Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 16-01-2008, 12.38.30   #1
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
La Mente

Salve e buon giorno,
...pensieri notturni durante il turno:
Quando sei fermo e ti poni in ascolto, puoi osservare come la mente abbia un ruolo importante per l'esistenza, è fautrice del tuo stato, vaso di pandora o cornucopia del tuo essere, sta a te educarla ad una esistenza centrata alla benevolenza e all'amore condiviso, prima di "costringerla" al Silenzio, ci sarebbe da chiedersi chi costringe a che cosa(il silenzio è sempre un Suo prodotto), è opportuno che impari ad esprimersi senza quei legacci ( gli attaccamenti)che la vincolano alla causa della sua sofferenza, quando sarà acquietata allora, forse, sarà capace di portarti...oltre, dove "il vuoto è la forma e la forma è il vuoto" claudio
fallible is offline  
Vecchio 16-01-2008, 13.02.25   #2
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: La Mente

Citazione:
Originalmente inviato da fallible
ci sarebbe da chiedersi chi costringe a che cosa(il silenzio è sempre un Suo prodotto)
Non possiamo acquietare la mente ,perchè il Silenzio non è un suo prodotto,ma accade da sè, testimoniando senza coinvolgimento il ciò che è.
Chi educa ,chi costringe la mente,come appunto osservi tu?
Se fosse ancora un "fare" apparterrebbe alla mente,ne tantomeno la mente può osservare se stessa.
Non vi sono molte strade..
La frase allora, per me è sempre quella:osservazione equanime.
Noor is offline  
Vecchio 16-01-2008, 13.10.33   #3
crepuscolo
viandante
 
Data registrazione: 19-11-2006
Messaggi: 199
Riferimento: La Mente

Citazione:
Originalmente inviato da fallible
Salve e buon giorno,
...pensieri notturni durante il turno:
Quando sei fermo e ti poni in ascolto, puoi osservare come la mente abbia un ruolo importante per l'esistenza, è fautrice del tuo stato, vaso di pandora o cornucopia del tuo essere, sta a te educarla ad una esistenza centrata alla benevolenza e all'amore condiviso, prima di "costringerla" al Silenzio, ci sarebbe da chiedersi chi costringe a che cosa(il silenzio è sempre un Suo prodotto), è opportuno che impari ad esprimersi senza quei legacci ( gli attaccamenti)che la vincolano alla causa della sua sofferenza, quando sarà acquietata allora, forse, sarà capace di portarti...oltre, dove "il vuoto è la forma e la forma è il vuoto" claudio

La mente trasforma per sè ciò che lo specchio rimanda e crede di essere il creatore...il suo silenzio è un boato, una copia mal fatta, è la strozzatura della clessidra che diventa così artefice del tempo. La mente è inutile ingombro di una stanza perfettamente pulita
crepuscolo is offline  
Vecchio 16-01-2008, 13.58.35   #4
Flow
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2006
Messaggi: 317
Riferimento: La Mente

Oltre la mente e' quello che si e', non c'e' niente che ti ci possa portare..
Flow is offline  
Vecchio 16-01-2008, 14.14.36   #5
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Riferimento: La Mente

Il silenzio è una presenza Eterna, mentre la mente è una sovrapposizione temporanea. Che va e viene.
Senza la Mente però il Silenzio non sarebbe cosciente di Sè.
Come sarebbe al contrario.
Quindi sono interdipendenti: perchè entrambi, per esistere, hanno la necessità del loro opposto.
Il silenzio è lo sfondo e la mente è il suono... sta alla nostra Consapevolezza trasformare la mente-silenzio, come dualità, in musica sgradevole o armoniosa melodia.

Mirror is offline  
Vecchio 16-01-2008, 15.57.36   #6
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
Riferimento: La Mente

Salve e buon pomeriggio!
dal dhammapada
Come il fabbro forgia una freccia
così ill saggio trasforma la mente
di per sé irrequieta, instabile
e difficile da governare

E' difficile da educare la mente attiva
capricciosa e vagabonda
padroneggiarla è essenziale
perchè porta gioia e benessere

teniamo sempre a "mente" che il vivere è il nostro karma, dipende da noi come "viverlo" claudio
fallible is offline  
Vecchio 16-01-2008, 16.16.44   #7
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
Riferimento: La Mente

