Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 15-09-2003, 20.34.53   #21
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Ma poi,da non credente,secondo me nessuno,nemmeno Gesù,se mai è esistito,è diventato ciò che voi chiamate oceano.Gli illuminati non esistono,e se qualcuno si reputa tale o ha qualche rotella fuoriposto ed è sopraffatto da crisi di megalomania oppure è un furbetto che vuole adepti per fare i comodi suoi.Gli uomini sono tutti uguali.Nel bene e nel male.
sisrahtac is offline  
Vecchio 15-09-2003, 20.45.19   #22
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Carissimo Giorgio
è proprio quello che ho cercato io per anni ed anni ed anni.
L'ho cercato nella chiesa cattolica, peregrinando da una parrocchia ad un'altra. L'ho cercato nei libri, l'ho cercato in questo stupendo mezzo che è internet. In qualche angolino della mia mente lo sto cercando ancora. Ma so che è un errore.

Per tutta la vita ho sperato di incontrare qualcuno che mi dicesse questa è la via giusta, per arrivare alla tua meta devi fare questo e quello. Questo è giusto, quello sbagliato. Ecco, qualcuno che mi facilitasse la strada e che mi dicesse: se prendi questo sentiero arriverai certamente alla meta, perché anch'io ci sono già stato.

Ho compreso che non è così che si trova quel che si cerca.
Non esiste nessuno che possa darmi la vera certezza, nessuno che possa condurmi alla verità. Questo lo so bene perché ho imparato che solo con il mio cuore e con tutto il mio essere posso percorrere il sentiero alla ricerca della verità.

Siamo un po' tutti come Colombo che intraprese un viaggio con mappe approssimate verso l'ignoto.
Perché ignoto è anche quello che gli altri ci descrivono: la loro descrizione potrebbe non corrispondere a quello che noi stessi troveremo.

Stiamo cercando la stessa cosa è questo è già stupendo
Un grande abbraccio
Mary
Mary is offline  
Vecchio 15-09-2003, 21.02.08   #23
Rolando
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 855
Citazione:
Ma poi,da non credente,secondo me nessuno,nemmeno Gesù,se mai è esistito,è diventato ciò che voi chiamate oceano.Gli illuminati non esistono,e se qualcuno si reputa tale o ha qualche rotella fuoriposto ed è sopraffatto da crisi di megalomania oppure è un furbetto che vuole adepti per fare i comodi suoi..Nel bene e nel male.


Condivido l´opinione che "gli uomini sono tutti uguali".
Secondo me tutti gli uomini sono uguali e quindi raggiungiono tutti l´"illuminazione" come parte naturale dell´evoluzione.

Gesù e Buddha erano solo individui che si trovano più o meno davanti alla gran massa, ma ognuno di noi raggiungeremo col tempo lo stesso stato evolutivo su cui si trovavano loro.

ciao
Rolando is offline  
Vecchio 15-09-2003, 21.46.24   #24
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Chi sono io?

Forse non trovate perché vi aspettate fuochi di artificio, trombe di angeli e giochi di luce.
Nisargadatta, un sapiente indiano morto da non molto, diceva: - nella ricerca di te stesso puoi conoscere solo ciò che è falso, perché ciò che sei puoi solo esserlo. -

Quella ricerca serve a demitizzare l’immagine di noi stessi che la cultura ci rimanda ingigantita. Non siamo altro che un fascio di memoria e di abitudine, carne e sangue, nervi e cellule e quando abbiamo digerito la nostra piccolezza e percorso quel cammino di miserie, (se rimane qualche cosa), quello è l’essenziale.
VanLag is offline  
Vecchio 16-09-2003, 09.26.22   #25
kri
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-06-2002
Messaggi: 1,297
Smile

Citazione:
Messaggio originale inviato da Catharsis
Ma poi,da non credente,secondo me nessuno,nemmeno Gesù,se mai è esistito,è diventato ciò che voi chiamate oceano.Gli illuminati non esistono,e se qualcuno si reputa tale o ha qualche rotella fuoriposto ed è sopraffatto da crisi di megalomania oppure è un furbetto che vuole adepti per fare i comodi suoi.Gli uomini sono tutti uguali.Nel bene e nel male.

Non parlare dell'esperienza altrui!! Non puoi farlo non l'hai vissuta

Ultima modifica di kri : 16-09-2003 alle ore 09.29.38.
kri is offline  
Vecchio 16-09-2003, 11.41.16   #26
basil
Ospite abituale
 
L'avatar di basil
 
Data registrazione: 16-08-2003
Messaggi: 242
mi stavo chiedendo alcune cose: come mai gli illuminati che hanno calcato il suolo di questa terra hanno lasciato pochi o nessun erede della loro realizzazione?

Se, come alcuni dicono, tale Illuminazione è trasmissibile, o, quantomeno, è possibile parlarne, come mai la stragrande maggioranza dell'umanità sembra non averne beneficiato?

Si possono formulare alcune ipotesi:

- non avevano il potere di 'illuminare' proprio nessuno.

- le indicazioni che hanno dato erano inesatte, incomplete o inadatte alle persone cui si rivolgevano.

- se consideriamo la vita come un'evoluzione (chissà) esisterebbero vari livelli di sviluppo, e quindi, ad ogni livello corrisponderebbero pratiche e istruzioni ben precise (senza considerare le innumerevoli inclinazioni e predisposizioni individuali a un sentiero spirituale piuttosto che a un altro): occorrerebbe quindi la conoscenza di tutto lo spettro del sentire e della psicologia umana per riconoscere la fase che vive una determinata persona e dargli la 'dritta' giusta; ogni altro intervento potrebbe risultare inutile o addirittura dannoso. Ma quanti (anche tra i cosiddetti illuminati) hanno dato prova di una tale duttilità nei loro insegnamenti?

