Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Storia
 Storia - Fatti e personaggi, passato e attualità.
Vecchio 11-01-2007, 19.41.34   #31
Eretica
Ospite
 
Data registrazione: 04-01-2007
Messaggi: 21
Riferimento: teonomasiologia

Su Apuleio ho trovato
http://it.wikipedia.org/wiki/Le_metamorfosi_(Apuleio)

Sul culto di Iside e sulle Madonne nere devo ulteriormente documentarmi.

La gnosi (gnosis) dunque è G NUS IS, in sumero: Luce mente essere.
Illuminante!

Ora però,senza tornare al thread "Riflessione",
ammetto le mie inadeguatezze. Non solo mi manca il tempo di elaborare una risposta appena passabile, non solo mi mancano le cognizioni di base…non sono troppo a mio agio nella sfera dell’astrazione pura.
Ma, quel che è peggio è che è difficile trovare da ridire o da controbattere in un forum come questo, frequentato da persone molto intelligenti.
Ancora mi suona pazzesca la sola idea di comunicare con un uomo di profonda cultura quale Carlo Forin, un precursore nel suo campo. Mi sentirei in condizione di inferiorità anche nell’avere a che fare con la razionalità e la competenza di Epicurus e di Weyl, con i sottili metodi di indagine di Franco, Vanlaq, Turaz, Yam e di molti altri che non nomino.
Catharsis sa quanto NON sono avvezza ai forum….

Un saluto.


---------------------------------
Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non e' affatto una prova che non sia completamente assurda.
( Bertrand Russell )

Ogni setta, di qualunque genere sia, e' uno schieramento del dubbio e dell'errore.
Non esistono sette in geometria: non si dice mai, un "euclidiano", un "archimedista".Quando una verita' e' chiara, e' impossibile che ne nascano partiti e fazioni. Non si e' mai disputato se c'e' luce a mezzogiorno.
(Voltaire)

La libertà non sta nello scegliere tra bianco e nero, ma nel sottrarsi a questa scelta prescritta.
(T. Adorno )
Eretica is offline  
Vecchio 12-01-2007, 10.14.30   #32
Carlo Forin
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-09-2005
Messaggi: 219
Riferimento: teonomasiologia

Cara Eretica,
mi riesce molto facile, dopo gli elogi sperticati di cui mi hai coperto, riconoscere le tue qualità, che in questo forum di Riflessioni non sono altrettanto frequenti in altri:
-capacità di ascolto;
-intelligenza nel discernere;
-rapidità di risposta;
-umiltà meravigliosa di pensiero;
........
non proseguo per evitare l'inno. Ma, sia chiaro: questo è il modo giusto -secondo me e secondo la prova che ci hai appena dato- per far girare le riflessioni, per costruire assieme un prisma prezioso. L'umiltà di pensiero ha premiato anche gli eretici, fin quando sono stati umili. E la mancanza di umiltà ha portato nell'inferno di Dante diversi papi.
La mancanza di umiltà è proprio il difetto che possiamo curare in queste Riflessioni -un prisma oggettivamente prezioso-. Ed io non escludo me da questa lista obbrobriosa.


PS Vi invito a leggere l'introduzione alla gnosis di Apuleio, da oggi su

http://www.tellusfolio.it/index.php?...m d=v&id=2220

E' ovvio che Eretica mi vuole troppo bene!

Nota del webmaster
Qui il saggio Apuleio gnostico
Carlo Forin is offline  
Vecchio 12-01-2007, 14.37.34   #33
giorgiol
Ospite
 
