Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Storia
 Storia - Fatti e personaggi, passato e attualità.
Vecchio 15-05-2004, 16.20.53   #11
nemamiah
Utente bannato
 
Data registrazione: 03-11-2002
Messaggi: 601
Re: credi che...

Citazione:
Messaggio originale inviato da dawoR(k)
"Credi che se l'avvesse vinta l'Urss la guerra fredda si sarebbe comportata diversamente?"

boh ?
io mi attengo ai fatti
probabilmente la defunta URSS
si sarebbe comportata in linea
con le ideologie che la sostenevano
(ma nessuno può saperlo)
di certo c'è
che gli USA
non si stanno comportando
nel modo in cui
probabilmente il mondo intero
(me compreso)
si sarebbe da loro aspettato

<<<w.>>>
il resto è solo guerra...
ma forse con un altro presidente
magari non tenuto al guinzaglio
dalle lobby armaiole,petrolifere,estremo-cristiane
le cose andranno diversamente
- si spera


Se ti riferisci al tuo mondo,probabilmente è veramente molto picolo.
Oppure tu sei così grande da recepire tutti i messaggi della terra,per poter affermare che il mondo intero te compreso eccetera eccetera.

Tu come altri,pensano che se Clinton bombarda Bagdad,(solo perchè un aereo irakeno è uscito di un metro dallo spazio aereo consetito) sia meno lesivo se a bombardare sia un Bush repubblicano.
Il sistema americano e di tipo liberl-democratico al di là di chi va a governare,ed è sempre lo stesso da due secoli.Ci piaccia o meno,oggi gli americani hanno avuto ragione su altri sistemi,che hanno lasciato al loro crollo fame e miseria.

Tra l'altro Clinton,ritenuto amico della sinistra italiana,defini Walter Veltroni, D'Alema e compagni guitti!.
Il laburista (partito social liberale inglese) Tony Blair,presentato come alfiere dalla sinistra italica e come esempio per la mondializzazione dell' Ulivo ,non solo ha mai preso sul serio i sinistri italiani,ma non ha esistato ad allearsi con Berlusconi.
Ciò dovrebbe bastare a far capire come è facile prendere abbagli!

Solo gli indottrinati,pensano che hanno la verità in tasca e che basta essere appena un poco più a sinistra dell'altro, per giudicare questi più puliti e giusti.

Infatti sull'Urss che di crimini e aggressioni, ne conta più degli altri,ti poni delle riserve,dei dubbi giustificativi.
Ed in casi ecceziaonali,con enorme presunzione,afermate che ovunque nel mondo certe regole,certi regimi,non siano stati applicati bene,che solo i comunisti italiani solo quelli capaci ecc,senza mai chiedervi se il difetto è nella idiologia.
Mentre per gli altri,esistono solo sentenze e condanne.
Poi quando la logica è troppo logica,allora amate pescare,la frase "andate dietro ai giornali" (mi piacerebbe sapere dietro cosa vai tu,magari sviluppare su ciò un confronto).

Nella lista fatta hai eslusco i capitalisti-imperialisti-fascisti,ed altri "isti" a piacimento...


Il senso crintico,l'analisi obbiettiva,la si fà solo ed esclusivamnte al di là delle passioni ideologiche,le ideologie hanno alimentato odi e fanatismi.

Salux
PS
Domani è domenica,par che Dio abbia ordinato di risposarci
nemamiah is offline  
Vecchio 15-05-2004, 19.47.57   #12
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
Nemamiah !

Curati !

