Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 20-10-2015, 00.52.00   #11
paul11
Ospite abituale
 
Data registrazione: 17-12-2011
Messaggi: 899
Riferimento: L’egoismo è un fondamento del cristianesimo?

Citazione:
Originalmente inviato da baylham
L’amore per Dio non coincide con l’amore per il prossimo.


A Paul11

Effettivamente il giudizio individuale di Dio è ciò che conta, che ispira l’azione del cristiano, a conferma della tesi proposta.
Nel cristianesimo non si capisce dove porti l’amore del prossimo, quale sia lo scopo, il fine. L’amore per il prossimo, l’aiuto, la donazione è addirittura in contraddizione con la beatificazione degli ultimi: se hanno la precedenza nel “regno dei cieli” perché toglierli dalla loro posizione?

.

Porta alla con-vivenza ,alla com-passione e quindi alla fratellanza alla solidarietà.
A prescindere dal cristiano sono fondamenti biologici di qualunque essere soprattutto senziente.
Gli ultimi sono coloro che subiscono l'egoismo dei primi sulla terra:semmai è un compensazione.
paul11 is offline  
Vecchio 20-10-2015, 04.23.20   #12
acquario69
Moderatore
 
L'avatar di acquario69
 
Data registrazione: 10-04-2006
Messaggi: 1,444
Riferimento: L’egoismo è un fondamento del cristianesimo?

Citazione:
Originalmente inviato da baylham
Il dualismo non scompare se non per qualche coincidenza, poiché l’amore per il prossimo comporta normalmente una rinuncia all’amore per sé. E’ questa rinuncia, sacrificio che gli dà valore.

Si l’amore per il prossimo comporta normalmente una rinuncia all’amore per sé,ma già la stessa rinuncia,a pensarci meglio,implica ancora la presenza di un IO,quindi una dualità.
personalmente non credo al fatto che l'amore debba essere sottoposto a un sacrificio,avvertirei in questo,qualcosa che andrebbe nella direzione contraria (un falso altruismo che ha per scopo quello di rafforzare il proprio ego)
invece ritengo che sia la liberazione (- da se stessi - e che questo si comporta un sacrificio,un autentica rinuncia,che in un certo senso trae proprio origine dalla consapevolezza del nostro stesso ego ma da cui dobbiamo liberarci),a che l'amore possa rivelarsi,ossia il vedere le cose per come sono,senza la nostra ingombrante presenza.. oltretutto,come si potrebbe amare cio che non si può "realmente" vedere?

ed e' in questo senso che secondo me va inteso egoismo ed altruismo,in un percorso che arrivi a far coincidere entrambi,per poi trascenderli e ritrovarvi l'amore (che non può avere dualità)

Ultima modifica di acquario69 : 20-10-2015 alle ore 08.00.46.
acquario69 is offline  
Vecchio 20-10-2015, 07.28.21   #13
Duc in altum!
Ospite abituale
 
Data registrazione: 14-11-2012
Messaggi: 919
Riferimento: L’egoismo è un fondamento del cristianesimo?

** scritto da baylham:

Citazione:
La tua esemplificazione è sostanzialmente una conferma alla tesi che l’amore per il prossimo non sia un fine, ma un mezzo per il cristiano.

Forse tu salti il fondamento principale: che l'uomo non è Dio.
Che l'essere umano abbia due occhi e due mani, che respiri ossigeno per esistere e beva acqua per svilupparsi fisicamente, che sia maschio e femmina, filosofo e sacerdote della propria vita, non è un risultato della scienza o della saggezza o del volere umano, ma il frutto del progetto di Dio.
Così quindi anche l'amore non è un merito del genere umano, una conquista della sapienza e del volere terrestre, ma un optional del prodotto finito, cioè, noi possiamo amare perché Dio ce lo consente e non perché qualche scienziato o guru ci dica che sia la miglior maniera di esistere oggettivamente.

