Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Storia
 Storia - Fatti e personaggi, passato e attualità.
Vecchio 16-01-2007, 22.25.41   #41
giorgiol
Ospite
 
Data registrazione: 15-12-2006
Messaggi: 9
Riferimento: teonomasiologia

LA notizia l'avevo appresa da internet,so che sono usciti degli atti o qualcosa di simile ,ma non chiedermi quando e dove,anche a me piacerebbe saperlo.


Citazione:
Originalmente inviato da Carlo Forin
Dammi il libro di Pettinato che ne parla. Mi sono basato su fonti giornalistiche sul ritrovamento della tomba di Gilgamesh e non avevo colto il libro, cui immagino tu ti riferisca.
ME TURAN in oriente serve a me per un fracco di cose. Sul sesso duplice di Saturno avrei una valanga di nomi, a cominciare dall'identità RA SH NA = AN SH AR. Il primo nome è l'etnico, cioè il modo con cui loro chiamavano se stessi, degli Etruschi, ed il secondo è uno dei nomi anatolici di Saturno. Puoi, se hai tempo, entrare in www.tellusfolio.it /critica della cultura viaggi / con miei articoli a partire dal maggio 2005. AN è il Cielo, SH è la Luna-Ish tar, AR è il Sole, femmina e maschio.
Giorgio, scusami. Leggi l'articolo dagli Etruschi che ti ho citato nel post precedente. Le diadi sono un discorso valido. Le divinità bisex non sono mie invenzioni. Inoltre, ho una valanga di passi, che a memoria non ricordo subito, tante sono, dove le traduzioni sbagliano perchè attribuiscono alla stessa divinità alcuni il sesso maschile altri il femminile. Sai che la lingua sumera non ha desinenze, come invece il latino; perciò gli autori devono dedurre il sesso dal contesto.
Ricordo adesso un nome:
Puoi ritrovarlo negli articoli che ho steso in Siagrio. Il DA DUE UNO non è solo diade, è anche bisessualità, in origine. Ringgren è un'altro autore che si è arrovellato senza sbocco per lui, ma con esiti positivi per me. Lo ritrovi in quegli articoli, che andrò a rivedere se ti interessano. Tu fai bene a non credere sulla parola, ma questo è uno dei fondamenti che ho trovato, a partire dagli elementi filtrati dai culti misterici!
Ne parliamo con calma.
giorgiol is offline  
Vecchio 17-01-2007, 06.16.36   #42
Carlo Forin
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-09-2005
Messaggi: 219
Riferimento: teonomasiologia

Sei stato velocissimo, Giorgio! ME TURAN mi era sfuggito nella cronaca.
Riguardo all'altra questione, della bisessualità e della diade, sono stato troppo veloce io a scrivere. Non ho tenuto presente il tuo punto di vista, della realtà degli uomini viventi come scopo della tua indagine, mentre il mio è il pensiero. E' chiaro che da questo punto di vista la questione non si pone neppure. Uomini e donne erano e tali siamo, anche se c'erano androgini e se oggi ci sono gli omosex.
A me, che studio AN TAR IS, premeva e preme rimuovere le fantasie che vedono dominanti il maschilismo o il femminilismo, come la faccenda della terra madre. Madre Terra è concetto molto recente, di due-tremila anni fa.
Concordiamo, dunque: DI A DE era il tema.
Carlo Forin is offline  
Vecchio 17-01-2007, 15.02.07   #43
Carlo Forin
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-09-2005
Messaggi: 219
Riferimento: teonomasiologia

Citazione:
Temennu, come tu scrivi, è l'espressione accadica conservata dal babilonese.
E' la pietra angolare dalla quale possiamo partire. All'archeologia del linguaggio interessa il significante di questa pietra. In greco è anche temen, ed era posta alla base della costruzione di un tempio. Rappresentava la 'prova' che il dio là si era manifestato-si manifestava.

