Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 17-03-2005, 15.53.32   #1
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Insegnamenti positivi

Molte tradizioni spirituali deviano sin dall’inizio dal senso profondo della Vita, ossia la manifestazione di Dio.
Ogni volta che alla Vita viene data una valenza negativa, questo accade.
Non c’e’ nulla di negativo nella Vita, nessuna Maya oscurante, nessuna passione distruttiva, nessuna sofferenza limitante.
Il concetto positivo della Vita lo ritroviamo come pre-requisito essenziale alla base degli insegnamenti autentici.
Questi insegnamenti non esistono…..potrebbe pensare qualcuno.
E invece ci sono, sostiene Yam.
Scovateli!
Yam is offline  
Vecchio 17-03-2005, 15.57.49   #2
Mr. Bean
eternità incarnata
 
L'avatar di Mr. Bean
 
Data registrazione: 23-01-2005
Messaggi: 2,566
Re: Insegnamenti positivi

Citazione:
Messaggio originale inviato da Yam
Molte tradizioni spirituali deviano sin dall’inizio dal senso profondo della Vita, ossia la manifestazione di Dio.
Ogni volta che alla Vita viene data una valenza negativa, questo accade.
Non c’e’ nulla di negativo nella Vita, nessuna Maya oscurante, nessuna passione distruttiva, nessuna sofferenza limitante.
Il concetto positivo della Vita lo ritroviamo come pre-requisito essenziale alla base degli insegnamenti autentici.
Questi insegnamenti non esistono…..potrebbe pensare qualcuno.
E invece ci sono, sostiene Yam.
Scovateli!

Mi fai qualche esempio?
Mr. Bean is offline  
Vecchio 17-03-2005, 16.00.39   #3
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Re: Re: Insegnamenti positivi

Citazione:
Messaggio originale inviato da Mr. Bean
Mi fai qualche esempio?

sarebbe meglio...
atisha is offline  
Vecchio 17-03-2005, 16.08.16   #4
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Hihihihihihihihi!
Yam is offline  
Vecchio 18-03-2005, 09.42.54   #5
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
La tradizione della trasmissione non verbale dell'insegnamento si fa risalire all'episodio del Picco dell'Avvoltoio, dove Shakyamuni Buddha tenne un sermone di fronte a moltissimi discepoli.
Durante questo sermone, il Buddha raccolse un fiore e senza dire nulla si limitò a guardarlo rigirandolo tra le dita. Uno dei suoi discepoli, Mahakashyapa, colse questo gesto e sorrise, incrociando lo sguardo di Buddha.
Yam is offline  
Vecchio 18-03-2005, 10.25.42   #6
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Con un Fiore tra le mani...

Porte di cuore
sbattono al vento
in disarmonica danza..
Anima stanca
naufraga d'inverno
esprime il suo non sentire..
Corpo esanime
cerca un assaggio
d'imperlate apparenze..
La ricerca dell’Oro
conduce alla Via
su consumate esperienze.
Ma un giorno Buddha arriverà
con un Fiore tra le mani...
atisha is offline  
Vecchio 18-03-2005, 11.33.47   #7
Essence
Ospite
 
Data registrazione: 12-03-2005
Messaggi: 7
Yam, ti riferivi a qualcosa del genere?

