Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 19-12-2005, 12.32.10   #21
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
già...
turaz is offline  
Vecchio 19-12-2005, 13.22.28   #22
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Lettura consigliata sulla mistica laica:..il dissacrante e dottissimo...
"Nera Luce" di Luigi Lombardi Vallauri.

“.....Mistica per me vuol dire: incontro diretto con l’altamente significativo. Laica vuol dire: non fondatasi una rivelazione soprannaturale, su dogmi religiosi. Mistica laica vuol dire lasciarsi prendere la mano dalle “sorelle maggiori dell’anima”, le possibilita’ mistiche naturali offerte da sempre al corpo-mente umano. Con meditazione intendo ogni pratica concentrativi utile a farmi raggiungere l’esperienza mistica che pienamente approvo. Non sostituisce le scelte di vita, certo le prepara e le approfondisce. .

da: qui

Ultima modifica di Yam : 19-12-2005 alle ore 13.25.34.
Yam is offline  
Vecchio 19-12-2005, 13.27.54   #23
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
già...
turaz is offline  
Vecchio 20-12-2005, 01.40.48   #24
marcoscari
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-09-2005
Messaggi: 136
Citazione:
Messaggio originale inviato da Elijah


Il termine "laicista", esiste in italiano? Chiedo, perché sul mio dizionario (che è in realtà vecchiotto e non troppo grande) il termine è assente...

Troviamo infatti solo:

laicismo: tendenza a rendere autonomi il pensiero e l'attività dei laici dall'autorità e dalla tradizione ecclesiastica.

laicità: la condizione di laico

laico:
agg.
1) che non appartiene al clero
2) che si ispira a concezioni di autonomia o indifferenza rispetto alla autorità ecclesiastica
3) che non segue rigidamente una ideologia; che non appartiene ad una data cerchia o istituzione
sostantivo maschile.
1) chi non appartiene al clero
2) frate converso che non ha perso gli ordini


E dal dizionario di sapere.it:

laicìsmo: laicìsmo
s. m., la tendenza di chi è contrario ad ogni ingerenza clericale nella vita scolastica, culturale e civile, e vuole l'assoluta libertà di pensiero e di ricerca in ogni campo.

làico: làico
agg.
1) che non ha ricevuto gli ordini sacri, converso
2) detto di chi non appartiene al clero
3) che è e si dichiara autonomo dall'autorità ecclesiastica
nel linguaggio politico, detto di persona o partito che non si ispira a nessuna confessione religiosa.

laicità: laicità
s. f. inv., l'essere laico (dal punto di vista della condizione o della qualità).


Insomma... chi è sto "laicista"? Se puoi passarmi una definizione dal dizionario in cui trovi questo termine, mi faresti un favore...

Per adesso, mi sembra chiaro che il laico è l'opposto dell'ecclesiastico... in quanto uno segue un'autorità religiosa, mentre l'altro no
...ma ciò non significa che il laico sia ateo!
Il laico può credere, fare, e volere quel che gli pare... o no?

Ciao, Elia


Avrei dovuto esserepiu' preciso.......in realta' ci sono due tipi di laicismo....uno piu' radicale (che si oppone a ogni forma di religione)...e il marxismo fa parte di questa categoria.......poi c'e' quel tipo di laicismo secondo il quale le credenze religiose sono un cosa privata....intima di ogni individuo...che NON devono ispirare l'azione politica o sociale.

e se vuoi sapere se la parola "laicista" esiste......cerca con Google.

Goodbye
marcoscari is offline  
Vecchio 20-12-2005, 10.38.32   #25
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
se lo vuoi sapere mi pare che non si veda il "succo"...
turaz is offline  
Vecchio 20-12-2005, 20.26.47   #26
nonimportachi
Utente bannato
 
Data registrazione: 04-11-2004
Messaggi: 1,010
Ciò che si oppone al culto, non è laico, ne laicista ne altro...

L'uso della parola laico, laicità, laicismo o altro per indicare un atteggiamento di censura religiosa, è un uso IMPROPRIO! e mi sembra anche strumentale...

questo è quanto e non c'è altro da aggiungere.
nonimportachi is offline  
Vecchio 21-12-2005, 09.14.15   #27
mirvera
ma dov'è l'uscita?
 
Data registrazione: 20-12-2005
Messaggi: 52
ma è veramente importante capire tutto?

lo chiedo perchè anche io sono stato tempestato da mille domande sin da quando ho memoria, mille e mille domande che si insinuavano nella mia mente e a cui non riuscivo a dare risposta, non c'era giorno in cui non mi chiedevo come fosse possibile vivere su una sorta di roccia che galleggia nel bel mezzo del nulla, poi tra tutte è sorta l'unica domanda a cui ho saputo dare una risposta sincera
ed era:

"puo' essere che a forza di teorie, ragionamenti, esperimenti io mi stia perdendo parte del ballo?"

la mia risposta fù "si"

vi ricordate alla feste di scuola da bambini quanti ragionamenti e tecniche si vagliavano prima di riuscire ad invitare la ragazzina del momento, si falliva spesso , e quando ci si riusciva, iniziava a suonare il citofono e ti accorgevi che avevi perso l'occasione.

--perdonate l'escursus--
mirvera is offline  
Vecchio 21-12-2005, 09.16.11   #28
mirvera
ma dov'è l'uscita?
 
Data registrazione: 20-12-2005
Messaggi: 52
Una precisazione, rispondevo alla domanda iniziale di Philos
mirvera is offline  
Vecchio 10-01-2006, 09.17.20   #29
philos
Ospite
 
Data registrazione: 07-12-2005
Messaggi: 8
non credo che sia importante capire tutto ma di certo non si può non sapere assolutamente nulla...
philos is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it