Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Storia
 Storia - Fatti e personaggi, passato e attualità.


Vecchio 11-06-2007, 17.28.19   #21
erasmo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-01-2007
Messaggi: 92
Riferimento: il medioevo nel nostro tempo

La Viandante
provo a ripetere per vedere se si può entrare nello specifico

1.Odifreddi prende il vangelo per analizzarlo, dici tu giustamente, ma io aggiungo che lo falsifica chiaramente
due esempi
A. " Beati i poveri in Spirito": è questa una beatitudine che nei secoli è stata capita in un modo assai lineare e chiaro, di una sublime levatura morale e spirituale.
Arriva Odifreddi e dice il contrario, basandosi su un dire locale.
Hai solo da prendere i commenti di Sant'Agostino o di Eckart o di Dupont o di Gandhi o di altri fuori dai nostri tempi, per capirne il vero senso.
Oppure basta prendere vocabolari seri come Treccani o anche altri, ove viene detto chiaramente che l'interpretazione come quella di Odifreddi è una erronea interpretazione ( anzi, Treccani parla di " volutamente erronea").
B. Dici tu, riecheggiando Odifreddi:" Lo stesso Paolo di Tarso dice che la verità è stoltezza"
Ma questo non è vero: Paolo fa tutto un articolato ragionamento che non capisco perchè Odifreddi non afferri.
Non parla della verità come tu affermi: parla semplicemente di Gesù crocifisso che per i greci è una stoltezza


2 Giustamente vedi in Blondet un Talebano ( e su questo concordo).
Purtroppo l'Odifreddi qualche volta va fuori dalle righe.Anche tu conosci i siti dove se ne parla e non sono pochi coloro che, anche stando dalla sua parte, l'ammettono tranquillamente.

si può continuare su altro
aspetto
ciao
erasmo is offline  
Vecchio 11-06-2007, 17.36.53   #22
erasmo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-01-2007
Messaggi: 92
Riferimento: il medioevo nel nostro tempo

Citazione:
Originalmente inviato da La_viandante



* il primo capitolo (e non la prefazione) si intitola Cristiani e cretini e non A cristiani e cretini

se tu guardi l'inizio del libro ai " Cristiani e cretini" a pag 9 non c'è scritto se è il primo capitolo o la prefazione o meglio la presentazione:
ugualmente nell'indice, dove questo capitolo è scritto leggermente staccato dai titoli degli altri capitoli
per questo io credevo e credo sia una specie di presentazione o introduzione

anche perchè il capitolo di pag 13 inizia con " La prima stazione della via crucis ...."

comunque non credo abbia così importanza
ciao
erasmo is offline  
Vecchio 26-06-2007, 12.23.58   #23
bisanzio
Ospite
 
Data registrazione: 25-06-2007
Messaggi: 25
Riferimento: il medioevo nel nostro tempo

osiamo chiamare questa epoca buia?
credo più sia un epoca di pessimismo e malessere..
e poi come avete detto voi il medioevo non è solo castelli e signorotti..
anzi il medioevo è ricco in se..
ha comunque aperto le porte al rinascimento..e bisognerebbe sfatare un pò il mito di epoca buia..richiamare il medioevo ad oggi è un pò banale..
certamente la storia si ripete..ma non credo il medioevo sia ora..
per lo meno in questo secolo.
siamo si in un secolo probabilmelmente paragonabile al III dell'impero romano. quando ancora le ricchezze riempivano le casse delle stato ma guerre interne ne avevano di gran lunga diminuito l'importantanza e la forza.
se adesso ci dichiariamo nel medioevo non sò come i nostri nonni potessero sentirsi ai loro tempi......
bisanzio is offline  
Vecchio 02-11-2007, 15.43.23   #24
erasmo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-01-2007
Messaggi: 92
Riferimento: il medioevo nel nostro tempo

Citazione:
Originalmente inviato da erasmo
La Viandante
provo a ripetere per vedere se si può entrare nello specifico

1.Odifreddi prende il vangelo per analizzarlo, dici tu giustamente, ma io aggiungo che lo falsifica chiaramente
due esempi
A. " Beati i poveri in Spirito": è questa una beatitudine che nei secoli è stata capita in un modo assai lineare e chiaro, di una sublime levatura morale e spirituale.
Arriva Odifreddi e dice il contrario, basandosi su un dire locale.
Hai solo da prendere i commenti di Sant'Agostino o di Eckart o di Dupont o di Gandhi o di altri fuori dai nostri tempi, per capirne il vero senso.
Oppure basta prendere vocabolari seri come Treccani o anche altri, ove viene detto chiaramente che l'interpretazione come quella di Odifreddi è una erronea interpretazione ( anzi, Treccani parla di " volutamente erronea").
B. Dici tu, riecheggiando Odifreddi:" Lo stesso Paolo di Tarso dice che la verità è stoltezza"
Ma questo non è vero: Paolo fa tutto un articolato ragionamento che non capisco perchè Odifreddi non afferri.
Non parla della verità come tu affermi: parla semplicemente di Gesù crocifisso che per i greci è una stoltezza


2 Giustamente vedi in Blondet un Talebano ( e su questo concordo).
Purtroppo l'Odifreddi qualche volta va fuori dalle righe.Anche tu conosci i siti dove se ne parla e non sono pochi coloro che, anche stando dalla sua parte, l'ammettono tranquillamente.

si può continuare su altro
aspetto
ciao


c.v.d
aspetto
ciao
erasmo is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it