Data registrazione: 15-12-2006
Messaggi: 9
Riferimento: teonomasiologia

Volevo,per l'ennesima volta riassumere,sperando che anchequesto messaggio non finisca nell' AB-ZU,il mio pensiero proprio su questo argomento:io penso che ,piu' che io L'archeologo,David Rhol,che come Semerano per Carlo,ha intuito quello che sospettavo da diverso tempo.Gli dei sumeri sono personaggi in carne ed ossa ,vivono a stretto contatto dell'uomo,gli apkallu vengono descritti come creature particolari,di divino e animistico c'e'veramente poco,almeno come noi lo intendiamo.Per Rhol gli dei,o perlomeno alcuni di loro e le loro leggende ,non sono altro che racconti dell'epopea dei primi fondatori della civilta' antidiluviana,che dall'eden ,una zona circoscitta in Iran,come lui dimostra in"la genesi aveva ragione",e dove c'era la montagna sacra dalla cui cima scaturiva acqua,che finiva poi in pozzi sacri,questo poi venne perpetuato nelle zone in cui i sumeri fondarono le loro citta',con ziqqurat pozzi sacri,la stessa cosa successe con la fondazione di eridu su un dosso in mezzo la palude con il primo tempio fatto di canne e probabilmente il pozzo,l'abzu dove scorre l'acqua sacra,gli annunaki,adamo,enoch,non sono altro che re sumeri che dal loro paese di origine hanno portato la civilta',fino in egitto,anche li',per quantoconcerne le loro origini, si parla di isola sacra,di ptah ,dellstirpe divina che venne dall'est con barche nere dalla prua rialzata.

Col tempo vennero resi divini,ma probabilmente luoghi e persone esistettero veramente.Vorrei aprofondire l'argomento,ma ahime' ora non posso,spero al piu' presto.
Vorrei dire anche qualcosa su Saturno,io non so se e' la massima divinita' etrusca,conosco studiosi che parlano di Turan, la cibele anatolica,la ishtar eblaitica,altri con urcla,dea infera.a dire il vero composta da una diade :urcla e consorte,su questo argomento c'e' un po di confusione,se poi pensiamo che per L'archeologia ufficiale neanche esistono,mi piacerebbe approfondire questi argomenti,in seguito
giorgiol is offline  
Vecchio 13-01-2007, 07.52.52   #34
Carlo Forin
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-09-2005
Messaggi: 219
Riferimento: teonomasiologia

Citazione:
L'archeologo,David Rhol,che come Semerano per Carlo,ha intuito quello che sospettavo da diverso tempo.

Giorgio, dammi, per favore, il titolo completo di questo autore che io non conosco.

Gli dei sumeri sono personaggi in carne ed ossa:

ATTENTO, GIORGIO; Noi possiamo ricostruire con prudenza il pensiero, l'ideologia dei Sumeri. Ovviamente, avranno divinizzato uomini e cose; ma, curiosamente, gli elementi reali saranno gli ultimi dei quali potremmo dire qualcosa in modo chiaro perchè ci mancano e ci mancheranno i film in presa diretta, per dir così. Intanto possiamo cercar di descrivere la 'realtà ribaltata', ma non siamo capaci di dire subito 'questo è reale' 'questo è immaginario '.
Finiremmo per descrivere Oannes come l'extraterrestre, come ho letto fare.

dove c'era la montagna sacra dalla cui cima scaturiva acqua,che finiva poi in pozzi sacri,

Questo qua, Giorgio, è l'elemento reale che posso osservare qua a Vittorio Veneto, in cima al monte Altare, con sito
www://parcofenderl.it/parco_antares.htm


Citazione:
Vorrei dire anche qualcosa su Saturno,io non so se e' la massima divinita' etrusca,conosco studiosi che parlano di Turan, la cibele anatolica,la ishtar eblaitica,altri con urcla,dea infera.a dire il vero composta da una diade :urcla e consorte,su questo argomento c'e' un po di confusione,se poi pensiamo che per L'archeologia ufficiale neanche esistono,mi piacerebbe approfondire questi argomenti,in seguito

