Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Storia
 Storia - Fatti e personaggi, passato e attualità.


Vecchio 24-11-2007, 22.24.20   #1
Caesar
Combattente!
 
L'avatar di Caesar
 
Data registrazione: 12-05-2007
Messaggi: 83
La legione perduta arriva in Cina

Si sa che dopo la battaglia di Carre nel 57 a.C. in cui perse la vita il ricchissimo triumviro Crasso, una legione romana riuscì a sfuggire al massacro da parte dei parti, ma che non sia potuta tornare nel territorio della Repubblica e che quindi si sia diretta in tutt'altra direzione...
Un anno dopo nei confini settentrionali dell' antica Cina, vi arrivò un gruppo di guerrieri che usava combattere con gli scudi messi a squame di pesce; usavano armi mai viste e costruivano il campo in modo mai visto con palizzate e altri ostacoli. L'imperatore della Cina mandò contro di essi più volte eserciti molto numerosi, ma che sconfitti miseramente tornavano decimati. L'imperatore cinese decise allora di scendere a patti con questi guerrieri fenomenali, così essi ebbero un territorio tutto loro dove poterono darsi all'agricoltura e ad una vita serena purchè difendessero quel tratto di confine da nemici esterni.
In quel luogo fu fondata da loro una città che, tradotto il nome, potrebbe significare "nuova Roma".
Oggi li, i cinesi che vi vivono hanno caratteristiche del viso che ricordano quelle più occidentali.
Cosa ne pensate? Secondo voi è possibile che dei romani giungessero fino in Cina, se teniamo conto che a quell'epoca il confine cinese era molto più ad oriente quindi molto più lontano dall'Europa? In uno scontro tra romani e cinesi chi secondo voi avrebbe avuto la meglio?
Caesar is offline  
Vecchio 26-11-2007, 20.55.51   #2
justinian
Avanti è la vita
 
Data registrazione: 06-04-2006
Messaggi: 129
Riferimento: La legione perduta arriva in Cina

Citazione:
Originalmente inviato da Caesar
Si sa che dopo la battaglia di Carre nel 57 a.C. in cui perse la vita il ricchissimo triumviro Crasso, una legione romana riuscì a sfuggire al massacro da parte dei parti, ma che non sia potuta tornare nel territorio della Repubblica e che quindi si sia diretta in tutt'altra direzione...
Un anno dopo nei confini settentrionali dell' antica Cina, vi arrivò un gruppo di guerrieri che usava combattere con gli scudi messi a squame di pesce; usavano armi mai viste e costruivano il campo in modo mai visto con palizzate e altri ostacoli. L'imperatore della Cina mandò contro di essi più volte eserciti molto numerosi, ma che sconfitti miseramente tornavano decimati. L'imperatore cinese decise allora di scendere a patti con questi guerrieri fenomenali, così essi ebbero un territorio tutto loro dove poterono darsi all'agricoltura e ad una vita serena purchè difendessero quel tratto di confine da nemici esterni.
In quel luogo fu fondata da loro una città che, tradotto il nome, potrebbe significare "nuova Roma".
Oggi li, i cinesi che vi vivono hanno caratteristiche del viso che ricordano quelle più occidentali.
Cosa ne pensate? Secondo voi è possibile che dei romani giungessero fino in Cina, se teniamo conto che a quell'epoca il confine cinese era molto più ad oriente quindi molto più lontano dall'Europa? In uno scontro tra romani e cinesi chi secondo voi avrebbe avuto la meglio?

Onestamente credo che questa sia più una leggenda. Trovo infatti molto difficile che una legione sia riuscita a marciare per non so quanti kilometri in pieno territorio nemico prima (dei parti) e cmq ostile e impervio poi fino ad arrivare nell'impero cinese.

Per quanto rigurada una scontro credo che sarebbe finita "patti".

Sicuramente credo che la legione fosse il miglior strumento militare di tutti i tempi.

Nessun "esercito" come quello romano è riuscito a vincere così tanti nemici (a volte con strutture militare completamente opposti) in un periodo di tempo tanto lungo.

La forza della legione consisteva, credo, non tanto dalla struttura in se, ma dalla sua capacità di sapersi adattare a tutte le evenienze. La legione, infatti, ha preso il meglio di ogni popolo sconfitto creando così un esercito virtualemente invincibile. Le uniche sconfitte sono arrivate, infatti, più da errori di comando che da incapacità dello strumento militare in se.

L'unico altro apparta che penso che si possa paragonare alla legione per numero di nemici sconfitti è l'orda mongola cmq è inferiore perchè si colloca in un lasso di tempo più ristretto.

Però oltre a questo si deve considerare che dopo cesere, e ancor di più dopo traiano, roma non aveva più quella forza espnsionista in grado di conquistare grandi imperi e quindi sicuramente sarebbe stata di sconfiggere la cina in una battaglia ma non credo che sarebbe stata in crado di vincere una guerra definitiva.

