Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 29-01-2006, 14.43.33   #11
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Stiamo andando fuori tema (in caso Van puoi sempre aprire un altro thread più approfondente) comunque ormai che sono qui... per Tradizioni degne di nota intendo che hanno una certa storia, che propongono dei metodi pratici e punti in comune seppur con forme diverse (sviluppatesi a dipendere dai contesti culturali locali).
Oltre agli esempi di Yam faccio rientrare in tali Tradizioni anche importanti filoni Sciamanaci (non quelli new age di adesso) e le parti apparentemente accessibili a tutti ma visibili nel vero senso solo a chi si addentra con parallelismi, di tutte le più importanti Religioni.
Anche nel simbolismo del Cattolicesimo (oltre che del Cristianesimo che non è la stessa cosa) per esempio ci sono importanti rivelazioni se viste con occhi aperti.
E soprattutto scuole e/o metodi che ti possano "portare" realmente da qualche "parte" e questo in teoria non è dato di saperlo prima, si può solo seguire l'intuito.
Detta in soldoni, ognuna di queste Tradizioni (e altre che posso aver dimenticato ora) compreso il vero Tantrismo, possiedono l'intera Conoscenza e i metodi per arrivare alla meta, "purtroppo" non si possono trovare in forma morta (su carta) per intero e quindi chi volesse ha due sole possibilità:
1) O trova un depositario vivente di uno di tali filoni, che chiamare Maestro dato il senso che si da oggi a tale parola è limitante, e che tale depositario pur utilizzando prevalentemente metodi dellla sua "provenienza" riconosce e talvolta usa anche altre simbologie e7o pratiche.
2) Oppure altro modo è ricercare in tutte le tradizioni sapendo che nelle parti scritte ognuna è mancante di qualcosa che è ritrovabile in altra... questo metodo però è pericoloso in quanto foriero di illusioni e perchè sfruttatto da new age... wicca... e altri (partendo dalla Blatwasky , o come si scrive) che però hanno fatto un calderone senza senso di tutto...

Del resto per una legge Universale così deve essere.... c'è una certa quantità di Conoscenza possibilie in un determinato tempo e luogo, o tanta per pochi o poca per tutti. (come tutte le altre grandezze)


Tornando in tema è impossibile trovare qualcosa di esauriente scritto sul Tantra (come sul resto) ne potrei io scriverne (ammesso che sia competente) oltre ad alcuni spunti...
E' un cane che si morde la coda, più si comprende e più si può comprendere... la nozione serve ma solo per un terzo... ma non può crescere produttivamente senza il resto.


Scusami Van, ho l'impressione che buona parte (se non tutto) di questo post non ti interesserà, tu sei più uno storico, cerchi la certezza storica a qualcosa che è troppo lontano nel tempo per poterne avere. Però sei in contraddizione da un certo punto di vista perchè potresti fidarti di un libro scritto su chissà quali riscontri ma non ti fideresti se per esempio potessi farti conoscere un diretto discendente di qualche millenaria Tradizione che tramanda a voce il sapere.... è bizzarra la mente umana vero?
Ci riallacciamo ad altri discorsi, inevitabilbente un certo tipo di fede deve sorreggere almeno l'inizio... poi può/deve essere anche verificata....... qualunque che sia l'approccio cercato... anche uno scienziato deve avere fede su cose sperimentate da altri e che lui magari non sperimenterà mai..... invece il tipo di fede sana di cui parlo io presuppone sempre la sperimentazione......


Uno is offline  
Vecchio 29-01-2006, 15.36.46   #12
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Citazione:
Messaggio originale inviato da Uno
Scusami Van, ho l'impressione che buona parte (se non tutto) di questo post non ti interesserà, tu sei più uno storico, cerchi la certezza storica a qualcosa che è troppo lontano nel tempo per poterne avere.
Aspetta........ non hai pensato che la mia ricerca storica, possa essere solo il bisogno di una verifica di affidabilità? Il bisogno magari di capire chi ha realmente qualche cosa da dire, è chi è solo un cantastorie, se non un mitomane.
Comunque in parte ciò che dici è vero….. Ho una spinta, (che neppure io so da dove mi viene), a cercare in quel poco che si sa delle origini dell’uomo, o diciamo del pensiero umano, ben sapendo che i fotogrammi che abbiamo a disposizione sul nostro passato, sono pochi, terribilmente mescolati, falsati ed interpretati. Ma chi lo sa se un bassorilievo o un graffito in una pietra millenaria non contenga quel sigillo che basterebbe a riconogiungere la nostra conoscenza, alla sapienza?
Citazione:
Messaggio originale inviato da Uno
Però sei in contraddizione da un certo punto di vista perchè potresti fidarti di un libro scritto su chissà quali riscontri ma non ti fideresti se per esempio potessi farti conoscere un diretto discendente di qualche millenaria Tradizione che tramanda a voce il sapere....
Sul diretto discendente di qualche tradizione millenaria, potrebbe essere che, in questo momento io non stia cercando quello. Amo terribilmente Nisargadatta, ma se fosse ancora in vita e se avessi scoperto ora il suo pensiero è probabile che non prenderei un aereo per andare in India ad incontrarlo, mentre lo prenderei per andare in Cina ad “odorare” il passato.
Citazione:
Messaggio originale inviato da Uno
è bizzarra la mente umana vero?
Si la nostra mente è davvero bizzarra……