Io, invece, ne ho la ragionevole certezza [SE COSì NON FOSSE NON SAPREI NIENTE]. La base? Il nome etnico degli Etruschi: RA SH NA, che è il reciproco di AN SH AR, nome anatolico di Saturno.
Le esaugurazioni, fatte da Greci prima e da Romani poi, hanno frantumato il mosaico (Apollo Targelio greco perdura TAR GAL LU nome trinario di Saturno -SAG US-). Vergilius Maro (MA RU), sacerdote etrusco, gli è devoto.
TUR AN è lettura di AN TUR. SHA TUR esprime in modo binario (TUR unisce luna SH e sole RA) SHA TUR NU.
Turno è l'eroe virgiliano, emblema di Sa Turno.
Carlo Forin is offline  
Vecchio 13-01-2007, 15.16.54   #35
giorgiol
Ospite
 
Data registrazione: 15-12-2006
Messaggi: 9
Riferimento: teonomasiologia

Citazione:
Originalmente inviato da Carlo Forin
Giorgio, dammi, per favore, il titolo completo di questo autore che io non conosco.

Gli dei sumeri sono personaggi in carne ed ossa:

ATTENTO, GIORGIO; Noi possiamo ricostruire con prudenza il pensiero, l'ideologia dei Sumeri. Ovviamente, avranno divinizzato uomini e cose; ma, curiosamente, gli elementi reali saranno gli ultimi dei quali potremmo dire qualcosa in modo chiaro perchè ci mancano e ci mancheranno i film in presa diretta, per dir così. Intanto possiamo cercar di descrivere la 'realtà ribaltata', ma non siamo capaci di dire subito 'questo è reale' 'questo è immaginario '.
Finiremmo per descrivere Oannes come l'extraterrestre, come ho letto fare.

dove c'era la montagna sacra dalla cui cima scaturiva acqua,che finiva poi in pozzi sacri,

Questo qua, Giorgio, è l'elemento reale che posso osservare qua a Vittorio Veneto, in cima al monte Altare, con sito
www://parcofenderl.it/parco_antares.htm

Io, invece, ne ho la ragionevole certezza [SE COSì NON FOSSE NON SAPREI NIENTE]. La base? Il nome etnico degli Etruschi: RA SH NA, che è il reciproco di AN SH AR, nome anatolico di Saturno.
Le esaugurazioni, fatte da Greci prima e da Romani poi, hanno frantumato il mosaico (Apollo Targelio greco perdura TAR GAL LU nome trinario di Saturno -SAG US-). Vergilius Maro (MA RU), sacerdote etrusco, gli è devoto.
TUR AN è lettura di AN TUR. SHA TUR esprime in modo binario (TUR unisce luna SH e sole RA) SHA TUR NU.
Turno è l'eroe virgiliano, emblema di Sa Turno.

il libro e' "la genesi aveva ragione" autore david rohl
io lo considero uno dei pochi archeologi di storia sumera ed egizia che utilizzi la logica e l'intuito,merce rara in questo settore,ti ripeto per parlare del suo libro e spiegarti a come e' arrivato a queste ipotesi,che sono piu' di ipotesi,ci vorrebbe molto piu' tempo.quello che posso dirti e' che lui ha ripreso teorie di Petrie e allievi,tra cui Henry Frankfort.Io sostengo che per capirci qualcosa nella storia sumera ed egizia,che tra l'altro sono strettamente connesse,e questo la dice lunga,bisogna uscire dal coro degli archeologi e storici ufficiali odierni,dico odierni perche' Petri e Frankfort lo erano alla loro epoca ,poi per motivi ideologici,vennero dimenticati.
Ci sono riscontri che si possono toccare con mano,se vuoi ne parlero' a poco a poco nel forum,credimi la tua non e' l'unica strada a cui si puo' arrivare a queste deduzioni.
Il problema delle divinita' e' poi che significato assumevano in quel determinato contesto antares sumero,poteva essere una stella,saturno etrusco cosa?e' difficile capirci qualcosa anche perche' su saturno etrusco non si sa quasi nulla e se turan e' saturno allora non' cibele o ishtar,quindi ci sono delle incongruenze.
Infine io non sparerei a zero su quelli che dicono che oannes possa essere un extraterrestre e' una teoria come un'altra,per adesso non dimostrabile,ma non meno intelligente di quelle che dicono che gli egiziani sono un popolo autoctono che si e' sviluppato per i fatti suoi,guarda caso proprio in concomitanza dello sviluppo della civilta' sumera,come e' possibile che non venga il minimo dubbio a questi signori?
giorgiol is offline  
Vecchio 14-01-2007, 07.31.08   #36
Carlo Forin
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-09-2005
Messaggi: 219
Riferimento: teonomasiologia

