Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Storia
 Storia - Fatti e personaggi, passato e attualità.
Vecchio 19-09-2006, 17.25.21   #1
masay
Ospite
 
Data registrazione: 30-08-2006
Messaggi: 23
Evangelisti

salve a tutti, come va?
io sto per realizzare il mio più grande sogno, me ne vado in africa finalmente!!!!!!!!!!!

ma questo non c'entra niente con questo forum, lo so. invece volevo chiedervi una piccola spiegazione se potete aiutarmi:
tempo fa conoscevo alcuni colleghi di lavoro, che facevano parte di una comunità di evangelisti. uno di loro mi prestò un libro, in cui l'autore, evangelista anche lui, affermava che durante i momenti di intensa preghiera lo spirito santo scendeva dentro di lui, permettendogli di parlare le antiche lingue del Cristo, e consentendogli di fare dei salti enormi, sicuramente non accessibili a nessun essere umano. il parlare lingue sconosciute è una cosa che fanno anche gli stessi evangelisti quando ricevono il battesimo ( cosa che loro fanno da adulti ), ma dopo non ne ricordano nulla, hanno solo la parola dei testimoni che presiedono alla cerimonia.
sinceramente rimasi molto sconcertata e non finii di leggere il testo, anzi, mi sembrava a mi sembra tuttora che la cosa abbia un che di.....demoniaco?
secondo voi?
masay is offline  
Vecchio 19-09-2006, 21.40.45   #2
Marynella
Ospite
 
Data registrazione: 08-08-2006
Messaggi: 35
Riferimento: Evangelisti

Io frequento una chiesa battista ma non ho mai assistito ad assurdita' simili.
Del resto alcuni cattolici affermano di credere alle madonne che piangono, alle apparizioni di santi qui e la' e quant'altro....l'esaltazione spirituale e' ovunque, il passo tra fede e superstizione e' breve...sopratutto nel cuore di persone che non vivono in maniera sensata ed equilibrata la propria spiritualita'.

So pero' che ci sono evangelici (gli evangelisti sono quelli che hanno scritto il vangelo) che cadono in trance quando pregano e fanno cose del genere...credo i metodisti ma potrei sbagliare.

In ogni caso la sobrieta' e la serieta' non sono "di serie" nell'essere umano...sono optional che solo la nostra volonta' ci spinge a desiderare ed acquisire spero che certe affermazioni esasperate, cosi' come quelle esasperate di tanti cattolici che poi si fanno fare le carte dalla maga sotto casa, non spengano il tuo interesse nei confronti della fede e di chi la fede la celebra con molta piu' serieta' e compostezza.

Tanti tanti tanti auguri per la tua partenza in Africa!
Marynella is offline  
Vecchio 25-11-2006, 23.02.17   #3
mathemathikos
Ospite abituale
 
Data registrazione: 25-11-2006
Messaggi: 43
Riferimento: Evangelisti

Ciao. Sono valdese (prima ero cattolico) e i cristiani ai quali tu fai riferimento sono definiti "pentecostali". Per loro, infatti, lo Spirito Santo agisce sugli uomini allo stesso modo in cui agì con i discepoli di Gesù a Pentecoste, cioé donando loro la conoscenza di varie lingue. Pur non avendo mai assistito ai culti degli evangelici pentecostali, so che il dono delle lingue è fondamentale per loro (se non parli lingue sconosciute, per virtù delo Spirito Santo, allora non sei un vero cristiano...) I Metodisti, i Valdesi, i Battisti, i Presbiteriani, i Luterani... insomma, i Protestanti "storici" (che si rifanno alle opere di Lutero, Zwingli e Calvino) sono caratterizzati per lo studio critico alla Bibbia, mentre altre denominazioni cristiane (soprattutto chiese libere e pentecostali) seguono l'interpretazione letterale della Bibbia.
mathemathikos is offline  
Vecchio 02-01-2007, 21.55.13   #4
anacleto
Ospite
 
