Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 19-12-2003, 16.24.56   #1
Dynamo
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-12-2003
Messaggi: 54
Nord-sud-est-ovest

ra occorre fustigare "cesareamente" e sul serio vero Dreidre?
Poi per alcuni è Natale, per altri Solstizio, per altri ancora no...
Un periodo importante e di riflessione.

Ve lo dico per certe potenzialità che vanno perdute se non correttamente intese.
C'è quì qualcuno che parla di Advaita...Ebbene, l'Advaita Vedanta è impraticabile per noi occidentali poiché per ragioni karmiche molto ortodosse e pertinenti a questo tipo di Tradizione un "Advaitin" deve essere nato [apparso] all'interno del sistema delle caste. Noi come occidentali siamo in questo caso, rispetto a questa specifica Tradizione, "Avarna o Ativarna" il ché significa : "Fuori casta o senza casta". Inoltre se foste un indiano delle caste più basse (chudra o chandala) non potreste nemmeno praticarlo tanto sono ferree le regole di ammissione per via di certe antichissime regole ortodosse. Ma noi non siamo indiani vero?

Stessa regola per L'Ebraismo e la Cabbala: Ebrei si nasce non si diventa. La collocazione terrestre determinata alla propria apparizione terrestre (nascita) ha una sua precisa valenza nello specifico contesto umano (la cosiddetta geografia sacra inerisce proprio a questo aspetto) e nei Veda (Induismo) ancor di più. L'Induismo era la religione primordiale del ciclo aureo per eccellenza (ora non più). E questo non è certo il ciclo aureo secondo tutte le Tradizioni bensì, il più basso della manifestazione ciclica o Kaly Yuga [età del ferro, del Lupo etc. etc.] Quindi se qualcuno quì si coltiva a suo uso e consumo psicologico qualche illusione nutrendosi di belle letture sarà meglio che colga le implicazioni pratiche di questo bel discorsino.


Qualcuno dice che "i maestri gli si sono rivelati..."
Devo dedurne quindi concretamente che li ha letteralmente "sognati" [pare io stia scherzando! ma in realta intendo proprio alla lettera "sognati", ovvero "visti dalla mente" quando si dorme] Il sogno" tradizionalmente per chi è addentro a certe cose, fa riferimento alla cosiddetta manifestazione sottile molto prossima alla manifestazione corporea.

Allora dovrei pensare più che a un'iniziazione di tipo regolare regolare sia solo un "trasognato misticheggiante"...
Ma il mistico autentico è per così dire attraversato passivamente e poco coscientemente da varie correnti che non è in grado di distinguere. In un certo qual modo le subisce suo malgrado con tutte le fenomenologie di rimando del caso: invornimenti, visioni, estasi, passioni o accentuatamente altro etc. etc....

I prelati del Cristianesimo lo sanno bene. Ed è per questo che sono loro i primi a non celebrare troppo in età moderna certi casi di visionari conclamati nonostante manifestino palesemente croci sulla fronte, piaghe varie sul corpo etc. etc. La casistica ne è piena.
Ma non tutti sono famosi o godono della considerazione di "mistici della fede" bensì di quella di "invasati" che poi è molto peggio per certi versi proprio per i caratteri incontrollabili di certe esposizioni.
Questa categoria esiste in tutte le religioni ma con nomi diversi: "Pazzi di Dio" "Folli divini" et similia. Saranno oggetto di attenzione per i credenti ma non sono certo da considerarsi guide (distinguendo un Padre Pio dai primi e dai secondi ).

Ora, le religioni praticabili per gli occidentali non sono molte: o quelle Abramiche con le debite distinzioni e regole precise (Cristianesimo, Ebraismo, Islamismo) o il Buddhismo con le sue scuole diversificate. Queste sono vere e proprie Vie. L' Alchimia o Ars Regia conta poco anche se contiene qualche residuo vestigiale di un'arte molto più antica e non Occidentale come autenticamente e anticamente l'Alchimia rappresentava (Ex Oriente Lux).
Può di certo aiutare certe individualità ma non è una Via completa di per sé se non la si fa fruttare con un collegamento a una Tradizione vivente.


