Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 25-01-2016, 09.37.59   #11
Duc in altum!
Ospite abituale
 
Data registrazione: 14-11-2012
Messaggi: 919
Riferimento: Credere, come si fa?

** scritto da giuscip1946:

Citazione:
Se con la preghiera chiediamo l'aiuto del Signore Dio, che è in noi, se non LO abbiamo cacciato, supereremo anche questa difficoltà, da soli non possiamo fare nulla.

Il Signore (sia che si voglia intendere Gesù Cristo o Dio Padre) non lo si può cacciare (specie se battezzati), anzi, più che il Signore, chi agisce in noi, fino alla morte, è la persona divina dello Spirito Santo (Dio Padre osserva e Gesù Cristo è seduto alla Sua destra). Noi l'unica cosa che possiamo decidere è l'opporci alla Sua azione, sempre presente, e non cacciarLo.

Da ciò che è contraddittorio il tuo sostenere, nei commenti della discussione precedente sul "credere non credere": "...Chi non crede ha perso lo Spirito Santo, cioè la vita e non può credere neanche se lo vuole..."
E' impossibile perdere lo Spirito Santo, ma nella serietà di Dio che davvero ci concede la grazia della libertà totale, possiamo anche rifiutarci del dono dello Spirito Santo, sempre presente in noi, e opponendoci a Lui, preferire di far agire le suggestioni e i consigli diabolici.

Quindi devi deciderti, giacché se una persona non può credere neanche se vuole (cit. @giusip1946), è inutile che la inviti a pregare l'intervento del Signore (inteso come Spirito Santo) per superare la difficoltà.

Pace&Bene
Duc in altum! is offline  
Vecchio 25-01-2016, 11.26.53   #12
giuscip1946
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 18-12-2015
Messaggi: 78
Riferimento: Credere, come si fa?

Citazione:
Originalmente inviato da Duc in altum!
** scritto da giuscip1946:



Il Signore (sia che si voglia intendere Gesù Cristo o Dio Padre) non lo si può cacciare (specie se battezzati), anzi, più che il Signore, chi agisce in noi, fino alla morte, è la persona divina dello Spirito Santo (Dio Padre osserva e Gesù Cristo è seduto alla Sua destra). Noi l'unica cosa che possiamo decidere è l'opporci alla Sua azione, sempre presente, e non cacciarLo.

Da ciò che è contraddittorio il tuo sostenere, nei commenti della discussione precedente sul "credere non credere": "...Chi non crede ha perso lo Spirito Santo, cioè la vita e non può credere neanche se lo vuole..."
E' impossibile perdere lo Spirito Santo, ma nella serietà di Dio che davvero ci concede la grazia della libertà totale, possiamo anche rifiutarci del dono dello Spirito Santo, sempre presente in noi, e opponendoci a Lui, preferire di far agire le suggestioni e i consigli diabolici.

Quindi devi deciderti, giacché se una persona non può credere neanche se vuole (cit. @giusip1946), è inutile che la inviti a pregare l'intervento del Signore (inteso come Spirito Santo) per superare la difficoltà.

