Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 17-12-2003, 09.14.52   #1
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
tra teoria e pratica...

Riflettendo su taluni scritti ho dato origine a questo pensiero.
L'alchimia, scienza perfetta poiché unisce ricerca scientifica e spirituale, stabilisce che la materia grezza per sublimare dev'esser sottoposta a numerose distillazioni, non solo, attraverso l'azione del "fuoco" (elemento mascolino, forza, azione, "sostenitore" della via dorica di conoscenza, quella che nel libro dei tarocchi ermetici conduce dal "bagatto" alla "forza" attraverso un percorso attivo), e con l'ausilio di una agente acido...
Non solo, si sente spesso parlare dei due draghi in perpetua lotta, contrapposti e riconducibili ai due elementi, mascolino e femmineo, questi devono essere liberati per essere ricondotti allo stadio che viene denominato del Re e della Regina.
Diverse analogie s'incontrano nel sistema della cabala non scritta quando i Sephiroth vanno messi in equilibrio per avere l'emanzione. Questo, se messo in comparazione con l"uomo", meglio, le energie che in lui vivono e sussistono, ci fa comprendere che l'annullamento di uno dei fattori in gioco porterebbe uno squilibrio, l'equilibrio di forze..invece, dovrebbe condurre ad un'evoluzione.
Tornando indietro, la domanda che sorge è questa. I due percorsi... quello mistico e quello occulto, due vie dissimili che conducono al medesimo fine, la discesa e la risalita..il cerchio che si chiude e l'infinito perseverare....
Come comparare tutto questo con la vita di ogni giorno?
Potrà sembrare banale la domanda, ma, in effetti..tra la teoria e la pratica spesso s'insinuano sfaccettature di origime materiale che distraggono e rendono ancora più arduo il cammino.
deirdre is offline  
Vecchio 17-12-2003, 11.39.50   #2
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Re: tra teoria e pratica...

Messaggio originale inviato da deirdre
Citazione:
I due percorsi... quello mistico e quello occulto, due vie dissimili che conducono al medesimo fine, la discesa e la risalita..il cerchio che si chiude e l'infinito perseverare....
Come comparare tutto questo con la vita di ogni giorno?

...per non rischiare di anadare fuori tema... ...

Ultima modifica di Marco_532 : 17-12-2003 alle ore 11.42.55.
Marco_532 is offline  
Vecchio 17-12-2003, 12.35.13   #3
Dynamo
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-12-2003
Messaggi: 54
La mente...mente davvero.

Non credo vi sia molto da aggiungere.
Gentile Lucif..è sconcertante constatare i tassi "ipermentali" di certe tue elucubrazioni sulla presunta "coscienza" o mente che sia contenute nell'intervento: "le dimensioni della coscienza".

La mente...mente.

Tutte le indicazioni possibili hanno avuto un loro proemio per cosi dire adatto alla forma "razionale dei contemporanei" in alcuni threads quì presenti. Ogniuno resta libero di fare di testa sua.
Anzi...Pare che per la maggioranza le cose debbano restare in qualche modo proprio così: ma il maestro tanto agognato e la disciplina sono tutt'altro. E lì che si misurano i tassi di coerenza o incoerenza di alcune tendenze della propria anima.
A Dreide consiglio un testo di Gerhard Dorn: Filosofia Meditativa, Alchimia e Meditazione"...La dottrina Alchemica porta lontanissimo e distante dai "guantini di velluto"...I "maestri" esistono anche per lei magari in una prospettiva esoterica molto lontana dal suo linguaggio e dalla sua prospettiva tipicamente occidentale fortemente connotata da elementi occultistici . Permettimi un commento personale: da sola non arriverai molto distante.


Prima o poi tutti dovranno fare il salto da qualche parte altrimenti si resta sui libri tutta la vita e i libri e ben si sa che non ce li si porta dietro [come tutto il resto] al fatidico passaggio della "porta stretta"...E allora i mal di pancia saranno davvero terribili...A buon intenditore poche parole....

Saluti a tutti. Buon 2004
Dynamo is offline  
Vecchio 17-12-2003, 12.56.09   #4
antonioc
Ospite
 
Data registrazione: 16-12-2003
Messaggi: 8
Quello che si ricerca è semplicemente l'equlibrio....
antonioc is offline  
Vecchio 17-12-2003, 13.39.11   #5
Dynamo
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-12-2003
Messaggi: 54
Dynamo

L'equilibrio? Ma la Via è per persone equilibrate! Non certo per stressati in cerca di atmosfere equilibranti da Beauty Farm o da salottini ciarlieri...Mannaggia!
Dynamo is offline  
Vecchio 18-12-2003, 09.01.24   #6
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Re: Dynamo

Citazione:
Messaggio originale inviato da Dynamo
L'equilibrio? Ma la Via è per persone equilibrate! Non certo per stressati in cerca di atmosfere equilibranti da Beauty Farm o da salottini ciarlieri...Mannaggia!
perdona..da quale sommo spunto giunge questa tua sublime deduzione?
Io non vedo citato alcun cenno a Beauty Farm o simili... certo che hai una fervida fantasia.

Il tuo consiglio, per quanto lecito ed irritante, poichè che tu ne dica, hai l'istinto del distruttore d'ispirazioni altrui, può essere qualcosa che se preso con le pinze, diviene pure accettabile.