Sospendo il fuoco a zero su coloro che credono negli extraterrestri presenti nella nostra Storia, perchè lo chiedi tu [ma non ci credo].
Mi basta che non ci si dimentichi di osservare Oannes sumero = Oannes celtico. Falsifica l'ideologia indoeuropea -il mostro che rende ciechi-.
Buono il tuo proposito di raccontarci quegli autori.

Non pretendo di avere l'unica via, ma continuo a sorprendermi di dover viaggiare da solo a ripetere che sia Virgilio -massimo autore latino in poesia- sia Apuleio -massimo autore latino in prosa- erano dei religiosi [ringrazio il webmaster per avere inserito il mio testo su Apuleio].
L'archeologia del linguaggio resta ancora una mia ipotesi, che permette di vedere di più però! Come testano i due autori detti [ci sarà uno che vorrà leggere Virgilio con la chiave di lettura religiosa! O un lettore che faccia la fatica di cliccare su Apuleio appena inserito!].
Sono sinonimi i diversi nomi degli dèi che hai enunciato come presunte prove alternative alle mie indicazioni su Saturno, dio del seme! Ma, servirebbe tempo, uno per uno, perchè ognuno è un mondo.
La religiosità come chiave principale di lettura del pensiero antico non viene accettata: oggi la religione è uno spicchio, allora era tutto e lentissimo è stato il processo di affrancamento del pensiero laico da quello religioso! Per questo motivo, Giorgio, non concordo con la tua ricerca degli uomini veri antichi, prima di leggere il loro pensiero che, solo, ci è rimasto [ci sarebbero, in realtà centinaia di crani di ominidi che sarebbero stati trovati in zona sahariana, con volumi cefalici superneardataliani e con conformazione da evoluzione postsapiens -ma non hanno saputo mostrarmi le foto-].
Tutti gli antichisti vanno letti! Certo! E tu racconterai i tuoi.
Ma, da moderni abbiamo un obbligo: non possiamo modernizzare il pensiero antico, innanzitutto per rispetto del pensiero antico che resta assente dal confronto e non può ribattere. In secondo luogo, noi non possiamo vedere le azioni, gli uomini viventi antichi. Se cerchiamo di farlo, saltando il primo punto produciamo delle materializzazioni del nostro fantastico.

Sono pienamente d'accordo con te sul fatto che la civiltà egizia vada letta a confronto con quella sumera per capire l'una e l'altra. Luxor = LU GH UR.
LU GH UL è vicinissimo a LU GH AL. La lux è prossima.
Carlo Forin is offline  
Vecchio 14-01-2007, 15.54.53   #37
giorgiol
Ospite
 
Data registrazione: 15-12-2006
Messaggi: 9
Riferimento: teonomasiologia

Carlo non mi fraintendere ,io ho solo detto che potrebbe essere una possibilita' come un'altra quella dell'oannes extraterrestre.
Tornando a noi,lungi da me interpretare il pensiero antico in chiave moderna,ma quello f,orse lo state facendo voi,filosofeggiando su abzu,su oannes,non ho inserito nei mie ragionamenti la benche' minima ideologia.
Ho solo considerato e per forza di cose interpretato con un po' di immaginazione,intuito e logica dei dati reali che sono la bibbia,alcuni scritti mesopotamici,oggetti ritrovati sul campo,e quello che eccelsi archeologi hanno trovato,quindi parlo di cose vere,che si toccano con mano.
Esempio:Se gli egiziani parlano di seguaci di horus ,come fondatori della loro civilta'che vengono dall'isola sacra da oriente e ,in alcuni wadi a est del delta del nilo,troviamo graffiti sulle pietre dei disegni predinastici che rappresentano degli uomini su grandi barche dalla prua rialzata,con un falco appollaiato su uno stendardo,identiche a rappresentazioni trovate a sumer e nell'elam,
cosa ti puo' venire in mente?se poi trovi tanti altri riscontri di questa invasione sumera in egitto,cosa puoi pensare?che gli abitanti autoctoni dell'egitto hanno divinizzato col passare dei secoli quegli eventi,quegli uomini,quell'eta' dell'oro,come del resto facciamo,in parte anche noi.
Io non sto dicendo che il pantheon sumero ed egiziano era fatto esclusivamente di uomini divinizzati,ma in alcuni casi questo successe.
come del resto facciamo ,in parte noi con periodi a noi molto cari..