Pace&Bene

Stai attento a non ridurre a ragionamento la spiegazione del mistero divino perché ti serve solo a farti male.
In questo tuo post traspaiono le scuse per non credere. Vedi tu da chi provengono!
Lo Spirito Santo, lo Spirito del Signore Dio e del Signore Gesù sono una cosa sola come il braccio, la testa e la gamba che sono tre cose diverse ma appartengono sempre allo stesso corpo. LO Spirito della trinità, per essere più chiaro, si perde eccome e il segno che una persona Lo ha perso è la disperazione che può portare a conseguenze estreme perché è l'inferno nel corpo vivo.
Il Signore Gesù dice: Lasciate che i morti seppelliscano i loro morti, proprio per indicare quelli che hanno perso lo Spirito Santo che è Spirito di vita, ma mettiamo per un attimo da parte questi casi.
Consideriamo solo il caso di chi non Lo ha perso completamente.
LO Spirito Santo è come un generatore di corrente, avviene però che non tutti quelli che hanno il contratto con il fornitore di energia elettrica consumano la corrente. Per cui se in una casa c'è l'impianto elettrico e il collegamento con il generatore non vuol dire che vi sia consumo. Il consumo, cioè la potenza che fluisce nell'impianto, dipende da quanto la persona sceglie di usare l'energia.
Se esaminiamo questa casa non possiamo dire che non ha la corrente, ma se non si accende l'interruttore è come se non ci fosse. La preghiera con fede vuol dire accendere l'interruttore.
Dobbiamo sperare di essere fra coloro che, anche se non consumano corrente hanno l'impianto elettrico collegato, dobbiamo cioè sperare di non aver perso la comunione con LUI.
Quando dico che senza lo Spirito Santo non si può credere o dico chi lo ha perso (sarebbe + giusto dire chi non crede in Lui, che non è molto diverso da chi ha perso completamente la comunione con Lui) mi riferisco a chi Lo ignora e non confida in Lui.
Per cui la preghiera ha la sua importanza, ma a condizione che preghiamo con speranza evitando i bla bla bla e le balbettazioni.
giuscip1946 is offline  
Vecchio 25-01-2016, 13.20.23   #13
Duc in altum!
Ospite abituale
 
Data registrazione: 14-11-2012
Messaggi: 919
Riferimento: Credere, come si fa?

** scritto da giuscip 1946:

Citazione:
In questo tuo post traspaiono le scuse per non credere. Vedi tu da chi provengono!

Ti ringrazio sinceramente per il tuo consiglio, anche se per me resta soltanto una personale esegesi di chi persevera nella contraddizione, ossia...
Citazione:
LO Spirito della trinità, per essere più chiaro, si perde eccome e il segno che una persona Lo ha perso è la disperazione che può portare a conseguenze estreme perché è l'inferno nel corpo vivo.
...oppure...
Citazione:
Consideriamo solo il caso di chi non Lo ha perso completamente.

...continui nell'incoerente pensiero - così come fece Pietro che non pensava secondo Dio, ma come gli uomini - che lo Spirito si possa perdere completamente e quindi non essere più "considerati" dalla grazia del Signore prima di morire clinicamente...
Citazione:
Dobbiamo sperare di essere fra coloro che, anche se non consumano corrente hanno l'impianto elettrico collegato, dobbiamo cioè sperare di non aver perso la comunione con LUI.
...andando contro il messaggio giubilare dell'anno di Misericordia: Dio perdona tutti, Dio perdona sempre (P. Francesco).
Tutti hanno l'impianto collegato, tutti distinguono la speranza di essere collegati, la speranza quando non c'è più speranza, che poi si decida, intimamente, soggettivamente, di non "attivare" maggiormente la comunione il Lui è un'altra cosa, ma nessuno è condannato dallo Spirito Santo finché respira su questo meraviglioso pianeta, altrimenti non si spiegherebbe come, il ladrone di sx (che nella traduzione dal greco perde molto con ladrone, perché era un assassino, un violatore, un squartagole, quindi un individuo da te giustamente definito: "...una persona che, avendo perso lo Spirito di Verità e di Vita, è alla disperazione che può portare a conseguenze estreme perché è l'inferno nel corpo vivo..." ) abbia potuto riconoscere, anche essendo un morto in vita, a cui era concesso solo di seppellire i morti come lui, il Cristo Redentore

Sono d'accordo con te che il decidersi per idolatrare un altro tipo di "spirito" rende la persona priva di energia, ma nell'infinita, e inconcepibile per l'uomo, Misericordia Divina, lo Spirito Santo sempre invierà, anche se micro per la negligenza del soggetto, degli impulsi elettrici in quell'impianto desueto e dissoluto.




Pace&Bene
Duc in altum! is offline  
Vecchio 25-01-2016, 15.25.17   #14
giuscip1946
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 18-12-2015
Messaggi: 78
Riferimento: Credere, come si fa?

Citazione:
Originalmente inviato da Duc in altum!
** scritto da giuscip 1946:



Ti ringrazio sinceramente per il tuo consiglio, anche se per me resta soltanto una personale esegesi di chi persevera nella contraddizione, ossia...

