Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 11-09-2003, 19.52.27   #1
SonoGiorgio
Ospite abituale
 
L'avatar di SonoGiorgio
 
Data registrazione: 15-02-2003
Messaggi: 453
C'è qualcuno qui?

Evitiamo tutte quelle belle dissertazioni di cabbala, alchimia, buddismo, tao, e tutte le fantastiche citazioni di kremmertz, Fulcanelli, Swedenborg, Aurobindo, Osho, Madame B.,Donne, e tutti gli altri. E questo perchè le dissertazioni teoriche sono solo un' inutile filosofia il cui impianto è stato costruito da altri, cioè da coloro che vengono spesso citati ed indicati come Maestri, Guru ed altro. E putroppo spesso imitati.
Voglio sapere solo una cosa: qua dentro esiste qualcuno che sappia qualcosa veramente? Non mi riferisco a tutti quei "maestri" che fanno muovere tavolini e sedie, che fanno i medium, che leggono le carte, la mano, i fondi del caffe o la bolletta dell'enel. Mi riferisco a qualcuno che SA, che ha visto e sentito con i propri sensi occulti, che ha l'oggettiva certezza della Verità, che ha la risposta alle domande, senza perdersi in Sephirot e metalli.
Ne esiste almeno uno?
grazie per l'attenzione
giorgio
SonoGiorgio is offline  
Vecchio 11-09-2003, 21.04.00   #2
edali
frequentatrice habitué
 
L'avatar di edali
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 780
Bravo Sei Giorgio! Non mollare! Comunque non contare su di me!
edali is offline  
Vecchio 11-09-2003, 21.52.09   #3
Ygramul
Anima Antica
 
L'avatar di Ygramul
 
Data registrazione: 22-07-2002
Messaggi: 423
Re: C'è qualcuno qui?

Citazione:
Messaggio originale inviato da SonoGiorgio
Evitiamo tutte quelle belle dissertazioni di cabbala, alchimia, buddismo, tao, e tutte le fantastiche citazioni di kremmertz, Fulcanelli, Swedenborg, Aurobindo, Osho, Madame B.,Donne, e tutti gli altri. E questo perchè le dissertazioni teoriche sono solo un' inutile filosofia il cui impianto è stato costruito da altri, cioè da coloro che vengono spesso citati ed indicati come Maestri, Guru ed altro. E putroppo spesso imitati.
Voglio sapere solo una cosa: qua dentro esiste qualcuno che sappia qualcosa veramente? Non mi riferisco a tutti quei "maestri" che fanno muovere tavolini e sedie, che fanno i medium, che leggono le carte, la mano, i fondi del caffe o la bolletta dell'enel. Mi riferisco a qualcuno che SA, che ha visto e sentito con i propri sensi occulti, che ha l'oggettiva certezza della Verità, che ha la risposta alle domande, senza perdersi in Sephirot e metalli.
Ne esiste almeno uno?
grazie per l'attenzione
giorgio


Spero bene di no!!!! Che orrore!
Ygramul is offline  
Vecchio 12-09-2003, 11.51.14   #4
Ygramul
Anima Antica
 
L'avatar di Ygramul
 
Data registrazione: 22-07-2002
Messaggi: 423
Giorgio...

Devo motivare la mia esclamazione.
Intanto non credo che la Verità sia conoscibile da nessuno, per quanto illuminato, per quanto la sua anima possa essere elevata spiritualmente.
Penso che si possano conoscere vari frammenti di qualcosa che mischia verità con il suo contrario... e che forse è verità anch'essa.

Nel momento in cui qualcuno, di qualunque fede religiosa o politica, o anche che non si rifaccia a nessuna fede, comincia a parlare delle proprie idee o del modo suo personale di vedere la vita e il mondo attribuendo ad esse la caratteristica della "Verità"; io a quel punto SO che sta affabulando, dicendo anche in buona fede delle assolute castronerie.

Siamo in questa vita in una situazione di continuo divenire, in un fluido fiume che scorre lento, a tratti veloce, a momenti precipita in cascate o si eleva in zampilli. Ma l'acqua che scorre non è mai la stessa. E lentamente anche il letto del fiume cambia percorso.

Chiunque ha la pretesa di cristallizzare la vita in un qualcosa di statico e strutturato, è PORTATORE DI MORTE!!!
Ygramul is offline  
Vecchio 12-09-2003, 12.42.49   #5
basil
Ospite abituale
 
L'avatar di basil
 
Data registrazione: 16-08-2003
Messaggi: 242
Citazione:
Messaggio originale inviato da Ygramul
Devo motivare la mia esclamazione.
Intanto non credo che la Verità sia conoscibile da nessuno, per quanto illuminato, per quanto la sua anima possa essere elevata spiritualmente.
Penso che si possano conoscere vari frammenti di qualcosa che mischia verità con il suo contrario... e che forse è verità anch'essa.

