Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 22-06-2006, 10.29.48   #11
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
"morte" dell'ego distorto.
opportunità a livello collettivo di "comprensione".
di come incanalare l'ego in funzione dell'IO.
di una crescita evolutiva comune che tolga spazio alle distorsioni create da un'errata concezione di se stessi e dell'esistenza.

il discorso è lungo e variegato
turaz is offline  
Vecchio 22-06-2006, 11.35.27   #12
fmoo1949
Ospite abituale
 
Data registrazione: 26-10-2005
Messaggi: 224
Citazione:
Messaggio originale inviato da turaz
"morte" dell'ego distorto.
opportunità a livello collettivo di "comprensione".
di come incanalare l'ego in funzione dell'IO.
di una crescita evolutiva comune che tolga spazio alle distorsioni create da un'errata concezione di se stessi e dell'esistenza.

il discorso è lungo e variegato
Come dire croce, morte, risurrezione a livello collettivo?
fmoo1949 is offline  
Vecchio 22-06-2006, 12.08.27   #13
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
esattamente...
prima parte dal singolo poi si apre alla collettività...

"sino a che da due non diventerete uno non entrerete nel regno"

"sino a che non renderete il dentro come il fuori e viceversa non entrerete nel regno"

"Morte" dell'ego distorto, resurrezione all'IO (ego incanalato)

La "croce" come chiodo e sofferenza riguarda l'ego distorto
la croce come simbolo dell'uomo riguarda l'IO

tutto ciò non lo dico io
é scritto negli insegnamenti di quel tale che molti dicono di conoscere che risponde al nome di YESHOUAH (gesù)

e non solo di lui.

ciao
turaz is offline  
Vecchio 22-06-2006, 12.37.11   #14
fmoo1949
Ospite abituale
 
Data registrazione: 26-10-2005
Messaggi: 224
Citazione:
Messaggio originale inviato da turaz
esattamente...
prima parte dal singolo poi si apre alla collettività...

Quindi la collettività è pronta per questo "salto" evolutivo? Anche se nessuno ne parla? Anche se quasi nessuno ne parla non perchè non vuole ma semplicemente perchè lo ignora?

Ciao
fmoo1949 is offline  
Vecchio 22-06-2006, 12.45.53   #15
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Re: è da parecchi mesi che noto

Citazione:
Messaggio originale inviato da turaz
[b]È già da parecchi mesi che noto...che sta "emergendo" l'ego distorto in molti campi e che l'effetto boomerang lo sta "distruggendo"... Pensate al calcio, alla politica... E nel piccolo di ognuno a ciò che sta succedendo... C'è aria intrisa ovunque di IO... che sta lavorando... Siamo vicini alla "resa dei conti"...(età dell'acquario)


Yam is offline  
Vecchio 22-06-2006, 12.50.47   #16
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Citazione:
Messaggio originale inviato da fmoo1949
Quindi la collettività è pronta per questo "salto" evolutivo? Anche se nessuno ne parla? Anche se quasi nessuno ne parla non perchè non vuole ma semplicemente perchè lo ignora?

Ciao

la maggior parte lo "ignora" (inconsapevolezza)

la collettività è "pronta"?

c'è chi lo è e chi non lo è.
E' un'opportunità di evoluzione.
"state all'erta perchè non sapete quando verrà"

quello che possiamo fare è stare "all'erta".

Il resto lo faranno le scelte di ognuno
turaz is offline  
Vecchio 22-06-2006, 16.22.39   #17
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
I vari scandaletti che escono fuori sono solo il fatto che qualcuno nei vari sistemi per qualche sorta di ripicca decide di vendicarsi di qualcosa e tira fuori scheletri che conosceva da anni.
Una volta fatto il polverone pian piano tutto torna a tacere e non c'è una reale evoluzione e comprensione da parte di nessuno (non da parte della massa comunque), tant'è che un qualcun'altro avrà detto le stesse cose ai tempi di mani pulite, un altro ai tempi della rivoluzione francese, un altro ancora..... etc etc....
Non esiste nessuna evoluzione forzata a scadenze, a cicli etc... c'è una possibilità di "scesa" o "salita" (fermi non si sta se non per infinitesimali momenti) per ogni singolo individuo, questo si... la massa cambia nella forma (e non nella sostanza) proprio per dar modo a quell'individuo di provare un'altra maniera.
Le varie età al contrario di quello che si neweggia sono solo palcoscenici e nessuna di queste è più facile o più difficile... sono diverse punto. Paradossalmente per un certo tipo di individuo con determinate esperienze il palcoscenico apparentemente facile potrebbe essere un ostacolo insormontabile, e per un altro (o per lo stesso) un ambiente difficile potrebbe essere forgiante e viceversa.
Rendere tutto così rosa e fiori (a livello mentale e di aspettative perchè in realtà le cose sono e saranno uguali per sempre) è un'altro modo perchè l'individuo possa tirare fuori le proprie potenzialità (potenzialità come individuo, non divise da quelle della sua origine) ma non più facile altrimenti sarebbe stata una profonda ingiustizia verso chi è morto 50 anni fa... e non tiriamo fuori karma etc... che quella è un'altra cosa usata per spiegare i propri comodi, ma oggi si è quasi perso il reale significato.
Questa storia del salto è un'altro sonnifero per le coscienze... mandiamo baci di luce al mondo... fiori incensati e passiamo di grado ... questo è ciò che alcune forze (che fanno il loro giusto, santo e nero lavoro, anche se visto in maniera negativa) mettono in giro perchè chi va oltre le apparenze possa Vedere.
Uno is offline  
Vecchio 22-06-2006, 21.07.20   #18
fmoo1949
Ospite abituale
 