...oppure...


...continui nell'incoerente pensiero - così come fece Pietro che non pensava secondo Dio, ma come gli uomini - che lo Spirito si possa perdere completamente e quindi non essere più "considerati" dalla grazia del Signore prima di morire clinicamente...

...andando contro il messaggio giubilare dell'anno di Misericordia: Dio perdona tutti, Dio perdona sempre (P. Francesco).
Tutti hanno l'impianto collegato, tutti distinguono la speranza di essere collegati, la speranza quando non c'è più speranza, che poi si decida, intimamente, soggettivamente, di non "attivare" maggiormente la comunione il Lui è un'altra cosa, ma nessuno è condannato dallo Spirito Santo finché respira su questo meraviglioso pianeta, altrimenti non si spiegherebbe come, il ladrone di sx (che nella traduzione dal greco perde molto con ladrone, perché era un assassino, un violatore, un squartagole, quindi un individuo da te giustamente definito: "...una persona che, avendo perso lo Spirito di Verità e di Vita, è alla disperazione che può portare a conseguenze estreme perché è l'inferno nel corpo vivo..." ) abbia potuto riconoscere, anche essendo un morto in vita, a cui era concesso solo di seppellire i morti come lui, il Cristo Redentore

Sono d'accordo con te che il decidersi per idolatrare un altro tipo di "spirito" rende la persona priva di energia, ma nell'infinita, e inconcepibile per l'uomo, Misericordia Divina, lo Spirito Santo sempre invierà, anche se micro per la negligenza del soggetto, degli impulsi elettrici in quell'impianto desueto e dissoluto.




Pace&Bene

Premetto che non sono disponibile a nutrire lo spirito di contraddizione di chicchessia e che quindi mi obblighi a non dialogare in questi termini.
Ti confermo che la comunione con lo Spirito del Signore Dio si può perdere e spesso si perde, non avrebbe altrimenti senso fare la comunione che tramite il pane che diventa Corpo del Signore Gesù e lo Spirito Santo viene nuovamente veicolato nell'uomo, se poi il Signore Dio Onnipotente per Sua volontà concede la grazia a chi Lo ha perso, non vuol dire che le affermazioni confliggono!
Non mi risulta comunque che il ladrone di sx abbia riconosciuto il Signore, anzi mi risulta che Lo scherniva!
Quanto alla Misericordia, essa consiste nel perdono a tutti quelli si ravvedono, se venisse concessa a tutti indistintamente sarebbe la licenza a fare quello che si vuole senza subirne le conseguenze.
Se il peccatore si pente rompe la comunione con il peccatp/satana e ritorna puro. Se non si pente non rompe la comunione con il peccato/satana quindi resta impossessato/incarnato.
Secondo te, per quest'ultimo che porta con se lo spirito del maligno, c'è posto nel regno dei cieli/paradiso?
Non ingannarti!!!!!!!!
Non fidarti delle tue esegesi che ti portano fuori strada!
Attieniti alle scritture e il resto ti sarà dato.
Può essere che lo Spirito continui ad inviare impulsi, ma chi ha rotto ogni comunione con Lui potrà riceverli?
Chi ha staccato la corrente riceve gli impulsi elettrici? Se si, l'inferno non esiste, ma se non esiste il Signore Gesù, secondo te, è bugiardo!!!
Fine della polemica, se vuoi parliamo d'altro non di questo.
Non sono interessato a chi ha già escluso la speranza, ma sono disponibile a tempo pieno per collaborare con chi sta cercando la via per arrivare insieme.
giuscip1946 is offline  
Vecchio 25-01-2016, 16.40.04   #15
Duc in altum!
Ospite abituale
 
Data registrazione: 14-11-2012
Messaggi: 919
Riferimento: Credere, come si fa?

** scritto da giuscip1946:

Citazione:
Se il peccatore si pente rompe la comunione con il peccatp/satana e ritorna puro. Se non si pente non rompe la comunione con il peccato/satana quindi resta impossessato/incarnato.

