Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 29-11-2006, 22.30.23   #1
mathemathikos
Ospite abituale
 
Data registrazione: 25-11-2006
Messaggi: 43
cristianesimo...

Da anni ho intrapreso un percorso spirituale che mi ha portato a mettere in discussione qualsiasi idea e concetto che avevo acquisito dalla società, parenti, famiglia, ma che alla fine mi ha fatto capire l'essenza della religione cristiana. Ma mi domando: sono solo io a notare che l'insegnamento di Gesù Cristo è stato e continua ad essere un formidabile esempio di vita per le persone? Ho riscoperto il cristanesimo dal punto di vista protestante (ora sono valdese) ma debbo constatare che vi sono pregiudizi su coloro che si professano cristiani... certo, a chiesa cattolica non da un buon esempio come chiesa cristiana, ma la gente dovrebbe leggere il vangelo e tentare di capire il vero messaggio cristiano. Cosa ne pensate?
mathemathikos is offline  
Vecchio 30-11-2006, 09.54.32   #2
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Riferimento: cristianesimo...

Citazione:
Originalmente inviato da mathemathikos
Ho riscoperto il cristanesimo dal punto di vista protestante (ora sono valdese) ma debbo constatare che vi sono pregiudizi su coloro che si professano cristiani.
Pregiudizi dei cattolici verso i valdesi o pregiudizi verso i cristiani in genere?

Io ho fatto un discorso contro i principi del cristianesimo in filosofia….. e non mi piace tanto portare il dibattito qui in spiritualità, comunque assumendo che intendi pregiudizi verso i cristiani in genere, ti dico il mio pensiero.

Il pregiudizio non è sulle persone e nemmeno sul cristianesimo, ma è sulla pretesa assolutista che una religione rivelata porta con se e che finisce per diventare esclusiva di ogni altra forma di pensiero, filosofia o persino di ogni altra religione.
Troppo spesso la nostra “verità” diventa l’unica verità, troppo spesso il nostro “dio” diventa l’unico Dio e questo atteggiamento mentale, (che diventa guida inconscia delle nostre azioni), porta ad aberrazioni comportamentali come quella di sentirsi in dovere di scegliere per gli altri, o di imporre agli altri la nostra idea di bene e di male, o di pensare che la nostra visione del mondo e della vita sia l’unica giusta e degna di esistere.

Bisogna forse gustare il nettare sottile di altre culture e di altre tradizioni, per rendersi conto veramente di quanto la stessa coppa, può contenere essenze profondamente diverse tra loro, ma comunque e sempre, cioè anche se non vogliamo aprirci ad altre dimensioni e ad altre scoperte, dovremmo ricordare che la nostra visione del mondo è solo nostra e non abbiamo ne il diritto ne il dovere di imporla agli altri.

Personalmente per natura, per educazione e per convinzione, rispetto, o cerco di rispettare, tutte le idee anche se antitetiche alle mie, ma davanti all’atteggiamento del tipo “la mia idea è superiore alla tua”, “la mia è l’unica verità vera”, “solo nella mia idea c’è il bene, il bello, il buono” etc…etc… davanti a questi atteggiamenti perdo il lume della ragione ed inizio a menare fendenti a destra e a manca. In altre parole, per me l’anticristianesimo è una reazione al soffocamento che troppo spesso sento venire dal cristianesimo.

Per il resto, se tu trovi conforto nella religione cristiana trovo che fai bene a seguirla e fai bene a seguirla nella forma in cui tu ti sei trovato meglio.

VanLag is offline  
Vecchio 30-11-2006, 10.36.43   #3
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: cristianesimo...

Citazione:
Originalmente inviato da mathemathikos
Da anni ho intrapreso un percorso spirituale che mi ha portato a mettere in discussione qualsiasi idea e concetto che avevo acquisito dalla società, parenti, famiglia, ma che alla fine mi ha fatto capire l'essenza della religione cristiana. Ma mi domando: sono solo io a notare che l'insegnamento di Gesù Cristo è stato e continua ad essere un formidabile esempio di vita per le persone? Ho riscoperto il cristanesimo dal punto di vista protestante (ora sono valdese) ma debbo constatare che vi sono pregiudizi su coloro che si professano cristiani... certo, a chiesa cattolica non da un buon esempio come chiesa cristiana, ma la gente dovrebbe leggere il vangelo e tentare di capire il vero messaggio cristiano. Cosa ne pensate?

Penso che l'insegnamento di Gesu sia straordinario e che ci siano diverse chiavi di lettura, alcune piu' profonde altre meno.
Penso anche, pero' che non sia l'unico insegnamento anche se uno dei piu' importanti.
Personalmente non ho pregiudizi, ma so che chi si professa Cristiano molto spesso li ha nei confronti di chi non si professa Cristiano...e non credo che questo sia un mio pregiudizio.
Yam is offline  
Vecchio 30-11-2006, 10.40.11   #4
shanti
Ospite
 
Data registrazione: 24-10-2006
Messaggi: 22
Riferimento: cristianesimo...

