Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 04-12-2006, 12.13.16   #1
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
giudizio "vero" giudizio "duale"

il giudizio definitivo su un'esperienza è quello dello spirito.
solo tale giudizio è assolutamente "vero" o assolutamente "falso".
come si manifesta?

se il giudizio dello spirito è assolutamente "vero" su quanto è stato vissuto a livello di corpo e "codificato" dalla mente l'esperienza non si ripete.
e ciò è facilmente osservabile.

il "giudizio" potenzialmente "duale" (vero-falso) quindi "relativo" è quello della mente.


L'anima è il contenitore dei messaggi legati alle esperienze.
Più "risposte affermative" dello spirito si depositano nell'anima più l'anima si riempie di luce

questo è quanto sento io

ciao
turaz is offline  
Vecchio 04-12-2006, 15.28.03   #2
MIMMO
Ospite abituale
 
L'avatar di MIMMO
 
Data registrazione: 21-11-2006
Messaggi: 349
Riferimento: giudizio "vero" giudizio "duale"

Citazione:
Originalmente inviato da turaz
il giudizio definitivo su un'esperienza è quello dello spirito.
solo tale giudizio è assolutamente "vero" o assolutamente "falso".
come si manifesta?

se il giudizio dello spirito è assolutamente "vero" su quanto è stato vissuto a livello di corpo e "codificato" dalla mente l'esperienza non si ripete.
e ciò è facilmente osservabile.

il "giudizio" potenzialmente "duale" (vero-falso) quindi "relativo" è quello della mente.


L'anima è il contenitore dei messaggi legati alle esperienze.
Più "risposte affermative" dello spirito si depositano nell'anima più l'anima si riempie di luce

questo è quanto sento io

ciao

e senti bene, caro turaz
MIMMO is offline  
Vecchio 04-12-2006, 15.58.52   #3
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
Riferimento: giudizio "vero" giudizio "duale"

Salve e buon pomeriggio!
Continuo a rimanere estremamante perplesso , sembra che non ci sia "connessione"......please spiegatemi; cosa si intende per spirito? come può, se non duale, giudicare ed infine un semplice esempio per un povero inetto claudio
fallible is offline  
Vecchio 04-12-2006, 16.32.11   #4
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Riferimento: giudizio "vero" giudizio "duale"

mi pare molto semplice.
lo spirito sa cosa è "assolutamente vero"
e cosa assolutamente "falso" (in quel caso ti fa ripetere l'esperienza)

quindi ti da "ritorno" della tua esperienza che la tua mente può recepire o meno.
turaz is offline  
Vecchio 04-12-2006, 16.34.07   #5
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Riferimento: giudizio "vero" giudizio "duale"

Citazione:
il giudizio definitivo su un'esperienza è quello dello spirito.
solo tale giudizio è assolutamente "vero" o assolutamente "falso".
come si manifesta?
Appunto, come si manifesta?
A me non risulta che lo Spirito giudichi alcunchè.

Citazione:
se il giudizio dello spirito è assolutamente "vero" su quanto è stato vissuto a livello di corpo e "codificato" dalla mente l'esperienza non si ripete.
e ciò è facilmente osservabile.

Questa io la chiamo Comprensione Consapevole.

Citazione:
il "giudizio" potenzialmente "duale" (vero-falso) quindi "relativo" è quello della mente.
Certamente. Come pure la concettualizzazione di vero/ falso, che è per me assolutamente relativa.
Ciò che è vero è il ciò che è. Il falso è solo il ciò che non è. Punto.
Ma le interpretazioni, le verbalizzazioni, le concettualizzazioni... sono sovrapposizioni mentali al ciò che è. Sono sostanzialmente delle tautologie ( ovvero ragionamenti, espressioni ridondanti, che tendono a ripetere quanto già enunciato).

Citazione:
L'anima è il contenitore dei messaggi legati alle esperienze.
Più "risposte affermative" dello spirito si depositano nell'anima più l'anima si riempie di luce questo è quanto sento io.

Anche questo però per me è un sentire soggettivo, quindi filtrato dalla personalità che deforma, distorce ... che, nel momento in cui si afferma concettualmente, si discosta dalla silenziosa realtà ineffabile, inesprimibile, del Ciò che E', senza qualificazioni.
Quel ciò che è che aldilà, pur contenendoli, sia dei concetti di Luce che di buio, i quali sono entrambi polarità che appartengono alla mente duale, separativa. Essi sono fenomeni interdipendenti l'uno dall'altro che soli non possono esistere ed essere percepiti e riconosciuti.