P.S. quello che stò leggendo nel 3d comunque ha un suo senso.....
VanLag is offline  
Vecchio 29-01-2006, 19.11.55   #13
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Citazione:
Messaggio originale inviato da Uno
.... faccio rientrare in tali Tradizioni anche importanti filoni Sciamanaci (non quelli new age di adesso) e le parti apparentemente accessibili a tutti ma visibili nel vero senso solo a chi si addentra con parallelismi, di tutte le più importanti Religioni.

Si, lo Dzogh Chen del Bon, del Tibet pre-buddista e' tale.
Uno dei Maestri di questa antica tradizione sciamanica appare ( nei testi antichi e in taluni manoscritti di Tun Huang) al praticante come un bambino. L'Esperienza diretta nella Natura con i vari regni (minerale, vegetale, animale) e' fondamentale.

Daniel Odier chiama Mahachinachara la Via Senza Nome. Sulla Via della seta si incontravano Mistici Sufi e Shivaiti (vedi la grande Yoghini Shivaita e Sufi Lalleswari), Taoisti, Maestri del Chan, Mahasiddha Tantrici, Lama Tibetani.......era un luogo di fertili incontri....questo in Oriente...all'ottavo secolo risalgono l'Hevajratantra e il Segreto del Fiore d'Oro.

In occidente nella spagna del XIII secolo, fiorirono due importanti tradizioni, ma anche altre, ed erano Cabbalah e Alchimia, ancora oggi a Girona e nella Catalogna in genere si respira un'aria particolare.

Le splendide cattedrali Gotiche della Catalogna, anche quella moderna di Gaudi, che altro esprimono se non quell'ordito, quell'intreccio Sacro che la parola Tantra indica?

Chissa' poi chi e' l'autore della "Nube della non Conoscenza", certo un Nisargadatta nostrano e medioevale, rimasto ovviamente anonimo

Ultima modifica di Yam : 29-01-2006 alle ore 19.27.36.
Yam is offline  
Vecchio 31-01-2006, 21.20.22   #14
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Perché amo la storia.....

Sima Qian o Ssu-ma Ch'ien (145 - 86 a.C.) è considerato l’Erodoto o il Tucidide cinese. Nelle sue “Memorie Storiche” parlò di un esercito di terracotta, formato da 8000 statue di soldati a dimensione umana. Nonostante la sua riconosciuta attendibilità quell’informazione fu ritenuta una fantasia, questo fino al 1975 quando dei contadini cinesi scavando un pozzo vicino alla città di Xian, rinvennero ottomila statue di terracotta.
Io credo che la storia mi aiuta a discernere il reale dal falso.



P.S. vedo che il boss non ha mitigato il suo furore iconoclastico.....

http://www.edicolaweb.net/xian_04g.jpg
VanLag is offline  
Vecchio 31-01-2006, 21.38.25   #15
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Re: Perché amo la storia.....

Giusto Van, ma non solo la storia e la filosofia....anche e soprattutto l'intuizione.
Yam is offline  
Vecchio 31-01-2006, 21.51.03   #16
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Re: Re: Perché amo la storia.....

Citazione:
Messaggio originale inviato da Yam
Giusto Van, ma non solo la storia e la filosofia....anche e soprattutto l'intuizione.
L'intuizione intesa come "percezione diretta della realtà"?
Quella è come il Tao, se la nomini la deturpi.....

VanLag is offline  
Vecchio 31-01-2006, 22.05.33   #17
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Re: Re: Re: Perché amo la storia.....

Citazione:
Messaggio originale inviato da VanLag
L'intuizione intesa come "percezione diretta della realtà"?
Quella è come il Tao, se la nomini la deturpi.....


Giusto Van, allora non nominiamola.

Nominare......
Yam is offline  
Vecchio 11-06-2006, 09.34.19   #18
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Dice Gyta: "Il "punto" è uno solo: imparare ad amare!
Allora le distinzioni non ci sono più..
non c'è un orgasmo, né un tantra, né un intimo dal non intimo..
ma un semplice coerente profondo ascolto (!)"