Da ciò, sempre per grazia ricevuta, le coordinate del Creatore per giungere a Lui (unico e vero fine, deciso da Lui, giacché, per non cadere in contraddizione con il senso assoluto della vita, ogni altro fine è solo megalomania e utopia umana che rende l'uomo triste e disperato) si riducono all'unico ordine, decreto, comando rivelato da Gesù Cristo, dunque fondamento del cristiano per centrare l'obiettivo, il fine ultimo, la risurrezione: "Vi do un comandamento nuovo: che vi amiate gli uni gli altri; come io vi ho amato, così amatevi anche voi gli uni gli altri. Da questo tutti sapranno che siete miei discepoli, se avrete amore gli uni per gli altri". - (Gv 13, 34-35)

Dunque, come dicevo all'inizio, l'uomo non puo' amare come gli pare e piace, anzi, per meglio dire, in realtà lo puo' fare, lo fa, ma per essere riconoscente a Dio del solo fatto di esistere e poter amare, cioè, per poter corrispondere autenticamente e totalmente all'amore dell'amato, l'amante è costretto ad amare il prossimo così come Gesù Cristo ci indica e non per filosofia personale.

Di conseguenza l'amare il prossimo in questa maniera sarà anche un mezzo, ma non c'è alternativa poiché il fine del videogioco non lo decide l'uomo o la donna ma è volontà divina, prendere o lasciare, in questo c'è l'unico merito o demerito dell'individuo.
Ed è soltanto attenendosi alle regole del videogioco che si giunge, inevitabilmente, a spezzarsi, sacrificarsi, fino a morire per il prossimo, e non penso che ci sia un briciolo di egoismo a perdere il dono più bello, la vita, per chi forse neanche ci considera: il mio prossimo.


Se proprio si desidera incontrare un capro espiatorio, l'egoista, quello puo' essere solo Dio, ma chi potrebbe essere coerente nel giudicare chi ti permette di sperimentare l'amore?


Pace & Bene

Ultima modifica di Duc in altum! : 20-10-2015 alle ore 09.10.57.
Duc in altum! is offline  
Vecchio 08-11-2015, 09.59.11   #14
mariodic
prof
 
L'avatar di mariodic
 
Data registrazione: 28-05-2011
Messaggi: 221
Riferimento: L’egoismo è un fondamento del cristianesimo?

Citazione:
Originalmente inviato da Duc in altum!
** scritto da baylham:



Forse tu salti il fondamento principale: che l'uomo non è Dio.
Che l'essere umano abbia due occhi e due mani, che respiri ossigeno per esistere e beva acqua per svilupparsi fisicamente, che sia maschio e femmina, filosofo e sacerdote della propria vita, non è un risultato della scienza o della saggezza o del volere umano, ma il frutto del progetto di Dio.
Estraggo questo incipit del post indicato concentrandomi segnatamente sulla sottolineatura che "l'uomo non è Dio" il ché è fuori discussione, una discussione che implica una differenza, appunto, tra Uomo e Dio dove col termine Uomo (iniziale maiuscola) debba intendersi la Coscienza osservante, vale a dire: l'IO Cosciente che è unico ed assoluto nell'universo e che differisce da DIO non in senso, diciamo, qualitativo bensì quantitativo!, ma di una quantità infinita, parlo della Conoscenza.
Mi rendo conto delle difficoltà insite in queste affermazioni e della loro complessa, immagino, condivisibilità. Dico solo che a questo mi hanno portato, a partire dal settembre 1972, due percorsi riflessivi: quello scientifico, sotteso tra le righe della scienza quantistica, e quello teologico analizzando notevoli passi evangelici e biblici.
mariodic is offline  
Vecchio 08-11-2015, 10.31.50   #15
and1972rea
Moderatore
 
Data registrazione: 12-09-2004
Messaggi: 781
Riferimento: L’egoismo è un fondamento del cristianesimo?