Ultima modifica di Mirror : 04-12-2006 alle ore 17.08.50.
Mirror is offline  
Vecchio 04-12-2006, 17.10.26   #6
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Riferimento: giudizio "vero" giudizio "duale"

Citazione:
Originalmente inviato da Mirror
Appunto, come si manifesta?
A me non risulta che lo Spirito giudichi alcunchè.



Questa io la chiamo Comprensione Consapevole.


Certamente. Come pure la concettualizzazione di vero/ falso, che è per me assolutamente relativa.
Ciò che è vero è il ciò che è. Il falso è solo il ciò che non è. Punto.
Ma le interpretazioni, le verbalizzazioni, le concettualizzazioni... sono sovrapposizioni mentali al ciò che è. Sono sostanzialmente delle tautologie ( ovvero ragionamenti, espressioni ridondanti, che tendono a ripetere quanto già enunciato).



Anche questo però per me è un sentire soggettivo, quindi filtrato dalla personalità che deforma, distorce ... che, nel momento in cui si afferma concettualmente, si discosta dalla silenziosa realtà ineffabile, inesprimibile, del Ciò che E', senza qualificazioni.
Quel ciò che è che aldilà, pur contenendoli, sia dei concetti di Luce che di buio, i quali sono entrambi polarità che appartengono alla mente duale, separativa. Essi sono fenomeni interdipendenti l'uno dall'altro che soli non possono esistere ed essere percepiti e riconosciuti.



quanto stai esprimendo non è forse una concettualizzazione?

ciao
turaz is offline  
Vecchio 04-12-2006, 17.18.10   #7
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: giudizio "vero" giudizio "duale"

Citazione:
Originalmente inviato da Mirror
Ciò che è vero è il ciò che è. Il falso è solo il ciò che non è. Punto.

Mirror...ti prego...ti scongiuro...utilizza un'altra terminologia...forse ti sei perso alcuni passaggi e cioe' di come la "mente" si puo' impossessare di certe espressioni a suo uso e consumo.
Il termine new age e' molto vasto...ma qualcuno ha dato il la all'appropriazione da parte della mente, di insegnamenti non duali e questo ora si vede.
Anche i termini vero e falso che caratterizzano un certo modo di procedere "apofatico", qui sono utilizzati con altro significato...e cioe' quello letterale.....quello delle opinioni, delle credenze...
Yam is offline  
Vecchio 04-12-2006, 17.25.27   #8
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: giudizio "vero" giudizio "duale"

Citazione:
Originalmente inviato da turaz
quanto stai esprimendo non è forse una concettualizzazione?

ciao


Ne meriti uno in piu' di Mimmo

Certo Turaz, tutto e' pensiero...ma c'e' un pensiero caotico e disordinato (sotto gli occhi di tutti), compulsivo e superficiale e uno piu' profondo...
Le persone che parlano molto e ascoltano poco, di solito hanno un respiro breve ed affannoso...e cosi il loro pensiero...e cosi il loro rivolgersi verso gli oggetti della mente....meglio poche parole ma buone e profonde.
Yam is offline  
Vecchio 04-12-2006, 17.40.50   #9
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Riferimento: giudizio "vero" giudizio "duale"

Citazione:
Originalmente inviato da turaz
quanto stai esprimendo non è forse una concettualizzazione?

ciao

Certo che lo è.
Infatti non dico che in essa ci sia la verità... ma solo una allusione alla Comprensione, non fatta e sostenuta solo dalle parole, in sostanza dalla mente.
E' frutto d'intuizione profonda, sovrarazionale.
Le parole sono al massimo la mappa, non certo il territorio.
Sono mere sovrapposizioni strumentali, usate al fine di indicare la dimensione dell'esperienza silenziosa, non concettuale, diretta del non qualificato ciò che è.
Nella fattispecie sarebbe uno stato meditativo profondo nel quale la mente dicorsiva e verbosa si placano fino a non essere più parti egemoni nel nostro essere.

Mirror is offline  
Vecchio 04-12-2006, 17.47.39   #10
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Riferimento: giudizio "vero" giudizio "duale"

sempre parole rimangono...
("affinamento dell'ego distorto")

sempre il solito discorso che si ripete...
e se ripeti l'esperienza domandiamoci come mai succede...

sempre questa re-attività ...

non sarebbe meglio il "silenzio" per esempio?

ciao
turaz is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it