Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 23-06-2006, 15.51.20   #51
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
il "passaggio consapevole" (come ho scritto sopra) lo è per alcuni, non per tutti.

inoltre la consapevolezza non è "certezza" fissa e schematica.

in sostanza c'è chi lo vivrà consapevolmente, chi non lo percepirà nemmeno (inconsapevole) chi se ne disinteresserà

continuamo ancora con i post ridondanti o andiamo oltre?

mi sembra ci si stia "bloccando" a livello di ghirigori mentali che non vanno al "succo"
turaz is offline  
Vecchio 23-06-2006, 16.05.56   #52
fmoo1949
Ospite abituale
 
Data registrazione: 26-10-2005
Messaggi: 224
Per Turaz
Consapevolezza può solo essere consapevolezza.
continuiamo ancora con i post ridondanti o andiamo oltre? Trovo molto strana questa osservazione anche perché mi sembrava di non essermi posto in modo polemico; è un argomento che mi interessa.
mi sembra ci si stia "bloccando" a livello di ghirigori mentali che non vanno al "succo" Bene. Andiamo al succo. Per te qual è.
Ciao
fmoo1949 is offline  
Vecchio 23-06-2006, 16.09.04   #53
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
il "succo" è l'opportunità che ci si presenta.
che potrà essere di "salto" oppure no.

guarda che in ciò che ho scritto non vi è nulla di polemico.
solo osservazione di "blocco" (quindi tanto per usare gli stessi termini... "via laterale" senza accrescimento di consapevolezza)
turaz is offline  
Vecchio 23-06-2006, 16.19.11   #54
fmoo1949
Ospite abituale
 
Data registrazione: 26-10-2005
Messaggi: 224
il "succo"

Molto probabilmente tu vedi un “salto” per cogliere una occasione, io cerco un passaggio che sia/dia uno stato d’essere (con la consapevolezza che ne deriva).
fmoo1949 is offline  
Vecchio 23-06-2006, 16.21.20   #55
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
mmm... stiamo dicendo le stesse cose.

Te ne sei accorto?

questo è il "blocco" cui mi riferisco
ed è per questo che parlo di "ghirigori mentali".

e per questo dico di "andare oltre".

prova a fare un passo indietro e rileggere
turaz is offline  
Vecchio 23-06-2006, 18.42.02   #56
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
Eh!Eh!

Ciao! da quale "ghrigoro" devo partire? claudio
fallible is offline  
Vecchio 23-06-2006, 18.45.07   #57
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
da ciò che non è ghirigoro...

molto semplicemente...
turaz is offline  
Vecchio 23-06-2006, 19.07.40   #58
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
Eh!Eh!

Scherzavo!!!!!! claudio era per "sorridere"
fallible is offline  
Vecchio 23-06-2006, 22.11.57   #59
fmoo1949
Ospite abituale
 
Data registrazione: 26-10-2005
Messaggi: 224
Citazione:
Messaggio originale inviato da turaz
mmm... stiamo dicendo le stesse cose.

Te ne sei accorto?

questo è il "blocco" cui mi riferisco
ed è per questo che parlo di "ghirigori mentali".

e per questo dico di "andare oltre".

prova a fare un passo indietro e rileggere
Io direi invece di fare un passo avanti e riflettere. Riflettere sul fatto che molto spesso si è così sicuri nelle proprie convinzioni da volere, ascoltando gli altri, rendere uguale ciò che forse è solo simile.

Per me un passaggio è una trasformazione, una rinascita, un morire a se stessi per essere un uomo diverso, come è sempre stato ma con una differenza: la trasformazione può avvenire a livello ampliato perché la coscienza, a livello collettivo, è pronta a supportare la vita ad uno stadio più profondo della esistenza. La coscienza può prendere possesso con capacità di ciò che prima intravedeva soltanto attraverso la meditazione o dovendosi affidare alla trascendenza per andare oltre uno stato che di più non consentiva. Questo di più lo offre la Terra per sue cicliche trasformazioni a chi è pronto; conseguenza al lavoro che altri hanno portato avanti nel tempo e che non si esaurisce con la morte fisica; rendendo attivo un lavoro complessivo (non evidente se rapportato al tempo con cui si misura la vita umana) portato avanti per il tempo necessario alla Terra per far sì che avvenga una espansione consapevole della coscienza (duratura e non momentanea).

Questo se si pensa alla Terra come ad un pianeta vivo con una coscienza in evoluzione; e della quale anche noi siamo parte in quanto figli e non padroni.
fmoo1949 is offline  
Vecchio 27-06-2006, 10.05.53   #60
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
perfetto fmoo

il linguaggio dell'IO è unico

ciao
turaz is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it