Un vero Maestro autorizzato "preliminarmente" (ovvero prima che qualcuno inizi a lavorare per il Sé di testa sua) fa un'altra cosa: prende l'individuo da dove si trova e gli trasmette [per delega] una influenza spirituale [all'inizio appunto solo per così dire virtuale che viene intesa "inizialmente" come una pura e semplice "benedizione"] e che ha lo scopo di salvaguardare e di facilitare l'allievo nello sviluppo di certe potenzialità latenti [virtuali anch'esse a questo livello] ma poi l'allievo dovrà procedere da solo e con disciplina nella cornice prescelta per trasformare da "virtuali" queste potenzialità in qualcosa di più effettivo.
Questo è l'autentico senso di atteggiamento "attivo" che si richiede all'allievo nell'adeptato in ogni autentica disciplina iniziatica che si rispetti.

La Fede è una cosa, la Conoscenza un'altra.


Inoltre l'accesso a certi gradi ulteriori non è detto che avvenga per tutti gli allievi.
Dipende dai comportamenti, dall'umiltà, dalla carità, dalle nobili virtù e dal grado di adeguamento, di spoliazione dimostrato e da quello che il proprio "orizzonte intellettuale" sarà in grado di dischiudergli man mano. Ogni approssimazione al Mysterium Divino richiede grande Amore e autentica umiltà e non certo sogni di potere o di poteri altrimenti si rischia anche di più che non solo il lume della ragione. Questo vale in linea di massima salvo casi eccezionalissimi di rarità pressochè estrema al giorno d'oggi. Ma è un discorso a parte.

Nessuno è uguale a nessun altro. Sarà il Maestro e solo Lui non altri (o peggio, se stessi) a considerare secondo i progressi compiuti dall'allievo a decidere di schiudergli certi sentieri più impervi e nascosti.
Se non si capiscono queste premesse lo ribadisco del tutto impersonalmente non si va da nessuna parte e sopratutto si corre il rischio di non conoscere un bel nulla che non sia di più che un'ingenua atmosfera corticale betificante di origine puramente psicologica da yoga e Yogurt e nella stragrande maggioranza corroborata da una fervida ed impressiva capacità scribano-letteraria piò o meno sofisticheggiante quando non semplicemente logorroica.
La disciplina è obbligatoria o si resta una "otaria".
I testi sono di supporto certo, ma il lavoro è un'altro. E quello i testi non lo spiegano. Sono stato abbastanza chiaro? Cosa ci sia di "occulto o di segreto" in tutto questo da capire per certi campioni di "personalismo esotico" quì presenti lo dovrebbero spiegare non a me, ma a "se stessi"...


Buon Natale Apprendisti Stregoni...Forse da qualche parte ci reincontreremo....CIAO A TUTTI!
P.S. Bello l'intervento di Visechi inerente alla coscienza dei minorati per lesione esclusi dal consorzio umano contemporaneo ma mai dalla manifestazione...
come diceva qualcuno quì: "Quello sei tu"
Ciao Visechi, Buon Natale ...Anima Vigile!
Saluti da Dynamo
Dynamo is offline  
Vecchio 19-12-2003, 16.54.20   #2
SonoGiorgio
Ospite abituale
 
L'avatar di SonoGiorgio
 
Data registrazione: 15-02-2003
Messaggi: 453
Ti sembrerà strano, ma ho apprezzato molto questo tuo intervento.
Per quel che vale il mio apprezzamento.
Buon Natale
giorgio
SonoGiorgio is offline  
Vecchio 19-12-2003, 19.47.03   #3
Golden
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 28-11-2003
Messaggi: 457
Concetto Ultimo

Citazione:
Messaggio originale inviato da Dynamo
................ Saluti da Dynamo

L'ultima "malattia" della mente è considerare la propria realizzazione come l'unica via fattibile discriminando strade laterali o antiche fonti, creando nuovo settarismo pseudo spirituale ...insomma creando anche in questo caso divisione e non Unione:
advaita no
buddismo tibetano si
buddismo zen no
zoroastrismo sì
teosofia no...tanto per citare esempi a caso.