Data registrazione: 27-12-2006
Messaggi: 10
Riferimento: Evangelisti

Esiste un passo del vangelo di marco che dice in sostanza così"
Giovanni disse a gesù abbiamo visto uno cacciare i demoni in tuo nome, glielo abbiamo proibito perchè non è dei nostri" e gesù gli risponde:" non lo proibite perchè chi agisce in mio nome mi ama"
(cito a memoria) in sostanza io credo che l'essenza del problema non è la scandalosa divisione dei cristiani(io sono cattolico praticante) anche se certamente dobbiamo impegnarci a superare le divisioni che sono storiche, millenarie, ambianteli ecc. Dobbiamo invece, secondo me, riconoscere che ogni persona arriva a conoscere dio da vie diverse, insolite, straordinarie, ciò che è importante è ad ogni modo riconoscere gesù come il centro della storia. A memoria cito ciò che lui dice: " non ci sarà perdono per chi calunnia lo spirito santo", se non apre cioè il suo animo al mistero divino.infatti se l'inferno esiste non è che dio sia un giustiziere è che molti di noi lo rifiutano e lo negano e pertanto calunniano lo spirito santo e si condannano. Ma io ho una speranza che l'inferno sia sempre stato chiuso.
anacleto is offline  
Vecchio 30-01-2007, 17.09.47   #5
erasmo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-01-2007
Messaggi: 92
Riferimento: Evangelisti

Citazione:
Originalmente inviato da masay
salve a tutti, come va?
io sto per realizzare il mio più grande sogno, me ne vado in africa finalmente!!!!!!!!!!!

ma questo non c'entra niente con questo forum, lo so. invece volevo chiedervi una piccola spiegazione se potete aiutarmi:
tempo fa conoscevo alcuni colleghi di lavoro, che facevano parte di una comunità di evangelisti. uno di loro mi prestò un libro, in cui l'autore, evangelista anche lui, affermava che durante i momenti di intensa preghiera lo spirito santo scendeva dentro di lui, permettendogli di parlare le antiche lingue del Cristo, e consentendogli di fare dei salti enormi, sicuramente non accessibili a nessun essere umano. il parlare lingue sconosciute è una cosa che fanno anche gli stessi evangelisti quando ricevono il battesimo ( cosa che loro fanno da adulti ), ma dopo non ne ricordano nulla, hanno solo la parola dei testimoni che presiedono alla cerimonia.
sinceramente rimasi molto sconcertata e non finii di leggere il testo, anzi, mi sembrava a mi sembra tuttora che la cosa abbia un che di.....demoniaco?
secondo voi?

masay
( ma vai in africa presso la tribù dei masay?)
rispetto a quanto dici sugli evangelici credo che ci sia poco da aggiungere a quanto ha accennato mathemathikos
il movimento dei pentecostali che era nullo cent'anni fa, ora conta ( pare ) più di 600 milioni di praticanti, tanto che qualcuno parla del più grande boom religioso di quest'ultimo secolo
e di pentecostali o meglio carismatici se ne trovano sparsi in parecchie denominazioni cristiane
tutto ebbe origine a lato delle chiese metodiste e battiste degli USA

in Italia ora si chiamano anche Assemblee di Dio e sono maggioritari rispetto alle tradizionali comunità protestanti: circa 120.000 e beneficiano dell'8 per mille

anche fra i cattolici ( sempre iniziando dagli USA) è iniziato il movimento dei carismatici, con i relativi carismi, il parlare in lingue e le guarigioni, con un continuo crescendo e fortunatamente anche con un po' di buon disordine che rimette un po' in discussione tante certezze tradizionali