E' dal primo post che cerco di farti ragionare su questo: nessuno è totalmente escluso dalla grazia di Dio.
Ce l'hai fatta (le preghiere funzionano!)!!



Citazione:
Non mi risulta comunque che il ladrone di sx abbia riconosciuto il Signore, anzi mi risulta che Lo scherniva!

A destra o a sinistra fai come ti pare, ma il concetto era chiaro, questo conferma la tua pedanteria, più fondamentalista che misericordiosa, è soltanto su questo che sto cercando (libertà poi, prima di tutto) di far riflettere.


Pace&Bene
Duc in altum! is offline  
Vecchio 25-01-2016, 17.58.49   #16
giuscip1946
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 18-12-2015
Messaggi: 78
Riferimento: Credere, come si fa?

Citazione:
Originalmente inviato da Duc in altum!
**

E' dal primo post che cerco di farti ragionare su questo: nessuno è totalmente escluso dalla grazia di Dio.
Ce l'hai fatta (le preghiere funzionano!)!!
Chi ha mai detto che c'è qualcuno escluso a priori dalla grazia del Signore Dio. Io ho detto che chi ha perso lo Spirito Santo non può credere perché è morto. Anche perché è scritto: Nessuno può venire a me senza la volontà del padre mio. Quelli che hanno Lo Spirito sono già in comunione con Lui, per quelli che non hanno più lo Spirito, non è detto che il Signore li escluda da tutto, ma fino a quando non avranno la grazia, se l'avranno, non posso fare nessun passo. Una cosa è la speranza altra cosa è la certezza!





A destra o a sinistra fai come ti pare, ma il concetto era chiaro, questo conferma la tua pedanteria, più fondamentalista che misericordiosa, è soltanto su questo che sto cercando (libertà poi, prima di tutto) di far riflettere.
///////////////////////////////////////////////////////////////

Non cominciare con le offese, visto che sei misericordioso!
Com'è questa storia, tu fai l'esempio sbagliato ed io che ti dico che è sbagliato sono pedante?
Non è come dici tu, sarebbe trascurabile dx o sx se ci fosse stato un solo ladrone, ma essendo in due se sbagli lato sbagli il concetto.
Per tua opportuna conoscenza i fondamentalisti sono quelli che impongono il loro credo con la violenza; rispettare le scritture meglio che si può e senza imporre niente a nessuno, si chiama "ortodossia!


Pace&Bene

//////////////////////////////////////////////////////////////////////////
giuscip1946 is offline  
Vecchio 25-01-2016, 20.45.02   #17
Duc in altum!
Ospite abituale
 
Data registrazione: 14-11-2012
Messaggi: 919
Riferimento: Credere, come si fa?

** scritto da giuscip1946:


Citazione:
Quelli che hanno Lo Spirito sono già in comunione con Lui, per quelli che non hanno più lo Spirito, non è detto che il Signore li escluda da tutto, ma fino a quando non avranno la grazia, se l'avranno, non posso fare nessun passo.

Se l'avranno??!!
"..perché siate figli del Padre vostro celeste, che fa sorgere il suo sole sopra i malvagi e sopra i buoni, e fa piovere sopra i giusti e sopra gli ingiusti.." - (Mt 5, 45)
Fai un passo in avanti e due indietro.


Citazione:
Una cosa è la speranza altra cosa è la certezza!

Cioè?!


Citazione:
rispettare le scritture meglio che si può e senza imporre niente a nessuno, si chiama "ortodossia!


Anche gli scribi e i farisei rispettavano le scritture meglio che potevano senza imporre niente a nessuno ...fino a che giunse un certo Gesù di Nazareth.


Pace&Bene
Duc in altum! is offline  
Vecchio 25-01-2016, 21.49.33   #18
Duc in altum!
Ospite abituale
 
Data registrazione: 14-11-2012
Messaggi: 919
Riferimento: Credere, come si fa?

** scritto da freedom:

Citazione:
La domanda dunque è: come si fa a credere in spirito e in verità?