.

Come puoi dire che turan e' sinonimo di antaresh o saturno,pensa a una citta' di nome : me-turan ,come si fa a dire quale di quei nomi e' sinonimo?
Resta il fatto che il tuo studio sui nomi degli dei potrebbe essere sicuramente la strada giusta,ma come facciamo a saper che connotazione aveva saturno per virgilio, per un lucumone etrusco e per un lugal sumero?

infine io penso che la civilta' sumera ed egizia vadano confrontate perche' come per la etrusca e la romana una e' la madre dell'altra
giorgiol is offline  
Vecchio 15-01-2007, 18.21.18   #38
Carlo Forin
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-09-2005
Messaggi: 219
Riferimento: teonomasiologia

Citazione:
Originalmente inviato da giorgiol
Carlo non mi fraintendere ,io ho solo detto che potrebbe essere una possibilita' come un'altra quella dell'oannes extraterrestre.
Bene. Io la scarto solo perchè ne abbiamo già troppe.
Minimizziamo l'ideologia. Mettiamo pure le illazioni nell'ideologia.

Citazione:
Originalmente inviato da giorgio
Esempio:Se gli egiziani parlano di seguaci di horus ,come fondatori della loro civilta'che vengono dall'isola sacra da oriente e ,in alcuni wadi a est del delta del nilo,troviamo graffiti sulle pietre dei disegni predinastici che rappresentano degli uomini su grandi barche dalla prua rialzata,con un falco appollaiato su uno stendardo,identiche a rappresentazioni trovate a sumer e nell'elam,
cosa ti puo' venire in mente?se poi trovi tanti altri riscontri di questa invasione sumera in egitto,cosa puoi pensare?che gli abitanti autoctoni dell'egitto hanno divinizzato col passare dei secoli quegli eventi,quegli uomini,quell'eta' dell'oro,come del resto facciamo,in parte anche noi.
Concordo in pieno. AN PTAH RE SHT è una mia composizione costruita attraverso un ragionamento complesso, comprovato pezzetto per pezzetto, che mi ha fatto vedere nel toponimo Luxor sul mar Rosso una probabile colonia sumera, che avrebbe depositato il seme del pantheon egizio verso il 3000 a.C.. Poi il pantheon è vissuto sostanzialmente uguale evolvendo nei dettagli.
Citazione:
Originalmente inviato da giorgio
Io non sto dicendo che il pantheon sumero ed egiziano era fatto esclusivamente di uomini divinizzati,ma in alcuni casi questo successe.
come del resto facciamo ,in parte noi con periodi a noi molto cari..
D'accordo. Un'altra immagine importante è ANKH, o HKH, l'anima. Ragionare sull'animismo sumero-egizio non sarà ideologia, ma lettura del loro pensiero, fatta con prudenza attraverso sillabe ed immagini. Considero ideologico ogni ragionamento fatto nell'ipotesi di due civiltà aliene tra di loro.
Citazione:
Originalmente inviato da giorgio
Come puoi dire che turan e' sinonimo di antaresh o saturno,pensa a una citta' di nome : me-turan ,come si fa a dire quale di quei nomi e' sinonimo?