- e in ultimo: può essere che niente e nessuno possa accelerare questa (ipotetica) evoluzione, e l'unica soluzione sia... vivere, fin quando dovremo farlo. E con molta pazienza.

In sostanza, anche se scovassimo questi benedetti Maestri, siamo sicuri di riuscire a trarne un qualche beneficio?
I miei dubbi restano. Ma, in fondo, sopravvivo lo stesso.

Ultima modifica di basil : 16-09-2003 alle ore 11.49.01.
basil is offline  
Vecchio 16-09-2003, 12.00.53   #27
kri
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-06-2002
Messaggi: 1,297
Il Maestro .. non è Maestro perchè "insegna" ma solo perchè è un Auto-realizzato ... va da sè ... Maestro di se stesso! Maestro nell'arte di ...

Nella tradizione è il discepolo che chiede all'auto-realizzato di guidarlo non il contrario. Colui che sceglie è responsabile per se stesso!

Non esiste un metodo "classico" di impartizioni ma solo la profonda Unione (non separazione) dell'auto-realizzato. Generalmente il Maestro dà solo l'esempio e mette a disposizione la sua esperienza.

Allo stesso modo esistono grandi scienziati, ricercatori .. grandiose menti .. che non sono in grado di spiegare come fare 2+2 ... forse non lo sanno fare???

Nello stesso momento in cui si tenta di trasportare nelle parole le percezioni esse si razionalizzano e si perdono nel pensiero .. come dire si perde il contatto. E' e rimarrà sempre un'esperienza personale! Personalmente diffido di chi le racconta.

Ora non mi dite che io parteggio per qualcosa .. ma solo mi sembra che ogni volta che si parla di Auto-realizzati .. si debba sempre arrivare a dire non esistono oppure provatelo!!
Cosa ci sarebbe da provare?? Devo forse provare di amare una persona per avere il diritto di amarla profondamente nel cuore!!! Se gli scienziati non provassero Amore .. farebbero di tutto per dimostrare che l'amore non esiste. Siccome si innamorarano .. allora esiste .. eppure non è dimostrabile!!! Ecco di cosa parliamo di stati (piani)"d'Animo" di grandi percezioni ... alle quali arriviamo solo attraverso un certo lavoro. Questo vuole toccare giorgio.

Cosa c'è da contestare o capire??

Ultima modifica di kri : 16-09-2003 alle ore 12.10.06.
kri is offline  
Vecchio 16-09-2003, 12.08.07   #28
basil
Ospite abituale
 
L'avatar di basil
 
Data registrazione: 16-08-2003
Messaggi: 242
Citazione:
Messaggio originale inviato da kri
Il Maestro .. non è Maestro perchè "insegna" ma solo perchè è un Autorealizzato ... va da sè ... Maestro di se stesso! Maestro nell'arte di ...

Nella tradizione è il discepolo che chiede all'autorealizzato di guidarlo non il contrario. Colui che sceglie è responsabile per se stesso!

Non esiste un metodo "classico" di impartizioni ma solo la profonda unione dell'auto-realizzato. Generalmente il Maestro d solo l'esempioe mette a disposizione la sua esperienza.

Allo stesso modo esistono grandi sienziati, ricercatori .. grandiose menti .. che non sono in grado di spiegare come fare 2+2 ... forse non lo sanno fare???

Ora non mi dite che io parteggio per qualcosa .. ma solo mi sembra che ogni volta che si parla di auto-realizzati .. si debba sempre arrivare a dire non esistono oppure provatelo!!
Cosa ci sarebbe da provare?? Devo forse provare di amare una persona per avre il diritto di amarla profondamente nel cuore!!! Se gli scienziati non provassero Amore .. farebbero di tutto per dimostrare che l'amore non esiste. Siccome si innamorarano .. allora esiste .. eppure non è dimostrabile!!! Ecco di cosa parliamo di stati (piani)"d'Animo" di grandi percezioni ... alle quali arriviamo solo attraverso un certo lavoro. Questo vuole toccare giorgio.

Cosa c'è da contestare o capire??

non dico che non esistano, e, in verità, non voglio contestare niente e nessuno. Dico che potremmo non accorgerci nemmeno della loro esistenza o, comunque, non trarne beneficio (e questo farebbe crollare tutto il castello di carte della 'ricerca').

Quanto all'amore, be', lì il discorso sarebbe lungo (se pensi a tutti i surrogati che spacciamo per tale), quindi rimandiamolo a un altro thread.

ciao

Ultima modifica di basil : 16-09-2003 alle ore 12.11.21.
basil is offline  
Vecchio 16-09-2003, 12.12.35   #29
kri
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-06-2002
Messaggi: 1,297
... già l'amore è solo un bisogno ... poi c'è l'AMORE ... apri il post che ti vengo dietro

... per il non accorgersi .. credo che non ci si accorga di qualcosa che non interessa ...


kri is offline  
Vecchio 16-09-2003, 12.53.20   #30
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Se tali presunti illuminati non riescono nemmeno a trasmettere la loro illuminazione,beh,sono davvero inutili.E poi se fossero veramente tali certi ostacoli sarebbero per loro bazzecole.Chi ha superato i limiti dell'umano percepire non vedo che difficoltà dovrebbe avere a comunicare con un suo simile.Le difficoltà risiederebbero al massimo nella persona recettrice del messaggio..ma voglio dire,siamo miliardi,ci sarà pure una buona percentuale di persone abbastanza evoluta da poter accogliere in sè tali supremi insegnamenti!
O forse tali illuminati sono egoisti e vogliono tenersi la beatitudine tutta per loro?
sisrahtac is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it