio. Nell'esempio dell'Amore di Cristo infatti Opera l'Amore di Dio Padre.
Sono a conoscenza dei 'perché' della Storia, il tuo discorso è essenzialmente un attacco al cristianesimo...

E quale sarebbe secondo te il peccato contro lo Spirito Santo? Quello di non credere a Cristo?
Secondo me, lo Spirito Santo è l'energia magnetica pura che noi dobbiamo incorporare durante l'evoluzione per tornare ad essere puri ed immortali anche nella forma come eravamo in origine nell'EDEN prima della "caduta" vibrazionale.
Ma tu sai veramente quello che ha fatto Cristo? Un giorno, quando la gente accetterà la verità, che ci sta rivelando lo Spirito oggi riguardo alla storia di Cristo, si troverà davanti ad un brutto risveglio, ad uno shoc tremendo. Quando saprà per esempio della griglia cristica radioattiva che Cristo ha creato per manovrare gli umani come burattini, una maledizione contro l'umanità, allora forse questa tua venerazione per Cristo subirà un notevole colpo. Del resto per demolire le illusioni ci vogliono le delusioni.


Citazione:
Originalmente inviato da koan
Il risveglio spirituale di questi ultimi decenni è dovuto eccome a qualcosa, le incarnazioni di cui parli non sono estrapolabili da un intero contesto storico-contingente, ma tu non sembri conoscere i 'perche' della Storia, anche se ne parli ( del tuo tipo di "ascenzione globale" ) con estrema sicurezza.
Chi non possiede la Sorgente e le Radici della Storia ? esse si trovano in Dio e solo Dio può usarle: può il male fare uso della Verità ? pur volendo usarla per i propri fini non potrebbe che tentare solo di agirarla il più possibile... Non hai dato alcuna spiegazione chiara e plausibile del 'perché' e del 'come' siamo giunti e stiamo giungendo al risveglio spirituale di questi ultimi decenni da te collegato con l'avento del padre.

Il risveglio spirituale è stato stabilito anzitutto dal Piano Divino che ha previsto sin dai primordi la fine della caduta e l'inizio dell'Ascensione Globale a Dicembre del 2002. Per l'attuazione di tale piano si sono incarnati Dio e Dea; molti Esseri di Luce si sono incarnati nei cosiddetti bambini indaco e bambini cristallo; si sono mobilitati schiere di angeli sui piani eterici, e sul piano fisico (incarnandosi in corpi umani). Inoltre la Legge del Karma opera sempre più intensamente, facendo venire alla luce il marcio (karma) che deve essere eliminato.

Citazione:
Originalmente inviato da koan
" Attualmente è in atto una lotta titanica tra le tenebre e la Luce. " ..
Infatti il regno delle Tenebre, senza Radici in sé, sa che gli manca poco tempo ancora per cercare di salvare il proprio regno di morte... E' scritto che: "l'uomo iniquo, il figlio della perdizione, colui che si contrappone e s'innalza sopra ogni essere che viene detto Dio o è oggetto di culto, fino a sedere nel tempio di Dio, additando se stesso come Dio" (2 Tess. 2, 3-4).
Il Signore lo annienterà al suo apparire con il soffio della sua Bocca ( la Parola di Dio ).

La fase di Ascensione Globale sarà molto lunga e passerà attraverso fasi intermedie di cui la più vicina è l'ingresso in 5° dimensione che può essere di alcuni decenni per gli esseri umani mentre per la Terra si aggira intorno ai 1000 anni. Altra tappa importante è raggiungere il livello di vibrazione dell'EDEN. Infine l'ultima tappa è il livello di vibrazione del Nuovo Regno di Dio sulla Terra.


Citazione:
Originalmente inviato da koan
Ma come ora non dipende più dal Karma
La guerra delle Religioni come degli Stati è quella che si muove all'interno dell'uomo/donna stessi... ma a questo come a tutto esiste una giustificazione, tranne all'Empietà, che sarà portata da una "potenza di inganno" .. perché quanti la seguiranno siano separati dai Figli di Dio ( Dio è Amore, chi persegue la via del 'cuore' seguirà/troverà anche la Verità e non si lascerà ingannare da nessuna forza apparente d'inganno ).


"I Santi e la Madonna non servono a risvegliare la gente"... ( sono infatti storie di rinuncie e sacrifici continui operati per Amore e per Amore di Cristo! )

I quattrini girano un po' da tutte le parti, ma non sono questi che hanno significato per me, perché chi dipende dai soldi è solo un poveretto... mentre è la disinvoltura con cui scrivi la prima frase da me citata che mi colpisce .. il senso della stessa parla da sé.