ME-TURAN citati assieme come toponimo di una città è la tua innovazione più grande per me in questo dialogo: dove li hai trovati? ME è il potere creativo di Turan e Turan è il nome del dio, femmina e maschio. Turan è l'espressione orale, sillabata TUR AN, che era scritta AN TUR in origine. Qui è essenziale l'accettazione della mia ipotesi di lettura della scrittura sumera, che era degli Hurriti popolazione divenuta etrusca in Toscana. Il TUR è il GIR U, il giro del Cielo, lo zodiaco, la vita-morte che conformava anche la forma mentis sumera. Mentre il TAR è interruzione per gli uomini che alla fine muoiono, il TAR è unione per gli dèi, che DA DUE UNISCONO (NU ME). TUR è la parola centrale di SA TUR NO, è attiva -come tutte le sillabe che finiscono per R, la RESH (unione di Sol REe e Luna SH). AN TAR ISH ha il suo omologo tra i Celti: TAR AN ISH. ISH TAR è una comprova interna al teonimo AN TAR ISH.
Citazione:
Originalmente inviato da Mario Torelli, La religione etrusca, a pag. 273 di Gli Etruschi, Bompiani 2000, Palazzo Grassi Venezia
descrive con immagini la bisessualità delle divinità etrusche dei primi secoli (post emigrazione aggiungo io)
In altre parole Turan non è Afrodite, come si è detto per la sua omologazione con Ashtarte, che in origine non era solo femmina.
Citazione:
Originalmente inviato da giorgio
Resta il fatto che il tuo studio sui nomi degli dei potrebbe essere sicuramente la strada giusta,ma come facciamo a saper che connotazione aveva saturno per virgilio, per un lucumone etrusco e per un lugal sumero?
La connotazione di Saturno in Virgilio si nota affrontando l'Eneide come opera religiosa, come si vede fin dal primo verbo: Arma virumque cano. L'Eneide è il conflitto tra dei e nel conflitto gli uomini sono ombre della luce divina. Il conflitto è interno a Saturno, che è femmina, Giunone, e maschio, Giove. Ombra di Giunone, la Saturnia Juno, è (Sha) Turno. SHA significa utero. Ha le sue armi divine a SHA MO = SHA MU, utero del nome. Mi fermo. Giunone chiama Giu(Turna), sorella divinizzata da Giove, e la spinge a combattergli a fianco per resistere all'invasione di Enea, ombra di Venere -creatura infernale, quindi luce in quanto dea, ma malefica-. La guerra finisce quando il Fato sceglie misteriosamente per Enea-Venere contro Turno-Saturnia e Giove impone a Giunone di ritirarsi, mentre la Dira infernale impone a Giuturna di smettere.
A proposito della lettura del nome di Lucumone e del rapporto con Lugal ti passo le parole del mio amico Francesco Valori da Macerata.
Citazione:
Originalmente inviato da Francesco Valori, Una spia linguistica dell'origine sumero accadica degli Etruschi, a pag. 269-273 della rivista Lares, Anno LXV n.3-Luglio Settembre 1999 edita da chiedere a Leo Olschki Firenze
Come si vede chiaramente gli Etruschi hanno messo insieme la prima parte della parola sumerica lug e la seconda della lingua accadica hum, col risultato lau X um (g+h=X). Vediamo ora di dare la spiegazione di questa affermazione, perchè non sembri arbitraria. Innanzitutto il segno cuneiforme che evoca le due parole lugal e sharrum è sempre lo stesso, per cui anche se nelle due lingue i fonemi sono diversi, ci deve essere una corrispondenza concettuale, cioè lug e shar devono avere lo stesso significato e così anche al e hum. Il tema lug esprime il concetto di luce e con ogni probabilità è passato nel latino lux, forse anche in laus [no: LA US, oltre la morte nds] ed in lucus. In lucus era sicuramente contenuto il significato di luce, se Varrone nelle sue etimologie per absurdum lo spiega come 'a non lucendo'.
Carlo Forin is offline  
Vecchio 16-01-2007, 14.24.08   #39
giorgiol
Ospite
 