Citazione:
Originalmente inviato da baylham
Mi interessano le religioni per l’influenza sulla struttura, organizzazione sociale dei principi che le ispirano.
L’analisi del cristianesimo è complicata dalle evidenti contraddizioni, incoerenze presenti nei testi evangelici su numerosi temi. Non si salva da questo difetto il concetto di agape rappresentato dalla formula “ama il tuo prossimo come te stesso”, che viene ritenuto da molti rivoluzionario e centrale nella religione cristiana.
Riservo ad un’altra discussione l’analisi del suo significato, in particolare dal punto di vista pratico.
Invece concentro l’attenzione sulla distinzione tra l’amore per sé e l’amore per il prossimo.
Letteralmente il comandamento pone alla base l’amore per sé, che diviene il metro di paragone per l’amore per il prossimo. Poiché non è stato reso esplicito il comandamento “ama te stesso”, per il cristiano l’amore per sé è naturale, costitutivo dell’essere umano, primario, mentre l’amore per gli altri è un imperativo, un dovere che richiede un sacrificio. I motivi, le ragioni, gli obiettivi che giustificano questo dovere non sono spiegati, indicati. Tuttavia si promette che chi osserverà il comandamento avrà la ricompensa della vita eterna, del paradiso. L’amore per il prossimo è quindi un mezzo, uno strumento per raggiungere il fine ultimo della salvezza individuale; si ritorna all’amore per sé stessi da cui si è partiti. Ciò conferma che l’amore per sé stessi è primario, l’amore per il prossimo secondario per il cristianesimo.
Dunque sbaglia chi sostiene che sia una religione fondata sull’amore per il prossimo, sull’altruismo, mentre è l’amore per sé stessi, l’egoismo il motore e la meta dell’azione umana per la religione cristiana?
Non credo che questo precetto evangelico sia da mettere sullo stesso piano del laicissimo motto "do ut des" ; non si può amare se non sinceramente e senza secondi fini di egoistica natura, altrimenti non è amore ,quindi, quando Cristo dice di amare il prossimo dice semplicemente di amare, non di fare come colui che ama, ma chi più di colui che ama sé stesso lo fa in modo sincero e cristallino? Quindi, non basta agire come colui che ama il prossimo per seguire la Via, la Verità e la Vita, ma bisogna essere come colui che ama sé stesso, bisogna cioè amare sinceramente e veramente a prescindere da tutto.
and1972rea is offline  
Vecchio 09-11-2015, 15.56.31   #16
Mariano
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 06-10-2014
Messaggi: 49
Riferimento: L’egoismo è un fondamento del cristianesimo?

Citazione:
Originalmente inviato da baylham
"@"Letteralmente il comandamento pone alla base l’amore per sé, che diviene il metro di paragone per l’amore per il prossimo. Poiché non è stato reso esplicito il comandamento “ama te stesso”, per il cristiano l’amore per sé è naturale, costitutivo dell’essere umano, primario, mentre l’amore per gli altri è un imperativo, un dovere che richiede un sacrificio. I motivi, le ragioni, gli obiettivi che giustificano questo dovere non sono spiegati, indicati. Tuttavia si promette che chi osserverà il comandamento avrà la ricompensa della vita eterna, del paradiso. L’amore per il prossimo è quindi un mezzo, uno strumento per raggiungere il fine ultimo della salvezza individuale; si ritorna all’amore per sé stessi da cui si è partiti."

Concordo sul fatto che l'amore per se' stessi lo si considera un fatto naturale; ritengo però che non c'è un fine per l'amore : esso stesso e' il fine.
Ritengo inoltre che amare il prossimo non sia un sacrificio: significa solo desiderarne il bene, bene che tutti noi dovremmo concorrere a realizzare;se poi per questo desiderio si è disposti a sacrificare se' stessi il discorso diventa molto più complesso.
Mariano is offline  
Vecchio 10-11-2015, 13.53.22   #17
filosofia1
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 18-06-2015
Messaggi: 20
Riferimento: L’egoismo è un fondamento del cristianesimo?