E' vero, direi che e' proprio cosi. Ma quando anche solo per un attimo si dischiude a noi il significato o la semplice intuizione dell'Amore Divino dovremmo divenire almeno per un momento piu' umili e andare a vedere come gli uomini di ogni razza e tempo hanno cercato di dare delle risposte a quel bisogno profondo.
A me va bene che si citi un filosofo come Eric Fromm ma va ancor meglio se si amplifica la visuale e non si possono escludere da tale ricerca le Tradizioni Spirituali. Sono migliaia di anni di storia dell'uomo e spesso questi uomini del passato avevano a che fare con condizioni di vita spaventose decisamente diverse dalle nostre, dove il cibo era scarso, le medicine non esistevano. Eppure alcuni di questi uomini raggiunsero condizioni di splendore interno al di fuori della nostra immaginazione. Noi spesso lottiamo con i mulini a vento, con piccoli e stupidi vizi specchio della profonda idiozia di una civilta' in decadenza alla quale apparteniamo che ha si raggiunto qualcosa di importante ma che deve ritrovare quelle profonde radici dell'uomo che sono Spirituali.
Ieri sera quando ho letto l'intervento di Gyta mi sono sentito triste perche' avevo appena visto un documentario commovente sugli ultimi Yogi del Tibet.
A chi interessasse capire che cosa e' veramente il Tantra Buddista e cosa sia il Vajrakaya (Corpo di Diamante) consiglio la visione di questo documentario di non facile reperibilita'. A me e' giunto dal Nepal, ma ho visto che ha iniziato a circolare nel P2P (DC++)......

Namaste'


The Yogis of the Tibet
Yam is offline  
Vecchio 11-06-2006, 15.04.24   #19
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
Yam, cerco di chiarire meglio:
io non mi riferisco al tantra buddista
a chi ha seguito con gran cura il proprio percorso!!
Affatto!! Non mi riferisco a questi!
Ma a chi si ferma al buddha incontrato! Mi comprendi?
Ecco allora perché mi capita spesso di cercare di far sfumare
le grandi strade nei piccoli percorsi originali e personali.
"originali" non come "volontà" di "originalità" ma come assoluta singolarità poiché nessun budda fuori.. e questo è il centrale monito d'ogni illuminato!

Poi ben venga la luce ad illuminare sotto quell'unico faro
ogni più minuscola singolarità!!
Sia della tradizione spirituale che quella inerente ad altri percorsi di pensiero, come quello psicanalista di fromm o perché no.. di un tolstoj
La medesima.. Luce (!)



Gyta
gyta is offline  
Vecchio 11-06-2006, 15.31.34   #20
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Citazione:
Messaggio originale inviato da gyta
[b]Yam, cerco di chiarire meglio:
io non mi riferisco al tantra buddista
a chi ha seguito con gran cura il proprio percorso!!
Affatto!! Non mi riferisco a questi!
Ma a chi si ferma al buddha incontrato! Mi comprendi?

Certo questo e' un problema reale.

Citazione:
Ecco allora perché mi capita spesso di cercare di far sfumare
le grandi strade nei piccoli percorsi originali e personali.

A me capita il contrario e cioe' di far sfumare il piccolo e personale di fronte al grande e universale, perche' sempre piu' spesso diventa una giustificazione personale il voler fare tutto di testa propria. Quelli di cui parli tu non hanno fatto nessun percorso e sono rarissimi, e' accaduto qualcosa all'improvviso. Ma che ne sai di chi erano in altre vite, per esempio? (Un esempio straordinario e' Eckart Tolle, che ora insegna anche in India!)
Gli altri, sempre, hanno un background alle spalle, che spesso hanno rinnegato dopo una qualche esperienza di risveglio, che e' sempre parziale secondo il mio punto di vista, e si sono sentiti arrivati e in grado di insegnare la cosiddetta non-via.

Citazione:
"originali" non come "volontà" di "originalità" ma come assoluta singolarità poiché nessun budda fuori.. e questo è il centrale monito d'ogni illuminato!

L'EGO crede sempre di essere originale, e' un suo particolare vanto, soprattutto quando si sente un creativo....e' molto presuntuoso.

Citazione:
Poi ben venga la luce ad illuminare sotto quell'unico faro
ogni più minuscola singolarità!!
Sia della tradizione spirituale che quella inerente ad altri percorsi di pensiero, come quello psicanalista di fromm o perché no.. di un tolstoj
La medesima.. Luce (!)

Si vabbeh.



Yam is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it