Data registrazione: 15-12-2006
Messaggi: 9
Riferimento: teonomasiologia

Per quanto riguarda Me Turan e' lla citta' che e' sita dove confluiscono l'eufrate e dyala,qui fu trovato da Giovanni Pettinato,la camera dell'esorcista,dove tra scritti di scongiurie formule magiche,fu trovato il proseguio del poema Gilgamesh,dove il re semidivino visto che' non poteva ottenere l'immortalita' ne' per se' ne per il suo popolo decise di porre fine alla sua dinastia facendosi tumulare con la sua corte e i figli nel letto di un fiume ,facendo convogliare le acque in un determinato punto.Questo
dimostra che la storia molte volte va a braccetto con la leggenda.
Me turan e' un toponimo che mi ha lasciato senza parole,pensavo fosse una bufala,dicevo,possibile che sia li' alla luce del sole ,cosi' chiaro.Questo e'un'altro chiaro indizio che collega la civilta' etrusca alla sumera.
per quel che concerne il duplice sesso della divinita',non sono proprio cosi' convinto,si puo' parlare di diverse connotazioni della stessa divinita' cheper esempio ha assunto a seconda del periodo o della civilta' .Alcuni parlano di diadi piu' che di divinita' ermafrodite,ma sono confuso su questo argomento.

(scusate gli errori vari,ma devo scrivere di getto,purtroppo,per il poco tempo a disposizione)

Citazione:
Originalmente inviato da Carlo Forin
Bene. Io la scarto solo perchè ne abbiamo già troppe.
Minimizziamo l'ideologia. Mettiamo pure le illazioni nell'ideologia.


Concordo in pieno. AN PTAH RE SHT è una mia composizione costruita attraverso un ragionamento complesso, comprovato pezzetto per pezzetto, che mi ha fatto vedere nel toponimo Luxor sul mar Rosso una probabile colonia sumera, che avrebbe depositato il seme del pantheon egizio verso il 3000 a.C.. Poi il pantheon è vissuto sostanzialmente uguale evolvendo nei dettagli.

D'accordo. Un'altra immagine importante è ANKH, o HKH, l'anima. Ragionare sull'animismo sumero-egizio non sarà ideologia, ma lettura del loro pensiero, fatta con prudenza attraverso sillabe ed immagini. Considero ideologico ogni ragionamento fatto nell'ipotesi di due civiltà aliene tra di loro.

ME-TURAN citati assieme come toponimo di una città è la tua innovazione più grande per me in questo dialogo: dove li hai trovati? ME è il potere creativo di Turan e Turan è il nome del dio, femmina e maschio. Turan è l'espressione orale, sillabata TUR AN, che era scritta AN TUR in origine. Qui è essenziale l'accettazione della mia ipotesi di lettura della scrittura sumera, che era degli Hurriti popolazione divenuta etrusca in Toscana. Il TUR è il GIR U, il giro del Cielo, lo zodiaco, la vita-morte che conformava anche la forma mentis sumera. Mentre il TAR è interruzione per gli uomini che alla fine muoiono, il TAR è unione per gli dèi, che DA DUE UNISCONO (NU ME). TUR è la parola centrale di SA TUR NO, è attiva -come tutte le sillabe che finiscono per R, la RESH (unione di Sol REe e Luna SH). AN TAR ISH ha il suo omologo tra i Celti: TAR AN ISH. ISH TAR è una comprova interna al teonimo AN TAR ISH.

In altre parole Turan non è Afrodite, come si è detto per la sua omologazione con Ashtarte, che in origine non era solo femmina.