Data registrazione: 26-10-2005
Messaggi: 224
Citazione:
Messaggio originale inviato da Uno
I vari scandaletti che escono fuori sono solo il fatto che qualcuno nei vari sistemi per qualche sorta di ripicca decide di vendicarsi di qualcosa e tira fuori scheletri che conosceva da anni.
Una volta fatto il polverone pian piano tutto torna a tacere e non c'è una reale evoluzione e comprensione da parte di nessuno (non da parte della massa comunque), tant'è che un qualcun'altro avrà detto le stesse cose ai tempi di mani pulite, un altro ai tempi della rivoluzione francese, un altro ancora..... etc etc....
Non esiste nessuna evoluzione forzata a scadenze, a cicli etc... c'è una possibilità di "scesa" o "salita" (fermi non si sta se non per infinitesimali momenti) per ogni singolo individuo, questo si... la massa cambia nella forma (e non nella sostanza) proprio per dar modo a quell'individuo di provare un'altra maniera.
Le varie età al contrario di quello che si neweggia sono solo palcoscenici e nessuna di queste è più facile o più difficile... sono diverse punto. Paradossalmente per un certo tipo di individuo con determinate esperienze il palcoscenico apparentemente facile potrebbe essere un ostacolo insormontabile, e per un altro (o per lo stesso) un ambiente difficile potrebbe essere forgiante e viceversa.
Rendere tutto così rosa e fiori (a livello mentale e di aspettative perchè in realtà le cose sono e saranno uguali per sempre) è un'altro modo perchè l'individuo possa tirare fuori le proprie potenzialità (potenzialità come individuo, non divise da quelle della sua origine) ma non più facile altrimenti sarebbe stata una profonda ingiustizia verso chi è morto 50 anni fa... e non tiriamo fuori karma etc... che quella è un'altra cosa usata per spiegare i propri comodi, ma oggi si è quasi perso il reale significato.
Questa storia del salto è un'altro sonnifero per le coscienze... mandiamo baci di luce al mondo... fiori incensati e passiamo di grado ... questo è ciò che alcune forze (che fanno il loro giusto, santo e nero lavoro, anche se visto in maniera negativa) mettono in giro perchè chi va oltre le apparenze possa Vedere.
Dici bene Uno, pian piano tutto torna a tacere perché si sgonfia la “novità” che aveva prodotto un certo effetto.

Non penso comunque che si debbano escludere in modo aprioristico e categorico cicli in cui l’esistenza possa essere stata diversa rispetto a quella odierna. E una eventuale “forzatura” evolutiva potrebbe forse rappresentare un passaggio che la coscienza compie a livello collettivo; magari perché a livello collettivo la coscienza è matura per affrontarlo; quasi per poter “ricominciare” su nuove basi (senza per questo rinunciare a quanto proprio l’evoluzione ha prodotto).

Certo, la vita è sicuramente un’esperienza e qualunque palcoscenico è congruo proprio per le possibilità che offre per potersi esprimere; …a livello individuale, ma anche collettivo.

A proposito del “salto” anch’io non credo che mandare abbracci di luce al mondo possa essere sufficiente per evolvere in coscienza, ma non credo nemmeno che si possa escludere un eventuale passaggio di stato a livello collettivo; per di più adducendo la tesi che chi propugna un cammino di questo tipo svolga un “santo nero lavoro”.

Vedere oltre le apparenze. Ecco, forse è proprio questo che bisogna attuare.
fmoo1949 is offline  
Vecchio 23-06-2006, 09.45.32   #19
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
ho parlato di "opportunità" di evoluzione.
Poi la "scelta" evolutiva spetta a ognuno di noi.
non ho parlato "solo" di "rose e fiori" anzi....


La rosa mistica... non per nulla ha le spine... (e molte pure)

spine per l'ego distorto...

ciao
turaz is offline  
Vecchio 23-06-2006, 10.37.02   #20
freedom
Moderatore
 
L'avatar di freedom
 
Data registrazione: 16-10-2003
Messaggi: 1,503
Citazione:
Messaggio originale inviato da Uno
I vari scandaletti che escono fuori sono solo il fatto che qualcuno nei vari sistemi per qualche sorta di ripicca decide di vendicarsi di qualcosa e tira fuori scheletri che conosceva da anni.
Una volta fatto il polverone pian piano tutto torna a tacere e non c'è una reale evoluzione e comprensione da parte di nessuno (non da parte della massa comunque), tant'è che un qualcun'altro avrà detto le stesse cose ai tempi di mani pulite, un altro ai tempi della rivoluzione francese, un altro ancora..... etc etc....
Non esiste nessuna evoluzione forzata a scadenze, a cicli etc...

Sono, tendenzialmente, d'accordo con te, Uno.

E' sempre andata così..................

Tuttavia, l'ipotesi (opportunità) paventata da Turaz, non è da escludere a priori: i tempi della Natura sono molto più ampi di quelli umani. Anche all'epoca dei dinosauri le cose andavano sempre nella stessa maniera. Poi qualcosa successe..........

Direi che ci si prende se si rimane vigili come se domani mattina fosse LA MATTINA.

Poi........andar bene.........sarà tra qualche milionata di anni.......



freedom is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it