“Essere integralmente presenti a ogni cosa che attraversi la coscienza, dalla più banale e ripetitiva delle nostre esperienze, è la porta del risveglio. Il tantrismo non rifiuta nulla, tutti i processi corporei e mentali sono legna che aggiungiamo al grande fuoco che consuma l’ego e ci fa entrare senza sforzo nell’Assoluto. Questa foresta nella quale camminiamo è l’Assoluto. Non vi è nessuna frontiera tra i fenomeni e l’Assoluto, si compenetrano perfettamente. Coloro che ignorano ciò cercano l’Assoluto allontanandosi dal fenomenico. Si impongono ogni sorta di austerità. Temono la realtà e cessano di giocare con la vita per subirla come un castigo. La loro coscienza appassisce come un fiore strappato dalle radici. Nel tantrismo, noi mettiamo in gioco senza sosta l’integralità dell’essere umano, senza far distinzione tra il puro e l’impuro, la bellezza e la bruttezza, il bene e il male. Tutte le coppie di opposti si dissolvono nel divino. Nessuno è privo delle più nere pulsioni, delle capacità più sublimi. Noi cominciamo a comunicare con il divino quando accettiamo completamente lo spettro dei nostri pensieri e delle nostre emozioni. Ogni bellezza ha la sua parte d’ombra: cercando di toglierla ci inaridiamo. Quando in tutte le cose non si vede che una sola e unica energia divina, la coscienza non può più smarrirsi, la sadhana si arricchisce della globalità dell’esperienza e non più di fantasmi di purezza, di realizzazione spirituale, di forza o di grandezza che sono inconsistenti. Nutrirsi di purezza è come nutrirsi di un latte privo di tutte le qualità nutritive. Quelli che sono su questa via diventano degli esseri aridi, la loro sola possibilità di sopravvivenza è di mettersi a tiranneggiare una coscienza gioiosa e aperta al mondo.”

“Senza una connessione profonda con le cose, il Cuore non si apre. Tutto ciò che escludiamo dalla nostra esperienza, per principio, per credenza, per paura, per ideale, per ignoranza o per negligenza, alimenta il nostro sistema protettivo che si trasforma lentamente in prigione.”


(tratto da "Tantra", di Daniel Odier, Neri Pozza)



Essence is offline  
Vecchio 18-03-2005, 11.37.09   #8
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Si.
Yam is offline  
Vecchio 18-03-2005, 12.20.13   #9
visechi
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-04-2002
Messaggi: 1,150
Quel fiore che lui terrà fra le mani
Fiorendo sfiorirà.
La vita tesse le sue trame
Orditi dorati tessuti con fili preziosi
Che si sfilacciano al sole
Del color del rame assumon sembianze
Vivere è anche un poco morire
Lo scorrere del tempo ci avvicina
All’umana ineluttabilità
Mostrandoci la divina inanità.
Porte di cuore son preda dei venti
In voluttuosa danza d’amore.
Un esanime corpo sfinito
Si affida ad un’anima bramosa di speme
Questa lo lancia su strade fumose
Dove lo sguardo si posa su tante illusioni.
Quell’oro bramato, trovato e riposto
Ha i colori del fumo
Gli odori di Eros e Tanathos
Di vita e di morte
Frammisti alle tante lusinghe illusorie
Che riempion le ore.
Ma è bello incontrare chi pensa diverso
Che ha un altro sentire
Anche quando quel fiore che cogli per strada
Reciso dal gambo
Strappato al terreno
In mano sfiorisce.


Essere integralmente presenti a ogni cosa che attraversi la coscienza, dalla più banale e ripetitiva delle nostre esperienze, è la porta del risveglio.

Impresa più che ardua. La mente non consente il passaggio a livello di coscienza di tantissime cose, ed è un meccanismo che serve a preservare la salute psichica dell’uomo. Per cui, anche ciò che ci racconta il Maestro è solo una pia illusione, a meno che non si pretenda di vivere in stato di deprivazione sensoriale ed emotiva… meglio non svegliarsi, allora.
visechi is offline  
Vecchio 18-03-2005, 12.59.46   #10
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Sia ogni passo verso di Te
Vita mia
celebrazione del Tuo continuo rinnovarmi
come il fiore che morendo rilascia il seme della sua futura vita
per questo
mi hai dato il dolore perche' io vedessi che dolore non era
ma la Tua Luce sfolgorante
un lampo di gioia nella caverna del mio cuore.

In quel magma rovente fuoco d'Amore
divina amante mia
siano guerre in seno a Te
siano fiorite Primavere
come ora
m'inchino a Te Madre del Mondo e
riposo felice nel Tuo grembo.
Yam is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it