Nel momento in cui qualcuno, di qualunque fede religiosa o politica, o anche che non si rifaccia a nessuna fede, comincia a parlare delle proprie idee o del modo suo personale di vedere la vita e il mondo attribuendo ad esse la caratteristica della "Verità"; io a quel punto SO che sta affabulando, dicendo anche in buona fede delle assolute castronerie.

Siamo in questa vita in una situazione di continuo divenire, in un fluido fiume che scorre lento, a tratti veloce, a momenti precipita in cascate o si eleva in zampilli. Ma l'acqua che scorre non è mai la stessa. E lentamente anche il letto del fiume cambia percorso.

Chiunque ha la pretesa di cristallizzare la vita in un qualcosa di statico e strutturato, è PORTATORE DI MORTE!!!

che bell'intervento, Ygramul!

un abbraccio

b.
basil is offline  
Vecchio 12-09-2003, 14.39.21   #6
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
https://www.riflessioni.it/forum/show...threadid=27 8

I santi sono solo dei morti viventi...
sisrahtac is offline  
Vecchio 12-09-2003, 17.19.56   #7
SonoGiorgio
Ospite abituale
 
L'avatar di SonoGiorgio
 
Data registrazione: 15-02-2003
Messaggi: 453
Ma se non siamo in grado di raccogliere la Verità intera, quale sarebbe lo scopo della vita? Affannarci a raccogliere pezzetti di un puzzle che non concluderemo mai? Mi rifiuto di crederlo.
Qualcuno che ha svolto tutto il cammino c'è stato; la religione cattolica, ad esempio, vive sull'insegnamento di uno di questi. Ed allora, perchè non possiamo fare altrettanto? Io credo che la nostra più grande limitazione, limitazione indotta da un insegnamento distorto e sbagliato, sia proprio quella di credere che non abbiamo le possibilità di giungere ad identificarci, e quindi diventare, quel Principio Creativo che ha pensato e voluto la Manifestazione nella quale viviamo.
Giorgio
SonoGiorgio is offline  
Vecchio 12-09-2003, 17.56.47   #8
kri
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-06-2002
Messaggi: 1,297
.. io credo Giorgio, che se anche ci fosse .. e siccome lo è .. non lo direbbe qui ... ma sono convinta che c'è!
kri is offline  
Vecchio 12-09-2003, 19.03.18   #9
SonoGiorgio
Ospite abituale
 
L'avatar di SonoGiorgio
 
Data registrazione: 15-02-2003
Messaggi: 453
Ciao Kri, vedo che siamo sulla stessa lunghezza d'onda...non avevo dubbi su questo.
Ma non condivido parte della tua affermazione perchè le vie per comunicare sono spesso strane ed imprevedibili.
un bacio
giorgio
SonoGiorgio is offline  
Vecchio 12-09-2003, 21.17.13   #10
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Piccolo inserto sulla verità.....

Vorrei spendere due parole sulla verità così tanto rimarcata in questo 3d, e chiedo scusa a SonoGiorgio per la divagazione dalla sua domanda iniziale.

La realtà, cioè il mondo fisico che ci circonda è l’hardware e la verità è il suo software. E’ vero tutto ciò che trova riscontro nel mondo fisico e reale, è falso tutto ciò che è inventato dal pensiero e non ha un riscontro reale.
Il pensiero è tremendo, come ho messo nel forum – avete paura di morire - un’idea può superare la realtà e farci muovere in strade cieche. La realtà viceversa è solida ed affidabile, ricca e varia, agevole e confortante, dolce ed amica e soprattutto, pronta a remunerare, con la sua ricchezza di significato, chi gira le spalle alle bizzarrie della mente e si volge verso essa.

Vorrei aggiungere un’altra affermazione per cercare di dare il giusto peso a quella realtà che cerco di indicare...... Noi interpretiamo la realtà per difendere il nostro io, (cioè l’idea che abbiamo di noi stessi), se non lo facessimo cioè, se non parcellizzassimo le percezioni interpretandole, basterebbe la bellezza di un semplice fiore per mandare a catafascio tutto il nostro sistema di pensiero e con lui la nostra identità.

Come dice Gregory Bateson, (cito da riflessioni celebri, in questo sito) – Noi creiamo il mondo che percepiamo, non perché non esiste realtà fuori dalla nostra mente, ma perché scegliamo e modifichiamo la realtà che vediamo in modo che si adegui alle nostre convinzioni sul mondo in cui viviamo. Si tratta di una funzione necessaria al nostro adattamento e alla nostra sopravvivenza".

Alla nostra sopravvivenza, cioè alla sopravvivenza di un io individuale....

Ultima modifica di VanLag : 12-09-2003 alle ore 21.19.28.
VanLag is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it