è tutto bene? non so
parecchi lati oscuri ( anche nelle origine statunitensi) fanno pensare
attualmente ci sono anche conflitti fra le varie sigle di carismatici, ci sono con le chiese tradizionali: ognuno dice ( cristianamente ) tutto il male possibile degli altri
pazienza
ciao e auguri per l'avventura africana
erasmo
erasmo is offline  
Vecchio 20-08-2007, 18.37.31   #6
sberlinga
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 20-08-2007
Messaggi: 13
Riferimento: Evangelisti

attenzione a catalogare coloro che saranno salvati a dei movimenti religiosi. io sono cristiana evangelica e da sempre mi hanno insegnato che Dio guarda ai cuori, quindi si può essere ortodossi, cattolici, protestanti e così via, ma se nel tuo cuore non accetti Dio sarai lo stesso allontanato/a da Lui quando un giorno ritornerà su questa terra.
a proposito di demoni e azioni che possono sembrare maniache e cose del genere. tutte queste cose il diavolo le usa per attirare gente a sè ed allontanarle da Dio. essendo spesso fenomeni da baraccone la gente si sofferma solo su quello.
sberlinga is offline  
Vecchio 21-08-2007, 00.51.44   #7
ozner
novizio
 
L'avatar di ozner
 
Data registrazione: 10-10-2006
Messaggi: 371
Riferimento: Evangelisti

Citazione:
Originalmente inviato da masay
salve a tutti, come va?
io sto per realizzare il mio più grande sogno, me ne vado in africa finalmente!!!!!!!!!!!

ma questo non c'entra niente con questo forum, lo so. invece volevo chiedervi una piccola spiegazione se potete aiutarmi:
tempo fa conoscevo alcuni colleghi di lavoro, che facevano parte di una comunità di evangelisti. uno di loro mi prestò un libro, in cui l'autore, evangelista anche lui, affermava che durante i momenti di intensa preghiera lo spirito santo scendeva dentro di lui, permettendogli di parlare le antiche lingue del Cristo, e consentendogli di fare dei salti enormi, sicuramente non accessibili a nessun essere umano. il parlare lingue sconosciute è una cosa che fanno anche gli stessi evangelisti quando ricevono il battesimo ( cosa che loro fanno da adulti ), ma dopo non ne ricordano nulla, hanno solo la parola dei testimoni che presiedono alla cerimonia.
sinceramente rimasi molto sconcertata e non finii di leggere il testo, anzi, mi sembrava a mi sembra tuttora che la cosa abbia un che di.....demoniaco?
secondo voi?
Io credo che tu possa tranquillamente finire di leggere il libro, se non altro per sapere come finisce la storia, sempre che sia interessante.
Quello che dovresti fare invece, senza farti influenzare troppo dai tuoi colleghi, è verificare personalmente se quello che viene riportato nel libro corrisponda a verità.
Io personalmente una volta ero abbastanza curioso di cose del genere, ma poi di persona ho potuto appurare che, guarda caso, erano sempre gli aderenti o gli accompagnatori che sentivano e vedevano cose che io non riuscivo nè a vedere e nè a sentire.
Morale.
Se vuoi levarti i tuoi dubbi ,valli a verificare usando purezza di cuore come le colombe e accortezza di intelletto come i serpenti, questo credo sia l'antidoto giusto per qualsivoglia strumentalizzazione velenosa
Se poi è tutto vero: ben venga!
ozner
ozner is offline  
Vecchio 21-08-2007, 14.03.49   #8
spirito!libero
Ospite abituale
 
L'avatar di spirito!libero
 
Data registrazione: 08-11-2006
Messaggi: 1,334
Riferimento: Evangelisti

Ciao,

i cristiani a cui ti riferisci possono essere di due tipi: “pentecostali” o “carismatici” . Credono entrambi che su di loro scenda lo Spirito Santo dando loro il dono della xenoglossia, ovvero il poter parlare in lingue antiche senza averle mai studiate !

Tuttavia si potrebbe definire meglio il fenomeno con il termine glossolalia, ovvero il parlare in una lingua che SEMBRA antica e sconosciuta, ma che in realtà non è affatto una lingua. Si tratta di semplici suoni, sillabe, parole senza alcun senso il cui suono però ricorda vagamente una qualche lingua antica o lingua “biblica”.