w.
dawoR(k) is offline  
Vecchio 16-05-2004, 10.48.47   #13
Lachesis
muta-muta
 
L'avatar di Lachesis
 
Data registrazione: 27-04-2004
Messaggi: 119
Dawor... perchè dici "curati" a chi non la pensa come te??
sei sempre convinto che il pensiero degli altri, se non è uguale al tuo, non habbia nessun valore ?? E' la stessa posizione assunta dai governanti russi nei confronti dei loro dissidenti... quanti sono stati gli intellettuali russi che sono finiti in manicomi per aver manifestato il loro pensiero ??? Possiamo rimproverare agli americani una condotta troppo aggressiva (economicamente, miltarmente..) è la stessa che voleva proporre la URSS.. dove succhiava il sangue agli stati amici.. e in cambio dava... armi!! Io per lavoro sono stato molto nei paesi dell'est ( Polonia, Jugoslavia, Repubblica Ceca e Russia) e so bene come vive la gente in quei paradisi. Se tu vai nelle periferie delle grandi città russe (Mosca. Volgograd, Krasnodar....) vedi grandi quartieri e si chiamano " Quartiere Jugoslavo; quartiere bulgaro; quartiere rumeno.. eccetera.." questi quartieri sono degli anni '70, pieno splendore della russia. quartieri costruiti da slavi, bulgari, rumeni... e la russia pagava con armi e "protezione" i rispettivi governi. Però sono sempre gli americani quelli che violentano le libertà !!!! E non parliamo dell'invasione Ungherese o della Cecoslovacchia o più recentemente il tentativo di invasione dell'Afganistan..... come vedi lo spirito conquistatore non è una prerogativa solo americana. E se l'Europa è "soggiogata" all' america (come viene sempre sbandierato) il giogo che l'america ci impone è molto ma molto più leggero di quanto è stato imposto dalla russia ai suoi satelliti. Comunque io consiglio ai cultori della libertà "alternativa" di andar a visitare la russia o i paesi "amici" e parlar con la gente ( no andar a vedere le bellezze artistiche o naturali o cercar le grazie femminili) e lasciarli parlare ... si faranno un'idea della libertà che regnava nei paesi comunisti... e questa non è propaganda è un obbligo per chi insegue la libertà !!
Si accorgeranno che la miseria economica è la miseria minore... quello che impressione maggiormente è l'apatia della gente è l'incapacità di poter far qualcosa autonomamente perchè abituarti a "ricevere istruzioni dall'alto" anche per le necessità di tutti giorni.... Nella Repubblica Ceca ho conosciuto un Italiano ( un livornese) che si era trasferito come tecnico del vetro ( zona boemia) di fede comunista, convinto dalla sua sezione di Livorno e speranzoso di poter vivere l'esperienza del "paradiso comunista" e mi ha raccontato che la realtà che ha trovato era tutta diversa da quanto propagandato nella sede di livorno, le privazioni, e la mancanza di libertà erano divenuti insopportabili; si è sposato con una donna ceca, aveva 2 figlie e mi ha detto " " Non ritorno in Italia perchè mi sembrerebbe di tradire il mio ideale, anche se il mio ideale mi ha procurato solo sofferenza.. ormai sono vecchio finirò la mia vita qui però voglio che le mie figlie escano da questo paese per non dover passare quello che ho passato io" Ecco, se questa è l'immagine di una democrazia, io preferisco la dittatura americana.

ciao
Lachesis is offline  
Vecchio 16-05-2004, 12.55.59   #14
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
Smile

non ci crederai
...ma ho detto "curati"
proprio per scatenare
parole come le tue
comunque
le macabre tinte
con le quali dipingi
la gente dei paesi ex-comunisti
in ciò che è la mia personale esperienza
non trova alcun riscontro oggettivo
che poi ci sia un'apatia generale
che pervade un pò
tutte le popolazioni del mondo
è un'altra storia


w. (sperimentando...)

forse
il destinatario del mio "curati"
ne avrà capito il tono scherzoso
quasi bonario
visto il gran sorriso allegato
o almeno lo spero
..poi le idee sono idee

Ultima modifica di dawoR(k) : 16-05-2004 alle ore 13.08.18.
dawoR(k) is offline  
Vecchio 16-05-2004, 14.27.39   #15
nemamiah
Utente bannato
 
Data registrazione: 03-11-2002
Messaggi: 601
Re: Nemamiah !

Citazione:
Messaggio originale inviato da dawoR(k)
Curati !

w.

Ti ho ignorato per lungo tempo,perchè in passato hai mostrato intolleranza.
Adesso ho buoni motivi per rimproverare a me stesso, che non valgono i ripensamenti con gli immaturi e gli idioti confezionati e garantiti,come te!



--
nemamiah is offline  
Vecchio 16-05-2004, 16.49.49   #16
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
sì,sì...

però intanto
vedi di andare
da uno bravo

tsh...
intollerante a me
- ma vedi questo...

w.

volete tornare
a parlare di cose sensate
o continuiamo così ?
dawoR(k) is offline  
Vecchio 17-05-2004, 09.41.42   #17
Lachesis
muta-muta
 
L'avatar di Lachesis
 
Data registrazione: 27-04-2004
Messaggi: 119
dawor... mi piacerebbe sapere quali sono state le tue esperienze nei paesi ex sovietici e dintorni... se tu vai come turista non puoi capire la vera vita della gente..., io per motivi di lavoro ho passato complessivamente più di 4 mesi in questi paesi e a parte l'odio comune che hanno verso i russi, in comune con quest'ultimi c'è l'apatia che non è dovuta alla povertà, perchè tambien sono poveri i paesi del cento/sudamerica od orientali ( Tailandia., Indonesia ...)ma non hanno la tristezza che trovi li. pertanto ti sarei grato di raccontarmi la tua esperienza per vedere dove io ho esagerato... te ne posso raccontare più di uno dei fatti che confermano lo stato di tristezza che accompagna quelle popolazioni....
Lachesis is offline  
Vecchio 17-05-2004, 10.06.42   #18
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
io