Riflettiamo ancora su questa pietra e sul suo nome.
SYL BA LA è il modo sumero di scrivere [i]syllaba[i] latino. Che cosa si può osservare?: che BA LA vale 'laba'! Dunque SYL BA LA, 'il Sole va oltre', è un'espressione che va oltre il sumero ed entra nel latino solo ribaltata.
Così, allo stesso modo: BA AL > alba. La parola BA AL entra in 'alba' latina.
TE MEN NU = MEN TE + NU MEN continuando con la sillabazione di Temennu e con la retroversione.
E come si chiamava lo zodiaco?: IN NUM. Come leggerlo?: NUM IN NUM, ovvero numinum, degli dèi, dal momento che lo zodiaco babilonese-sumero è una sequenza di dèi. Oppure? LU HE, che fa leggere 'ce lo'.
Chiamo LCSS, Lettura Circolare della Scrittura Sumera questa strana cosa, determinata dall'archetipo diverso di riferimento, cioè da una forma mentis
DA DUE UNO. Comincio a leggere solo quando ho due pezzi: NU ME è l'Uno.
Carlo Forin is offline  
Vecchio 21-01-2007, 09.42.12   #44
Carlo Forin
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-09-2005
Messaggi: 219
Riferimento: teonomasiologia

Nisannu

Il ragionamento fatto con temennu, in riflessione sull’input di Giorgio, può essere rifatto su nisannu. Nisan è il mese della Pasqua ebraica.
Prendiamo input da Giovanni Schiaparelli (1834-1910), il grandissimo astronomo italiano, che ci scrive in
[QUOTE = Scritti sulla storia della astronomia antica, Milano, Mimesis, 1997: 56][/quote]
Nel quadro sottostante sono descritti in prima colonna i nomi dei mesi Sumeriani quali si usavano durante il regno di Sumer e di Accad (2500-2000) e forse anche prima.
NOMI NOMI NOMI NOMI
SUMERIANI ASSIRO-BABILONESI EBRAICI MODERNI
BAR-AZAG-GAR Nisannu Nisan Aprile
[quote]
C’è un salto tra nomi sumeri e nomi assiro-babilonesi determinato anche dal fatto che Schiaparelli trascura altri sinonimi ‘sumeriani’.
NIS sumero ha il numero 20. Ci ricorda Dio-Nis-U, Dioniso.
Viene ricordato come SIN, da SUEN, NANNA, la Luna da Castellino (:756-757), radice di sino, colloco, di SIN TE SYS, Sintesi. Colloco come men struo, colloco uomini, detto da Mena, dea del menstruo, latina
NIS AN è la Luna del Cielo in sumero, e la Pasqua ebraica si celebra il 14° dall’inizio del mese. SIN AN NA è il suo nome completo, notorio come IN ANNA. KAANNA viene letto Canaan, ed è la terra in cui Israele s’insediò.
Ad ANNU, anno, è premesso NIS = NI IS, negazione dell’Essere, simmetrico SIN = SI IN, inserimento dell’Essere; negazione dell’Essere in Anno, inserimento dell’Essere in Anno.
Nello zodiaco come catena di vita-morte anche Nisannu afferma e nega la possibilità dell’inserimento della vita dall’Essere nell’anno, l’unità temporale di questo mondo.
IS è IS TAR. IS è IS IDE. La vita.
Carlo Forin is offline  
Vecchio 21-01-2007, 20.19.11   #45
giorgiol
Ospite
 
Data registrazione: 15-12-2006
Messaggi: 9
Riferimento: teonomasiologia

[
Scusa Carlo,ma come succede spesso il messagio che ho mandato due giorni fa non e' arrivato,ti chiedo nuovamente se e' possibile avere lo scritto di Francesco Valori.

su nisannu ,volevo dirti che dioniso,secondo la tua ricostruzione sarebbe il dio della luna,quindi quello che e' giunto fino a noi e' un'errata interpretazione
o al tempo dei greci il significato era gia' completamente alterato?



QUOTE=Carlo Forin]Nisannu

Il ragionamento fatto con temennu, in riflessione sull’input di Giorgio, può essere rifatto su nisannu. Nisan è il mese della Pasqua ebraica.
Prendiamo input da Giovanni Schiaparelli (1834-1910), il grandissimo astronomo italiano, che ci scrive in