Ciao
justinian is offline  
Vecchio 27-11-2007, 11.21.47   #3
andre2
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-11-2007
Messaggi: 258
Riferimento: La legione perduta arriva in Cina

Citazione:
Originalmente inviato da Caesar
Si sa che dopo la battaglia di Carre nel 57 a.C. in cui perse la vita il ricchissimo triumviro Crasso, una legione romana riuscì a sfuggire al massacro da parte dei parti, ma che non sia potuta tornare nel territorio della Repubblica e che quindi si sia diretta in tutt'altra direzione...
Un anno dopo nei confini settentrionali dell' antica Cina, vi arrivò un gruppo di guerrieri che usava combattere con gli scudi messi a squame di pesce; usavano armi mai viste e costruivano il campo in modo mai visto con palizzate e altri ostacoli. L'imperatore della Cina mandò contro di essi più volte eserciti molto numerosi, ma che sconfitti miseramente tornavano decimati. L'imperatore cinese decise allora di scendere a patti con questi guerrieri fenomenali, così essi ebbero un territorio tutto loro dove poterono darsi all'agricoltura e ad una vita serena purchè difendessero quel tratto di confine da nemici esterni.
In quel luogo fu fondata da loro una città che, tradotto il nome, potrebbe significare "nuova Roma".
Oggi li, i cinesi che vi vivono hanno caratteristiche del viso che ricordano quelle più occidentali.
Cosa ne pensate? Secondo voi è possibile che dei romani giungessero fino in Cina, se teniamo conto che a quell'epoca il confine cinese era molto più ad oriente quindi molto più lontano dall'Europa? In uno scontro tra romani e cinesi chi secondo voi avrebbe avuto la meglio?

da qualche parte avevo letto che erano quanto rimaneva dell'esercito sconfitto e venduti come schiavi dai parti.
sicuramente nel corpo a corpo e assedi la legione romana era quanto di più efficiente ci fosse nell'antichità, ma quando doveva confrontarsi con cavalleria armata di arco si sono visti i suoi limiti. prima in italia per opera della cavalleria numida di annibale. poi in questa battaglia di carre.
andre2 is offline  
Vecchio 27-11-2007, 16.44.05   #4
Caesar
Combattente!
 
L'avatar di Caesar
 
Data registrazione: 12-05-2007
Messaggi: 83
Riferimento: La legione perduta arriva in Cina

La legione non per forza doveva passare per il territorio dei Parti, poteva benissimo passare il Caucaso e poi dirigersi verso Nord e poi verso Est dato che a ovest si ritrovava le popolazioni germaniche.
In quel tempo Roma era ancora in espanzione, quindi aveva i migliori soldati ed era in piene forze. Le legioni non avevano particolari problemi con gli arcieri e le cavallerie poichè le tattiche militari quali la testuggine (per le frecce) e la moenia (per la cavalleria) erano efficacissime...
...potreste obbiettare che contro i parti fu proprio l'imboscata tesagli dagli arcieri a cammello e cavallo che li avevano massacrati, ma fu un caso isolato che poche volte si vide in tutta la storia di Roma, sempre per l'incompetenza dei generali.
Tenete conto che gli storici ritengono la legione la più potente macchina da combattimento dell'era antica che esistesse nel mondo... tuttavia è pensabile sempre un contrattempo, una migliore strategia o tattica al momento decisivo, oppure la conformazione del campo di battaglia.
Caesar is offline  
Vecchio 27-11-2007, 21.44.40   #5
justinian
Avanti è la vita
 
Data registrazione: 06-04-2006
Messaggi: 129
Riferimento: La legione perduta arriva in Cina

Citazione:
Originalmente inviato da Caesar
La legione non per forza doveva passare per il territorio dei Parti, poteva benissimo passare il Caucaso e poi dirigersi verso Nord e poi verso Est dato che a ovest si ritrovava le popolazioni germaniche.

Questo è vero però facendo questo percorso si doveva passare per un territorio inospitale e disabitato (oltre al fatto che così il percorso sarebbe stato molto più lungo).

Il problema quindi sarebbe stato trovare cibo, rifornimento e tutto quello che serve per vivere, muovere e combattere in quelle terre per 6000 persone cosa non da poco (senza considerare anche eventuali popolazioni ostili). La legione non era una tribù nomada, aveva bisogno cmq di un supporto logistico.

L'unico altro esempio (anche se al contrario), che io ricordi, sono la marcia dei 10000 di Senofonte nelle anabasi. Però anche in questo caso il percorso dei 10000 è stato passando per i territori dell'impero persiano e anche così hanno avuto molte difficoltà a trovare il necessario per sopravvivere.

Citazione:
Originalmente inviato da Caesar
In quel tempo Roma era ancora in espanzione, quindi aveva i migliori soldati ed era in piene forze. Le legioni non avevano particolari problemi con gli arcieri e le cavallerie poichè le tattiche militari quali la testuggine (per le frecce) e la moenia (per la cavalleria) erano efficacissime...
...potreste obbiettare che contro i parti fu proprio l'imboscata tesagli dagli arcieri a cammello e cavallo che li avevano massacrati, ma fu un caso isolato che poche volte si vide in tutta la storia di Roma, sempre per l'incompetenza dei generali.
Tenete conto che gli storici ritengono la legione la più potente macchina da combattimento dell'era antica che esistesse nel mondo... tuttavia è pensabile sempre un contrattempo, una migliore strategia o tattica al momento decisivo, oppure la conformazione del campo di battaglia.

Per quanti riguarda questo punto sono pienamente d'accordo con te. La legione sicuramente era la più potente macchina da guerra della antichità Del resto è anche vero che quasi tutte le sconfitte di roma sono dovute più per colpa dei comandanti che ad un fallimento della macchina militare in se.

ciao
justinian is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it