Divisione...sempre e solo divisione!
Ma dove risiede la comprensione finale? l'Unione?
Chi è giunto a tale comprensione come può ancora frammentare, sezionare o delimitare il progresso altrui validando esclusivamente i propri percorsi, la propria scuola di appartenenza?
E' questa l'illuminazione?
Chi è che divide ancora?

Golden is offline  
Vecchio 19-12-2003, 20.19.02   #4
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Ciao Golden, se posso permettermi e soprattutto se merito una tua risposta, vorrei sapere, essendo interessato, il tuo pensiero riguardo quella che definisci divisione e unione.

Ciao, aspetto in trepida attesa... ...
Marco_532 is offline  
Vecchio 19-12-2003, 20.50.05   #5
Golden
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 28-11-2003
Messaggi: 457
tutto nel Tutto

Citazione:
Messaggio originale inviato da Marco_532
Ciao Golden, se posso permettermi e soprattutto se merito una tua risposta, vorrei sapere, essendo interessato, il tuo pensiero riguardo quella che definisci divisione e unione.

Ciao, aspetto in trepida attesa... ...

Avevo già espresso qualcosa...
Delizioso Marco, ci troviamo dentro l'inconoscibile!
Direi sia impossibile dedurre tutti gli insegnamenti delle varie scuole, dei vari sentieri che portano all'Unica Via, ossia la Via maestra.
Gli insegnamenti, le pratiche, le teorie, i dogmi (per quanto ho compreso) differiscono solo nella parte inferiore e si differenziano solo nella parte "astratta" cioè nell'interpretazione basilare di ogni singola scuola che comunque tende ad incamminarci verso la via del risveglio! Giunti nelle "alte vette" della comprensione, tutto di UNIFICA, questa come saprai è l'unica legge Superiore.. quindi, la comprensione è l'unica e Lì tutti dobbiamo convergere a prescindere dalla strada o stradine varie che abbiamo percorso. Chi giunge a liberazione, non può arrogarsi l'esclusiva di aver toccato il solo giusto sentiero, questo può valere per sè ma non per gli altri.. La via maestra Unifica, non divide! Ogni realizzato deve saper riconoscere la realizzazione altrui e rispettare il percorso altrui. Questo è ciò che considero essere realizzato ed essere Unito a chiunque ne abbia fatta la stessa esperienza, sia che esso provenga da una "programmazione" religiosa o l'altra. Anche questa è comprensione suprema, ossia la capacità di comprendere.. percepire l'Uno, il Tutto nel tutto... ti pare poco?
Golden is offline  
Vecchio 19-12-2003, 21.12.25   #6
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Re: Concetto Ultimo

Citazione:
Messaggio originale inviato da Golden
L'ultima "malattia" della mente è considerare la propria realizzazione come l'unica via fattibile discriminando strade laterali o antiche fonti, creando nuovo settarismo pseudo spirituale ...insomma creando anche in questo caso divisione e non Unione:
advaita no
buddismo tibetano si
buddismo zen no
zoroastrismo sì
teosofia no...tanto per citare esempi a caso.

Divisione...sempre e solo divisione!
Ma dove risiede la comprensione finale? l'Unione?
Chi è giunto a tale comprensione come può ancora frammentare, sezionare o delimitare il progresso altrui validando esclusivamente i propri percorsi, la propria scuola di appartenenza?
E' questa l'illuminazione?
Chi è che divide ancora?


Buddhismo Zen no?
Peccato a me piaceva!
E soprattutto mi sembra che si recitasse qualcosa che suona più o meno così: "infinite sono le vie del dharma, giuro di percorrerele tutte."

A volte si trovano frammenti di saggezza nei luoghi più impensati e Gandalf, nel signore degli anelli, dice a Saruman: "chi ha bisogno di fare a pezzi una cosa per capire cos'è, è uno stolto".

ciao
Fragola is offline  
Vecchio 20-12-2003, 01.10.54   #7
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
X Golden.

Condivido.... ....non ho niente da aggiungere....strano vero?
Marco_532 is offline  
Vecchio 20-12-2003, 09.12.11   #8
Golden
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 28-11-2003
Messaggi: 457
Re: X Golden.

Citazione:
Messaggio originale inviato da Marco_532
Condivido.... ....non ho niente da aggiungere....strano vero?


No, per niente strano.... solo naturale!
Golden is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it