Salve!
Il silenzio è una presenza Eterna, mentre la mente è una sovrapposizione temporanea. Che va e viene.
Senza la Mente però il Silenzio non sarebbe cosciente di Sè.
Il Sé è la mente che ha perso la sua egocità è una fase dell'illuminazioneCome sarebbe al contrario.
Quindi sono interdipendenti: perchè entrambi, per esistere, hanno la necessità del loro opposto.
Il silenzio è lo sfondo e la mente è il suono... sta alla nostra Consapevolezza trasformare la mente-silenzio, come dualità, in musica sgradevole o armoniosa melodia.

il silenzio è la chiara luce che si mostra nel superamento del Sé claudio
fallible is offline  
Vecchio 16-01-2008, 16.21.50   #8
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
Riferimento: La Mente

Salve!
Il silenzio è una presenza Eterna, mentre la mente è una sovrapposizione temporanea. Che va e viene.
Senza la Mente però il Silenzio non sarebbe cosciente di Sè.
Il Sé è la mente che ha perso la sua egocità è una fase dell'illuminazione
Come sarebbe al contrario.
Quindi sono interdipendenti: perchè entrambi, per esistere, hanno la necessità del loro opposto.
Il silenzio è lo sfondo e la mente è il suono... sta alla nostra Consapevolezza trasformare la mente-silenzio, come dualità, in musica sgradevole o armoniosa melodia.

il silenzio è la chiara luce che si mostra nel superamento del Sé claudio
fallible is offline  
Vecchio 16-01-2008, 18.31.57   #9
daniele75
Ospite abituale
 
L'avatar di daniele75
 
Data registrazione: 12-10-2007
Messaggi: 127
Riferimento: La Mente

Citazione:
Originalmente inviato da fallible
Salve e buon pomeriggio!
dal dhammapada
Come il fabbro forgia una freccia
così ill saggio trasforma la mente
di per sé irrequieta, instabile
e difficile da governare

E' difficile da educare la mente attiva
capricciosa e vagabonda
padroneggiarla è essenziale
perchè porta gioia e benessere

teniamo sempre a "mente" che il vivere è il nostro karma, dipende da noi come "viverlo" claudio

Il saggio trasforma la mente pensante con la consapevolezza,in realtà "lui" non trasforma nulla,e la consapevolezza che riorganizza il tutto dando una nuova percezione del mondo di cui ne fà parte senza distinzioni di individuo,ego,etc etc..
La mente pensante é capriciosa e vagabonda quando non é consapevole
della sua esistenza che rispecchia la sua stessa realtà illusoria,con un accrescimento della consapevolezza la mente tace,si calma(ma non và fatta tacere con lo stesso pensiero).

Molto utile leggere la traduzione del dhammapada di Osho,perché leggendo il testo direttamente si può fraintendere che noi dovremo fermare il pensiero e domarlo,frutto di una erronea visione occidentale e incomprensione del senso profondo del messaggio.
daniele75 is offline  
Vecchio 16-01-2008, 19.50.40   #10
andre2
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-11-2007
Messaggi: 258
Riferimento: La Mente

Citazione:
Originalmente inviato da fallible
Salve e buon giorno,
...pensieri notturni durante il turno:
Quando sei fermo e ti poni in ascolto, puoi osservare come la mente abbia un ruolo importante per l'esistenza, è fautrice del tuo stato, vaso di pandora o cornucopia del tuo essere, sta a te educarla ad una esistenza centrata alla benevolenza e all'amore condiviso, prima di "costringerla" al Silenzio, ci sarebbe da chiedersi chi costringe a che cosa(il silenzio è sempre un Suo prodotto),
il silenzio un "prodotto"?
direi che è un "mancare"....

Citazione:
è opportuno che impari ad esprimersi senza quei legacci ( gli attaccamenti)che la vincolano alla causa della sua sofferenza, quando sarà acquietata allora, forse, sarà capace di portarti...oltre, dove "il vuoto è la forma e la forma è il vuoto" claudio
essendo men che un principiante, vedo un passo avanti l'esser consapevole dei pensieri.
spesso (normalmente direi...) i pensieri, le emozioni (anche negative) galoppano liberamente....
esser consapevoli del fluire dei pensieri, è un primo passo (importante a mio avviso), per non identificarci in essi.
il silenzio mi è ancora lontano. poi bisogna vedere bene cosa s'intende per silenzio, che sicuramente non può essere imposto (perchè l'eventuale imposizione è pensiero, rumore...)
andre2 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it