Gli adepti di tali culti non fanno mai sentire le proprie esternazioni ad esperti di lingue antiche, ne tanto meno specificano quale sia la lingua con la quale l’adepto ha parlato !

Anzi, a dire il vero, cito a memoria, ricordo di aver letto che un qualche “esperto” ha assistito ad una cerimonia ove un fedele parlò in lingue e, sempre se la memoria non mi inganna, stabilì che ciò che il credente diceva non apparteneva ad alcuna lingua antica conosciuta.

Saluti
Andrea
spirito!libero is offline  
Vecchio 28-08-2007, 17.19.39   #9
cato27
.
 
Data registrazione: 27-08-2007
Messaggi: 14
Riferimento: Evangelisti

Citazione:
Originalmente inviato da spirito!libero
Ciao,

i cristiani a cui ti riferisci possono essere di due tipi: “pentecostali” o “carismatici” . Credono entrambi che su di loro scenda lo Spirito Santo dando loro il dono della xenoglossia, ovvero il poter parlare in lingue antiche senza averle mai studiate !

Tuttavia si potrebbe definire meglio il fenomeno con il termine glossolalia, ovvero il parlare in una lingua che SEMBRA antica e sconosciuta, ma che in realtà non è affatto una lingua. Si tratta di semplici suoni, sillabe, parole senza alcun senso il cui suono però ricorda vagamente una qualche lingua antica o lingua “biblica”.

Gli adepti di tali culti non fanno mai sentire le proprie esternazioni ad esperti di lingue antiche, ne tanto meno specificano quale sia la lingua con la quale l’adepto ha parlato !

Anzi, a dire il vero, cito a memoria, ricordo di aver letto che un qualche “esperto” ha assistito ad una cerimonia ove un fedele parlò in lingue e, sempre se la memoria non mi inganna, stabilì che ciò che il credente diceva non apparteneva ad alcuna lingua antica conosciuta.

Saluti
Andrea

45 millioni di Americani ,in maggioranza viventi nel sud degli USA,
sono Re-Born...Cristiani ...
Credono al secondo ritorno di Cristo .
Bisogna che Cristo al suo ritorno trovi Israele tale quale era .
Cioè la grande Israele Biblica.
Mandano soldi a Israele e incoraggiano gli israeliani di
massacrare i Palestinesi e scacciarli dalla loro terra.
Il trio che domina questa religione sono ..Graham,Faldwell e Robertson.
Crist al suo secondo ritorno ,convertirà gli ebrei al Cristianesimo.
cato27 is offline  
Vecchio 31-08-2007, 02.52.33   #10
cato27
.
 
Data registrazione: 27-08-2007
Messaggi: 14
Riferimento: Evangelisti

Citazione:
Originalmente inviato da cato27
45 millioni di Americani ,in maggioranza viventi nel sud degli USA,
sono Re-Born...Cristiani ...
Credono al secondo ritorno di Cristo .
Bisogna che Cristo al suo ritorno trovi Israele tale quale era .
Cioè la grande Israele Biblica.
Mandano soldi a Israele e incoraggiano gli israeliani di
massacrare i Palestinesi e scacciarli dalla loro terra.
Il trio che domina questa religione sono ..Graham,Faldwell e Robertson.
Crist al suo secondo ritorno ,convertirà gli ebrei al Cristianesimo.

Un articolo di Blondet su Robertson un miliardario predicatore evangelista.