Citazione:
Originalmente inviato da baylham
Mi interessano le religioni per l’influenza sulla struttura, organizzazione sociale dei principi che le ispirano.
L’analisi del cristianesimo è complicata dalle evidenti contraddizioni, incoerenze presenti nei testi evangelici su numerosi temi. Non si salva da questo difetto il concetto di agape rappresentato dalla formula “ama il tuo prossimo come te stesso”, che viene ritenuto da molti rivoluzionario e centrale nella religione cristiana.
Riservo ad un’altra discussione l’analisi del suo significato, in particolare dal punto di vista pratico.
Invece concentro l’attenzione sulla distinzione tra l’amore per sé e l’amore per il prossimo.
Letteralmente il comandamento pone alla base l’amore per sé, che diviene il metro di paragone per l’amore per il prossimo. Poiché non è stato reso esplicito il comandamento “ama te stesso”, per il cristiano l’amore per sé è naturale, costitutivo dell’essere umano, primario, mentre l’amore per gli altri è un imperativo, un dovere che richiede un sacrificio. I motivi, le ragioni, gli obiettivi che giustificano questo dovere non sono spiegati, indicati. Tuttavia si promette che chi osserverà il comandamento avrà la ricompensa della vita eterna, del paradiso. L’amore per il prossimo è quindi un mezzo, uno strumento per raggiungere il fine ultimo della salvezza individuale; si ritorna all’amore per sé stessi da cui si è partiti. Ciò conferma che l’amore per sé stessi è primario, l’amore per il prossimo secondario per il cristianesimo.
Dunque sbaglia chi sostiene che sia una religione fondata sull’amore per il prossimo, sull’altruismo, mentre è l’amore per sé stessi, l’egoismo il motore e la meta dell’azione umana per la religione cristiana?

L'egoismo è a fondamento di tutta la nostra esistenza, ma siamo riusciti a camuffare questo comportamento chiamandolo in svariati modi, prima fra tutti "Amore", e l'amore Cristiano, l'Agape, come si dici non è altro che questo: un fenomeno di puro egoismo ove l'oggetto beneficiario non siamo che noi. Amare nel senso cristiano, ossia darsi a prescindere da tutto al prossimo senza pretendere nulla in cambio, è volontà di non annullarsi, non disperdere la propria esistenza nell'anonimato. L'altro è ciò che garantisce la nostra esistenza, poichè si, saremmo disposti a morire per qualcuno che non conosciamo, ma solo allo scopo di salvar l'anima, e l'anima è ora ciò che più ci contraddistingue e rappresenta.
filosofia1 is offline  
Vecchio 10-11-2015, 21.53.13   #18
freedom
Moderatore
 
L'avatar di freedom
 
Data registrazione: 16-10-2003
Messaggi: 1,503
Riferimento: L’egoismo è un fondamento del cristianesimo?

Citazione:
Originalmente inviato da filosofia1
L'egoismo è a fondamento di tutta la nostra esistenza,
Permettimi una correzione: "L'egoismo è a fondamento di tutta la nostra sopravvivenza."

L'esistenza è un'altra cosa.

Così, tanto per citare un caso scolastico: https://it.wikipedia.org/wiki/Salvo_D%27Acquisto
freedom is offline  
Vecchio 11-11-2015, 13.55.12   #19
filosofia1
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 18-06-2015
Messaggi: 20
Riferimento: L’egoismo è un fondamento del cristianesimo?

Citazione:
Originalmente inviato da Mariano
Concordo sul fatto che l'amore per se' stessi lo si considera un fatto naturale; ritengo però che non c'è un fine per l'amore : esso stesso e' il fine.
Ritengo inoltre che amare il prossimo non sia un sacrificio: significa solo desiderarne il bene, bene che tutti noi dovremmo concorrere a realizzare;se poi per questo desiderio si è disposti a sacrificare se' stessi il discorso diventa molto più complesso.


Mariano, perdonami se dissento dalla tua affermazione: "ritengo però che non c'è un fine per l'amore : esso stesso e' il fine". Il fine dell'amore è il tornaconto di chi lo esercita: puro egoismo, ove l'egoismo sia un fenomeno naturale del tutto affine all'uomo.
filosofia1 is offline  
Vecchio 11-11-2015, 16.27.26   #20
Mariano
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 06-10-2014
Messaggi: 49
Riferimento: L’egoismo è un fondamento del cristianesimo?

Citazione:
Originalmente inviato da filosofia1
..... Il fine dell'amore è il tornaconto di chi lo esercita: puro egoismo, ove l'egoismo sia un fenomeno naturale del tutto affine all'uomo.

Se consideri un tornaconto egoistico la soddisfazione di operare come ci sembra giusto hai ragione, ma io ritengo che operare come ci sembra giusto e' attuare l'amore per se' stessi e concordo col concetto espresso da freedom: egoismo significa ricercare la propria soddisfazione senza tener conto delle esigenze degli altri.
Mariano is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it