Quanto mi rimane oscuro è il nesso logico tra la mia domanda di partenza e la tua risposta che rosica desiderio di divenire il "Cesare" della situazione, sommo imperatore che fece una misera fine, tradito da chi a lui era più legato... paragonalo ai pensieri che da te nascono...e capirai il mio messaggio.
Buona giornata Dynamo
deirdre is offline  
Vecchio 18-12-2003, 18.08.37   #7
Dynamo
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-12-2003
Messaggi: 54
Aceto filosofale

Cara Deirdre il tuo incedere è comprensibile.
E le tue preoccupazioni altrettanto legittime.
ll mio soprannome, Dynamo suggerisce un'aspetto mobile e mercuriale per dirla a tuo modo.
Ma lavorar di solo "sale col sol mancante" a lung'andare stanca e non sia mai che quelle inferiori sopravvengano sulle superiori.

Ti ho inteso a dovere e tu quindi hai il dover per amor tuo (non certo mio) di d'intendere nella giusta maniera ciò che in forma di bisbiglio fu nulla più di un semplice consiglio.

"Cerca bene tra i nomi del consiglio da te "all'indice".

Troverai l'arsenico senza interessi che ti occorre per procedere oltre. Le doti non ti mancano. Saprai certo cosa fare.

Se potrà mai interessarti, così di passata, non è comunque la mia turba tale sentiero...Ma in qualche modo l'hai citato...
Dynamo is offline  
Vecchio 19-12-2003, 08.52.43   #8
SonoGiorgio
Ospite abituale
 
L'avatar di SonoGiorgio
 
Data registrazione: 15-02-2003
Messaggi: 453
x Deirdre

"I due percorsi... quello mistico e quello occulto, due vie dissimili che conducono al medesimo fine, la discesa e la risalita..il cerchio che si chiude e l'infinito perseverare...."
Perdonami, ma non sono completamente della tua opinione.
La via del Mistico, la via che procede per imitazione passiva normalmente di un Maestro, è un graduale abbandono della propria individualità.
L'abbandono della propria individualità, se finalizzata all'abbandono ed alla fusione al Sè reale, tutto sommato non sarebbe un cattivo risultato, no? Tuttavia, ciò di rado avviene, perchè il Mistico raramente giunge a quella fusione, limitandosi a mentenersi distinto da quel Sè, vivendo la vita ed il dopo vita in continua adorazione, da piccola falena, di qualcosa le cui forme sono state create solo dalla propria mente.
La via occulta, invece, non è una via imitativa; è spesso una via violenta (violenta con sè stessi), nel corso della quale, pur abbandonando progressivamente con metodo la propria individualità, l'Uomo non si abbandona al Sè reale, ma si identifica con Esso. E' il Dio che si risveglia nella Coscienza dell'Uomo. E' l'Intelligenza di Colui che ha ideato, voluto e realizzato la Creazione, che si manifesta finalmente nella "Manifestazione".
La differenza del metodo, tra le due vie citate, conduce ad una differenza di risultati e di scopi.
Il mistico è un passivo nell'Universo, non sa se quest'ultimo si deve evolvere, verso dove si deve evolvere e come fare per aiutarlo ad evolvere; il Maestro, invece, sa Tutto e può Tutto. Eli è diventato il braccio e la mente dell'Universo intero.
Ma credo che tu abbia la mia stessa opinione.
ciao
Giorgio
SonoGiorgio is offline  
Vecchio 19-12-2003, 15.50.11   #9
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Più o meno siamo sulla stessa lunghezza d'onda, in effetti, partendo sempre dall'interpretazione dei tarocchi quali indicatori di percorso, la via mistica comincia dall'appeso.
Una persona volta a testa in giù, appesa tra le due colonne che rimandano alle colonne del tempio di salomone, egli, con il corpo forma una figura che è definibile in un triangolo con la punta volta al basso, simbolo che si lega all'acqua, elemento ricettivo, sul quale è posta una croce, se non erro la croce posta al di sopra di un simbolo sta ad indicare l'opera compiuta. Dalle sue tasche cadono monete... e questo, è riconducibile alla predicazione, al donare la conoscenza... mi fermo qui ma, secondo me, si potrebbe proseguire citando moltissimi aspetti.
La via occulta comincia dal bagatto, il giovane, il giocoliere, forse..l'illusionista, colui che agisce... innanzi a sé ha i quattro elementi raffigurati dai vari simboli ad essi legati, la spada (fuoco) la coppa (acqua), la bacchetta (aria) ed il pentacolo (terra. Sulla sommità del capo indossa un cappello a forma di 8 sdraiato, il simbolo della continuità, l'infinito...
Insomma, la prima è la via lunare, ionica, femminea, passiva...
La seconda è la via attiva, dorica, solare, mascolina...

Io credo che entrambe le vie conducano alla conoscenza, la "metodologia" d'azione è dissimile, ma il fine, credo sia il medesimo... il raggiungimento della consapevolezza di se stessi in rapporto all'universo, ciò che è sopra è come ciò che sta sotto...

Magari sbaglio... ma, più ci penso..più mi convinco.
deirdre is offline  
Vecchio 19-12-2003, 16.06.33   #10
Golden
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 28-11-2003
Messaggi: 457
x sonogiorgio

Citazione:
Messaggio originale inviato da SonoGiorgio
"I due percorsi... quello mistico e quello occulto, due vie dissimili che conducono al medesimo fine, ...........
Il mistico è un passivo nell'Universo, non sa se quest'ultimo si deve evolvere, verso dove si deve evolvere e come fare per aiutarlo ad evolvere; il Maestro, invece, sa Tutto e può Tutto. Eli è diventato il braccio e la mente dell'Universo intero.
Ma credo che tu abbia la mia stessa opinione.
ciao
Giorgio

Ciao! due vie "dissimili" che conducono allo stesso fine...ma che nuovamente tendi a separare.
Ti chiedo, ne hai forse fatta esperienza per potelo esprimere così fermamente?

un saluto....
Golden is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it