Nel quadro sottostante sono descritti in prima colonna i nomi dei mesi Sumeriani quali si usavano durante il regno di Sumer e di Accad (2500-2000) e forse anche prima.
NOMI NOMI NOMI NOMI
SUMERIANI ASSIRO-BABILONESI EBRAICI MODERNI
BAR-AZAG-GAR Nisannu Nisan Aprile
Citazione:
C’è un salto tra nomi sumeri e nomi assiro-babilonesi determinato anche dal fatto che Schiaparelli trascura altri sinonimi ‘sumeriani’.
NIS sumero ha il numero 20. Ci ricorda Dio-Nis-U, Dioniso.
Viene ricordato come SIN, da SUEN, NANNA, la Luna da Castellino (:756-757), radice di sino, colloco, di SIN TE SYS, Sintesi. Colloco come men struo, colloco uomini, detto da Mena, dea del menstruo, latina
NIS AN è la Luna del Cielo in sumero, e la Pasqua ebraica si celebra il 14° dall’inizio del mese. SIN AN NA è il suo nome completo, notorio come IN ANNA. KAANNA viene letto Canaan, ed è la terra in cui Israele s’insediò.
Ad ANNU, anno, è premesso NIS = NI IS, negazione dell’Essere, simmetrico SIN = SI IN, inserimento dell’Essere; negazione dell’Essere in Anno, inserimento dell’Essere in Anno.
Nello zodiaco come catena di vita-morte anche Nisannu afferma e nega la possibilità dell’inserimento della vita dall’Essere nell’anno, l’unità temporale di questo mondo.
IS è IS TAR. IS è IS IDE. La vita.
giorgiol is offline  
Vecchio 22-01-2007, 06.07.49   #46
Carlo Forin
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-09-2005
Messaggi: 219
Riferimento: teonomasiologia

[quote=giorgiol][
Scusa Carlo,ma come succede spesso il messagio che ho mandato due giorni fa non e' arrivato,ti chiedo nuovamente se e' possibile avere lo scritto di Francesco Valori.[quote]
L'ho qua davanti. L'ho chiesto a Casa Editrice Leo S. Olschki, Casella postale 66*50100 Firenze Italia, tel 0556530684, e-mail celso@olschli.it
Lares, rivista di studi demoetnoantropologici Anno LXV n.3 Luglio-Settembre 1999.
Citazione:
su nisannu ,volevo dirti che dioniso,secondo la tua ricostruzione sarebbe il dio della luna,quindi quello che e' giunto fino a noi e' un'errata interpretazione
o al tempo dei greci il significato era gia' completamente alterato?
No. Qua torniamo alla diade, al tema che ti avevo inquadrato per bisex. NIS 20 è il Sole e ZU EN 30 è la Luna. Si combinano continuamente in sumero, come AN TAR ISH. Sul piano astronomico l'anno lunare e l'anno solare coincidono circa ogni tre anni. Circa significa che la seconda volta deve accadere dopo sette anni, la quarta dopo dieci-undici, la quinta dopo 14 e quindici è di nuovo ISH TAR, metà di 30 di cui abbiamo detto. Tre per sette fa ventuno e venti è lì per quell'approssimazione di cui abbiamo detto.
In accado è ziqit, dove zi è la luna ed it è il sole. La q è quella unione-separazione, TAR. Diventa -que in latino la q sumera. Che è anche KU, battito che separa i due e li unisce. NUS KU è il figlio di EN LIL. nus in greco è mente, mente che distingue NUS KU. G NUS KU -latina gnosco, comincio ad apprendere, NUSKU con la lampada G mandato agli Inferi attraverso il buio per raccontare della rivolta degli dèi, Sole e Luna compresi -in sciopero- .
Carlo Forin is offline  
Vecchio 23-01-2007, 09.53.47   #47
Carlo Forin
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-09-2005
Messaggi: 219
Riferimento: teonomasiologia

Agli appassionati di archeologia prospetto la possibilità di entrare in un forum specifico che si addentri in una riflessione più specifica in
http://www.archeomedia.net/forum/pos...212&FORUM_ID=4
del sito www.archeomedia.it
Carlo Forin is offline  
Vecchio 24-01-2007, 07.10.25   #48
Carlo Forin
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-09-2005
Messaggi: 219
Riferimento: teonomasiologia

Segnalo che il sito che ospita i miei articoli da cinque anni ha finalmente aggiornato l'indice che riporta compattati tutti i pezzi editi in
http://www.siagrio.it/modules.php?op...article&sid=21
Ciò dà modo di leggere anche gli ultimi del 2006.
Carlo Forin is offline  
Vecchio 04-02-2007, 10.44.07   #49
Carlo Forin
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-09-2005
Messaggi: 219
Riferimento: teonomasiologia

Da oggi, 4.02.07, su www.siagrio.it /Antares, potete leggere BE, l'Essere.
Carlo Forin is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it