Secondo me, non c'è una risposta a questa domanda, nel senso che non è oggettivo il come si fa, ognuno è chiamato soggettivamente a rispondere: sì, eccomi; oppure no, grazie, non sono interessato (l'agnosticismo non lo pongo come alternativa giacché, secondo il mio modo di vederla, fino ad oggi, risulta un No preciso).

Le vie del Signore sono infinite, e oggi 25 Gennaio (casualità o Dio-incidenza?) la Chiesa festeggia proprio la conversione di Saulo.
Esempio magistrale della volontà divina (nulla è impossibile a Dio).
Saulo era quel giorno, un senza grazia, un privo di Spirito di Verità, un morto seguendo la tesi di @giuscip1946, eppure, senza invocare lo Spirito, o chiedere misericordia per le conseguenze estreme a cui era giunto, proprie di chi, inconsciamente, disperato perché ha deciso di osteggiare la verità dello Spirito Santo, ha ricevuto la grazia, la chiamata, ed ha creduto.

La domanda sorge spontanea: in quel caso, Saulo, poteva anche (ancora) dire di No?!?!

Ecco che, secondo me, ancor di più dall'esempio della conversione dell'Apostolo delle Genti, nessuno viene escluso dall'invocazione di Dio a rispondere e corrispondere al Suo amore. Nessuno può amare Dio (quindi credere nell'esistenza di questa Relazione trascendente) senza essere prima "toccato" da Dio. E nessuno, fino all'attimo del suo decesso, è morto in vita, ossia, è privato della grazia della speranza che il Buon Pastore è disperatamente alla ricerca di lui, della sua pecora smarrita ...anzi!!


Pace&Bene
Duc in altum! is offline  
Vecchio 25-01-2016, 22.04.23   #19
giuscip1946
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 18-12-2015
Messaggi: 78
Riferimento: Credere, come si fa?

Citazione:
Originalmente inviato da Duc in altum!
** scritto da giuscip1946:




Se l'avranno??!!
"..perché siate figli del Padre vostro celeste, che fa sorgere il suo sole sopra i malvagi e sopra i buoni, e fa piovere sopra i giusti e sopra gli ingiusti.." - (Mt 5, 45)
Fai un passo in avanti e due indietro.

Già, ma se la pioggia scende sopra ad una bottiglia attappata, l'acqua non entra neanche se diluvia.
Il Signore tutto può, ma rispetta la ns volontà nel suo fare.
Illuditi pure pensando che sia se siamo buoni che cattivi saremo bagnati dalla pioggia divina, ma non dimenticare che l'inferno c'è. Se c'è sta aspettando qualcuno che potrei essere io. Per questo cerco, dico cerco, di evitarlo.
Se tu pensi che in ogni caso la grazia non ci verrà a mancare, io non penso questo. Il Signore tutto può ma bisogna vedere cosa decide per ogni persona.



Cioè?!

Cioè, la speranza è una probabilità che avvenga ciò che spero, la certezza è la sicurezza che l'evento succeda.


Anche gli scribi e i farisei rispettavano le scritture meglio che potevano senza imporre niente a nessuno ...fino a che giunse un certo Gesù di Nazareth.

Qual è l'alternativa che, per far meglio, proponi a chi cerca di rispettare la Sua legge?

Pace&Bene



hhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh hhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh
giuscip1946 is offline  
Vecchio 25-01-2016, 22.55.59   #20
Duc in altum!
Ospite abituale
 
Data registrazione: 14-11-2012
Messaggi: 919
Riferimento: Credere, come si fa?

** scritto da giuscip1946:

Citazione:
ma non dimenticare che l'inferno c'è. Se c'è sta aspettando qualcuno che potrei essere io. Per questo cerco, dico cerco, di evitarlo.

Chiedo scusa per gli equivoci, ma io non discuto l'esistenza dell'Inferno, e neanche che esso sia dovuto proprio alla serietà che Dio pone nel dono della nostra libertà totale di decisione, ma che dai tuoi ragionamenti ortodossi si voglia già condannare chi è ancora in vita, anche se volontariamente "morto" spiritualmente.
Tutto qua.


Pace&Bene
Duc in altum! is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it