per motivi di...
diciamo pure "lavoro"
ho frequentato
fino a prima della caduta del muro
turchia,bulgaria,romania,unghe ria
e jugoslavia
in modo costante e assiduo
macinando migliaia di km
con la mia porsche bianca
e mai da ricco turista
ma sempre da tovaris
ritrovandomi ospitato da
stupende famiglie
dove la realtà della vita
non erano articoli di giornale
ma una quotidianità
permeata dagli stessi affanni
che puoi ritrovare
in una tipica famiglia italiana
le stesse aspettative,speranze
ma ciò che mi ha colpito
più d'ogni altra cosa
spingendomi sempre a far ritorno
in quei villaggi sperduti
è stata la grande umanità
la forza interiore
come quando un contadino della vojvodina
(poi morto nella guerra
che io ho combattutto dall'altra parte)
mi ha confidato semplicemente
"noi serbi non ci preoccupiamo di nulla
...finchè abbiamo patate - abbiamo tutto)
e ne avrei di cose da raccontare
(forse un giorno,quando sarò VECCHIO
scriverò un libro delle mie avventure
passate fra tombaroli turchi
e fascisti di timisoara)
e non capisco davvero
che cosa intendi
quando parli della "tristezza"
di quelle popolazioni ?
non lo so,forse nelle città
ma quella è una tristezza
comune a tutte le città del mondo
perchè nei villaggi bulgari o serbi
si trova quasi ogni giorno
il motivo per festeggiare qualcosa,ah
mi commuovo al solo pensiero
delle nottate passate
nei casoni di paglia sul danubio
bevendo e mangiando la corba
non lo so di che parli
quando parli di tristezza
o forse
ti riferisci allo stato attuale
generato dall'incertezza economica
del libero mercato ?
in questo caso
non saprei cosa dirti
perchè al momento
faccio qualche puntata
solo in slovenia e croazia
vedendoci gente
che anche sul piano economico
sta messa molto meglio di noi
e con maggiori prospettive
per il futuro

<<<w.>>>
dawoR(k) is offline  
Vecchio 17-05-2004, 16.19.41   #19
nemamiah
Utente bannato
 
Data registrazione: 03-11-2002
Messaggi: 601
Citazione:
Messaggio originale inviato da Lachesis
dawor... mi piacerebbe sapere quali sono state le tue esperienze nei paesi ex sovietici e dintorni... se tu vai come turista non puoi capire la vera vita della gente..., io per motivi di lavoro ho passato complessivamente più di 4 mesi in questi paesi e a parte l'odio comune che hanno verso i russi, in comune con quest'ultimi c'è l'apatia che non è dovuta alla povertà, perchè tambien sono poveri i paesi del cento/sudamerica od orientali ( Tailandia., Indonesia ...)ma non hanno la tristezza che trovi li. pertanto ti sarei grato di raccontarmi la tua esperienza per vedere dove io ho esagerato... te ne posso raccontare più di uno dei fatti che confermano lo stato di tristezza che accompagna quelle popolazioni....


Monseur Vladimiro Lenin aveva 7 Rolls.Gli altri cittadini al massimo potevano possedere una bicicletta.
Questa era l'uguaglianza!

Nel l'ex Urss,gli straordinari (obbligatori) venivano pagati con l'esposizione di una foto all'ingresso della fabbrica,con la dicitura "lavoratore emerito",le fabbriche,come è noto, erano tutte dello stato....questo è il modello di Stato di certi fanatici,uno Stato che per autorità sfutta i lavoratori!

A Varna come a Burgas sul mar nero (Bulgaria),i magnati del partito,possedevano ville da fare invidia ai divi di Hollywood!
Nulla di strano,se si fosse trattato di magnati liberisti,ma qui si parla di teorici comunisti.Questa era la coerenza!

Se uno dei capi desiderava una donna ,non aveva importanza se fosse sposata o meno e se consenziente o no,se la prendeva e basta! Se opponeva resistenza,spariva il marito o un parente.E se il marito o il parete,reagiva,finiva al muro! Questo era l'amore per il popolo!

I ragazzi,come le ragazze del liceo,nel corso dell'anno scolastico,partecipavano a campi militari,come se fosse una colonia.I giovani veniva addestrati alla guerra sin dal liceo.Questi sarebbero i pacifisti!

Tutti avevano diritto a due paia di scarpe,fabbricate dalle industrie statali,modelli osceni,un paio estivo ed uno invernale.
Tutti uguali,non nel benessere,ma nella miseria!

Povertà e miseria diffusa,arroganza criminale prima di ogni altra cosa,da parte dei capi del regime!

Un signore,brutalmente assassinato dal popolo,che di professione faceva il dittatore della Romania,possedeva palazzi e richezze da far invidia al signor Saddam da Bagdad,solo che il dittatore rumeno,avava la mania dell'eterna giovinezza,faceva salassare bambini di massimo 4 anni,per farsi trasfusioni di plasma "giovane"....
Questi i maestri del diritto dei cittadini!

Di queste,poche, ed altre (migliaia) di inumane e abberranti storie,chi ha fette spesse di salame sugli occhi,e la mente condizionata dagli indottrinamenti,non le vedrà e si rifiuterà sempre di ficcarsele nella zucca vuota.

Salux

nemamiah is offline  
Vecchio 17-05-2004, 18.35.44   #20
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
hai dimenticato di dire

che nei paesi comunisti
si mangiavano i bambini
cosa che ovviamente posso confermare
avendo partecipato personalmente
a quei ricchi banchetti

<<<w.>>>

mi sa che le fette di salame
ti si sono incollate agli occhi...
dawoR(k) is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it