La connotazione di Saturno in Virgilio si nota affrontando l'Eneide come opera religiosa, come si vede fin dal primo verbo: Arma virumque cano. L'Eneide è il conflitto tra dei e nel conflitto gli uomini sono ombre della luce divina. Il conflitto è interno a Saturno, che è femmina, Giunone, e maschio, Giove. Ombra di Giunone, la Saturnia Juno, è (Sha) Turno. SHA significa utero. Ha le sue armi divine a SHA MO = SHA MU, utero del nome. Mi fermo. Giunone chiama Giu(Turna), sorella divinizzata da Giove, e la spinge a combattergli a fianco per resistere all'invasione di Enea, ombra di Venere -creatura infernale, quindi luce in quanto dea, ma malefica-. La guerra finisce quando il Fato sceglie misteriosamente per Enea-Venere contro Turno-Saturnia e Giove impone a Giunone di ritirarsi, mentre la Dira infernale impone a Giuturna di smettere.
A proposito della lettura del nome di Lucumone e del rapporto con Lugal ti passo le parole del mio amico Francesco Valori da Macerata.
giorgiol is offline  
Vecchio 16-01-2007, 17.20.44   #40
Carlo Forin
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-09-2005
Messaggi: 219
Riferimento: teonomasiologia

Citazione:
Riferimento: teonomasiologia

--------------------------------------------------------------------------------

Per quanto riguarda Me Turan e' lla citta' che e' sita dove confluiscono l'eufrate e dyala,qui fu trovato da Giovanni Pettinato,la camera dell'esorcista,dove tra scritti di scongiurie formule magiche,fu trovato il proseguio del poema Gilgamesh,dove il re semidivino visto che' non poteva ottenere l'immortalita' ne' per se' ne per il suo popolo decise di porre fine alla sua dinastia facendosi tumulare con la sua corte e i figli nel letto di un fiume ,facendo convogliare le acque in un determinato punto.Questo
dimostra che la storia molte volte va a braccetto con la leggenda.
Me turan e' un toponimo che mi ha lasciato senza parole,pensavo fosse una bufala,dicevo,possibile che sia li' alla luce del sole ,cosi' chiaro.Questo e'un'altro chiaro indizio che collega la civilta' etrusca alla sumera.
per quel che concerne il duplice sesso della divinita',non sono proprio cosi' convinto,si puo' parlare di diverse connotazioni della stessa divinita' cheper esempio ha assunto a seconda del periodo o della civilta' .Alcuni parlano di diadi piu' che di divinita' ermafrodite,ma sono confuso su questo argomento.
Dammi il libro di Pettinato che ne parla. Mi sono basato su fonti giornalistiche sul ritrovamento della tomba di Gilgamesh e non avevo colto il libro, cui immagino tu ti riferisca.
ME TURAN in oriente serve a me per un fracco di cose. Sul sesso duplice di Saturno avrei una valanga di nomi, a cominciare dall'identità RA SH NA = AN SH AR. Il primo nome è l'etnico, cioè il modo con cui loro chiamavano se stessi, degli Etruschi, ed il secondo è uno dei nomi anatolici di Saturno. Puoi, se hai tempo, entrare in www.tellusfolio.it /critica della cultura viaggi / con miei articoli a partire dal maggio 2005. AN è il Cielo, SH è la Luna-Ish tar, AR è il Sole, femmina e maschio.
Giorgio, scusami. Leggi l'articolo dagli Etruschi che ti ho citato nel post precedente. Le diadi sono un discorso valido. Le divinità bisex non sono mie invenzioni. Inoltre, ho una valanga di passi, che a memoria non ricordo subito, tante sono, dove le traduzioni sbagliano perchè attribuiscono alla stessa divinità alcuni il sesso maschile altri il femminile. Sai che la lingua sumera non ha desinenze, come invece il latino; perciò gli autori devono dedurre il sesso dal contesto.
Ricordo adesso un nome:
[quote=William Fulco, The canaanite god Resep, American Oriental Society New Haven, Connecticut, 1976[/QUOTE] Puoi ritrovarlo negli articoli che ho steso in Siagrio. Il DA DUE UNO non è solo diade, è anche bisessualità, in origine. Ringgren è un'altro autore che si è arrovellato senza sbocco per lui, ma con esiti positivi per me. Lo ritrovi in quegli articoli, che andrò a rivedere se ti interessano. Tu fai bene a non credere sulla parola, ma questo è uno dei fondamenti che ho trovato, a partire dagli elementi filtrati dai culti misterici!
Ne parliamo con calma.
Carlo Forin is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it