Citazione:
Originalmente inviato da VanLag
Pregiudizi dei cattolici verso i valdesi o pregiudizi verso i cristiani in genere?

Io ho fatto un discorso contro i principi del cristianesimo in filosofia….. e non mi piace tanto portare il dibattito qui in spiritualità, comunque assumendo che intendi pregiudizi verso i cristiani in genere, ti dico il mio pensiero.

Il pregiudizio non è sulle persone e nemmeno sul cristianesimo, ma è sulla pretesa assolutista che una religione rivelata porta con se e che finisce per diventare esclusiva di ogni altra forma di pensiero, filosofia o persino di ogni altra religione.
Troppo spesso la nostra “verità” diventa l’unica verità, troppo spesso il nostro “dio” diventa l’unico Dio e questo atteggiamento mentale, (che diventa guida inconscia delle nostre azioni), porta ad aberrazioni comportamentali come quella di sentirsi in dovere di scegliere per gli altri, o di imporre agli altri la nostra idea di bene e di male, o di pensare che la nostra visione del mondo e della vita sia l’unica giusta e degna di esistere.

Bisogna forse gustare il nettare sottile di altre culture e di altre tradizioni, per rendersi conto veramente di quanto la stessa coppa, può contenere essenze profondamente diverse tra loro, ma comunque e sempre, cioè anche se non vogliamo aprirci ad altre dimensioni e ad altre scoperte, dovremmo ricordare che la nostra visione del mondo è solo nostra e non abbiamo ne il diritto ne il dovere di imporla agli altri.

Personalmente per natura, per educazione e per convinzione, rispetto, o cerco di rispettare, tutte le idee anche se antitetiche alle mie, ma davanti all’atteggiamento del tipo “la mia idea è superiore alla tua”, “la mia è l’unica verità vera”, “solo nella mia idea c’è il bene, il bello, il buono” etc…etc… davanti a questi atteggiamenti perdo il lume della ragione ed inizio a menare fendenti a destra e a manca. In altre parole, per me l’anticristianesimo è una reazione al soffocamento che troppo spesso sento venire dal cristianesimo.

Per il resto, se tu trovi conforto nella religione cristiana trovo che fai bene a seguirla e fai bene a seguirla nella forma in cui tu ti sei trovato meglio.


Perfetto

Il mondo non ha bisogno di una chiesa settaria, sia essa quella di Buddha, di Gesù, di Maometto, di Calvino o di qualsiasi altro. Poichè vi è una sola VERITA', l'uomo richiede una sola chiesa: il Tempio di Dio che è in noi,costruito con la materia, ma accessibile a chiunque ne trovi la via: i puri di cuore vedono Dio.
Helena Petrovna

Om Shanti
shanti is offline  
Vecchio 30-11-2006, 10.53.08   #5
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: cristianesimo...

Citazione:
Originalmente inviato da mathemathikos
Da anni ho intrapreso un percorso spirituale che mi ha portato a mettere in discussione qualsiasi idea e concetto che avevo acquisito dalla società, parenti, famiglia, ma che alla fine mi ha fatto capire l'essenza della religione cristiana. Ma mi domando: sono solo io a notare che l'insegnamento di Gesù Cristo è stato e continua ad essere un formidabile esempio di vita per le persone? Ho riscoperto il cristanesimo dal punto di vista protestante (ora sono valdese) ma debbo constatare che vi sono pregiudizi su coloro che si professano cristiani... certo, a chiesa cattolica non da un buon esempio come chiesa cristiana, ma la gente dovrebbe leggere il vangelo e tentare di capire il vero messaggio cristiano. Cosa ne pensate?


penso che la Chiesa sia formata da gente ipocrita e bigotta da sempre
dany83 is offline  
Vecchio 30-11-2006, 11.28.39   #6
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Riferimento: cristianesimo...

non sei solo tu.
ma un conto è il "succo" del messaggio cristiano
un altro è come viene portato avanti.

Io penso che quel messaggio sia un "seme"..
e che ognuno secondo i suoi tempi, i suoi modi e i suoi crismi possa via via che lo comprende e lo applica diventare un esempio di manifestazione di luce.

come lo fu Gesù Cristo
turaz is offline  
Vecchio 30-11-2006, 14.57.49   #7
joannes
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-05-2005
Messaggi: 329
Riferimento: cristianesimo...

scusa fratello valdese, cosa intendi per non dare il buon esempio riguardo la Santa Chiesa Cattolica Romana Cristiana? esempio su cosa? e chi è il fautore di quale scandalo in seno ad essa? qualche prete, o il Vicario di Cristo? quale secondo te il vero, reale messaggio cristiano? riscoprirlo da cosa? cosa deve comprendere ovvero la gente che finora è rimasto celato?
joannes is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it