Pat Robertson «profetizza» attentato
Maurizio Blondet
29/08/2007
Il miliardario telepredicatore Pat RobertsonSTATI UNITI - Ci sarà un enorme attentato in USA «verso la fine del 2007».
Anzi, sarà una strage inaudita (mass killing).
Lo ha assicurato Pat Robertson, il più celebre e ricco dei telepredicatori, già nel gennaio scorso: precisamente da Virginia Beach, durante il rito- show diffuso «The 700 Club», diffuso dalla sua grandiosa televisione privata, Christian Broadcasting Network, avidamente ascoltato da milioni di suoi fedeli «cristiani rinati». (1)
Sono in 63 milioni i sottoscrittori del suo network.
E’ stato Dio stesso a fare la catastrofica rivelazione a Pat Robertson durante un ritiro di preghiera, ha spiegato il tele-evangelista: «Il Signore non mi ha detto che sarà un fatto nucleare. Ma io credo sia qualcosa del genere».
La rivelazione divina al suo profeta preferito ha accennato infatti a qualcosa di tremendo che «coinvolgerà grandi città» colpendo «anche milioni di persone».
La divina rivelazione non si è fermata lì.
Dio ha spiegato a Pat Robertson che gli Stati Uniti fingono soltanto di essere «amici di Israele», ma in realtà la politica americana verso lo Stato ebraico spinge Israele al «suicidio nazionale».
Frase interessante, alla luce della nota posizione di Pat Robertson sul Medio Oriente: il ritorno degli ebrei in Terra Santa è il segno dell’imminente battaglia di Armageddon.
E dunque l’America ha il dovere spirituale di sostenere con ogni mezzo Israele, per trovarsi dalla parte giusta dell’ultimo scontro tra il Bene e il Male.
Per il suo sostegno alla politica di Eretz Israel (l’espansionismo sionista fino ai presunti confini biblici, dal Nilo all’Eufrate) Robertson ha ricevuto nel 2002 il premio «State of Israel Friendship» dalla Zionist Organization of America.



Robertson, che ha fama di tele-guaritore, suole da anni pronunciare profezie durante l’annuale trasmissione di «The 700 Club».
E i suoi adepti fanno notare che ha spesso azzeccato previsioni.
Nel gennaio 2004 ha previsto l’elezione di Bush, confermata nell’autunno.
Nel 2005 ha previsto la vittoria di Bush nel secondo termine.
Nel gennaio 2006 si produsse in una predizione «post factum»: rivelò che il colpo apoplettico che aveva stroncato Ariel Sharon era la punizione divina inflitta al capo sionista per aver ceduto ai palestinesi qualche metro di terra di Israel.
Ma ciò che rende agghiacciante la sua ultima profezia è il fatto che Pat Robertson è uno dei più influenti consiglieri intimi del presidente Bush, di cui conosce i segreti progetti e che influenza apertamente con il suo messianismo.
Del resto il telepredicatore - che nel 1988 tentò in proprio la scalata alla presidenza - manovra milioni di voti che porta al partito repubblicano; nessuno osa contestare le sue idee politiche, tanto più che sono rafforzate da doni soprannaturali.
E da immense ricchezze, estratte dalle tasche dei suoi volonterosi seguaci.
Ha fondato la International Family Entertainment (IFE), un vasto impero del divertimento spirituale che è quotato in Borsa e che nel ‘97 ha venduto alla Fox News per quasi due miliardi di dollari.
La Fox ha ribattezzato la grandiosa impresa Fox Kids Worldwide.
Pat Robertson è in ordine di grandezza il terzo diffusore televisivo via cavo in USA; possiede media in Asia, Africa e Gran Bretagna.
Ha stretto un’alleanza con la Bank of Scotland per fornire servizi finanziari in USA.
E’ un grande amico di numerosi petrolieri nonchè di Charls Taylor, il dittatore della Liberia, che ha spesso presentato nelle sue trasmissioni spirituali, e che l’ha ripagato concedendogli, per 8 milioni di dollari, una miniera d’oro liberiana.
Una flotta di aerei noleggiata dal profeta per portare aiuti alle vittime del genocidio del Ruanda tornava, come si è appurato, con carichi di diamanti liberiani.



