Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 08-01-2008, 15.01.35   #11
Gianfry
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-06-2003
Messaggi: 401
Riferimento: Dal personale all'impersonale.

Citazione:
Originalmente inviato da Noor
"Per la Totalità non c’è né passato ,né futuro.La Totalità vede la globalità del quadro.Se vedi una formica andare incontro a un’altra,dalla tua prospettiva puoi prevedere che tra pochi secondi si incontreranno.Ma, per le formiche,si tratta di predestinazione.
Se smettiamo di pensare nell’ottica individualistica e accettiamo la nostra situazione,inizieremo a pensare nell’ottica della Totalità.Ritorneremo dal personale all’impersonale, e non avremo più problemi."

R. Balsekar

A mio avviso, la Totalità (cioè lo Spirito) vive al di fuori di tempo e spazio. Infatti sui Piani di Luce non esiste il tempo lineare ma il tempo istantaneo.

Il Tempo Lineare è il tempo che noi sperimentiamo durante la nostra vita terrena, è il tempo che costituisce la base della Vita del piano fisico e dei piani eterici. E' un tempo che si basa su un processo di accumulazione di informazione che avviene in una serie di momenti distinti l'uno dall'altro e percepibili come tali dalla forma spazio-temporale (fisica ed eterica).
Il Tempo Istantaneo è il tempo che le Anime e lo Spirito in generale sperimentano durante la loro vita spirituale, è il tempo quindi che costituisce la base della Vita dei Piani di Luce. E' un tempo che si basa su un processo di accumulazione di informazione che avviene in una serie di momenti distinti l'uno dall'altro ma non percepibili come tali dallo Spirito. La forma spazio-temporale percepisce la distinzione dei momenti (mentre lo Spirito no) perché il concetto stesso di percezione è strettamente connesso ai sensi, ed i sensi sono una caratteristica tipica di una forma spazio-temporale.

Esistono due tipi di Memoria:
la memoria temporale e la memoria istantanea. Tali memorie sono legate rispettivamente a due concetti di tempo: tempo lineare e tempo istantaneo.
La Memoria Temporale, intesa come il ricordo di informazioni di un tempo passato, è un concetto puramente spazio-temporale. Lo Spirito, esistente al di fuori di spazio e tempo, non vive per definizione tale Memoria Temporale.
Lo Spirito e lo Spirito individualizzato (Anima) vivono invece una Memoria Istantanea, intesa come il ricordo di informazioni che sono dentro di sé ma che non vengono individuate dallo Spirito secondo un concetto di tempo lineare. Per spiegare meglio i due tipi di Memoria di cui sopra dobbiamo prima distinguere tra i concetti di Tempo Lineare e di Tempo Istantaneo.

La Memoria Temporale si basa sul Tempo Lineare. E può essere caratterizzata dalla presenza di cariche emotive di natura non magnetica (cioè radioattiva,elettrica o elettromagnetica).
E' la presenza di cariche emotive che crea un attaccamento ad un particolare momento temporale che sia del passato, del presente o del futuro. A livello particellare, quando vi è la presenza di una carica emotiva all'interno della forma-pensiero contenuta in un quark quest'ultimo non può essere in equilibrio e quindi seguire il suo naturale movimento. La carica emotiva appesantisce il quark (aumenta la densità dell'energia nel quark e non il volume, rendendo il quark meno mobile e rapido) e tende ad immobilizzare sul posto il quark stesso diminuendo la possibilità di comunicazione con altri quark e, a causa della maggior densità, la capacità stessa di comunicare con altri quark (maggiore è la densità del quark, minore è la capacità di far entrare ed uscire informazioni tra il quark stesso e gli altri quark). Minore è la vibrazione della carica emotiva e maggiore è la densità dell'energia nel quark in questione.*

La Memoria Temporale priva di cariche emotive rimane pur sempre una memoria spazio-temporale e quindi connessa alla sola informazione spazio-temporale, cioè della forma fisica e/o eterica. Lo Spirito di ogni forma sceglie, in base alle esperienze che intende fare, quali informazioni della Memoria Temporale far ricordare alla forma e quali no. Il principio su cui si basa tale cernita è puramente utilitaristico: le informazioni della vita spazio-temporale della forma non ritenute dallo Spirito utili in un dato momento, vengono inserite nei registri akashici (dna eterico astrale) e da essi prelevate qualora fosse utile alla forma fisica portarle a coscienza. In tal caso, le informazioni sarebbero trasportate dagli angeli (attraverso i 12 raggi divini) dal dna eterico al dna fisico affinché diventi informazione di cui ci si ricorda.

Lo Spirito è invece pura Luce che non ha percezioni sensoriali e che non conosce l'emozione, strettamente connessa alla presenza di una forma spazio-temporale. O meglio, lo Spirito conosce solo la Vera Emozione, altrimenti chiamata Vero Amore. Una emozione quest'ultima che è neutrale (senza cariche emotive) e che non è connessa alla forma fisica bensì allo Spirito. Ed è per questo che il Vero Amore lo possiamo vivere solo man mano che sempre più Spirito entra nella forma durante il processo di Ascensione.
Gianfry is offline  
Vecchio 08-01-2008, 16.04.58   #12
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Dal personale all'impersonale.

Citazione:
Originalmente inviato da Gianfry
A mio avviso, la Totalità (cioè lo Spirito) vive al di fuori di tempo e spazio. Infatti sui Piani di Luce non esiste il tempo lineare ma il tempo istantaneo.

Il Tempo Lineare è il tempo che noi sperimentiamo durante la nostra vita terrena, è il tempo che costituisce la base della Vita del piano fisico e dei piani eterici. E' un tempo che si basa su un processo di accumulazione di informazione che avviene in una serie di momenti distinti l'uno dall'altro e percepibili come tali dalla forma spazio-temporale (fisica ed eterica).
Avere questa "percezione" è già un "balzo quantico" nell'evoluzione ,che fa arretrare immediatamente in secondo piano, e relativo la vita spazio-temporale e riconoscere gli effetti del karma per quello che sono senza sentirsene vittime.
Noor is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it