L'Amore di Dio E' in tutte le cose e nessuna può riassumerlo o incapsularlo mai pienamente!
Dio non può abitare dentro di noi, se - peccatori o santi - rigettiamo l'Amore di Dio che ci è stato donato e che abbiamo riconosciuto in Cristo.

Sul Pater affronterò appena potrò il discorso ( non ancora letto ) sull'altro 3d da te aperto ..

Saluti.

Finora le religioni hanno diviso gli esseri umani anziché unirli. E se non cambieranno scompariranno.

Cristo è una "carica", un "Titolo" che può essere ricoperto da più esseri. Il Titolo di Cristo attiene alla gestione delle questioni spirituali. Oggi per esempio tale carica sui piani eterici è ricoperta dal maestro asceso Joshua David Stone .

Per concludere direi che se si vuole arrivare alla Verità, occorre avere una mente aperta ed essere disposti a smantellare tutte le credenze che si sono nel tempo accumulate e stratificate nella nostra coscienza. La ricerca della Verità deve essere continua e non dare mai nulla per scontato, ma usare sempre la propria testa e i proprio intuito, invocando sempre l'aiuto dello Spirito in noi per comprendere la vera Realtà.
Gianfry is offline  
Vecchio 06-01-2008, 20.06.51   #25
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Il Mito delle festività religiose

Citazione:
Originalmente inviato da Gianfry
se si vuole arrivare alla Verità, occorre avere una mente aperta ed essere disposti a smantellare tutte le credenze che si sono nel tempo accumulate e stratificate nella nostra coscienza. La ricerca della Verità deve essere continua e non dare mai nulla per scontato, ma usare sempre la propria testa e i proprio intuito, invocando sempre l'aiuto dello Spirito in noi per comprendere la vera Realtà.
Io concordo Gianfry...e ti chiedo:
parli di "MIA Verità" (quindi ce ne sono tante ,ed ognuno ha la sua?)
ma è una Verità assolutamente intuita ed esperita da te,o scaturisce solo da ciò che qualcuno ti racconta (non importa ,se sono enunciate da Spiriti Guida,non per questo hanno più valore di altre Verità...ti sono sempre raccontate..)
per cui non diversa da qualsiasi altra..."credenza accumulata nella coscienza"?
Noor is offline  
Vecchio 07-01-2008, 16.19.39   #26
Gianfry
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-06-2003
Messaggi: 401
Riferimento: Il Mito delle festività religiose

Citazione:
Originalmente inviato da Noor
Io concordo Gianfry...e ti chiedo:
parli di "MIA Verità" (quindi ce ne sono tante ,ed ognuno ha la sua?)
ma è una Verità assolutamente intuita ed esperita da te,o scaturisce solo da ciò che qualcuno ti racconta (non importa ,se sono enunciate da Spiriti Guida,non per questo hanno più valore di altre Verità...ti sono sempre raccontate..)
per cui non diversa da qualsiasi altra..."credenza accumulata nella coscienza"?

Bella domanda Noor!
Per mia esperienza, ognuno possiede la SUA VERITA', cioè la comprensione della Realtà. Ora, poiché la comprensione della Realtà cambia continuamente, così anche la nostra Verità cambia continuamente, insieme alla nostra coscienza.
Sempre per mia esperienza, posso dire che, nei miei oltre 30 anni di ricerca spirituale continua, all'inizio ho cercato solo attraverso le letture, come penso abbia fatto ognuno di noi.
Poi ho cominciato a farmi domande insistenti dentro di me ricevendo all'inizio solo parziali intuizioni a conferma o meno di quanto maturato attraverso le mie letture. Comunque ho sempre seguito il consiglio di Gesù: "Cerca e troverai, bussa e ti sarà aperto, chiedi e ti sarà dato". E poiché la mia ricerca della Verità era sincera i progressi non sono mai mancati. Inoltre il dubbio mi ha sempre stimolato ad una ricerca continua; non mi sono mai adagiato a quanto avevo appreso ed elaborato. Mi sono sempre messo in discussione con mente aperta e disposto a smantellare vecchie credenze che non reggevano più a logiche ed intuizioni più avanzate. Inoltre, ad un certo punto l'ispirazione della mia anima ha preso il sopravvento e da un po' di tempo mi guida direttamente.
Sono poi convinto che quando l'alunno è pronto arriva il Maestro, che non necessariamente è una persona fisica; può essere anche lo Spirito che si rivela in tanti modi. La nostra Anima è Spirito.
Comunque non dò mai niente per scontato; filtro tutto attraverso la mia coscienza e quello che essa mi conferma lo faccio mio.
Tutto questo richiede molto impegno ed un lavoro duro su di me, per purificare i miei pensieri e comportamenti. Ognuno segue la sua strada che è unica.
Gianfry is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it