Tutto ciò dimostra ovviamente che Pat Robertson gode della grazia di Dio, il quale - come credono i protestanti - si degna di favorire nel business i suoi eletti.
Ma la profezia dell’imminente «mass killing» può essergli venuta da un piano di onnipotenza alquanto più basso.
Si moltiplicano i segnali che Bush, isolato ma inconcusso nella sua fede apocalittica, stia ponendo le condizioni per un attacco aereo contro le installazioni nucleari iraniane, come gli chiede con insistenza la nota lobby.
Moltiplica le sue accuse a Teheran di armare i ribelli iracheni, e le relative provocazioni: da poco soldati americani hanno sequestrato una decina di individui iraniani in un albergo a Baghdad.
Bush ha definito la Guardia della Rivoluzione iraniana una organizzazione terroristica, il che lo autorizza, secondo la «national security policy» da lui stesso emanata, ad attaccare senza attendere l’assenso del Congresso.
Ma c’è un altro indizio più concreto.
Lo ha messo per iscritto Dan Plesch, celebre analista strategico e degli armamenti britannico, direttore del Centre for International Studies and Diplomacy alla Università di Londra, nonché consulente del Parlamento Europeo per gli Affari Esteri.
In un rapporto intitolato «Considering a war with Iran: a discussion paper on WMD in the Middle East», il dottor Plesch sosiene che gli USA hanno già messo a punto le loro forze aeree per un attacco di missili e bombardieri sull’Iran, e che possono lanciarlo entro poche ore dall’ordine ricevuto da Bush.
Inoltre, «Gli USA non stanno rendendo pubblica la portata della loro preparazione sì da dissuadere l’Iran, e ciò tende a rendere il conflitto più probabile». (2)
Anche Pat Buchanan è dell’opinione che l’attacco sia imminente: dopo aver elencato una quantità di indizi e segnali in questo senso, egli scrive: «George Bush e i suoi generali stanno preparando la motivazione per una nuova guerra, e non c’è segno di resistenza da parte del Congresso in vacanza né dai principali candidati presidenziali». (3)

Anzi, secondo Buchanan, il presidente Bush, proprio perché s’è chiuso in un angolo e in una via senza uscita, è «obbligato» ad escalare il disastroso conflitto iracheno estendendolo all’Iran.
Ecco le sue parole:
«I motivi cogenti per la guerra all’Iran sono insieme strategici e politici [dal punto di vista di Bush]. Israele ha il terrore che l’Iran metta fine al suo monopolio atomico in Medio Oriente e preme perché gli USA lo impediscano preventivamente con un attacco. Il ‘partito della guerra’ (i neocon) teme che l’Iran possa dotarsi di armi nucleari, ciò che restringerebbe la libertà d’azione americana nel Golfo e indurrebbe gli arabi a pensare che gli USA hanno fatto il loro tempo, e che non resta loro altra via che dotarsi essi stessi di armi atomiche o conciliarsi con l’Iran.
Quanto a Bush e Cheney, se lasciano la carica senza aver colpito i siti nucleari iraniani, e l’Iran si dota di arma atomica, la ‘dottrina Bush’ sarebbe stata sconfitta anche dagli ayatollah come lo è stata da Kim Jong-il [il dittatore nord-coreano]; e loro ci lascerebbero in eredità solo una guerra in Iraq che non può essere vinta. Bush rischia di essere deriso come un comandante in capo debole e indeciso…».
E per essere più preciso Buchanan aggiunge: «Chi sta spingendo per la guerra all’Iran è Israele e la sua lobby. E’ il vice presidente Cheney. E’ il senatore Joe Lieberman, che invoca da mesi attacchi aerei. E’ anche un ‘partito della guerra’ che ha di fronte la prospettiva d’essere accusato di aver gettato il Paese, con menzogne, in un conflitto non necessario, avendo per giunta assicurato il popolo americano che sarebbe stata una passeggiata». («A cakewalk», come definì Wolfowitz l’invasione dell’Iraq).



Insomma l’attacco all’Iran è imprescindibile, in quanto Bush e i suoi complici e caudatari vogliono in qualche modo salvarsi.
Come si vede anche Buchanan, benchè cattolico (per Pat Roberston dunque un seguace dell’Anticristo) è capace di fare profezie quasi come il telepredicatore miliardario.
E non è il solo. (4)

Maurizio Blondet
cato27 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it